Risentimento - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul risentimento e il risentirsi, stato d’animo di chi è irritato contro qualcuno a causa di un comportamento ritenuto ingiusto o offensivo.
Secondo la definizione di Umberto Galimberti, il risentimento è costituito da "avversione e odio per tutto ciò che non si può essere ο non si può avere. Per la sua connessione a un profondo senso di impotenza che vanifica ogni possibilità di ritorsione, il risentimento non riesce a tradursi in vendetta, ma può creare [...] valori individuali e collettivi in cui si esprime la vendetta immaginaria dei risentiti".
Nella "morale del risentimento" teorizzata da Nietzsche: "la rivolta degli schiavi ha inizio da quando il ressentiment diventa esso stesso creatore e genera valori; il ressentiment di quei tali esseri a cui la vera reazione, quella dell'azione, è negata e che si consolano soltanto attraverso una vendetta immaginaria. Mentre ogni morale aristocratica germoglia da un trionfante sì pronunciato a sé stessi, la morale degli schiavi [...] ha bisogno, per esprimerci in termini psicologici, di stimoli esterni per potere in generale agire − la sua azione è fondamentalmente una reazione". [Genealogia della morale, 1887].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul rancore, l'astio e il livore.
La solitudine è il teatro dei risentimenti.
Cheyenne (Sean Penn), in This Must Be the Place, 2011
Risentimento
© Aforismario

Senza il perdono, la vita è governata da un percorso senza fine di risentimento e di vendetta.
Roberto Assagioli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il risentimento implacabile getta un'ombra sul carattere di una persona.
[Implacable resentment is a shade in a character].
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

Non sono capace di dimenticare presto, come dovrei, le follie e i vizi degli altri, e nemmeno le offese fatte a me stesso. I miei sentimenti non ubbidiscono a ogni tentativo di suscitarli. Ho un carattere che si potrebbe definire risentito. E la mia stima, una volta persa, è persa per sempre.
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

La solitudine è il teatro dei risentimenti. 
Cheyenne (Sean Penn), in Paolo Sorrentino, This Must Be the Place, 2011 

Trattare con uomini e donne comuni è assai difficile. Se li lasci avvicinare si dimostrano irrispettosi nei tuoi confronti, se invece li allontani dimostrano risentimento.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Vivere nella povertà senza nessun risentimento, ecco ciò che è difficile; al confronto, essere ricchi senza arroganza non costa niente.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Un giorno si constaterà che i meriti del risentimento non sono pochi. Senza di esso non avremmo avuto né la rivoluzione francese né i vari nazionalismi né la parte migliore della Divina Commedia.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Anche nel mondo piú perfetto, non riusciremo a evitare le ineguaglianze, ma possiamo e dobbiamo evitare la lotta e il rancore.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Uno stile di comportamento comune è quello passivo-aggressivo, generalmente tipico di una persona taciturna ed esteriormente non assertiva, che però nutre un forte risentimento nei propri pensieri e nelle proprie convinzioni.
Edoardo Giusti e Alberta Testi, L'assertività, 2006

Gli uomini imperturbabili hanno ben poco di umano. E questo difetto non proviene sempre da indolenza, ma spesse volte ne è causa l'incapacità. Un risentimento a tempo e luogo è un atto che dà personalità.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

I datori di lavoro che conoscono la natura umana motivano i dipendenti non con le critiche, ma con suggerimenti costruttivi. Lo stesso vale per i genitori coi figli. Le critiche radicano la paura, o il risentimento, nel cuore dell'uomo, non favoriranno mai l'amore e l'affetto.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Dite di una donna che essa è cattiva, bisbetica, bizzarra, stordita; che essa inganna suo marito e anche il suo amante, – ma giungete che essa è molto bella, – e siate fin dapprima certo che il risentimento che essa vi dimostrerà sarà un risentimento di convenienza. – Cercate di offenderla realmente; dite che essa è dolce e buona, riguardosa, sensata, e che compie colla migliore grazia tutti i suoi doveri, – ma aggiungete che essa è brutta – e vedrete allora che cosa significa un vero risentimento.
Alphonse Karr, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È ugualmente difficile soffocare agli inizi il risentimento per le offese e serbarlo dopo un certo numero di anni.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La maggior parte degli uomini passa dall'ira all'ingiuria. Alcuni si comportano altrimenti: offendono e poi si arrabbiano; la sorpresa che un simile comportamento ingenera in noi è tale da non lasciare spazio al risentimento.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Ricambia il risentimento con la virtù.
Lao Tzu, Tao Te Ching, ca. V sec. a.e.c.

Superati i novanta, si invecchia in maniera diversa a quanto avviene dopo i cinquanta o i sessanta anni. Si invecchia senza risentimento. 
Sándor Márai, Le braci, 1942

Liberare l'anima dal risentimento è il primo passo verso la guarigione.
[Libérer l'âme du ressentiment, c'est le premier pas vers la guérison].
Eric Martel, Conrad l'imaginaire, 1974

I nevrotici pensano al passato con risentimento, e al futuro con timore; il presente, semplicemente, non esiste.
Mignon McLaughlin, Il secondo taccuino del nevrotico, 1966

Spesso non sappiamo distinguere i sentimenti dai risentimenti.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Mentre l'uomo nobile vive con fiducia e schiettezza davanti a se stesso [...], l'uomo del ressentiment [1] non è né schietto né ingenuo né onesto e franco con se stesso.
Friedrich Nietzsche, Genealogia della morale, 1887

Dal risentimento verso una persona si costruisce la propria indignazione morale − e poi si ammira sé stessi; dall'esaurimento del proprio odio si costruisce il perdono − e si ammira sé stessi ancora una volta.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Chi ce l'ha con il mondo estende il proprio risentimento che, verosimilmente, è causato da una manciata di esseri umani.
Marco Oliverio (Aforismi inediti su Aforismario)

Non lasciare al risentimento la cura di scoprire il vero su ciò che si ama.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Non vi è più sicuro sintomo di grandezza che il riuscire a non dare importanza alle manifestazioni offensive o insolenti. attribuendole senz'altro, come altri innumerevoli errori, alla debole capacità intellettiva della persona in questione, e perciò accogliendole senza provare risentimento.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Per imbrigliare la fantasia, occorre anche non permetterle di richiamarci alla memoria e descriverci le ingiustizie sofferte nel passato, i danni, le perdite, le offese, le umiliazioni, le mortificazioni, eccetera, poiché in tal modo noi suscitiamo nuovamente i risentimenti da lungo tempo sonnecchianti, l'ira e le altre odiose passioni. da cui il nostro animo viene a essere contaminato.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Chi cerca tirarvi in lingua perché sfoghiate il risentimento contro qualcuno, ed egli della vostra debolezza fare a sé spettacolo, è anima che non ha veramente amato.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Non sempre chi parla con meno risentimento del proprio avversario, ha men torto.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Pochi o tanti che siano, [gli amori trascorsi] fanno parte della nostra vita; è sciocco pentirsene, covare risentimenti, avere rimpianti. Se qualcosa non ha funzionato nelle nostre vicende sentimentali l'uso migliore che possiamo farne è quello di riesaminarle, magari con il distacco della lontananza per conoscere un po' meglio noi stessi e anche gli esseri che abbiamo amato.
Maria Venturini, Dizionario delle felicità, 1998

Chi non si risente, non è figlio della buona gente.
Proverbio

Chi troppo si risente, spesso si ripente.
Proverbio

La gloria di una vita provoca il risentimento di cento generazioni.
Proverbio cinese

Note
  1. Ressentiment: risentimento in francese.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Rancore - Astio e Livore - Permalosità e Suscettibilità

Nessun commento: