Palazzo - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sui palazzi. Il termine "palazzo" deriva dal latino palatium, che in origine indicava il palazzo imperiale costruito sul colle Palatino a Roma. Il palazzo è un edificio di grandi dimensioni che può avere diverse destinazioni: civile abitazione, sede di famiglie nobili, di uffici pubblici, di istituti, ecc.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla casa, l'abitazione, il condominio e i vicini di casa.
La gioia risiede nel più intimo dell'anima: si può possederla dentro di sé
in un'oscura prigione come in uno splendido palazzo. (Teresa di Lisieux)
Palazzo
© Aforismario

Nonostante i loro palazzi, le loro chiese, le loro pinacoteche e altre opere d’arte, gli italiani restano tra i più infelici abitanti del nostro emisfero.
Johann Wilhelm Archenholz, Inghilterra e Italia, 1795

Nel Palazzo delle emozioni ci sono molte stanze.
[Dans le palais des émotions il y a beaucoup de chambres].
Antoine Audouard, Un Pont d’oiseaux, 2006

Le macchine camminano e i palazzi stanno fermi. Ma è un effetto ottico. In realtà le macchine stanno ferme e i palazzi camminano.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

L'ambizione invade le anime meschine più facilmente che le grandi allo stesso modo che il fuoco investe più facilmente le capanne di paglia che i palazzi.
[L’ambition prend aux petites âmes plus facilement qu’aux grandes, comme le feu prend plus aisément à la paille, aux chaumières qu’aux palais].
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Non abbattere mai una palazzina prima di conoscere la vera ragione per cui fu costruita.
Gilbert Keith Chesterton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'architettura moderna è capace di innalzare capannoni industriali, ma non riesce a costruire né un palazzo né un tempio. Questo secolo lascerà soltanto le tracce dei suoi andirivieni al servizio delle nostre più sordide brame.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il popolo invade soltanto palazzi già abbandonati.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Tutte le epoche esibiscono gli stessi vizi, ma non tutte mostrano le stesse virtù. In tutti i tempi ci sono tuguri, ma solo in alcuni ci sono palazzi.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Se ti isoli fra quattro pareti, sia di un palazzo sia di una catapecchia, già cominci a percepire il suono sottinteso della tua anima.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Ci sono individui composti unicamente di facciata, come case non finite per mancanza di quattrini. Hanno l'ingresso degno d'un gran palazzo, ma le stanze interne paragonabili a squallide capanne.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Questa è la storia di un uomo che cade da un palazzo di 50 piani. Mano a mano che cadendo passa da un piano all'altro, il tizio per farsi coraggio si ripete: "Fino a qui, tutto bene. Fino a qui, tutto bene. Fino a qui, tutto bene." Il problema non è la caduta, ma l'atterraggio.
Hubert (Hubert Koundé), in Mathieu Kassovitz, L'odio, 1995

Abitavo in un palazzo di gente anziana. Per essere precisi, l’età media degli inquilini era «deceduto».
Gabe Kaplan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quel palazzo, quei mobili, quei giardini, quelle belle acque vi affascinano, e vi fanno invidiare e di primo acchito una casa così deliziosa e l’estrema fortuna del signore che la possiede. Lui non c’è più; non l’ha goduta con una piacevolezza e una tranquillità simili alle vostre: mai un giorno sereno, né una notte tranquilla; si è affogato nei debiti per portarla a quel grado di bellezza da cui ora voi siete sedotto. I creditori lo hanno scacciato: volgendo il capo, da lontano l’ha guardata un’ultima volta; ed è morto per l’emozione.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Per quanto sfarzosa sia la nostra dimora, dobbiamo fare sì che si abbia più curiosità di vedere noi che non il palazzo ove abitiamo.
Jean Puget de La Serre, Lo spirito di Seneca, 1657

La felicità dei grandi, dei ricchi, dei gaudenti del secolo rassomiglia da lontano a quei magici palazzi che si crede di scoprire all'orizzonte dei mari che bagnano le coste di Napoli: avvicinatevi; cosa trovate? vapori stagnanti e nubi cariche di tempesta.
Félicité de Lamennais. Saggio sull'indifferenza in materia di religione, 1817/23

Quasi tutti gli uomini somigliano a quei grandi palazzi deserti di cui il proprietario occupa solo poche camere e dispone di ali chiuse dove non si avventura mai.
François Mauriac, Journal, 1934-1940

Per avere successo, sii abbronzato, vai a vivere in un palazzo elegante (anche se abiti in cantina), fatti vedere nei ristoranti alla moda (anche se ti sorbisci solo una bibita), e se chiedi un prestito, vacci giù pesante.
Aristotele Onassis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Pallida mors aequo pulsat pede pauperum tabernas regumque turres.
[La pallida morte batte indistinti colpi alle capanne dei poveri e ai palazzi dei re].
Quinto Orazio Flacco, Odi, I sec. a.e.c.

Un giorno è presto passato, e quando la sera uno si mette a letto senza fame e senza acuti dolori, che importa se quel letto è piuttosto fra mura che si chiamino prigione, o fra mura che si chiamino casa o palazzo?
Silvio Pellico, Le mie prigioni, 1832

L’oro, l’argento, i gioielli, la ricca veste, il palazzo di marmo, il bel podere, i dipinti, il destriero dall'elegante bardatura, e le altre cose del genere, recano con sé un godimento inerte e superficiale; i libri ci danno un diletto che va in profondità, discorrono con noi.
Francesco Petrarca, Epistole, 1325/74

Non vorrei avere un palazzo per abitazione; poiché in questo palazzo non abiterei che una camera; ogni stanza comune non è di nessuno, e la camera di ognuno dei miei servi mi sarebbe estranea quanto quella del mio vicino.
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

Mi parrebbe che stabilirmi con tanto fasto in un luogo sarebbe come bandirmi da tutti gli altri, e imprigionarmi, per cosi dire, nel mio palazzo.
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

Quante giovani donne ho veduto io, condotte nella capitale da mariti compiacenti e padroni di stabilirvisi, dissuaderneli da sé stesse, ripartire più volentieri di quando erano andate, e dire con tenerezza, la vigilia della loro partenza: «Ah! ritorniamo nella nostra capanna, vi si vive più felici che nei palazzi di qui!».
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

Solo nella tarda vecchiaia l'uomo raggiunge veramente l'oraziano "nil admirari", cioè la convinzione immediata, sincera e sicura della vanità di tutte le magnificenze del mondo: le chimere sono svanite. Egli non crede più che da qualche parte, in un palazzo o in una capanna, abiti una felicità particolare, più grande di quella che sostanzialmente anch'egli gode di continuo, se è esente da dolori fisici o spirituali.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Se fare fosse facile quanto sapere ciò che va fatto, le cappelle sarebbero chiese e le catapecchie dei poveri palazzi principeschi.
William Shakespeare, Il mercante di Venezia, 1594/97

La gioia risiede nel più intimo dell'anima: si può possederla dentro di sé in un'oscura prigione come in uno splendido palazzo.
[La joie intérieure réside au plus intime de l'âme; on peut aussi bien la posséder dans une obscure prison que dans un palais].
Teresa di Lisieux, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Proverbi sul Palazzo
  • La morte è vicina alle capanne dei poveri come ai palazzi dei ricchi.
  • Meglio nella mia baracca di legno, che nel palazzo del mio padrone.
  • Meglio possedere quattro mattoni che abitare in un palazzo d’altri.
  • Non c’è palazzo di signore senza pisciata di muratore.
  • Val più una casetta e cor contento, che un palazzo pien di vento.
Se vuoi sapere la verità a proposito di qualcuno, vai a chiedere a quelli che vivono nel suo stesso palazzo.
Proverbio cinese

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: CasaVicini di Casa - Condominio - Trasloco

Nessun commento: