Chirurgia Estetica - Frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi e frasi celebri sulla chirurgia estetica (o chirurgia plastica), branca della chirurgia che si occupa del rimodellamento del corpo e del viso. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul lifting, i chirurghi, le rughe, il seno e la cellulite.
Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno.
(Alessandro Bergonzoni)
Chirurgia estetica
© Aforismario

La chirurgia estetica è nata, oltre che sul naso, proprio sul seno. E allora lo si riduce, lo si amplia un poco, lo si tonifica con inserimenti di materiali che però sono freddi e rendono al tatto una forma mezza calda e mezza gelida: un disastro mostruoso.
Vittorino Andreoli, L'uomo di superficie, 2012

Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno. 
Alessandro Bergonzoni [1]

Le donne negli anni Novanta dovrebbero portare appesi al collo cartelli con la scritta “In ristrutturazione”, oppure “Scusate il disagio. Stiamo lavorando per voi”. Per restare giovani, si fanno risucchiare il grasso dalle cosce e dalle braccia, si fanno togliere le occhiaie, tirare su il mento, stirare la pancia e ridurre o aumentare il seno (dipende se riescono o meno a vedere il piatto quando si siedono a mangiare).
Erma Bombeck, Cos'hanno in comune serpenti e iene con i tuoi migliori amici, 1995

I prodigi della chirurgia estetica venivano in genere utilizzati per rendere belle le persone; ma un osservatore attento avrebbe capito che il bisturi era stato usato anche su quei volti, per togliervi ogni traccia di individualità.
Marion Zimmer Bradley, Il ribelle di Thendara, 1971

Le donne vivono di chirurgia plastica. Vi giuro. Una sera sono uscito con una ragazza che aveva la bocca rifatta, il naso rifatto, gli zigomi rifatti, le tette rifatte e il culo rifatto. Dopo un po' che conversavamo m'ha detto: «Tu non sei sincero». «Io non sono sincero? Tu sei così tanto finta che sotto l'ascella c'hai scritto MADE IN CHINA!
Dario Cassini, In caso d’amore scappa, 2011

La chirurgia estetica si è dimostrata utile anche per gli uomini. Specialmente i chirurghi.
Guido Clericetti, Clericettario, 1993

La chirurgia non è così facile come può apparire... Diamine! Fai l'incisione, tagli l'arteria sbagliata, ti fai prendere dal panico, crolli singhiozzante in un angolo... e dopo tutto questo ti lavi e controlli la lista per sapere chi devi ammazzare dopo pranzo. È massacrante. 
Dr. Cox (John C. McGinley), in Scrubs - Medici ai primi ferri, 2001/10

Dobbiamo tutti arrangiarci con quello di cui Dio ci ha fornito, a meno che non ti bussi alla porta lo staff al completo di chirurgia plastica.
Dr. Cox (John C. McGinley), in Scrubs - Medici ai primi ferri, 2001/10

– Sono rare le cose che vale la pena di rifare.
– Dici così perché non sei un chirurgo plastico!
Ellekappa (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il seno, oggi molte donne agé, grazie alle meraviglie della chirurgia estetica, se lo fanno rifare, sodo, liscio, contenuto, squisitamente modellato. L'effetto è ripugnante. Questo seno bizzarramente adolescente sul corpo di una donna nei suoi last fourthy o più che cinquantenne lo fa apparire devastato quando magari è semplicemente maturo o appetitosamente appesantito, mentre lo stesso seno risulta falso, posticcio, una protesi che si ha ribrezzo a toccare.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

La faccia della persona matura è un atto di verità, mentre la maschera dietro cui si nasconde un volto trattato con la chirurgia è una falsificazione che lascia trasparire l'insicurezza di chi non ha il coraggio di esporsi alla vista con la propria faccia. 
Umberto Galimberti, su L'espresso, 2007

"Onora la faccia del vecchio," è scritto nel Levitico (19, 32), perché la faccia è il primo segnale da cui prende le mosse l'etica di una società. E a quale etica si ispira l'Occidente se la faccia che invecchia è modificata chirurgicamente, nascosta dalla cosmesi e il carattere è sepolto sotto una falsificazione?
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Che cosa si nasconde dietro il culto del corpo e dell'eterna giovinezza che interpreta ogni segno di declino, se non come l'anticamera dell'esclusione sociale, certo come l'avvisaglia di un possibile e progressivo disinteresse da parte degli altri nei nostri confronti? Quel che si nasconde è l'idea malata che la nostra cultura si è fatta della vecchiaia, come di un tempo inutile che ha nella morte il suo fine, in attesa del quale, grazie alla chirurgia e alla cosmesi, sopravvive tutta quella schiera di "mummie animate", come le chiama Hillman, di "paradossi sospesi" in quella zona crepuscolare in cui non si riesce a reperire altro senso se non l'attesa della morte.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Centro Chirurgia Plastica. Correggiamo gli errori di Dio.
Matt Groening, I Simpson, 1989/...

La donna è come un condominio. Ogni tanto bisogna rifarle la facciata.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Io quasi quasi mi faccio liposucchiare. Qui sui fianchi. Chissà cosa non viene fuori. Minimo minimo tre crème brulé, otto porzioni di tiramisù e una faraona con noci intera. Per coscia ovviamente.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Sappiamo tutti che in questi ultimi anni va molto di moda la chirurgia estetica. Vi fanno ricorso un po’ tutti, tranne me e, infatti, si vede.
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

Il nostro caro amico silicone è un po’ come il parmigiano: sta bene su tutto.
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

È inutile dire che noi donne ci rifacciamo per piacere di più a noi stesse. Non è vero. Noi per piacere di più a noi stesse ci facciamo la carbonara, ci mangiamo dei gelati che ci cola tutto il pistacchio fin sotto il gomito...
Luciana Littizzetto, Che Litti che Fazio, 2007

Trovo che sia un bel pensiero quello di regalare un piccolo intervento di chirurgia estetica perché è come dire: “Amore, ti penso tanto e penso che fai schifo, cioè sei tutta da rifare, ti do un chilo di silicone, fanne quello che vuoi”.
Luciana Littizzetto, Che Litti che Fazio, 2007

La chirurgia plastica è già poco sopportabile se viene fatta dalle donne, dagli uomini meno che mai. Diventa insostenibile. Non più credibile. Perché se corri dietro così tanto al tuo corpo, vuol dire che sei insoddisfatto, che non stai bene e non ti accetti.
Luciana Littizzetto e Franca Valeri, L’educazione delle fanciulle, 2011

La chirurgia estetica certe volte ti cambia davvero tanto i connotati. Sei un’altra faccia. Quindi devi prima accettarti tu con un’altra faccia e poi farti accettare dagli altri. Però ci sono casi in cui aiuta. Se hai gli occhi storti o le orecchie a sventola, per esempio, difetti che non dipendono dall'invecchiamento ma da una falla di fabbrica. [...] Ma nei casi normali, per chi e per cosa vuoi sembrare più giovane? Forse per morire più tardi possibile. Ma tanto la morte non la freghi mica, neanche col botulino.
Luciana Littizzetto e Franca Valeri, L’educazione delle fanciulle, 2011

La sanità è malata e io ne so qualcosa. Il mese scorso ho portato mia figlia in ospedale e al termine dell’intervento ho chiesto al professore: «Come è andata l’operazione?» Lui allora mi ha guardato e mi ha detto: «Operazione? Ma come, non era un’autopsia?»
Daniele Luttazzi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un tempo avevamo l'elisir di giovinezza, oggi la chirurgia plastica. Come dire che l'uomo è sempre all'inseguimento di sogni regolarmente fallimentari.
Paolo Manetti, I taccuini di Ulisse, 2009

Vivremo in un mondo di statuette di Capodimonte. Tutte ugualmente lucide, uniformi, con proporzioni e sproporzioni ripetute in serie. La chirurgia estetica e i suoi miracoli sono a disposizione per far diventare tutti un po' più uguali tra loro.
Mina, su La Stampa, 2009

La donna siliconata È tutta farcita di liquidi plastici: labbra, tette... praticamente è un bignè: attento a non premerla troppo, ne schizzerebbe fuori la crema. Puoi fartela alla coque o in camicia, così ti resta cruda nel tuorlo. Se le togli la camicia, ricordati sempre di maneggiarla con cura.
Gianni Monduzzi, Della donna non si butta via niente, 1994

Una persona «liftata» è subito riconoscibile per l’aria ridente: con la faccia stirata, le manca materialmente la pelle per imbronciarsi.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Ore in palestra e diete da fame: questo esige il corpo dei VIP. Per non parlare della chirurgia plastica. Lifting, liposuzione, trapianto di capelli, farciture periodiche di tette al silicone: interventi di routine, ma che richiedono ogni volta pericolose anestesie. Di tutto questo lavorio, di queste improbe fatiche non rimane traccia, quando il VIP si presenta in società. Dal suo corpo martirizzato si sprigiona un alone di sicurezza, di energia vitale; negli occhi s’intravede la scia luminosa della Vittoria. È l’aura VIP, che desta la nostra invidia e allo stesso tempo c’inebria. Si direbbe che tutto sia stato ottenuto con facilità, come per grazia infusa; invece è frutto di trattamenti dolorosi, che noi FLOP non avremmo il coraggio di affrontare.
Gianni Monduzzi, Falliti e contenti, 2013

Che progressione esplosiva! / Prima. / Seconda. / Terza. / Quarta. / Quinta… / Quanto caz** hai speso in silicone?
Flavio Oreglio, Poesie catartiche, 2003

Quante cose sbagliate... / il pelo sullo stomaco... / la faccia come il culo... / E ti sei lasciata mettere i piedi in testa... / Te l'avevo detto che quel chirurgo estetico era un coglione!
Flavio Oreglio, Poesie catartiche, 2003

Ho prestato a un mio amico 8.000$ per una chirurgia plastica e ora non so che aspetto abbia.
Emo Philips [1]

Le quarantenni, dal chirurgo estetico; i quarantenni, con le ventenni.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Per contrastare l’età che avanza va dal chirurgo plastico; per non rimpiangerla, va con l’amante.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Risparmia sui costi di labioplastica dal chirurgo estetico lasciando che gli uomini pendano dalle sue labbra.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Una ragazza acqua e silicone.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Mia moglie ha appena subito un'operazione di chirurgia plastica. Le ho tagliato in due le carte di credito. 
Henny Youngman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È la fiera dell'ipocrisia. La società contemporanea censura la morte e cela la vecchiaia con la cosmesi e la chirurgia estetica.
Luca Zaia, Adottare la terra (per non morire di fame), 2010

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: LiftingChirurgia e ChirurghiRughe - Cellulite - Seno

Nessun commento: