Autorevolezza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'autorevolezza. Si definisce "autorevole" chi ha autorità non soltanto per la carica che riveste o per la funzione che esercita, ma anche per il prestigio, il credito, la stima di cui gode per le sue qualità personali (saggezza, ingegno, competenza, ecc.).
Così descriveva l'autorevolezza Baltasar Gracián: "È una segreta forza della superiorità. E non deve procedere da uno stucchevole artificio, ma da un carattere imperioso. Gli s'inchinano tutti senza saper come, riconoscendo il segreto vigore della connaturata autorità. Coloro che ne sono dotati, sono geni dominatori, sovrani per proprio merito e leoni per innato privilegio, che conquistano il cuore e anche la mente degli altri, in virtù del rispetto che suscitano. Se anche le altre doti li favoriscono, costoro son nati per essere « primi mobili» politici 40, perché un loro cenno ottiene più che la prolissa fatica degli altri". [Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'autorità, sulle persone autoritarie, sul carisma e sui grandi uomini.
Oggi il segreto di una leadership di successo
è l’autorevolezza, non l’autorità. (Kenneth Blanchard)
Autorevolezza
© Aforismario

Non sempre i padri possono essere autorevoli, talora si sono mangiati la reputazione, hanno compromesso persino la dignità.
Vittorino Andreoli, Lettera a un adolescente, 2004

L'autorevolezza del genitore nasce dal rispetto che il figlio ha per lui.
Piero Angela, Da zero a tre anni, 1973

Una persona autorevole, per essere tale, deve essere capace di dire no. Ma quanto è diventato difficile pronunciare quella paroletta, in un mondo come il nostro, letteralmente ossessionato dal consenso.
Élisabeth Badinter, Intervista di Franco Marcoaldi, su Lipperatura, 2011

Oggi il segreto di una leadership di successo è l’autorevolezza, non l’autorità.
[The key to successful leadership today is influence, not authority].
Kenneth Hartley Blanchard (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'artista deve sbagliare con autorità.
Anselmo Bucci, Il pittore volante, 1930

Presentato a un uomo autorevole, un tale dice: «Fortunatissimo!» «Lo so!» gli viene risposto.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Ragazze che alla presenza di uomini autorevoli siedono imbarazzate, sudano, hanno un tremito alla gola, rispondono con difficoltà; non vedono l'ora che si chieda loro di spogliarsi e di mettersi all'opera, là dove la loro arte le farà trovare a proprio agio.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Le grandi cose non si fanno con la forza o con la velocità o con l'agilità del corpo, ma con la saggezza, con l’autorità, con il prestigio; delle quali virtù la vecchiaia di solito non solo non è priva, ma anzi ne è arricchita.
Marco Tullio Cicerone, Brutus, 46 a.e.c.

Il Maestro era affabile ma anche severo, autorevole ma non rigido, rispettabile ma anche cordiale.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

La suprema qualità di uno stile è l'autorevolezza.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Siamo inclini a credere che persone autorevoli siano dotate di meravigliose qualità immaginarie e siamo incapaci di riconoscere la loro vera statura morale. Il bambino che non ha ancora assorbito un sufficiente senso di rispetto per le autorità è l’unico che possa accorgersi che l’Imperatore è nudo e che non indossa vesti invisibili; mentre tutti gli altri, persuasi che il non vedere gli indumenti costituisca una prova della loro anormalità, cedono alla suggestione e credono di vedere qualcosa che i loro occhi non sono assolutamente in grado di vedere.
Erich Fromm, Il linguaggio dimenticato, 1951

Abbiamo buttato via un sistema educativo che era da buttare, ci mancherebbe, ma ne abbiamo perso anche le caratteristiche positive. Al posto dell’autoritarismo cattolico abbiamo sostituito il nulla, non siamo stati capaci di trasformare l’autoritarismo in autorevolezza; siamo diventati genitori piuttosto inconsistenti.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Per un cattolico è più facile educare: «Ti dico questo, ma non per me. Ci sono ragioni generali, totali,
oggettive». L’educatore cattolico è aiutato, mentre all'educatore laico tocca un «te lo dico io. Devi
credere a me» e addio autorevolezza.
Giorgio Gaber, ibidem

Non si riesce mai a conseguire l'autorità morale cercando semplicemente di afferrarla. Essa arriva senza cercarla e la si mantiene senza sforzo.
Mohandas Gandhi, su Young India, 1919/32

Non è l’autorità, che deve esercitare il genitore, la quale è sempre comunque una forma di violenza, ma l’autorevolezza, ossia il prestigio guadagnato con il proprio affetto disinteressato, con la propria esperienza, la propria saggezza e, soprattutto, il proprio esempio.
Giulio Cesare Giacobbe, Alla ricerca delle coccole perdute, 2004

Cerca di fondare la tua autorità: essa è fondata dappertutto là dove c'è maestria.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

L’autorevolezza di una persona non si misura esclusivamente sul posto di lavoro e nel rapporto con i colleghi, ma anche nella vita privata, a scuola, nello sport, in famiglia e persino nelle relazioni di coppia. Essere leader significa suscitare entusiasmo e sentimenti positivi nelle persone che ci circondano. Significa saper stimolare, farsi apprezzare, coinvolgere e trascinare.
Daniel Goleman, Essere leader, 2002 [presentazione]

Signoria nel dire e nel fare è dote che si fa largo dovunque e suscita il rispetto in anticipo. Influisce in tutto: nel conversare, nel perorare, e persino nel camminare, nel guardare, nel volere. Conquistare i cuori è la maggiore delle vittorie. Non nasce da una stolta intrepidezza, né da uno stucchevole passatempo; ha invece radice in una degna e decorosa autorità, nata da un'indole superiore e suffragata dai meriti.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Un modo di educare noi stessi è di invitare un uomo, per noi autorevole, a esprimere la propria opinione su un oggetto di cui sappiamo che egli giudica diversamente da come noi giudichiamo.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

L'autorevolezza è una superiorità accettata dagli altri.
Max Horkheimer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

[L'autorità carismatica] è potere legittimato sulla base delle eccezionali qualità personali di un capo o la dimostrazione di straordinario acume e successo, che ispirano lealtà e obbedienza tra i seguaci.
Diana Kendall, ‎Joan Murray e Rick Linden. Sociology in our time, 1998

Chi disputa allegando l'alturità [1] non adopera lo 'ngegno, ma più tosto la memoria.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Una grave pecca di oggi è che i genitori faticano a gestire la propria autorevolezza, temendo di trasformare i figli in nemici, di scontrarsi con la loro ostilità. Questa paura genera la necessità di spiegare e giustificare ogni divieto, provocando spesso polemiche sterili e discussioni infinite. Ma senza il "no" tassativo (ovviamente un "no" che ha un senso) e lo scontro inevitabile che provoca, impediamo ai nostri figli di criticarci, di ribellarsi e di assumere così una posizione autonoma rispetto a noi.
Raffaele Morelli, Cosa dire o non dire ai nostri figli, 2003

Il carisma, in termini di autorità e influenza naturali, è una somma di potenzialità che ognuno porta in sé e che la propria storia personale permette o meno di rendere visibile e applicabile. Come ebbe a dire una volta Shakespeare: «C’è chi nasce grande, chi lo diventa e chi è costretto a diventarlo».
Massimo Piovano, su Leadership e Management, 2012

I leader privi di carisma devono lottare e imporsi sugli altri facendo leva sulla loro autorità, sul loro potere legalmente riconosciuto, sulle intimidazioni e sulle minacce per ricevere ubbidienza, ascolto e approvazione. I leader che,viceversa,hanno carisma anziché autorità esprimono autorevolezza e fondano il loro potere attraverso il consenso che deriva dal saper comunicare efficacemente.
Massimo Piovano, su Leadership e Management, 2012

Osserva quanta importanza si dà al piccolo medico, e com'è autorevole il suo tono quando nel suo intimo è ben sicuro che sta curando una malattia insignificante.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Chi è a corto di argomenti passa alle offese. E, a volte, capita di imbattersi in alcuni individui così immiseriti dalla pochezza delle loro locuzioni, che anche per una parola offensiva devono ricorrere a quelle di personaggi autorevoli e famosi per mascherare la loro mancanza di carattere e inadeguatezza a essere sé stessi. Non hanno una fisionomia propria. Vivono solo di luce riflessa, come le ombre.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

V’è un certo qual ascendente nel modo di parlare e nelle azioni, che si fa spazio dappertutto e conquista anticipatamente la considerazione e il rispetto. Questo serve in ogni circostanza e anche per ottenere quanto si chiede. Tale ascendente che serve in ogni circostanza non è altro che una garbata autorevolezza che deriva dalla superiorità dell’ingegno.
Madeleine de Souvré de Sablé, Massime, 1678 (postumo)

Il maestro possiede un potere psicologico, sociale, fisico. Può premiare e punire, escludere e promuovere. La sua autorità è istituzionale o carismatica, oppure entrambe le cose.
George Steiner, La lezione dei maestri, 2003

− Ma come fa a descrivere così bene una donna?
− Penso a un uomo, e tolgo autorevolezza e affidabilità.
Melvin Udall (Jack Nicholson), in Qualcosa è cambiato, 1997

Ipse dixit,
[L'ha detto egli stesso].
Detto latino [indica ciò che è considerato indiscutibile in quanto affermato da persona autorevole].

Note
  1. Alturità: l'autorevolezza di grandi autori. L'aforisma di Leonardo significa che chi polemizza citando il pensiero di un personaggio autorevole per dare peso e incisività a ciò che dice, non usa tanto l'intelligenza, quanto la memoria per ripetere ciò che è stato detto da altri.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Autorità - Persone Autoritarie - Carisma - Grandi Uomini

Nessun commento: