Beneficenza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla beneficenza e sul compiere opere benefiche. Come indica il termine stesso, fare beneficenza significa "fare del bene" al prossimo, portare aiuto e assistenza alle persone bisognose.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla filantropia, l'amore del prossimo, la carità e l'elemosina.
Un atto di beneficenza, un atto di reale utilità,
vale tutti i sentimenti astratti del mondo. (Ann Radcliffe)
Beneficenza
© Aforismario

Nessuno si stanca di ricevere benefici. I benefici sono azioni secondo natura: quindi non stancarti di riceverne, nel momento in cui ne fai.
Marco Aurelio, Pensieri, 166/79

Quando la beneficenza non nuoce al benefattore, uccide il beneficato.
Honoré de Balzac, Gobseck, 1830

Le mogli dei politici fanno tutte beneficenza. Per forza! Hanno il senso di colpa per quello che rubano i mariti.
Roberto Benigni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il denaro consacrato alla beneficenza non ha merito se non rappresenta un sacrifizio, una privazione.
Cesare Cantù, Attenzione!, 1871

Un benefattore delicato deve pensare che c’è nel favore una parte materiale la cui idea va sottratta a colui che è oggetto della sua beneficenza. Bisogna, per così dire, che questa idea si perda e si nasconda nel sentimento che ha prodotto il favore, come, tra due amanti, l’idea del piacere si nasconde e si nobilita nel fascino dell’amore che lo ha fatto nascere.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Un beneficio perde grazia a dargli troppa pubblicità; chi vuole che sia ricordato, deve dimenticarlo per primo.
Pierre Corneille, Théodore, 1646 

Anche la beneficenza non giova che preventiva. Gli [...] stabilimenti italiani di carità posteriore non sono che altrettanti semenzai di miseria.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

La beneficenza pubblica e la carità legale hanno per effetto di mantenere e di aumentare in un paese l'indigenza.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

La beneficenza, anzi la carità, che diventa burocratica e offensiva.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1959/72 (postumo, 1986)

Confesso che nella parola beneficenza non trovo più la sua primitiva bellezza; è stata sciupata dai farisei che l'hanno troppo usata. 
Anatole France, Il signor Bergeret a Parigi, 1901

Con tutto il rispetto e l’ammirazione per chi fa volontariato, mi pare che la necessità di far beneficenza significhi che lo Stato non funziona.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

La nostra cultura è regolata unicamente dalla rigida legge del mercato ed è disposta a ospitare solo qualche deroga in forma di elemosina, beneficenza e volontariato (utili più ad alleviare il senso di colpa connesso al nostro privilegio che a trasformare le condizioni più disastrose del mondo).
Umberto Galimberti, Cristianesimo, 2012

Per ottenere benevolenza, si richiede la dote della beneficenza: far del bene a tutti, con buone parole e azioni ancor migliori; amare per essere amati.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Non vi spaventi dal beneficare gli uomini la ingratitudine di molti; perché oltre che el beneficare per sé medesimo senza altro obietto è cosa generosa e quasi divina, si riscontra pure beneficando talvolta in qualcuno sì grato, che ricompensa tutte le ingratitudini degli altri.
Francesco Guicciardini, Ricordi, 1512/30

Guardatevi da fare quelli piaceri agli uomini che non si possono fare senza fare eguale dispiacere a altri; perché chi è ingiuriato non dimentica, anzi reputa la ingiuria maggiore; chi è beneficato non se ne ricorda, o gli pare essere beneficato manco che non è; però presupposte le altre cose pari, se ne disavanza più di gran lunga che non si avanza.
Francesco Guicciardini, Ricordi, 1512/30

Vado alle serate di beneficenza di tutte le religioni. Mi scoccerebbe rimetterci la vita eterna per una formalità.
Bob Hope (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Bisognerebbe combattere la beneficenza per ragioni di concetto, non per avarizia.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Un benefattore delicato deve pensare che c’è nel favore una parte materiale la cui idea va sottratta a colui che è oggetto della sua beneficenza. Bisogna, per così dire, che questa idea si perda e si nasconda nel sentimento che ha prodotto il favore, come, tra due amanti, l’idea del piacere si nasconde e si nobilita nel fascino dell’amore che lo ha fatto nascere.
Charles-Joseph de Ligne, Scritti militari, letterari e sentimentali, 1795-1811

L'ultima ad adeguarsi all'inflazione è la beneficenza.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Far beneficenza segretamente in modo che trapeli appena.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Una forma diffusa di beneficenza è di rendersene promotori, scordando di contribuirvi.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

I benefici non obbligano tanto quanto il modo di porgerli.
Ippolito Nievo, Le confessioni di un italiano, 1867 (postumo)

Non scordatevi della beneficenza e di far parte dei vostri beni agli altri, perché di tali sacrifici il Signore si compiace.
Paolo di Tarso, Lettera agli Ebrei, ca. 50-60

Non va bene esagerare in beneficenza, perché ad un certo punto non si guadagna più che l'odio del beneficiato. 
Cesare Pavese, Lettere, 1925/50 (postumo)

Un beneficio rinfacciato vale quanto un'offesa.
Jean Racine, Mitridate, 1673

Un atto di beneficenza, un atto di reale utilità, vale tutti i sentimenti astratti del mondo.
[One act of beneficence, one act of real usefulness, is worth all the abstract sentiment in the world].
Ann Radcliffe, I misteri di Udolpho, 1794

La beneficenza appaga in primo luogo lo stesso benefattore. 
Joseph Roth, Ebrei erranti, 1927

Dà un doppio soccorso al povero chi glielo dà in fretta.
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Orribile colpa l'ingratitudine! Molti l'odiano al punto che, per non far degli ingrati, si astengono dalla beneficenza.
Goswin de Stassart, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I benefici sono graditi finché possono essere ricambiati, quando sono troppo grandi, invece di gratitudine generano odio.
Publio Cornelio Tacito, Annali, I sec.

L'arte del beneficare più difficile d'ogni arte bella. Ma tutti credono d'averla innata: e i men degni, meglio di tutti.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Molti credono indivisibile dalla beneficenza l'umiliazione altrui.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Non negare un beneficio a chi ne ha bisogno, se è in tuo potere il farlo. Non dire al tuo prossimo: "Va', ripassa, te lo darò domani", se tu hai ciò che ti chiede.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Elemosina - Mendicare e MendicantiAmore del Prossimo - Filantropia - Generosità - Carità

Nessun commento: