Decadenza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla decadenza, e in particolare sul decadimento fisico o morale, e sul decadere degli individui o delle civiltà. Il termine "decadenza" (in francese: décadence) indica la progressiva diminuzione di prosperità, floridezza, autorità, ecc., cioè il passaggio da una condizione di forza e integrità a una condizione di debolezza e disfacimento.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul declino, la civiltà, l'immoralità e la corruzione.
Una civiltà che si dimostri incapace di risolvere i problemi che produce
il suo stesso funzionamento è una civiltà in decadenza. (Aimé Césaire)
Decadenza
© Aforismario

Le nostre società sono in decadenza perché hanno sfrattato Dio dalla storia; sono basate sull'arbitrio e non sulla giustizia; invece la società deve essere basata sulla giustizia di Dio: a ognuno il suo e nessuno prevarrà.
Oreste Benzi, su Pane quotidiano, 2008

Vita. La salamoia spirituale che preserva il corpo dalla decadenza.
Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911

La speranza come attaccamento alla vita, come resistenza al decadimento, come riluttanza a morire. Qualità, in fondo, infantile, illogica, dissennata. Probabilmente soltanto umana.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Essere in grado di precisare con esattezza l'anno, il mese, il giorno in cui è avvenuto il passaggio dalla penultima all'ultima età. Mai prima un segno di decadimento. Da una notte a un mattino si è compiuto il prodigio.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Gli antichi (e per antichi intendiamo uomini di appena due o tremila anni fa) pensavano che l’uomo andasse verso un continuo decadimento. Oggi che sta fagocitando tutta la vita terrestre pretende che vada verso un continuo progresso.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Senza vergogna, privi di quel sentimento imbarazzato che fa da ponte tra la colpa e l'orgoglio, una società decade rapidamente nei suoi legami di solidarietà, si disfa in un individualismo sempre più solitario e selvaggio, si corrompe.
Pier Luigi Celli, Breviario di cinismo ben temperato, 2002 

Una civiltà che si dimostri incapace di risolvere i problemi che produce il suo stesso funzionamento è una civiltà in decadenza. Una civiltà che sceglie di chiudere gli occhi di fronte ai suoi problemi più impellenti è una civiltà ferita.
Aimé Césaire, Discorso sul colonialismo, 1950

Una nazione si spegne quando non reagisce più alle fanfare: la Decadenza è la morte della tromba.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

C'è del mistero nella decadenza. Il decaduto non ha niente a che vedere con il fallito, e fa piuttosto pensare alla vittima di una forza soprannaturale, come se una potenza malefica si fosse accanita contro di lui e avesse preso possesso delle sue facoltà .
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Lo spettacolo della decadenza prevale su quello della morte: tutti gli esseri muoiono; soltanto l'uomo è chiamato a decadere.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

L'insensibilità al proprio destino appartiene a colui che è decaduto dal tempo e che, via via che questa decadenza si accentua, diviene incapace di manifestarsi o di voler anche solo lasciare una traccia.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

La curiosità di misurare i propri progressi nel decadimento è la sola ragione che si abbia di avanzare nell'età. Ci si credeva arrivati al limite, si pensava che l'orizzonte fosse sbarrato per sempre, ci si lamentava, ci si lasciava andare allo sconforto. E poi ci si accorge che si può cadere ancora più in basso, che c'è del nuovo, che non è perduta ogni speranza, che è possibile affondare un po' di più ed evitare così il pericolo di fossilizzarsi, di sclerotizzarsi…
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Un popolo [...] è in piena decadenza, è fuori circolazione appena non crede più nella propria lingua, appena cessa di pensare che essa sia la forma suprema di espressione, la lingua per eccellenza.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Le epoche di espansione sono epoche di delirio; le epoche di decadenza e di ripiegamento sono al confronto sensate, anche troppo sensate, e per questo funeste quasi come le altre.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Ogni individuo, in quanto tale, anche prima di decadere letteralmente è già decaduto, e agli antipodi del suo modello originario.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Aver sfiorato tutte le forme della decadenza, compreso il successo.
Emil Cioran, ibidem

Quando si comincia a decadere, invece di avvilirsene si dovrebbe invocare il diritto di non essere più sé stessi.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

I miei libri, la mia opera... Il lato grottesco di questi possessivi. Tutto si è guastato da quando la letteratura ha smesso di essere anonima. La decadenza risale al primo autore.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Si può immaginare tutto, predire tutto, salvo fino a che punto si possa decadere.
Emil Cioran, ibidem

Per disarmare gli invidiosi, dovremmo uscire per strada con delle stampelle. Solo lo spettacolo del nostro decadimento umanizza un po’ i nostri amici e i nostri nemici.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Forse riusciremo a rimandare il crollo, per l'arco di qualche generazione. Anche se la decadenza è irreversibile, non dobbiamo capitolare.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

La decadenza è il grande momento in cui una civiltà diviene raffinata.
[La décadence est la grande minute où une civilisation devient exquise].
Jean Cocteau (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Sfugge alla decadenza soltanto chi ne misuri con sprezzo l'inesorabile processo.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La salute rappresenta semplicemente il più lento tasso di decadimento verso la morte.
Martin Fischer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In una società decadente si può scivolare a poco a poco nella brama di violenza, oppure venire lentamente trascinati verso la violenza dalla cultura del commercio.
Jonathan Franzen, Forte movimento, 1992

Ciò che rende patetico un nobile decaduto è lo sforzo di non sembrarlo.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

E se la decadenza, anche nella Storia, fosse un effetto della gravitazione universale? Soltanto la metafisica è al disopra di questa ferrea legge fisica. Soltanto la metafisica può invertire la direzione della decadenza.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Decadenza? Dai una spinta perché arrivi al fondo.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Le idee, le istituzioni e i fatti che i radicali e i rivoluzionari giudicano repressivi in verità sono idee, istituzioni e fatti che salvano dalla decadenza.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Si danno decadenze e disfacimenti ai quali non bisogna contrastare. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

La parola decadenza è difficile da usare, perché è diventata poco più che un termine ingiurioso assegnato dai critici a tutto ciò che non capiscono o che sembra differire dai loro concetti morali.
Ernest Hemingway, Morte nel pomeriggio, 1932

La natura e le sue forme affascinanti hanno una meravigliosa proprietà che alcuni chiamano... decadenza. Ed è grazie a questo prodigio che la nuova vita trova la sua strada.
Frank Herbert, I figli di Dune, 1977

Amare soltanto le donne belle e sopportare i cattivi libri: segno di decadenza.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Il lusso e l'eccessiva ricercatezza sono il presagio sicuro della decadenza degli Stati, perché gli individui, curandosi soltanto dei propri interessi personali, sono distolti dal bene pubblico.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

La decadenza, sempre la decadenza... La vita è una perpetua decadenza sin dall'inizio.
[La décadence, toujours la décadence... La vie est une perpétuelle décadence depuis le début].
Pierre Drieu La Rochelle, Les Chiens de paille, 1944

Abbiamo avuto una decadenza della spiritualità quando ai saggi, che erano modelli di serenità e di equilibrato godimento dell'esistenza, abbiamo sostituito i santi, che sono modelli di sacrificio di sé.
Claudio Lamparelli, Aforismi su Dio, 1995

Non imperfetto, non decaduto, l'uomo non è più il grande mistero. 
Isidore Lucien Ducasse Comte de Lautréamont, Poesie, 1870 

La morte d'un essere decaduto non distrugge il germe della decadenza. E i figli della sua carne sono pure i figli della sua cupidigia destinati a trasmettere l'orrenda fiaccola a ciò che da loro uscirà.
François Mauriac, Vita di Gesù, 1936

Fratelli miei, forse sono crudele? Ma io dico: a ciò che sta cadendo si deve dare anche una spinta! Tutto quanto è dell'oggi − cade, decade: e chi può aver voglia di trattenerlo! Ma io − io voglio anche dargli una spinta!
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Tutti i valori, nei quali oggi l'umanità ha raccolto il suo supremo ideale, sono valori di décadence.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Laddove declina in qualsiasi forma la volontà di potenza, c'è ogni volta anche una involuzione fisiologica, una décadence.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Anche il regresso e la decadenza, nell'individuo come nell'umanità, producono necessariamente i loro
ideali; e si crederà sempre di andare avanti. A un certo momento l'ideale «scimmia» potrebbe stare davanti all'umanità - come la meta.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Ogni grande crescita comporta anche un enorme sbriciolamento e deperimento: il dolore, i sintomi di decadenza fanno parte delle epoche di enorme avanzamento; ogni fruttuoso e potente movimento dell'umanità ha creato contemporaneamente anche un movimento nichilistico.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Il disprezzo delle leggi è l'inizio della decadenza.
[Le mépris des lois c'est le commencement de la décadence].
Jean Pellerin, Gens sans terre, 1988

La Decadenza è la perdita totale dell’incoscienza; perché l’incoscienza è il fondamento della vita. Il cuore, se potesse pensare, si fermerebbe.  
Fernando Pessoa, La divina irrealtà delle cose, 2003 (postumo)

L'essenza del progresso è la decadenza. Progredire è morire perché vivere è morire.
Fernando Pessoa, La divina irrealtà delle cose, 2003 (postumo)

Il decadimento fa parte dell'essere. Tutto decade, crolla, si disfa. Ma questo decadimento è un frammento di noi. 
Roberto Peregalli, I luoghi e la polvere, 2010

Se la letteratura di una nazione declina, la nazione si atrofizza e decade.
Ezra Pound, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per dirla ironicamente la vecchiaia oggi arriva a nostra insaputa. Non si distingue dalle altre età. La camuffiamo. La allontaniamo. La rimuoviamo. Inseguiamo un'idea di immortalità. Dimenticando il numero dei nostri anni. Poi di colpo arriva la decadenza. Quella parola, che avevamo cancellato, come una raffica di vento spazza via il presente. È l'immagine di un cappello che non riusciamo più ad afferrare. Vola. Vola. Vola. Forse è il momento di lasciarlo andare.
Adriano Prosperi, intervista su la Repubblica, 2015

Come le molte e complicate leggi in politica, così i molti e complicati libri sono segni indiscutibili di decadenza. 
Sergio Quinzio, La croce e il nulla, 1984

A noi che siamo nati dopo la fine di tutto, non resta nemmeno la freschezza del decadere.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Genealogia della decadenza: dal saggio al filosofo, dal filosofo all'intellettuale, dall'intellettuale all'"operatore culturale".
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

La decadenza di una società incomincia quando l’uomo si domanda: «Che cosa accadrà?», invece di domandarsi «Che cosa posso fare?». A queste domande non c’è che una sola risposta possibile: te stesso! Infatti, accadrà ciò che noi siamo: di male in peggio se continueremo a essere cattivi come siamo adesso, un po' meglio se diventeremo migliori e più aderenti alla nostra vocazione.
Denis de Rougemont, L’avvenire è nelle nostre mani, 1977

La decadenza trova agenti soltanto quando porta la maschera del progresso.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Voler arginare il (presunto) decadimento morale dell’Occidente con un ritorno ai “valori cristiani” – come propugnato da tante anime pie – sarebbe come voler guarire un anemico con una massiccia cura a base di salassi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La decadenza del mondo non è forse cominciata a partire da quel cazzo di crème caramel? Poi siamo precipitati nel risotto allo champagne, inghiottiti da pennette alla vodka, addirittura il maltagliato al profumo di rosa, consegnandoci al fallimento lucido, lineare. Il mondo cambia a seconda dei menu, e noi che non ce ne rendiamo conto.
Paolo Sorrentino, Hanno tutti ragione[modifica, 2010

La perdita di un certo pudore e la perdita della purezza sono le cause profonde della decadenza del mondo.
Madre Teresa di Calcutta (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una società che non riflette non può che affondare nella decadenza, lentamente o improvvisamente.
Alain Touraine, La società invisibile, 1974

Chi rifiuta il cambiamento è un vero e proprio architetto della decadenza e del disfacimento. La sola istituzione umana che può rigettare il progresso è il cimitero.
James Harold Wilson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli antichi greci non conoscevano l'uso dei bottoni; per questo i loro costumi prima si rilassarono e poi decaddero.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Declino - Civiltà - Morale e Immoralità - Corruzione

Nessun commento: