Ragazzi - Frasi, proverbi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute divertenti sui ragazzi. Si definisce "ragazzo" un individuo di sesso maschile che si trova nell'età dell’adolescenza o della giovinezza. Non esiste un'età precisa per essere definiti "ragazzi", ma indicativamente l'età è compresa fra i 13 e i 28-29 anni. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui ragazzi, l'adolescenza, i giovani e la giovinezza.
Fra tutti gli animali, il ragazzo è il più indomabile.
(Platone - foto: James Dean)
Ragazzi
© Aforismario

In un paese di vecchi e nuovi credenti, mi trovo a mio agio con ragazzi di diciassette anni che non credono a nulla.
Edoardo Albinati, Orti di guerra, 2007

Chi si occupa di ragazzi è sempre meglio che sia un compagno allegro invece di essere un sorvegliante. 
Robert Baden-Powell, Il libro dei capi, 1919

In genere il ragazzo ha un'estrema fiducia nelle sue forze. Preferisce di gran lunga tentare da sé, anche se ciò può condurlo a commettere errori marchiani. 
Robert Baden-Powell, Il libro dei capi, 1919

Quando un ragazzo scopre che qualcuno si occupa di lui, gli risponde seguendolo ovunque lo conduca. 
Robert Baden-Powell, Il libro dei capi, 1919

I ragazzini sono dei duri. Una volta ho visto un ragazzino e gli ho regalato un’arancia. Sua madre lo ha ripreso: «Cosa si dice al signore?» Il ragazzino mi ha guardato e ha detto: «Sbucciala!».
Bill Barner (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Adone (nome proprio m.) - Un bel ragazzo ricordato soprattutto per la sua poca cortesia nei confronti di Venere e ingiustamente criticato da chi dimentica che ai suoi tempi le dee si avevano per pochi soldi e a dozzine.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Quando non si è più ragazzi, si è morti.
Constantin Brâncuși (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Vorrei dedicare una mattina di questa mia vecchiezza a sperimentare i giochi che non giocai da ragazzo: far volare un aquilone, soffiare bolle di sapone da una finestra...
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Sì, più invecchio più mi lascio sorprendere dalla vita e la gusto meglio di quando ero ragazzo.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Ragazzo o ragazza di così piacevole aspetto e di così cosciente giovinezza che «mette allegria». Qualche volta anche persone adulte «mettono allegria», ma avviene più raramente: l'allegria autentica emana dall'innocenza.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Noi ragazze da bambine abbiamo letto tutte Piccole Donne e Piccole Donne crescono mentre i maschi leggevano ZagorCapitan MikiBlek Macigno eccetera. Pare invece che i maschi che da piccoli hanno letto Piccole Donne siano poi da grandi diventati stilisti.
Lella Costa (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ai ragazzi d'oggi l'ombelico scoperto delle ragazze non fa alcun effetto. A noi invece, over settanta, fa un effetto pazzesco.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

È difficile che i ragazzi a vent'anni non siano carini. Se non altro ci sono la lucentezza della pelle, la levigatezza dei corpi, i capelli, i colori, la brillantezza degli occhi. Ma quasi tutti si sentono brutti. Solo molti e molti anni dopo, guardando le foto d'antan, si rendono conto che non erano poi così male, molto meglio comunque delle compagne per le quali spasimarono e delle quali pietirono le attenzioni accogliendole come un grande, straordinario favore. Era vero il contrario. Ma loro non lo sapevano.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Ricordo la prima volta che sono andato a prendere una ragazza a casa sua. Suo padre mi disse: «Fai in modo di riaccompagnare mia figlia a casa prima di mezzanotte.» «Non si preoccupi», dissi io, «se mi accorgo che non batto chiodo la riaccompagno a casa per le dieci.»
Stevie Ray Fromstein (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lascia perdere, ragazzo! Alla tua età si passa il tempo barando con sé stessi.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Ho visto un ragazzo con la testa rapata che somigliava a un naziskin uscire da una discoteca, ubriaco, alle quattro di mattina. L’ho visto salire su una macchina, sgommare e schiantarsi a 180 all’ora contro
un albero. E ho pianto... Ho pianto perché era un albero bellissimo. Un tiglio.
Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, 1995

Da ragazzo facevo i cento metri in otto secondi netti. Poi purtroppo mi hanno fregato il motorino
Groucho, in Tiziano Sclavi, Dylan Dog, 1986/...

Di ragazzi saccenti e vecchi immaturi ve ne sono anche troppi in certe pubbliche circostanze.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Pensa che grande rivoluzione planetaria ci sarebbe se milioni di ragazzi di tutte le parti del mondo loro zaini sulle spalle cominciassero ad andare in giro per la natura.
Jack Kerouac (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le figure oscene delle riviste sono per i ragazzi e per gli uomini che lo fanno da soli. I ragazzi di solito ne vengono fuori, gli uomini quasi mai.
Nell Kimball, Memorie di una maîtresse americana, XX sec.

Quel ragazzo aveva dei pantaloni così stretti che non solo si distingueva il sesso, ma anche la religione.
Bruno Lauzi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dai a un ragazzo una tenda, uno zaino, una chitarra e lascialo partire... tra i boschi e sotto le stelle ritroverà se stesso.
Umberto Mariello (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Solo un cretino può dire di non amare il tabacco e i ragazzi.
Christopher Marlowe (attribuito)

I ragazzi possono solo offendere senza ferire le ragazze. Queste ultime invece possono ferire senza bisogno di offendere: a loro basta non ricambiare uno sguardo.
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Chi dice che Tizio fondamentalmente è un bravo ragazzo vuol dire che Tizio non è un bravo ragazzo.
Davide Morelli, ibidem

Le ragazze si caratterizzano per le civetterie e i ragazzi per le spacconate. Ognuno ha il narcisismo che si merita.
Davide Morelli, ibidem

Fra tutti gli animali, il ragazzo è il più indomabile.
Platone, Teeteto, ca. 369 a.e.c.

I ragazzi che si amano si baciano in piedi / contro le porte della notte / e i passanti che passano li segnano a dito / ma i ragazzi che si amano / non ci sono per nessuno / ed è la loro ombra soltanto / che trema nella notte / suscitando la rabbia dei passanti / la loro rabbia, il loro disprezzo, le loro risa e la loro invidia / I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno / essi sono altrove molto più lontano della notte / molto più in alto del giorno / nell'abbagliante splendore del loro primo amore.
Jacques Prévert, I ragazzi che si amano, Paroles, 1946 [1]

Un ragazzo può essere due, tre, quattro persone potenziali, ma un uomo una sola: quella che ha ucciso le altre.
Mordecai Richler, L'apprendistato di Duddy Kravitz, 1959

I ragazzi si danno i pugni per non accarezzarsi. E, qualche volta, si accarezzano per non darsi i pugni.
Umberto Saba, Scorciatoie e raccontini, 1946

Non potete aspettarvi che un ragazzo sia del tutto depravato, finché non abbia frequentato una scuola di prim'ordine.
Saki (pseudonimo di Hector Hugh Munro), XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Feci uno sbaglio, quand'ero ragazzo. I ragazzi non capiscono niente. Avrei dovuto fare il medico, l'avvocato, il commercialista, e rapinare la gente col cervello, non con la pistola.
T-Dub (Bert Remsen), in Gang, 1974

I ragazzi d'oggi sono privi di una educazione emotiva, non sono abituati ai sentimenti, mancano di umanesimo.
Roberto Vecchioni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Fece la tremenda scoperta che prima o poi tutti gli uomini fanno a proposito dei propri padri. Per la prima volta si rese conto che l'uomo davanti a lui non era un padre che stava invecchiando, ma un ragazzo, un ragazzo molto simile a lui, un ragazzo cresciuto che aveva avuto un figlio suo e che, facendo del suo meglio indipendentemente dal senso del dovere e, forse, dall'amore, aveva assunto il ruolo di padre perché questo figlio avesse al suo fianco un essere mitico e infinitamente importante: un protettore che lo avrebbe difeso da tutte le eventualità di caos e di catastrofi nella vita. E ora il ragazzo, quell'ottimo attore, era diventato vecchio, fragile e stanco.
Tom Wolfe, Il falò delle vanità, 1987

Proverbi sui ragazzi
  • Ai ragazzi pane e scarpe.
  • I ragazzi son come la cera: quel che s’imprime rimane.
  • Quando i ragazzi stanno cheti hanno fatto qualche danno.
  • Ragazzo crescente ha la lupa nel ventre.
  • Ragazzi savi e vecchi matti non fecero mai nulla di buono.
  • Ragazzi e matti credono che vent'anni e venti lire non abbiano mai fine.
Le ragazze oneste sono spesso sfortunate, i ragazzi intelligenti spesso non sono belli.
Proverbio cinese

Note
  1. Jacques Prévert, Les enfants qui s'aiment, Paroles, 1946 - Traduzione dal francese di Giovanni Soriano.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ragazze - Adolescenza e AdolescentiGiovinezza - Uomini

Nessun commento: