Eresia - Frasi e citazioni sugli Eretici

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'eresia e sugli eretici. In ambito religioso, viene denominata "eresia" un'opinione o una dottrina che si discosta da una verità o da un sistema teologico considerati come ortodossi da una Chiesa.
Secondo la definizione del teologo tedesco Karl Rahner: "Sotto il profilo giuridico-ecclesiastico, eretico è definito colui che, dopo il battesimo, e conservando il nome di Cristiano, ostinatamente si rifiuta o pone in dubbio una delle verità che nella fede divina e cattolica si devono credere". [Che cos'è l'eresia?].
In senso lato, un'eresia è un'idea o un'affermazione contraria all'opinione comunemente accettata.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'ateismo, la bestemmia e il rogo di esseri umani e di libri.
Ogni nuova fede comincia con un'eresia. (Robert Aron)
1. Eresia
© Aforismario

Ogni nuova fede comincia con un'eresia.
[Toute foi nouvelle commence par une hérésie].
Robert Aron, Ciò che io credo, 1955

La moda delle eresie fa rimpiangere le ortodossie.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Eresia: il diavolo battezzato.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

La possibilità di rinnovarsi attraverso l’eresia conferisce al credente una netta superiorità sul non credente.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Se un'eresia cristiana, una qualsiasi, l'avesse spuntata, non si sarebbe certo persa in sfumature. Più temeraria della Chiesa, sarebbe anche stata più intollerante, perché più convinta. Non c'è da dubitarne: vittoriosi, i catari avrebbero superato gli inquisitori. Dobbiamo a ogni vittima, per quanto nobile, una pietà senza illusioni.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Assistendo alla «libera espressione del pensiero cattolico», abbiamo visto che l'intolleranza della vecchia Roma pontificia fu un limes imperiale non tanto contro l'eresia quanto contro la grossolanità e la scempiaggine.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Tutte le eresie sono bandiera di una realtà dell'esclusione. Gratta l'eresia, troverai il lebbroso. Ogni battaglia contro l'eresia vuole solamente questo: che il lebbroso rimanga tale. 
Umberto Eco, Il nome della rosa, 1980 

Ogni eresia è l'esagerazione mostruosa di un aspetto della verità.
Mircea Eliade, Il mito della reintegrazione, 1989

Un'eresia, se ottenga la vittoria, cambia nome e si chiama ortodossia. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Quelli che approvano un'opinione privata la chiamano opinione; ma quelli che la disapprovano la chiamano eresia; eppure eresia non significa altro che opinione privata.
Thomas Hobbes, Leviatano, 1651

Il consueto destino delle nuove verità è di cominciare come eresie e di finire come superstizioni.
[It is the customary fate of new truths, to begin as heresies, and to end as superstitions].
Thomas Henry Huxley, Scienza e cultura, 1881

L'eresia di un'era diventa l'ortodossia dell'era seguente. 
Helen Keller, Ottimismo, 1903

Nelle epoche delle eresie fa più caldo. Per via dei roghi.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Eresia è aver fede nel progresso.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Invano la Chiesa ha stabilito termini quali anatema, eresie ecc.: vengono usati contro di essa.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Il mezzo più semplice di evitare le eresie è quello d'istruire intorno a tutte le verità della fede; e il mezzo più sicuro di confutarle è di proclamarle tutte quante.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Ci sono stati anche falsi profeti tra il popolo, come pure ci saranno in mezzo a voi falsi maestri che introdurranno eresie perniciose, rinnegando il Signore che li ha riscattati e attirandosi una pronta rovina. Molti seguiranno le loro dissolutezze e per colpa loro la via della verità sarà coperta di impropèri. Nella loro cupidigia vi sfrutteranno con parole false; ma la loro condanna è già da tempo all'opera e la loro rovina è in agguato.
Pietro, Prima lettera, Nuovo Testamento, I sec.

Com’è noto, il cristianesimo divenne religione unica e obbligatoria dell’Impero Romano nel 380 con la promulgazione dell’Editto di Tessalonica, voluto dall'augusto Teodosio detto – anche per questo suo straordinario merito – “il Grande”. Nel 385, il vescovo Priscilliano e alcuni suoi seguaci furono le prime vittime dell’intolleranza manifestata dai rappresentanti della nuova religione di Stato, i quali – passando disinvoltamente dal ruolo di perseguitati a quello di persecutori – inaugurarono col sangue una spietata lotta contro ogni forma di eresia, che – fra torture, roghi e decapitazioni – si protrarrà fino alla fine del XVIII secolo. Dall'aureo giorno del suo riconoscimento ufficiale, sono dunque cinque gli anni senza macchia e senza vergogna di cui la Chiesa cattolica può farsi vanto in circa quattordici secoli di persecuzioni in difesa dell’ortodossia. Ciò mi pare un particolare degno di nota per una comunità religiosa fondata sull'agape.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

L'eresia è il frutto di un po' di scienza e d'ozio.
Voltaire, Saggio sui costumi e sullo spirito delle nazioni, 1756

Se crederanno nelle stesse cose in cui voi avete creduto, saranno sulla retta via; se invece volgeranno le spalle, saranno nell'eresia.
Corano, VII sec. a.e.c.

2. Eretici
© Aforismario

La cosa migliore che il cristianesimo abbia prodotto sono i suoi eretici.
Ernst Bloch (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il vicario di un Dio di pace dovrebbe conservare la pace con tutti non facendo distinzione alcuna tra cattolici ed eretici.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

L’eretico veniva accusato di ateismo e bruciato vivo. Chi non accetta il sistema capitalistico non viene accusato di nulla, viene annullato.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

La Chiesa è stata tanto dura con gli eretici, solo perché reputava che non vi fosse nemico peggiore di un fanciullo smarrito.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

La libertà è il bene supremo solo per quelli che sono animati dalla volontà di essere eretici.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Nel 1441, al Concilio di Firenze, si decreta che i pagani, gli ebrei, gli eretici e gli scismatici non avranno parte alcuna alla "vita eterna" e che tutti, a meno di volgersi, prima di morire, verso la vera religione, andranno dritti all'inferno. Solo all'epoca in cui professava simili enormità la Chiesa era veramente Chiesa. Un'istituzione è viva e forte solo se rifiuta tutto ciò che è altro da sé. Per sventura, lo stesso vale per una nazione o un regime.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Spesso sono gli inquisitori a creare gli eretici.
Umberto Eco, Il nome della rosa, 1980

La religiosità cosmica non conosce dogmi. I geni religiosi di tutti i tempi risentono di questa religiosità cosmica che non conosce né dogmi né dèi concepiti secondo l'immagine dell'uomo. Non vi è perciò alcuna Chiesa che basi il suo insegnamento fondamentale sulla religione cosmica. Accade di conseguenza che è precisamente fra gli eretici di tutti i tempi che troviamo uomini penetrati di questa religiosità superiore e che furono considerati dai loro contemporanei più spesso come atei, ma sovente anche come santi.
Albert Einstein, Come io vedo il mondo, 1934

Ci sono teologi che vorrebbero che al mondo ci fosse stato un uomo solo, il quale Dio avrebbe redento; giacché allora non ci sarebbero potuti essere degli eretici.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

L'eresia non si può annientare se non distruggendo gli eretici; gli eretici non si possono sopprimere senza sopprimere con essi i difensori e i fautori dell'eresia, e ciò può avverarsi in due modi: con la loro conversione alla vera fede cattolica, oppure quando, abbandonati al braccio secolare, vengono corporalmente bruciati.
Bernardo Gui, Practica officii inquisitionis hareticæ pravitatis, XIV sec.

Non lasciate che il fuoco si spenga, continuate ad aggiungere nuovi eretici.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Gli eretici si infiammano facilmente. Attenzione ai roghi.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Pensare altrimenti di come è costume − questo non è, di gran lunga, tanto l’effetto di un intelletto migliore quanto l’effetto di inclinazioni forti, cattive, di inclinazioni dissolventi, isolatrici, dispettose, maligne e perverse. L’eresia è il pendant della stregoneria e certamente non è più di questa qualcosa di innocuo o addirittura di venerabile in sé. Gli eretici e le streghe sono due generi di esseri cattivi: hanno in comune che si sentono anche cattivi, ma che il loro piacere incoercibile è di scatenarsi distruttivamente contro ciò che domina (persone o opinioni).
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Una religione è dannata e confessa la sua estrema impotenza il giorno in cui brucia il primo eretico.
Ezra Pound, Selected Prose 1909-1965, 1973

Eretico sarà chi accenda il rogo, non già colei che vi brucerà dentro!
William Shakespeare, Il racconto d'inverno, 1611

Ho per le religioni lo stesso rispetto che le religioni hanno sempre avuto per i loro eretici.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

È la fede quella che fa gli eretici. Non ci sono più eresie in una religione morta. 
André Suarès, Péguy, 1915

La chiesa è una società di uomini che pretendono di possedere la verità assoluta; l'eresia è l'opinione di coloro che non riconoscono l'indiscutibilità di questa verità. L'eresia è [...] una rivolta contro l'inerzia dei principî della Chiesa, un tentativo di concezione vivente della dottrina. Ogni passo avanti verso l'intelligenza e l'effettuazione della dottrina è stato fatto da eretici.
Lev Tolstoj, Il regno di Dio è in voi, 1893

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ateismo - Bestemmia - Rogo

Nessun commento: