Testicoli (o Palle) - Aforismi, frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi e battute divertenti sui testicoli, detti volgarmente palle o coglioni. Il termine "testicolo" deriva dal latino testicŭlus, diminutivo di testis "testimone" della virilità, e indica la gonade maschile nella quale ha luogo la spermatogenesi e la produzione degli ormoni sessuali maschili.
Il termine "palle" è molto diffuso nel linguaggio comune, in cui assume diversi significati. Nelle seguenti citazioni è considerato soprattutto in senso figurato per indicare risolutezza e carattere forte (come nell'espressione "avere le palle"; oppure, al contrario, mancanza di coraggio (come nell'espressione "non avere le palle".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sullo sperma, il pene, la virilità, i rompicoglioni (cioè persone noiose o moleste) e i coglioni (cioè gli stupidi o i fessi).
Una regola pratica per tutte le donne: qualunque cosa
abbia pneumatici o testicoli ti porterà guai. (Ella Gough)
Testicoli / Palle
© Aforismario

− Il coraggio si divide in due specie: il coraggio di lingua e il coraggio di palle.
− E lei, don Capece, immagino ce li ha tutti e due.
− No, io tengo il potere!
Lucio Allocca e Leonardo Pieraccioni, in Il principe e il pirata, 2001

Noi farfalle si vive un giorno solo e quando son le sei di sera si han già le palle piene.
Altan [1]

L'uomo è conscio della sua imperfezione e ne soffre molto: purtroppo quel suo difetto laggiù, quel pene, quei testicoli lo condannano a non essere in grado di dedicarsi a tutte le opere monumentali e vitali che le donne per natura svolgono con tanta abilità e passione.
Natalia Aspesi, Lui visto da lei, 1978

Testicolo. Dicesi di breve componimento un po' coglione.
Dino Basili, I violini di Chagall, 1991

Alle volte per accorgersi di avere un triste futuro non serve cercare una chiromante e nemmeno guardare dentro le palle di vetro: certo però che quando si guarda dentro le palle di vetro un dubbio giustificato ci può assalire: «Non avrò i testicoli artificiali?».
Alessandro Bergonzoni, Le balene restino sedute, 1989

A quindici anni siamo tutti delle palle di testosterone che camminano.
Dario Cassini, In caso d’amore scappa, 2011

Un poco di prurito nei testicoli e tutta questa spaventosa macchina di mondo si mette in movimento.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Le donne senza esperienza tendono a ignorare i testicoli e lo scroto, mentre quelle esperte sanno quanto siano importanti. Soprattutto agli uomini di una certa età piace che si tocchi loro i testicoli. Però, attente, con molta delicatezza! Il modo migliore è quello di raccogliere l'intero scroto nella mano, stimolando con i polpastrelli l'estremità dello stesso e la base del pene. Ma, qualunque cosa facciate, non stringete troppo forte.
Jolan Chang, Il Tao dell'amore, 1977

Beh sì, ogni tanto mio padre me le suonava. E mentre lo faceva parlava. Picchiava e urlava: «Ne hai avute abbastanza?» Avute abbastanza? Ma che razza di domanda è? Cosa voleva che rispondessi: «Ehi, papà, un altro calcio nelle palle non è proprio possibile?»
Billy Connolly (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ho un cane bassotto. Quando abbaia lancia certe madonne! Perché? Beh, lo fareste anche voi se vi doveste trascinare le palle per tutto il marciapiede.
Billy Connolly [1]

I testicoli sono più comunemente detti coglioni dal nome del loro scopritore che, a giudicare da come lo chiamavano, non doveva essere un'aquila. Essi sono saldamente legati al corpo del maschio, ma capita spesso di incontrarne alcuni liberi per strada. 
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Chi non crede al moto perpetuo dovrebbe esaminare le palle degli italiani.
Paolo Dune, Al di qua dell'aldilà, 1998-2016

Le opinioni sono come le palle: ognuno ha le sue.
Clint Eastwood, in Scommessa con la morte, 1988

"Il comunismo è un regime monarchico, una monarchia di vecchio stampo. In quanto tale taglia le palle agli uomini. E quando a un uomo gli tagli le palle non è più un uomo" diceva mio padre.  
Oriana Fallaci, La rabbia e l'orgoglio, 2001

Gravidanza indesiderata. “Quei coglioni dei miei testicoli!”.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Insomma, che cosa devo fare? Devo continuare a svolazzare di fiore in fiore per tutta la vita finché ne vedo sbocciare uno? Devo mandare tutto a monte ogni volta che conosco una ragazza nuova? Dall'età di quattordici anni ho lasciato che fossero i testicoli a decidere. E francamente, sono giunto alla conclusione che i miei testicoli non ci capiscono un cazzo.
Rob Gordon (John Cusack), in Stephen Frears, Alta fedeltà, 2000

Una regola pratica per tutte le donne: qualunque cosa abbia pneumatici o testicoli ti porterà guai.
Ella Gough (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Fare pompini non è da sottomesse: è vero che stai in ginocchio, però tieni l'uomo per le palle! 
Samantha Jones, in Sex and the City, 1998-2004

Gli uomini tradiscono per lo stesso motivo per cui i cani si leccano le palle: perché ci riescono. 
Samantha Jones, in Sex and the City, 1998-2004

Quando riusciamo a fare le cose per benino ci dicono pure che siamo donne con le palle. Mammamia che orrore. Io non voglio essere una donna con le palle. Le tette mi bastano e avanzano.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Un modo per definire le donne toste. Adesso si dice: ”Quella è una con le palle“, espressione che ho sempre trovato bruttissima. Invece potrebbe prendere piede: ”Quella è una che ce l’ha quadrata“.
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

I ristoranti iracheni hanno questo strano odore. Ti chiedi: - Com'è possibile che un odore sia schifoso e attraente allo stesso tempo? - È come l'odore delle tue palle. Ti passi la mano sullo scroto, annusi e pensi: - Puah! - Poi però lo fai di nuovo: - Fammi sentire meglio... Puah!- Poi però lo fai di nuovo.
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Sai qual è il tuo problema ragazzo? Tu usi troppo il cervello: impara ad usare anche il cazzo e le palle!
Jack Manilow, in Todd Phillips, Road Trip, 2000

Tutti i maschi hanno i testicoli. Molte donne hanno le palle. 
Vincenzo Marchese (Aforismi inediti)

I testicoli del toro vanno mangiati sul posto. Se il toro ci sta.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971 

L'uomo, nella sua versione maschile, si può considerare una struttura per sostenere i testicoli.
Luigi Meneghello, Le carte. Anni Sessanta, 1999

Gli uomini con i testicoli all'esterno, dove vengono continuamente urtati, pizzicati e schiacciati. Un qualsiasi meccanico decente li avrebbe situati esattamente al centro del corpo e protetti da uno scudo due volte più duro della testa di un presbiteriano. Per non parlare di certe parti della femmina, sempre troppo grosse o troppo piccole. La nozione elementare di standardizzazione non è evidentemente mai
balenata all'Edison celeste.
H. L. Mencken, lettera a William Manchester, XX sec.

− Che cos'hanno in comune un prete cattolico e un albero di Natale?
− Le palle. In entrambi i casi sono puramente ornamentali.
Graham Norton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tu hai sempre avuto più palle che cervello.
Kevin J. O'Connor, in Stephen Sommers, La mummia, 1999

Mi piace la nostra intimità, / coccolati mentre i nostri corpi si avvinghiano. / Adoro sentire la tua voce... / Però, amore, / puoi evitare di schiacciarmi le palle col gomito?
Flavio Oreglio, Poesie catartiche, 2003

Fin che tu avrai dei coglioni e le donne avranno un utero, non finirete di soffrire. E quando non li avrete più, soffrirete perché li avete avuti e vi sono stati tolti.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Povera gente, i testicoli da cui siamo nati, sono ancora sempre la nostra sostanza. Immensamente più felice è lo scemo, il povero, il malvagio, di cui funzioni il membro, che non il genio, il ricco, l'evangelico, anormale là sotto. 
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo, 1952).

«Ti voglio bene, cara, e ti odio, sei per me letteralmente l'aria che respiro, se mi manchi ti maledico come fa un annegato; mi fa male fisicamente esser lontano da te; non sei per me una donna, sei l'esistenza stessa; dove sei tu è la mia casa, tutto il resto è niente...»
«Come stiamo a coglioni? vediamo se mi fai godere».
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Sei proprio un super concentrato di palle, figliolo!
Howard Payne (Dennis Hopper), in Jan de Bont, Speed, 1994

Proverbio taoista: «Se domani, dopo la vittoria di stanotte, contemplandoti nudo allo specchio scoprirai un secondo paio di testicoli, che il tuo cuore non si gonfi di orgoglio, figlio mio, vuol semplicemente dire che ti stanno inculando».
Daniel Pennac (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La vita è come la roulette, un grande giramento di palle!
Paola Poli (Aforismi inediti su Aforismario)

Odio quelli con le palle, specie se sono donne.
Enzo Raffaele, Aforismi sovrani, 2014

È vero che l’uomo ha le palle ma esse, quasi sempre, sono in mano a una donna.
Enzo Raffaele, Aforismi sovrani, 2014

Se li tieni per le palle, il cuore e la mente seguiranno.
Harry Rosenfeld (Jack Warden), in Tutti gli uomini del Presidente, 1976

Anche gli uomini migliori, quando credono di farti un complimento, ti dicono: «Sei una donna coi coglioni».
Gianna Schelotto (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La ridicola presunzione dell’umano che si considera l’incontrastato dominatore di tutti gli esseri della
terra perché tiene il cane al guinzaglio e il leone in gabbia, dimenticando che virus e batteri tengono lui per le palle.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Divorzio deriva dell'etimo latino divorcerum, che significa «farsi strappare le palle con il portafoglio».
Robin Williams (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lui: "Mi chiedo se sia meglio rompersi le palle in un bell'appartamento o in una lurida baracca...".
Lei: "Io penso che sia importante rompersi le palle tra persone che si stimano e si comprendono".
Wolinski (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non offrirete al Signore un animale con i testicoli ammaccati o schiacciati o strappati o tagliati. Tali cose non farete nel vostro paese, né accetterete dallo straniero alcuna di queste vittime per offrirla come pane in onore del vostro Dio; essendo mutilate, difettose, non sarebbero gradite per il vostro bene.
Levitico, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

Se mia zia avesse le palle, sarebbe mio zio.
Anonimo, XX sec. (In risposta a una supposizione poco probabile)

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Sperma e Spermatozoi - Pene - Virilità - Rompicoglioni - Coglionaggine

Nessun commento: