Critica artistica e letteraria - Frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla critica artistica e sulla critica letteraria. Il termine "critica" deriva dal greco κριτική "arte del giudicare", e indica la facoltà di esaminare e valutare l'attività e le opere degli artisti, e in particolare la capacità di distinguere il bello dal brutto, il vero dal falso, ecc.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui critici d'arte, le opere d'arte, il bello artistico e l'estetica. Per frasi sulla critica intesa in senso morale, vedi la raccolta sul "criticare". [Trovi i link in fondo alla pagina].
La critica è di per sé un'arte. (Oscar Wilde)
Critica artistica e letteraria
© Aforismario

La critica è una spazzola che non si può usare sulle stoffe leggere, dove porterebbe via tutto.
Honoré de Balzac, Le illusioni perdute, 1843

Credo in coscienza che la migliore critica sia quella che riesce dilettevole e poetica; non una critica fredda e algebrica, che, col pretesto di tutto spiegare, non sente né odio né amore, e si spoglia deliberatamente di ogni traccia di temperamento; ma, – riflessa dall'occhio di un artista, – quella che ci farà vedere un quadro attraverso lo specchio di uno spirito intelligente e sensibile, se è vero che un bel quadro è la natura riflessa.
Charles Baudelaire, Salone del 1846, 1846

«Se l’arte è nobile, la critica è santa». – «E chi lo dice?» – «La critica!»
Charles Baudelaire, Salone del 1846, 1846

Perché sia giusta, cioè perché abbia la sua ragion d’essere, la critica deve essere parziale, appassionata, politica, vale a dire condotta da un punto di vista esclusivo, ma tale da aprire il più ampio degli orizzonti.
Charles Baudelaire, Salone del 1846, 1846

Talora la più efficace critica di un testo è proprio la sua parodia.
Piergiorgio Bellocchio, su Corriere della sera, 1995

La critica striscia e la creazione vola.
Gian Piero Bona, Passeggiata con il diavolo, 1983 (confronta la citazione di Niccolò Tommaseo)

Nessuno, ch’io sappia, ha studiato sinora la fisiopatologia della critica. Si dovrebbe.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

- Ti è piaciuto lo spettacolo di ieri sera?
- Non lo so, non ho ancora letto le critiche.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Abbandonate la piccola e facile critica dei difetti per la grande e difficile critica delle bellezze.
François-René de Chateaubriand, Scritti letterari, 1834

La critica è un fucile molto bello: deve sparare raramente!
Benedetto Croce (fonte sconosciuta - cit. in Gino Doria, Venticinque aneddoti crociani, 1936).

Il malumore è il padre della critica letteraria; l'ammirazione è solo la sua madrina.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'imparzialità critica può fondarsi solo sulla lucida consapevolezza del pregiudizio che ordina la nostra personale visione.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Ante mortem ne laudes hominem quemquam. "Prima della morte non bisogna lodare nessun uomo" (Bibbia). Chi desidera, quindi, il consenso della critica abbia il buon gusto almeno di morire.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

È facile criticare giustamente; è difficile eseguire anche mediocremente.
Denis Diderot, Discorso sulla poesia drammatica, 1759

Si fa della critica quando non si può fare dell'arte, nello stesso modo che si diventa spia quando non si può fare il soldato.
Gustave Flaubert, Epistolario, 1830/80 (postumo)

Oggi la critica è l'arte di cui abbiamo più bisogno.
William Gaddis, Le perizie, 1955

Meglio l'elogio della critica, ma meglio la critica del silenzio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Contro la critica non ci si può né proteggere né difendere; bisogna agire a dispetto di essa, e questo essa mostra di essere sempre più disposta ad accettarlo.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

In realtà noi impariamo solo dai libri che non siamo in grado di giudicare. L'autore di un libro che siamo in grado di giudicare dovrebbe imparare lui da noi.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La critica sembra Ate [1]: perseguita gli autori, ma zoppicando.
Johann Wolfgang Goethe, ibidem

Nessuna nazione ha una critica se non nella misura in cui possiede opere pregevoli, valide ed eccellenti.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Solitamente le critiche teatrali sono spietati elenchi di peccati che uno spirito maligno rinfaccia a mo' di rimprovero ai poveri ladroni senza offrir loro una mano per guidarli su una strada migliore.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Quand'ebbe creato il mondo, il Padre Eterno lo giudicò, dicendolo buono; il che prova che la critica è coeva della creazione.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Chi desse retta alla critica corrente, dovrebbe adattarsi a credere anche questa incredibilissima cosa, che uno spirito piccolo possa comprendere, misurare e giudicare uno spirito grande.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Criticare è valutare, impadronirsi, prendere possesso intellettuale, insomma stabilire un rapporto con la cosa criticata e farla propria.
Henry James, Le prefazioni, 1907-1909

Meglio essere attaccato che passare inosservato. Perché la peggiore cosa che si possa fare a uno scrittore è non parlare delle sue opere.
Samuel Johnson, in James Boswell, Vita di Samuel Johnson, 1791 (postumo)
La gente ti chiede una critica, ma in realtà vuole soltanto una lode.
(William Somerset Maugham)
Spesso la critica non è una scienza; è un mestiere in cui occorre più salute che intelletto, più fatica che capacità, più abitudine che genialità. Se proviene da un uomo che abbia meno discernimento che lettura, e si esercita su taluni argomenti, corrompe sia i lettori sia lo scrittore.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Scoprire piccoli errori è stata sempre la dote di teste poco o nient'affatto al di sopra della mediocrità. Gli uomini superiori tacciono o dicono solo qualcosa sull'insieme; i grandi spiriti creano e non criticano.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Tra le maggiori scoperte fatte negli ultimi tempi dall'intelligenza umana va annoverata, a mio parere, l'arte di giudicare i libri senza averli letti.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

La critica non ha mai rivelato un grande scrittore o autore drammatico ai suoi primi passi e ha sempre soltanto cercato di demolirlo quando lo vedeva circondato dal favore del pubblico. Salvo poi a prostituirsi in salamelecchi ufficiali quando lo scrittore era ormai una gloria certa.
Mario Mariani, Per l'ultima volta, 1922

Tutti gli olfatti futuristi decretano che la critica è un utile "termometro anale".
Filippo Tommaso Marinetti, La grande Milano tradizionale e futurista, 1969 (postumo)

La gente ti chiede una critica, ma in realtà vuole soltanto una lode.
William Somerset Maugham, Schiavo d'amore, 1915

Senso critico è la facoltà di individuare le insufficienze degli altri.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La critica può essere importante, illuminante, e anche fruttuosa, senza essere tuttavia valida.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Nulla deve essere considerato esente da critica: neppure questo stesso principio del metodo critico.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Ogni supposizione può, in linea di principio, essere criticata. E nel fatto che chiunque può esercitare la critica consiste l'oggettività scientifica.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Criticare un libro, per i giovani significa solo : fare in modo . che non uno dei pensieri produttivi di esso gli si avvicini, e difendere la propria pelle con le mani e coi piedi. Il giovane vive in stato di
difesa contro tutto ciò che è nuovo e che egli non può amare in blocco, e commette al riguardo, ogni volta che può, un delitto superfluo.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Mentre nel campo dell'arte la critica che più importa è l'autocritica creativa dell'artista, la critica nella scienza non si limita all'autocritica, ma è anche critica attraverso un lavoro comune: se ad un indagatore della natura sfugge un errore o egli tenta di nasconderlo - cosa che fortunatamente capita davvero di raro - quest'errore viene scoperto quasi sempre con il tempo da altri studiosi. Perché proprio in questo consiste il metodo della scienza: nell'autocritica e nella critica reciproca.
Karl Popper, Alla ricerca di un mondo migliore, 1984

Ogni genere di produzione artistica sfida necessariamente la critica. Perché è nella natura del prodotto artistico arrogarsi volontà creativa e forza creativa, e quindi in un certo senso divinità. E poiché il divino è qualcosa di assoluto mentre qualsiasi genere di produzione artistica, anche il più alto, rappresenta sempre qualcosa di relativo, in linea di principio la critica ha sempre ragione; ma in pratica spesso in modo piuttosto banale, e quasi sempre nel punto sbagliato.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Ci sono due specie di critiche, l'una che s'ingegna più di scorgere i difetti, l'altra di rivelar le bellezze. A me piace più la seconda che nasce da amore, e vuol destare amore che è padre dell'arte; mentre l'altra mi pare che somigli a superbia, e sotto colore di cercare la verità distrugge tutto, e lascia l'anima sterile.
Luigi Settembrini, Lezioni di letteratura italiana, 1866/72

È quasi impossibile giudicare obiettivamente una propria opera appena compiuta; persino dio, al termine della creazione, credette che tutto era molto buono...
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Come già illustri intenditori hanno fatto notare, per giudicare un libro, a un lettore esperto non serve
leggerlo dall'inizio alla fine, gli è sufficiente scorrere qualche pagina; cosí come a un sommelier, per giudicare un vino, non serve scolarsi l’intera bottiglia ma basta qualche sorso.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Perché un autore possa esprimere un giudizio, per quanto possibile, obiettivo su una propria opera, è necessario che dal momento della sua creazione trascorra un tempo sufficiente a far sí che l’autore non ne sia piú troppo coinvolto. Persino quel dio, di cui si narra che subito dopo la sua famosa creazione si compiacque di aver fatto «cosa molto buona», se potesse essere interrogato a freddo sull'argomento, è probabile che oggi, a distanza di tempo, esprimerebbe un giudizio assai meno avventato.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Dopo tutto nessun artista ha bisogno delle critiche, ma soltanto del riconoscimento. Se ha bisogno delle critiche non è un artista.
Gertrude Stein, Gertrude Stein, Autobiografia di Alice Toklas, 1933

Se la critica dei mediocri striscia, quella dei grandi vola colla poesia nelle altezze più splendide.
Niccolò Tommaseo, Sull'educazione, 1834

È facile criticare un autore, ma è difficile valutarlo.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Dove comincia la critica cessa la creatività, così come quando si fanno troppi inventari vuol dire che la produzione ristagna.
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

Un’epoca che non possiede critica è anche un’epoca in cui l’Arte è immobile, ieratica, e confinata alla riproduzione di tipi formali, o un’epoca che non possiede Arte del tutto.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Non si è mai data un’epoca creativa che non sia stata anche critica. Poiché è la facoltà critica che inventa forme nuove. La tendenza della creazione è quella di ripetersi.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

La critica è in sé stessa un’arte.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

La critica richiede infinitamente più cultura di quanta ne produca la creazione.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Come la creazione artistica implica il lavoro della facoltà critica, tanto che senza di essa non si può dire neppure che esista, così la critica è creativa nel più alto senso della parola.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Non v’è Arte bella senza autoconsapevolezza, e l’autoconsapevolezza e lo spirito critico sono una cosa sola.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

La critica è più facile dell'arte.
Zeusi, in Plinio il Vecchio, Storia naturale, I sec.

Proverbi sulla Critica
  • La critica è facile, difficile è l’arte.
  • La critica è l’arte di chi non sa fare.
  • La critica è più facile dell’arte.
Libro consigliato da Aforismario
Il critico come artista
Autore Oscar Wilde
Curatore A. Ceni
Editore Feltrinelli, 2005

Il critico come artista (1890), che inizialmente si intitolava "La vera funzione e il vero valore della critica", è scritto in forma di dialogo tra due amici in una notte stellata: Gilbert (che impersona le idee di Wilde) ed Ernest discutono sul significato della critica d'arte. Wilde vi sostiene che: tutta l'arte è immorale e tutto il pensiero è pericoloso; la critica è più creativa della creazione; la critica più alta è quella che rivela nell'opera d'arte quanto l'artista non vi aveva messo; il vero critico è ingiusto, insincero, irrazionale. L'arte e la critica, per Wilde, hanno un valore eversivo e sono in contrapposizione alla società.

Note
  1. Ate: figura della mitologia greca che turbava lo spirito degli uomini e degli stessi dèi, traendoli in inganno con incubi, false apparizioni e immagini perturbatrici.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Critici d'ArteArte - Estetica - RecensioneCriticare

Nessun commento: