Creazione Artistica - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla creazione artistica e sul creare opere d'arte. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla creatività, l'arte, gli artisti e l'opera d'arte.
L'obiettivo non è vivere per sempre.
L'obiettivo è creare qualcosa che vivrà per sempre. (Chuck Palahniuk)
Creazione artistica
© Aforismario

La nostra forza intellettuale più alta e tuttavia più trascurata nell'educazione o anche più minacciata è la facoltà di trovare. Viene troppo spesso schiacciata nei giovani a profitto dell’assimilazione. Fabbrichiamo così degli scolari, non modelliamo degli uomini. Ripetiamoci spesso due cose: anzitutto, che l’atto di creare è il punto culminante della vita intellettuale; poi, che vale la pena di vivere per portare qualcosa di nuovo. Inventiamo per essere e per meritare di essere: ornando l’esistenza, l’originalità la giustifica.
Henri-Frédéric Amiel, Grani di miglio, 1854

Nessuno ha mai scritto, dipinto, scolpito, modellato, costruito o inventato se non, di fatto, per uscire dall'inferno.
Antonin Artaud, in Paule Thévenin (a cura di), Van Gogh. Il suicidato della società, 1974

Ciò che è creato dallo spirito ha più vita della materia.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887/1908)

Creare un luogo comune è genio. Devo creare un luogo comune.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887/1908) 

La critica striscia e la creazione vola.
Gian Piero Bona, Passeggiata con il diavolo, 1983

Gli esseri umani sono accumuli di energia, masse di acetone in forma di carne, ed è più facile concentrare questa energia per distruggere, dato che creare è così difficile visto che richiede cervello e immaginazione.
Anthony Burgess, L'antica lama, 1988

Creare è vivere due volte. 
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

Non si crea mai niente che non esista già. La “creazione”, in senso poetico come in chimica, è trasformazione. L’opera non è tanto un atto di creatività ma di trasformazione.
Vinicio Capossela, intervista, su Il Sole 24 ORE, 2009

Tutta la differenza fra costruzione e creazione è esattamente questa: una cosa costruita si può amare solo dopo che è stata costruita; ma una cosa creata si ama prima che esista.
Gilbert Keith Chesterton, prefazione a Charles Dickens, Il Circolo Pickwick, 1836

Potete immaginare, creare e costruire il luogo più meraviglioso della terra ma occorreranno sempre le persone perché il sogno diventi realtà.
Walt Disney (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'entusiasmo artistico degli autori, corrisponde alla gioia della concezione - la susseguente stanchezza, alla febbretta della gestazione - la fatica dell'esecuzione, al dolore del parto - E dopo tutto ciò, il parto è spesso infelice.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Per lavorare, per creare serenamente un'opera, una grande opera, bisognerebbe non vedere nessuno, non interessarsi a nessuno, non amare nessuno, ma allora per quale ragione fare un'opera?
Georges Duhamel, Cronaca dei Pasquier, 1933/45

La monotonia di una vita tranquilla stimola la mente a creare.
Albert Einstein, discorso al Royal Albert Hall, 1933

Creazione e distruzione, amore e odio non sono due istinti indipendenti l’uno dall'altro. Entrambi sono risposte allo stesso bisogno di trascendenza e la volontà di distruzione deve sorgere quando non si sia potuto soddisfare la volontà di creazione. Tuttavia la soddisfazione del bisogno di creare conduce alla felicità, e la distruzione alla sofferenza, soprattutto per colui che distrugge.
Erich Fromm, Psicoanalisi della società contemporanea, 1955

In ogni tipo di attività creativa, colui che crea si fonde con la propria materia, che rappresenta il mondo che lo circonda. Sia che un falegname costruisca un tavolo, o un orefice un gioiello, sia che il contadino coltivi il grano o il pittore dipinga un quadro, in ogni tipo di lavoro creativo, l'artefice e il suo oggetto diventano un’unica cosa: l'uomo si unisce col mondo nel processo di creazione.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Poiché l'azione è dappertutto decisiva, da un errore attivo può nascere qualcosa di eccellente, dal momento che gli effetti di tutto ciò che si fa si ripercuotono all'infinito. Così il creare rimane sempre, certo, la cosa migliore, ma anche il distruggere non è senza felici conseguenze.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Creare è resistere. Resistere è creare.
Stéphane Hessel, Indignatevi!, 2010

Oh la disperazione di Pigmalione, che avrebbe voluto creare una statua e fece soltanto una donna!
Alfred Jarry, L'amore assoluto, 1899

La creazione è una vera e propria fuga dalla vita quotidiana, una fuga dalle realtà sociali, dalle scale gerarchiche, una fuga nell'immaginazione.
Henri Laborit, Elogio della fuga, 1976

Nulla si crea, né nelle operazioni dell'arte né in quelle della natura, e si può porre come principio che in ogni operazione vi è una quantità uguale di materia prima e dopo l'operazione, che la qualità e la quantità degli elementi è la medesima, e che si verificano solo cambiamenti e modificazioni.
Antoine-Laurent de Lavoisier, Trattato di chimica elementare, 1789

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
Antoine-Laurent de Lavoisier, XVIII sec. (attribuito)

Non si può creare un'arte che parli all'uomo se non si ha niente da dire.
André Malraux, La speranza, 1937

È questo l'unico terreno sul quale l'uomo può misurarsi con Dio, ed essere in qualche modo alla sua altezza: quando crea dal nulla, come Lui.
Sándor Márai, La sorella, 1946

Bisogna semplicemente creare, perché creare è inutile, senza ricompensa, ignorato, disprezzato, eroico in una parola. 
Filippo Tommaso Marinetti, Guerra sola igiene del mondo, 1915

Il mistero della creazione artistica è impenetrabile
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Il raptus drammatico della creazione artistica è simile allo stato d'animo del ragazzo che, trovandosi a camminare di notte in una strada deserta, per farsi coraggio canta e, non ricordando più nulla, «inventa» la canzone.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

La storia verace di ogni creazione è soltanto interna e come tale destinata a restare segreta in eterno.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Imitare è più faticoso che creare. 
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La creazione artistica deve prodursi in modo spontaneo, come Pallade dal cervello di Giove; e non potrà essere che un aborto se non sarà fecondata, maturata e partorita dall'anima.
Multatuli, Idee, 1862/77

Gli aristocratici nati dello spirito non sono troppo zelanti; le loro creazioni appaiono e cadono dall'albero in una calma sera d’autunno, senza essere impazientemente desiderate, senza essere aiutate, senza essere sostituite da novità. La volontà incessante di creare è volgare e rivela gelosia, invidia, ambizione. Se si è qualcosa non si ha veramente bisogno di fare qualcosa – e si fa tuttavia moltissimo. Al di sopra dell’uomo «produttivo» esiste ancora una categoria superiore.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Quelli che creano sono duri di cuore.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

L'uomo è nato per creare. La vocazione umana è di immaginare, inventare, osare nuove imprese.
Michael Novak, Dove va il capitalismo italiano?, su Qualeimpresa, 1989

L'obiettivo non è vivere per sempre. L'obiettivo è creare qualcosa che vivrà per sempre.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003

Chissà se il romanzo non sarà una realtà più perfetta e una vita che Dio crea attraverso noi, e se noi – chissà – esistiamo soltanto per creare?
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Ogni atto di creazione è, prima di tutto, un atto di distruzione.
Pablo Picasso (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il mistero della creazione artistica è il mistero stesso della nascita naturale. Può una donna, amando, desiderare di diventar madre; ma il desiderio da solo, per intenso che sia, non può bastare. Un bel giorno ella si troverà a esser madre, senza un preciso avvertimento di quando sia stato. Così un artista, vivendo, accoglie in sé tanti germi della vita, e non può mai dire come e perché, a un certo momento, uno di questi germi vitali gli si inserisca nella fantasia per divenire anch'esso una creatura viva in un piano di vita superiore alla volubile esistenza quotidiana.
Luigi Pirandello, Sei personaggi in cerca d’autore, 1921

Saper criticare è bene, saper creare è meglio.
Henri Poincaré, Scienza e metodo, 1908

Prendi il meglio che esiste e rendilo migliore. Se non esiste, crealo.
Henry Royce (Slogan per la Rolls-Royce, XX sec.)

Ci meravigliamo sempre quando un poeta che ha creato per noi un mondo di fasto, di splendore, di raffinati piaceri, ci si presenta come un bohémien sciatto e scalcinato; quando l'autore di un libro di profonda severità morale ha l'aria di una persona superficialmente frivola; quando l'artefice di un'opera grondante nobiltà d'animo e amore del prossimo ci sembra un tipo arido o addirittura spietato: e nella nostra delusione siamo subito propensi a ritenerli dei personaggi disonesti o almeno bugiardi. Però facciamo loro torto. Non sono assolutamente degli impostori, sono per l'appunto dei letterati il cui metodo creativo si sviluppa per così dire in due fasi; iniziano - e non certo con intenzioni poco oneste, ma seguendo una legge interna - col creare anzitutto la figura di un autore idoneo a comporre, grazie al temperamento che gli hanno inventato, un'opera che essi, per loro indole, non sarebbero in grado di scrivere. La verità però è un elemento così irresistibile che anche le opere più ragguardevoli venute alla luce in questo modo tradiscono in qualche punto, talvolta anche nell'organizzazione complessiva, il mistero della loro origine, fosse pure soltanto con uno strano fastidio che riescono a suscitare e che può accrescersi fino alla repulsione e addirittura al disgusto. E in ogni caso un'opera del genere cadrà vittima dell'oblio più rapidamente delle creazioni prodotte da un genio in maniera diretta, senza prima ricorrere a una figura intermedia che l'opera del letterato ha dovuto corredare di grandi forze spirituali a lui stesso negate.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

È un vezzo della critica rinfacciare a un talento, specie al grande talento, di essere appunto solo un talento e non un genio. Molto più di rado se la prende con un genio che - cosa più frequente di quanto si pensi non possiede il talento sufficiente per creare un'opera veramente significativa.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Uno spirito che di suo dona e crea, e precisamente ciò che nessun altro può dare e creare in tal modo, e che proprio per questo permarrà e durerà - voler costringere un siffatto spirito a cose diverse, imporgli in generale servizi coatti, e distoglierlo così dalle sue donazioni spontanee, sarebbe crudele e insieme stolto.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Ogni vero artista, per creare efficacemente, ha bisogno di credersi più grande di tutti i suoi compagni viventi. Ma non deve dirlo. Neanche a se stesso.
Ardengo Soffici, Taccuino di Arno Borghi, 1933

La vita è un puzzle. Ogni pezzo si collega a un altro per creare quello che siamo, quello che facciamo, quello che sentiamo... ogni esperienza ci trasforma in quello che poi diventeremo. 
Kyle Trager (Matt Dallas), in Kyle XY, 2006/09

Come la creazione artistica implica il lavoro della facoltà critica, tanto che senza di essa non si può dire neppure che esista, così la critica è creativa nel più alto senso della parola.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Il significato di ogni bella creazione risiede tanto nell'anima di chi la osserva quanto nell'anima di chi l’ha realizzata.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Non si è mai data un’epoca creativa che non sia stata anche critica. Poiché è la facoltà critica che inventa forme nuove. La tendenza della creazione è quella di ripetersi.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Arte - Artisti - Opera d'Arte - Creatività

Nessun commento: