90 anni d'età - Frasi e battute sui Novantenni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute divertenti sui 90 anni d'età e sui novantenni, cioè su coloro che hanno dai 90 ai 99 anni. I novant'anni sono gli anni della longevità, quelli in cui il grande traguardo è quello di raggiungere i cento anni.
Questa raccolta costituisce una delle tante raccolte di citazioni dedicate alle varie età della vita. Su Aforismario, infatti, puoi trovare anche frasi sull'età considerata in generale e sulle altre età della vita: 20, 30, 40, 50, 60, 70, 80 e 100 anni! Inoltre, nella sezione "Frasi utili" trovi anche una raccolta di frasi per fare gli auguri di compleanno.
Ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni. (Alda Merini)
90 anni e Novantenni
© Aforismario

Si dice che ho trent'anni; ma se ho vissuto tre minuti in uno… non ho forse novant'anni?
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

Il sesso a novant'anni è come giocare a biliardo con una corda.
George Burns [1]

Dalla parte dei morti non c'è alcuna forza, ma solo l'indicazione della meta. Essi non possono più guardare negli occhi un altro, da uomo a uomo; possono invece infondere in un altro la forza di divenire "più" di loro. L'ottantanovenne che giace qui è il più energico sprone. Cosa ci impedisce di raggiungere i novant'anni?
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

Da qualche tempo, mentre sta parlando con qualcuno, si sorprende a dire: "Se arrivo a cent'anni". Prende dunque in considerazione tale eventualità, la ritiene plausibile, menziona persone che ha conosciuto, persone di tutto rispetto, le quali hanno raggiunto i novantotto, i novantasei, i novantaquattro anni, e quando lui le ha conosciute erano ancora in piena forma. Saranno i discorsi contro la morte a tenerci in vita?
Elias Canetti, Un regno di matite, 1996

Quella nonagenaria si spegne senza malattia, non ha niente, muore unicamente perché non può più durare... Entrando a casa sua, la trovai mezzo assopita. Ebbe la forza di mormorare: «É la fine della vita, è la fine della vita». «Che importa! Non bisogna prendersela» le risposi. Ella abbozzò un sorriso incerto, forse sprezzante. Le sono dovuto sembrare o troppo ingenuo o troppo cinico, o entrambe le cose nello stesso tempo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Mia nonna aveva novantaquattro anni, ma non li dimostrava affatto. Sembrava mooolto più vecchia!
Valerio Peretti Cucchi e Mario Zucca [1]

Nemo enim est tam senex, qui se annum non putet posse vivere. "Nessuno è così vecchio da non sperare di vivere ancora per un anno" (Cicerone). Questa frase mi ricorda di quando andai a intervistare il comandante Achille Lauro. Quel giorno compiva novant'anni e io gli chiesi: "Comandante, quanto pagherebbe per tornare a venti?". E lui mi rispose: "Tutti i soldi che ho per tornare a ottantanove".
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Bisogna tenersi in forma. Mia nonna, all'età di sessant'anni, ha cominciato a farsi 5 miglia a piedi ogni giorno. Adesso ha 97 anni e non sappiamo dove sia finita.
Ellen Degeneris (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Trovo che a vent'anni è facile essere un eroe, un santo, un uomo fuori del comune. Credo invece che a novant'anni sia molto difficile essere all'altezza del momento.
Jean Guitton, Quello che credeva al cielo e quello che non ci credeva, 1995

La famiglia è in crisi perché le corna una volta una se le teneva e tirava avanti tutta la vita e adesso invece manda a stendere il marito, perché una volta a cinquant'anni si appendeva il pisello al chiodo e adesso si balla la rumba fino a novanta
Luciana Littizzetto, La Jolanda furiosa, 2008

Superati i novanta, si invecchia in maniera diversa a quanto avviene dopo i cinquanta o i sessanta anni. Si invecchia senza risentimento.
Sándor Márai, Le braci, 1942

Mia madre è arrivata a novant'anni, e sapete perché? Non ha mai toccato un bicchiere di whisky... si attaccava direttamente alla bottiglia.
Dean Martin, in Baciami, stupido, 1964

Ci sono adolescenze che si innescano a novanta anni.
Alda Merini, La vita facile, 1992

Novantenne: smise di spegnere le candeline sulla torta e cominciò ad accenderle in chiesa.
A. Roderi [1]

Si amarono novantenni perché volevano fosse amore eterno.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

L'attenuarsi di tutte le forze con il procedere della vecchiaia. e in misura sempre più accelerata, è indubbiamente assai triste. Ciò è tuttavia necessario, anzi benefico, poiché altrimenti la morte, cui tale processo prelude, sarebbe troppo dura. Il più grande vantaggio ottenuto con il giungere a una vecchiaia assai avanzata è quindi costituito dall'eutanasia, da una morte lievissima, non determinata da alcuna malattia, non accompagnata da alcuna convulsione, e addirittura inavvertita. [...] Ho osservato che soltanto quelli che hanno superato il novantesimo anno partecipino dell'eutanasia, come cioè soltanto essi muoiano senza nessuna malattia, senza neppure un'apoplessia, senza convulsioni né rantoli, anzi talvolta senza impallidire, per lo più seduti, dopo il pranzo, in conclusione come non muoiano neppure, ma cessino soltanto di vivere. In ogni età anteriore invece si muore solamente di malattia, cioè prema tura mente.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La brevità è la condizione di ogni esistenza. Rispetto alla durata del mondo, è breve anche la vita di un Nestore o di una Sattia, la quale ultima fece scrivere sulla sua tomba che era vissuta novantanove anni. Ecco una che si vanta della sua lunga vecchiaia; e chi avrebbe potuto sopportarla, se avesse compiuto cento anni? Come una commedia, anche la vita non importa che sia lunga, ma che sia ben rappresentata. Non importa in che punto la concludi. Concludila dove vuoi; ma sta’ attento a concluderla bene.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Un uomo di novantaquattro anni non ha bisogno del medico: può morire tranquillamente da solo.
Totò (Antonio De Curtis), in Sua Eccellenza si fermò a mangiare, 1961

su settecento bambini nati nello stesso anno, ci sono solo cinque possibilità di arrivare a novant’anni. Su centoquaranta, c’è una sola possibilità, e su un numero inferiore, nessuna. Solamente tra un grandissimo numero di esistenze si può dunque sperare di spingere la propria fino a novant’anni, e tra un numero ancora superiore si può sperare di vivere un secolo. Si tratta di grosse vincite alla lotteria, sulle quali non bisogna fare affidamento, e anzi che non devono nemmeno essere desiderate per quanto le si desideri; è solo una lunga morte. Quanti vecchi detti felici s’incontrano, la cui felicità consiste nel non poter godere di nessuno dei piaceri della vita, nel compiere penosamente solo due o tre funzioni disgustose, nel non riuscire a distinguere né i suoni né i colori, nel non conoscere né gioia né speranza, e la cui sola felicità risiede nell’esser confusamente consci di essere un peso per la terra, battezzati o circoncisi da cent’anni?
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Un giornalista di un canale televisivo conclude la sua intervista a un novantanovenne dicendo: "Spero di potere tornare l'anno prossimo a celebrare il suo centesimo compleanno". "Perché? Non si sente bene?".
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Vecchiaia - Età della vita - 80 anni e Ottantenni - 100 anni e Centenari

Nessun commento: