Imprenditori - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sugli imprenditori, cioè su coloro che gestiscono un'impresa. Secondo l'articolo 2082 (Libro V, Titolo II, Capo I, Sezione I) del Codice Civile, in Italia si definisce imprenditore chi esercita professionalmente un’attività economica organizzata, di carattere industriale, agricolo o commerciale, al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'impresa, l'imprenditorialità, il lavoro e l'economia.
Un imprenditore è il tipo di persona che lavora sedici ore al giorno
per non dover lavorare otto ore al giorno alle dipendenze di qualcun altro.
Imprenditori
© Aforismario

Il vero grande imprenditore [...] si identifica con la sua impresa, la considera una oggettivazione di se
stesso e vive fra i suoi dirigenti e i suoi operai come un generale sul campo di battaglia.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

L'imprenditore creativo, se si accorge che è nata una nuova opportunità di mercato, rifà tutti i calcoli e, se necessario, muta i suoi piani. Questo non vuoi dire che manca di tenacia. Anzi, sarà tenacissimo, ma non ubbidirà mai soltanto ad una abitudine. Non farà mai una cosa soltanto per rispettare una decisione
presa.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Ci sono delle persone che sono più capaci di altre di evocare dentro di sé energie straordinarie. Sono i grandi imprenditori, i creatori, i costruttori, coloro che fanno cose importanti in tutti i settori in cui si applicano. Si tratti di creare una impresa, costruire un ospedale, una università, organizzare un partito politico, trovare le risorse per realizzare un film, o scrivere un grande romanzo. Ogni volta affrontano il compito con impeto, con slancio, con uno sguardo fresco, nuovo. Guardano dove gli altri non hanno guardato. Vanno subito all'essenziale. Non si fanno distogliere dal passato, dai particolari che non hanno importanza. Dobbiamo imparare da loro come si affronta una sfida senza riserve.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Il grande imprenditore, il grande generale, i grandi leader fanno anche loro degli sbagli, subiscono anche loro delle sconfitte, ma sanno approfittarne per imparare, e reagiscono con l'innovazione.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Non è possibile fare l'imprenditore senza una notevole carica di ottimismo e di entusiasmo. L'ottimismo aiuta a vedere le possibilità dove gli altri non vedono nulla, ad immaginare delle soluzioni positive anche nelle crisi più gravi.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Il vero imprenditore riesce a trasformare un ostacolo in un vantaggio. Per esempio, ne approfitta per cambiare prodotto, metodo di vendita o per una nuova iniziativa. L'entusiasmo gli serve per galvanizzare i propri collaboratori, per convincere i finanziatori, per accordarsi con gli avversari e trasformarli in alleati. Per resistere allo sconforto e trascinare tutti verso la meta. Saper sperare.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Nelle organizzazioni, spesso, i collaboratori di un grande imprenditore sono convinti che saprebbero fare meglio di lui. Non è vero. Quando lui muore l'azienda sbanda paurosamente, va in rovina. Vi sono migliaia di casi di questo genere. Perché il creatore dell'impero aveva doti che loro non hanno. Sapeva vedere le opportunità, scrutare negli animi, convincere i dubbiosi, intuire i trabocchetti. Sapeva essere umile, sapeva imparare, ascoltare e poi decidere in modo fulmineo ed imprevedibile. Coglieva le misteriose tendenze collettive, i segnali ambigui del futuro. Loro no.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Gli imprenditori registrano in media 3.8 fallimenti prima del successo finale. Ciò che distingue quelli che hanno successo è la loro incredibile perseveranza.
Lisa M. Amos (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'imprenditore non ha nulla a che fare con la saggezza e con l'analisi razionale delle scelte prudenti, prolungate o diluite nel tempo. Queste strategie servono a sopravvivere, ma il day by day non è parte della grande imprenditorìa, che non è guidata dalla ragione, e per questo si parla di naso dell'imprenditore, di intuito, di illuminazione, di coraggio: espressioni che non rimandano alla moderazione, ma all'avventura.
Vittorino Andreoli, Il denaro in testa, 2011

Io sono semplicemente un imprenditore che fa miracoli.
Silvio Berlusconi, intervista, 1995

Un imprenditore «crea» affari.
Edward de Bono, Sei cappelli per pensare, 1981

Non dobbiamo fidarci troppo della percezione immediata delle cose. Possono esservi cose di grandissimo valore positivo che non risultano affatto evidenti a prima vista. Il lavoro del l’imprenditore consiste proprio in questo: vedere il buono dove altri non l’hanno ancora trovato.
Edward de Bono, Sei cappelli per pensare, 1981

Non tutti i mali vengono per nuocere; infatti i mali della classe lavoratrice hanno fatto il bene della classe imprenditoriale.
Carl William Brown, Aforismi contro il potere e l'autorità della stupidità, 2015

Gli imprenditori sono talmente stupidi che da una parte vorrebbero farvi spendere sempre di più e dall'altra pagarvi sempre di meno.
Carl William Brown, Aforismi contro il potere e l'autorità della stupidità, 2015

L'ingrediente fondamentale è alzare le chiappe e metterti a fare qualcosa. È così semplice. Un sacco di gente ha delle idee, ma sono pochi quelli che decidono di fare subito qualcosa al riguardo. Non domani. Non la prossima settimana. Ma oggi. Il vero imprenditore è un uomo d'azione, non un sognatore.
Nolan Bushnell [1]

È d'importanza vitale stare un passo in avanti rispetto ai clienti. Gli imprenditori intelligenti pensano sempre a quello che il cliente vorrà poi: fra qualche giorno, qualche settimana, qualche mese. Tutto quanto rientra nel considerare le cose nei termini degli interessi dell'altra persona: il contrario dell'atteggiamento di chi si chiede che cosa una data situazione abbia da offrire a lui.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Nel mondo di oggi c'è abbondanza di tecnologie, di imprenditori, di denaro, di capitali a rischio. Quello che scarseggia sono i grandi team.
John Doerr, citato in Daniel Goleman, Lavorare con intelligenza emotiva, 1995

L'imprenditore cerca sempre il cambiamento, risponde a esso e lo sfrutta come un'opportunità.
[The entrepreneur always searches for change, responds to it, and exploits it as an opportunity].
Peter Drucker [1]

Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi.
Luigi Einaudi, dedica all'impresa dei Fratelli Guerrino, 1960

Tutti, dai campioni di golf agli imprenditori di successo, dicono che se ci concentriamo sull'evitare gli ostacoli piuttosto che sull'obiettivo da raggiungere, finiremo con l’andarci a schiantare.
Henrik Fexeus, Leggere il pensiero non è una magia, 2007

Per seguire il loro impulso imprenditoriale le persone devono sentirsi a proprio agio di fronte al rischio, che però devono saper calcolare attentamente. Questa capacità di correre rischi intelligenti è il segno distintivo dell'imprenditore.
Daniel Goleman, Lavorare con intelligenza emotiva, 1995

La sfida a migliorarsi è un tema costante nei pensieri degli imprenditori e dà luogo a un continuo perfezionamento della loro prestazione.
Daniel Goleman, Lavorare con intelligenza emotiva, 1995

Il successo di molti imprenditori è dovuto alla loro capacità di scegliere i collaboratori più adatti e qualificati.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Un imprenditore miliardario ha sicurezza finanziaria non perché dispone di un'enorme somma di denaro, ma perché offre un impiego utile a tanti uomini e donne, attraverso cui produce preziose merci o servizi per un gran numero di persone. Tale utilità gli permette di calamitare ingenti risorse monetarie, ed è proprio così che ci si assicura il benessere.
Napoleon Hill, La chiave principale della ricchezza, 1945

Sono convinto che circa la metà di quello che separa gli imprenditori di successo da quelli che non ne hanno sia la pura perseveranza.
Steve Jobs [1]

Gli imprenditori sono individui che prendono l'acqua gelata che viene gettata sulle loro idee, la riscaldano con l'entusiasmo, ne fanno vapore e si spingono avanti.
Harvey Mackay [1]

Certi grandi imprenditori pensano di stare giocando a Monopoli. Certi grandi politici pensano di stare giocando a Risiko.
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Forse nessuna attrice è mai stata tanto soddisfatta di un'esibizione che le ha procurato una standing ovation quanto un imprenditore soddisfatto di ciò che ha saputo realizzare.
Michael Novak, L'impresa come vocazione, 2000

Il profitto conta, eccome, ma non è l’unico metro di misura, l’unico obiettivo dell’imprenditore.
Marco Rivetti [1]

Non c'è nulla di misterioso o di magico nel fatto di essere un imprenditore: nulla che dipenda da una struttura genetica. Si tratta di una disciplina che può essere appresa.
Anthony Robbins, Come ottenere il meglio da sé e dagli altri, 2000

Gli imprenditori dotati di maggiori poteri ed efficacia sono quelli che riescono a rappresentare, a sé stessi e ad altri, le circostanze della vita in modo da segnalare successo al sistema nervoso, a dispetto di stimoli esterni in apparenza disperanti. Costoro mantengono se stessi e altri in uno stato di totale produttività, per cui possono continuare ad agire fino a ottenere il successo.
Anthony Robbins, Come ottenere il meglio da sé e dagli altri, 2000

L’innovazione è la distruzione creativa dell’esistente da parte di imprenditori.
Joseph Alois Schumpeter [1]

L'imprenditore è essenzialmente un visualizzatore e un realizzatore... È in grado di visualizzare qualcosa, e quando l'ha visualizzato, vede esattamente come realizzarlo.
[The entrepreneur is essentially a visualizer and an actualizer... He can visualize something, and when he visualizes it he sees exactly how to make it happen].
Robert L. Schwartz [1]

Chi aspetta la fortuna non è un imprenditore ma un giocatore d’azzardo.
Erich Sixt [1]

L’imprenditore è oggi più che mai simile a un combattente, a un guerrigliero nel mondo del capitalismo. È una persona che possiede diverse qualità che gli consentono di avviare e di far crescere un business di successo, nonostante la competizione agguerrita.
Brian Tracy, 7 mosse per rendere vincente il tuo business, 2008

Le grandi aziende tendono a muoversi con lentezza, mentre gli imprenditori possono sfruttare il vantaggio della velocità.
Brian Tracy, ibidem

L’istinto competitivo e la determinazione a vincere, nonostante qualsiasi ostacolo o difficoltà, è l a forza motrice che spinge ogni imprenditore verso l’impegno e dunque, verso una carriera di successo.
Brian Tracy, 7 mosse per rendere vincente il tuo business, 2008

Ben il 95% del tuo successo di imprenditore, è determinato dalla qualità delle persone che collaborano con te.
Brian Tracy, ibidem

Alza costantemente il tiro.Cerca sempre nuovi modi per migliorare i tuoi prodotti, rendendoli più efficienti, veloci, moderni e convenienti. Solo così potrai restare in vetta. Gli imprenditori che hanno più successo sono coloro che accrescono la propria abilità nell'essere fortemente orientati verso il cliente, e dunque al mercato.
Brian Tracy, 7 mosse per rendere vincente il tuo business, 2008

Un imprenditore che paga dividendi non ha più fantasia.
Wendelin Wiedeking [1]

Un imprenditore ogni tanto dice bugie. Un imprenditore in difficoltà mente quasi sempre.
Anonimo

Un imprenditore è il tipo di persona che lavora sedici ore al giorno per non dover lavorare otto ore al giorno alle dipendenze di qualcun altro.
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Impresa e ImprenditorialitàLavoro - Economia

Nessun commento: