Vittime - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulle vittime. Si definisce "vittima" chi viene ucciso da qualcuno, chi perisce in una sciagura o in seguito a gravi eventi o situazioni. Vittima è anche chi soccombe all'inganno e alla prepotenza altrui, chi subisce una sopraffazione o un danno.
Secondo la definizione di Umberto Galimberti, la vittima è rappresentata da un "individuo ο gruppo che, senza aver violato regole convenute, viene sottoposto ad angherie, maltrattamenti e sofferenze di ogni genere, spesso per effetto di quel meccanismo proiettivo che istituisce un capro espiatorio". [Dizionario di psicologia, UTET, 1992].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul vittimismo, i carnefici, i morti e le disgrazie.
L'uomo è vittima di un ambiente che non tiene conto della sua anima.
(Charles Bukowski)
Vittima
© Aforismario

Ancora una volta sono rimasto vittima di me stesso: non importa! Verrà il giorno in cui i ruoli si ribalteranno…
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

A questo mondo si è tutti vittime, se non altro del proprio carattere.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

L'amore è forse l'unico delitto dove il carnefice ha come miglior complice la vittima.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

L’amore vuole uscire fuori di sé, confondersi con la sua vittima, come il vincitore con il vinto, e ciò nonostante conservare dei privilegi da conquistatore.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

Capisco che si diserti una causa per sapere quel che si proverebbe a servirne un’altra. Sarebbe forse dolce essere alternativamente vittima e carnefice.
Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859/66 (postumo 1887/1908)

Il solo crimine perfetto è il suicidio. Perché è unico e senza appello, al contrario dell'omicidio che deve ripetersi senza fine. Poiché realizza la confusione ideale tra il carnefice e la vittima.
Jean Baudrillard, Cool memories II 1987-1990, 1990

Chi non impiega fin da giovanissimo gran parte delle proprie energie per contrapporsi alla follia della massa, diventa inevitabilmente vittima dell'idiozia.
Thomas Bernhard, I mangia a poco, 1980

L'uomo è vittima di un ambiente che non tiene conto della sua anima.
Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972

È raro che una femmina abbandoni la sua vittima senza averne un'altra a portata di mano.
Charles Bukowski, Musica per organi caldi, 1983

Come ci rende fieri l'essere vittime di una grave ingiustizia! Da oggi in avanti ci sentiamo in credito.
Francesco Burdin, Frammenti di un mondo in bilico, 1991

L'assassino e la vittima non si riconobbero. Venticinque anni prima crescevano a pochi isolati di distanza, ad ogni incontro si sorridevano come possibili amici.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Pentiti e sarai assolto da ogni peccato! Orrenda promessa che pareggia vittima e carnefice. Nessun'altra religione ha osato mostrarsi altrettanto iniqua e contrastare con tanta e tanto ingenua disinvoltura i diritti della ragione.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Chi è nonviolento è portato ad avere simpatia particolare con le vittime della realtà attuale, i colpiti dalle ingiustizie, dalle malattie, dalla morte, gli umiliati, gli offesi, gli storpiati, i miti e i silenziosi, e perciò tende a compensare queste persone ed esseri (anche il gatto malato e sfuggito) con maggiore attenzione e affetto, contro la falsa armonia del mondo ottenuta buttando via le vittime.
Aldo Capitini, Azione nonviolenta,  su Le ragioni della nonviolenza, 1964

Una delle più valide ragioni per non contrarre matrimonio sta nel fatto che non si è del tutto vittime di una donna fintanto che essa non è divenuta nostra moglie.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Che nessuno cerchi di vivere, se non ha fatto l’apprendistato di vittima.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Il pessimista deve inventarsi ogni giorno nuove ragioni di esistere: è una vittima del "senso" della vita.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Il solo modo di sopportare un rovescio dopo l'altro è amare l'idea stessa di rovescio. Se ci si riesce, niente più sorprese: si è superiori a tutto quel che accade, si è una vittima invincibile.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Siccome rammentiamo con precisione solo i nostri travagli, i perseguitati, gli ammalati, le vittime di ogni sorta avranno vissuto, in fin dei conti, con il massimo profitto. Gli altri, i fortunati, hanno sì una vita, ma non il ricordo di una vita.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Più si sono subite ingiustizie, più si rischia di precipitare nell'infatuazione o nell'orgoglio. Ogni vittima si illude di essere un eletto alla rovescia e reagisce di conseguenza, senza sospettare di raggiungere in tal modo la condizione stessa del Diavolo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Agli occhi della legge, la depravazione della vittima non costituisce un’attenuante per il suo assassinio.
Arthur Conan Doyle, Uno studio in rosso, 1887

Avarizia, stupidità, crudeltà: l'uomo è stato sempre vittima dei suoi difetti. Ma solo la società industriale è stata capace di renderlo vittima delle sue virtù.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Pochi uomini sopporterebbero la propria vita se non si sentissero vittime della sorte. Chiamare ingiustizia la giustizia è la più diffusa delle consolazioni.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Ci si dice che noi umani siamo capaci di conoscere praticamente qualsiasi cosa vogliamo conoscere − eccetto come ci si sente a essere nostre vittime.
Karen Davis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Vittime, non lo siamo tutti?
Eric Draven (Brandon Lee), in Alex Proyas, Il corvo (The Crow), 1994

Non c’è carnefice peggiore di chi fa vittima sé stesso.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Le vittime sono anch'esse colpevoli, se non altro dei nostri rimorsi.
Antonio Fogazzaro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una giuria è un gruppo di dodici persone d'ignoranza media, riunite attraverso sorteggio per decidere chi, dell'accusato o della vittima, abbia il migliore avvocato.
Robert Frost (attribuita anche a Herbert Spencer e altri - fonte sconosciuta)

Temere le disgrazie che potrebbero capitarci, è esserne doppiamente vittime.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Nella solidarietà manifestata a chi ha subito una disgrazia c'è sempre il compiacimento di non esserne stati noi vittime.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'onore della vittima è di non essere l'assassino.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

In ogni partita, in ogni truffa, ci sono sempre un avversario e una vittima. Il trucco è di sapere quando sei la vittima per poter diventare tu l'avversario.
Jake Green (Jason Statham), in Guy Ritchie, Revolver, 2005

Noi non abbiamo due cuori − uno per gli animali, l'altro per gli umani. Nella crudeltà verso gli uni e gli altri, l'unica differenza è la vittima.
Alphonse de Lamartine (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quando Caino uccise Abele, e quest'ultimo non reagì, si ebbe il primo precedente. "La vittima morta non presenta appello."
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Abele fu il primo a scoprire che le vittime morte non protestano.
Stanisław Jerzy Lec, ibidem

La vittima prende sempre parte al delitto. E per di più negativa.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Si cospargeva il capo con la cenere delle sue vittime.
Stanisław Jerzy Lec, ibidem

Quanto più pulite le vittime, tanto più sporchi le mani degli assassini.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Il gambero arrossisce dopo la morte. Che finezza esemplare, in una vittima!
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Non tutti hanno la fortuna di essere vittima, alcuni devono accontentarsi della sorte di carnefice.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

In ogni gruppo umano esiste una vittima predestinata: uno che porta pena, che tutti deridono, su cui nascono dicerie insulse e malevole, su cui, con misteriosa concordia, tutti scaricano i loro mali umori e il loro desiderio di nuocere.
Primo Levi, La tregua, 1963

Ci si considera spesso vittime delle malefatte altrui ma spesso non si è altro che complici involontari.
Kosta Mariano (Aforismi inediti su Aforismario)

Se in una relazione sentimentale le responsabilità il più delle volte non sono suddivise in parti uguali, ciò che è davvero rilevante è che comunque vi è un'interazione complementare. Le vittime creano i loro aguzzini quanto i tiranni creano i loro sottomessi, in un gioco relazionale da sindrome di Stoccolma.
Giorgio Nardone, Gli errori delle donne (in amore), 2010

Riguardo a sacrificio e a spirito di sacrificio le vittime la pensano diversamente dagli spettatori; ma da tempo immemorabile non si è mai data loro la possibilità di dirlo.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Il senso di colpa è un fenomeno assurdo: non sono mai i colpevoli a soffrirne. Spesso sono le vittime a farsene carico, solo perché occorre che qualcuno se ne faccia carico. 
Amélie Nothomb, Intervista a Il Segnalibro, 2004

L'assassino, la vittima, il testimone, ciascuno di noi pensa che il proprio ruolo sia quello del protagonista.
Chuck Palahniuk, Invisible Monsters, 1999

La bontà è un capriccio del temperamento e non abbiamo il diritto di rendere gli altri vittime dei nostri capricci, seppure di umanità o di tenerezza.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

− Nella vita ci sono tre regole: Uno: c'è sempre una vittima. Due: L'importante è che non sia tu.
− E la terza?
− Me la sono dimenticata.
Joaquin Phoenix e Nicholas Cage, in Joel Schumacher, 8mm - Delitto a luci rosse, 1998

Gli uomini condannano l'ingiustizia perché temono di poterne essere vittime, non perché aborrano di commetterla.
Platone, Repubblica, 390/360 a.e.c. 

Hanno pietà delle vittime, le vittime.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Una delle peggiori miserie dell'uomo è di non poter prendersela con nessuna cosa per le sue sofferenze, e di non aver altra risorsa, se esse passano il limite, che ripagarsi su altre vittime.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Le prime vittime sono sempre gli innocenti. Così fu nei secoli dei secoli, così è adesso.
[Always the innocent are the first victims. So it has been for ages past, so it is now].
J. K. Rowling, Harry Potter e la pietra filosofale, 1998

Il piú originale ed elettrizzante dei libri gialli sarebbe quello in cui la vittima, alla fine, fosse l’autore stesso. Ancora nessuno, a quanto pare, ha avuto il coraggio di scriverlo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Prendi posizione. La neutralità favorisce sempre l'oppressore, non la vittima. Il silenzio incoraggia sempre il torturatore, mai il torturato.
Elie Wiesel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per comprendere certi delitti basta conoscere le vittime.
Anonimo (attribuito a Oscar Wilde)

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Vittimismo - CarneficeMorti - Disgrazia

Nessun commento: