Equitazione - Frasi sull'Andare a Cavallo

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sull'equitazione, sul cavalcare e sull'andare a cavallo. Il termine "equitazione" deriva dal latino equitatio, da equitare "cavalcare", e designa l’arte, la tecnica e l’attività del cavalcare.
In questa raccolta si segnalano le citazioni di due abili cavallerizzi: Alessandro Alvisi (1887-1951) e Michel Robert (1948), dalle quali traspare non soltanto la loro grande esperienza nel cavalcare, ma anche la loro profonda conoscenza della psicologia del cavallo.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui cavalli, sul rapporto tra umani e animali e sul Palio di Siena.
Equitazione: l'arte di mantenere un cavallo tra te e il terreno.
Equitazione
© Aforismario

Ci sono cavalieri che peggiorano i loro cavalli, e cavalli che migliorano i loro cavalieri.
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

Come la donna, così il cavallo non ama i deboli, tanto meno li rispetta.
Alessandro Alvisi, ibidem

Il cavaliere non pretenderà di vincere la paura del suo cavallo, se non sia certo di aver vinto, anzitutto, la propria!
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

I cavalli sono sempre cavalli. I cavalieri non sono sempre cavalieri.
Alessandro Alvisi, ibidem

Il cavallo che si sente trattato come un uomo, è spesso abbastanza intelligente per comportarsi subito da bestia; forse appunto per togliere il cavaliere dall'equivoco.
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

Il cavallo dà il minimo fastidio al cavaliere. Il cavaliere faccia altrettanto.
Alessandro Alvisi, ibidem

Il cavallo è il più orgoglioso degli animali, perché non è servile verso il proprio padrone; è più cortese, perché non è scontroso con gli estranei: non guarda in faccia nessuno.
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

Il cavallo non difetta di intelligenza; troppo spesso l'intelligenza è in lui paralizzata dalla ipersensibilità.
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

Il cavallo si ricorda sempre del bene che riceve, e ne è grato: l'uomo talvolta.
Alessandro Alvisi, ibidem

Il cavallo è femmina anche quando è maschio; il cavaliere sappia essere maschio anche quando è femmina.
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

Le gambe del cavallo diventano del cavaliere; in cambio questi gli dona il proprio cervello.
Alessandro Alvisi, ibidem

Non è il cavallo che deve adattarsi al cattivo cavaliere, ma il cattivo cavaliere al buon cavallo.
Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici, 1938 [1]

Un cavallo può dare in prestito al suo cavaliere la velocità e la forza che gli mancano; ma il cavaliere saggio non dimentica che si tratta soltanto di un prestito.
Pam Brown (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se il mondo fosse un posto davvero razionale, gli uomini cavalcherebbero all'amazzone. [3]
Rita Mae Brown, Morte improvvisa, 1984

Non un'ora di vita è sprecata quando è trascorsa in sella.
Winston Churchill (attribuito)

Una galoppata è una cura per tutti i mali.
Benjamin Disraeli, Il giovane duca, 1831

Il cavallo, come tutti sanno, è la parte più importante del cavaliere.
Jean Giraudoux, Ondine, 1939

Amare è come cavalcare o parlare francese. Se non impari da giovane... non ne comprenderai mai i segreti.
Hugh McClare, in Downton Abbey, 2010-2015

Per diventare cavalieri non si deve cominciare dalla pratica dall'equitazione, ma dalla comprensione. Solo la comprensione e la connessione tra cavallo e cavaliere sono alla base del successo in equitazione.
Michel Robert, citato in Lorenzo Capellini, Il fascino dei cavalli, 2008

Il cavallo è il nostro specchio. Chi vuole progredire deve guardare sé stesso dentro al proprio cavallo.
Michel Robert, ibidem

Dobbiamo lavorare sulla mentalità del cavallo e comprendere la sua natura. Per poter fare bene il suo lavoro, deve prima di tutto avere una vita felice, proprio come noi. Se la vita quotidiana del nostro cavallo è un continuo stress, come può fare bene il suo lavoro? Quando siamo stanchi e stressati, come lavoriamo?
Michel Robert, cit. in Lorenzo Capellini, Il fascino dei cavalli, 2008

È difficile da accettare, ma i cavalli sono capaci di leggerci nel pensiero.
Michel Robert, ibidem

I fondamenti della comunicazione tra uomo e cavallo si riferiscono a tre principali aspetti: la fiducia, il rispetto, la connessione. Tutte le risposte si trovano dentro a questi tre concetti. Quando i tre aspetti si congiungono si raggiunge la massima intesa uomo-cavallo.
Michel Robert, cit. in Lorenzo Capellini, Il fascino dei cavalli, 2008

I migliori cavalieri sono quelli che sanno controllare le loro reazioni di fronte a quelle dei loro cavalli.
Michel Robert, cit. in Lorenzo Capellini, Il fascino dei cavalli, 2008

Il cavallo è ben diverso da noi essere umani. Le cattive intenzioni, il fare del male, non fanno parte della sua natura. Questa è una prerogativa solo degli uomini.
Michel Robert, ibidem

Non si può saltare, fare dressage [2] o galoppare in pista senza la collaborazione del cavallo, cioè la sua complicità, che può essere ottenuta solo se il cavaliere fa lo sforzo di entrare nel modo di pensare del suo cavallo.
Michel Robert, cit. in Lorenzo Capellini, Il fascino dei cavalli, 2008

L'uomo e il cavallo in natura non hanno progetti in comune. Siamo noi gli stupidi se puniamo un cavallo solo perché si comporta da cavallo.
Michel Robert, citato in Lorenzo Capellini, Il fascino dei cavalli, 2008

Levarsi su come un Mercurio alato e muoversi così sicuro in sella, come un angelo sceso dalle nuvole a far piroettare e volteggiare e impennare un Pegaso focoso, da lasciare incantati tutti gli occhi con la maestria nel cavalcare.
William Shakespeare, Enrico IV, 1598

È meglio lasciare che il cavallo segua la sua strada, e pretendere che sia la tua. Non c'è segreto più intimo di quello che c'è tra un cavaliere e il suo cavallo.
Robert Smith Surtees, Mr SpongÈs Sporting Tour, 1853

In sella a un cavallo, prendiamo in prestito la libertà.
Helen Thompson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In sella a un cavallo, l'uomo può riuscire a placare il suo slancio verso l'infinito, a sentirsi, anche solo per un istante, più vicino al cielo.
Helen Thompson, ibidem

Il cavallo capisce l'uomo prima e meglio di quanto l'uomo capisca il cavallo.
Ruggero Ubertalli, Elementi di equitazione naturale, 1923

Un consiglio valido per tutti: se avete dei nemici, se volete ferocemente vendicarvi di qualche pericoloso rivale, consigliategli “una domenica pomeriggio a cavallo” e la sua distruzione fisica e morale sarà definitiva.
Paolo Villaggio, Fantozzi, 1971

Equitazione: l'arte di mantenere un cavallo tra voi e il terreno.
[Riding: the art of keeping a horse between you and the ground].
Anonimo

Proverbi sull'andare a cavallo
  • A buon cavallo non c'è bisogno di dire: trotta!
  • A buon cavallo non manca sella.
  • Cadendo s’impara a cavalcare.
  • Chi cavalca ferra.
  • Non basta un cavallo per fare un cavaliere.
  • Per saper cavalcare bisogna saper cadere.
  • Tra la briglia e lo sprone sta la ragione.
  • Uomo a cavallo, sepoltura aperta.
  • Uomo a cavallo, uomo morto.
Il paradiso in terra si trova in sella a un cavallo, nella lettura di un libro e tra i seni di una donna.
Proverbio arabo

Non è sufficiente per un uomo saper cavalcare; deve anche saper cadere.
Proverbio messicano

Note
  1. Alessandro Alvisi, Aforismi e paradossi ippici © 1938 Zanichelli
  2. Dressage: dal francese: raddrizzamento/addestramento; è una disciplina equestre che viene anche chiamata gara di addestramento, in quanto cavallo e cavaliere eseguono movimenti prevalentemente geometrici (detti arie) su un campo di forma rettangolare.
  3. Cavalcare all'amazzone: modo di stare in sella tipicamente femminile, in cui le gambe sono poste entrambe da un lato del cavallo.
  4. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: CavalloUmani e Animali - Palio di Siena

Nessun commento: