Oppio - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'oppio, uno stupefacente ricavato dalla pianta di papavero Papaver somniferum. L'oppio, usato come sedativo, rallenta i riflessi e la vitalità del corpo aumentando contemporaneamente l'euforia e la resistenza al dolore fisico.
Il termine "oppio" è spesso utilizzato in senso figurato per indicare ciò che provoca effetti simili a quelli dell'oppio, impedendo alla ragione di prendere coscienza della realtà e provocando un falso senso di benessere, come per esempio nella celebre frase di Karl Marx: "La religione è l’oppio dei popoli". Un paragrafo di questa raccolta riguarda l'oppio secondo questa accezione.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla marijuana, la droga e la tossicodipendenza.
Tu hai le chiavi del Paradiso, o giusto, delicato e potente oppio!
(Thomas de Quincey)
1. Oppio
© Aforismario

Oppiaceo. Una porta aperta nella prigione dell'Identità. Conduce al cortile della prigione.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

L’oppio può offrire un po’ di spirito solo a forza di annientare il cuore, il miserabile paradiso di coloro che sono senz'anima.
Joë Bousquet (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il risultato finale dell'uso dell'oppio e suoi derivati – specialmente nell'abitudine all'eroina in cui il tossicomane ha la possibilità di procurarsi forti dosi – è una perenne depressione del cervello posteriore ed una condizione assai simile a quella riscontrata nello stadio finale della schizofrenia: completa mancanza di affetti, autismo, virtuale assenza di manifestazioni cerebrali.
William Burroughs, Pasto nudo, 1959

È difficile vivere senza oppio dopo averlo conosciuto perché è difficile, dopo aver sperimentato l'oppio, prendere sul serio la terra. E se uno non è un santo, è difficile vivere senza prendere sul serio la terra.
Jean Cocteau, Oppio, 1930

L'oppio è ormai la religione dei popoli.
Ennio Flaiano, D'ont forget, 1967/72 (postumo, 1976)

È un bisogno della natura che l'uomo talvolta, anche senza dormire, si stordisca. Di qui l'uso del tabacco, dell'alcool e degli oppiacei.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Un assopimento dell’anima è piacevole. I turchi se lo procurano coll'oppio, ed è grato all'anima perché in quei momenti non è affannata dal desiderio, perché è come un riposo dal desiderio tormentoso, e impossibile a soddisfar pienamente; un intervallo come il sonno nel quale se ben l’anima forse non lascia di pensare, tuttavia non se n’avvede.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

L'oppio insegna una cosa sola: che all'infuori della sofferenza fisica, non c'è nessuna realtà.
André Malraux, La condizione umana, 1933

Alcuni di noi cercano la Via nell'oppio e altri in Dio, alcuni nel whisky e altri nell'amore. È sempre la stessa Via e non porta da nessuna parte.
William Somerset Maugham, Il velo dipinto, 1925

L’oppio può aiutare il saggio; ma, a mio parere, invece dell’oppio, ha bisogno di una pistola e di coraggio.
Philippe Mordaunt, XVIII sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quasi non ho bisogno di stimoli. L’oppio ce l’ho nell'anima.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Mentre il vino disordina le facoltà mentali, l'oppio, al contrario, se preso a dovere, le ordina nel modo più squisito, le disciplina, le mette in armonia. Il vino priva l'uomo del suo dominio di sé: l'oppio lo aumenta grandemente. Il vino fa vacillare ed ottenebra il giudizio, e dà una vivacità non naturale, una sorta di esaltazione, agli odii e agli amori, al disprezzo e all'ammirazione del bevitore: l'oppio al contrario comunica serenità ed equilibrio a tutte le facoltà, attive o passive; e per quel che riguarda il carattere e i sentimenti morali in generale, dà semplicemente quella specie di calore vitale che è approvato dal giudizio; e che probabilmente accompagnerebbe sempre un fisico dotato di salute primordiale e antidiluviana.
Thomas de Quincey, Confessioni di un mangiatore d'oppio, 1821

O giusto, misterioso e potente oppio che ai cuori dei poveri e dei ricchi, senza differenza, per le ferite insanabili e per le pene «che tentano lo spirito alla rivolta», porti un balsamo di pace!
Thomas de Quincey, Confessioni di un mangiatore d'oppio, 1821

Oppio! Paurosa fonte di piaceri e di pene che non si possono immaginare!
Thomas de Quincey, ibidem

Tu hai le chiavi del Paradiso, o giusto, fine e potente oppio!
[Thou hast the keys of Paradise, oh just, subtle, and mighty opium!].
Thomas de Quincey, Confessioni di un mangiatore d'oppio, 1821

Marx ha detto che la religione è l'oppio dei popoli. Negli Stati Uniti, oggi, gli oppiacei sono la religione del popolo.
Thomas Szasz, Il secondo peccato, 1973

2. Oppio (in senso figurato)
© Aforismario

Se la religione è l'oppio dei popoli, il calcio è sicuramente una religione.
Carl William Brown, Aforismi contro il potere e l'autorità della stupidità, 2015

Che le religioni siano l'oppio dei popoli può negarlo soltanto chi non conosce la pericolosità delle droghe.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Il libro è l'oppio dell'Occidente.
Anatole France, La vita letteraria, 1888/92

Il pettegolezzo è l'oppio degli oppressi.
Erica Jong, Paura di volare, 1973

L'ottimismo è l'oppio del genere umano.
Milan Kundera, Lo scherzo, 1967

Il comunismo è l'oppio degli intellettuali; privo di cura allo stesso modo in cui una ghigliottina può essere detta una cura per la forfora.
Clare Boothe Luce, su Newsweek, 1955

La religione è il sospiro di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. Essa è l’oppio dei popoli.
Karl Marx, Critica della filosofia hegeliana del diritto pubblico, 1844

Il progetto non è forse il tè, il caffè, l'oppio, l'haschisch della vita? Non è forse il sostituto, il surrogato, la caparra della realtà?
Giovanni Papini, Il tragico quotidiano, 1903

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Droga e Tossicodipendenza

Nessun commento: