Dipendenti - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sui dipendenti pubblici e privati. Come dice la parola stessa, un dipendente è un individuo che svolge il proprio lavoro alle dipendenze di altri (direttore, manager, ecc.) o di un ente.
Come introduzione, riportiamo alcuni consigli di Dale Carnegie su come motivare i propri dipendenti: "Mettete a parte gli altri di quello che state facendo. Fate che gli appartenga davvero. Loro lavoreranno e lavoreranno, e ancora lavoreranno. Una volta che questo principio fondamentale è riconosciuto e compreso, è facilissimo immaginare ogni genere di specifiche tecniche di motivazione. Ma alla base di tutto ci sono tre importanti concetti di comportamento umano.
1. I dipendenti devono essere coinvolti in tutte le parti del processo, passo dopo passo. Qui la chiave è il lavoro di gruppo, non la gerarchia.
2. I dipendenti devono sempre essere trattati come persone. Riconoscete sempre la loro importanza e dimostrate di considerarli con rispetto. Sono in primo luogo persone, e in secondo luogo dipendenti.
3. Il lavoro di qualità superiore dev'essere incoraggiato, riconosciuto e premiato. Ciascuno risponde alle aspettative. Se trattate le persone come se fossero capaci e intelligenti, e le lasciate fare, è esattamente così che si dimostreranno attraverso le loro prestazioni. [Scopri il Leader che è in te, 1990].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sugli impiegati, gli operai e i lavoratori.
La fabbrica del futuro avrà solo due dipendenti, un uomo e un cane.
L'uomo sarà là per dare cibo al cane, e il cane per impedire
all'uomo di avvicinarsi alle apparecchiature. (Warren Bennis)
Dipendenti
© Aforismario

Nell'impresa di vecchio tipo, contadina, manifatturiera o costituita da lavori ripetitivi, i dipendenti danno il meno possibile e vivono l'azienda come un creditore. Nelle imprese creative i dipendenti danno il più possibile e vogliono sentirsi loro in credito verso l'impresa. Credito pagato in denaro ma, soprattutto, in rispetto, libertà, credito personale, diritto all'autonomia.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

La fabbrica del futuro avrà solo due dipendenti, un uomo e un cane. L'uomo sarà lì per dare cibo al cane, e il cane per impedire all'uomo di avvicinarsi alle apparecchiature.
[The factory of the future will have only two employees, a man and a dog. The man will be there to feed the dog. The dog will be there to keep the man from touching the equipment].
Warren Bennis, citato in Mark Fisher, The millionaire's book of quotations, 1991

Il capo che cerca di impressionare i dipendenti con la propria conoscenza dei particolari più intricati ha perso di vista l'obiettivo finale.
Arthur Bloch, Regola di Gottlieb, La legge di Murphy II, 1980

Il numero di malattie tra i dipendenti è direttamente proporzionale alla salute dell'azienda.
Arthur Bloch, Legge di Johnson, La legge di Murphy III, 1982

Lei è un dipendente del Comune? Sì, come le bestie feroci dello zoo.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Sono stato trentasei anni in una azienda. Ho avuto centinaia di dipendenti, sono stato dipendente di decine di burocrati. Ciascuno di essi mi ha conosciuto per tante ore ogni giorno e così da vicino come nessuno dei miei famigliari e amici ha mai avuto l'occasione. Ho sempre ignorato quale fosse la loro effettiva opinione su di me, e così ignoro anche se le centinaia e le decine di opinioni convergessero dal basso e dall'alto in una unica o se, come è più probabile, fossero diverse l'una dall'altra. Del resto io stesso ho avuto negli anni una diversa opinione di me.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Nutriamo i corpi dei nostri figli, amici e dipendenti, ma di rado pensiamo al nutrimento per la loro fiducia in se stessi. Procuriamo loro il cibo per l'energia fisica, ma non ci preoccupiamo di esprimere quelle parole di stima che risuonerebbero nelle loro orecchie per anni come i versi delle canzoni più in voga.
Dale Carnegie, Come godersi la vita e lavorare meglio, 1987 (postumo)

I leader creano squadre. Non emanano ordini dall'alto. Si rendono conto che i dipendenti che svolgono materialmente il lavoro possono all'atto pratico prendere delle decisioni. Indubbiamente, i dipendenti che sono coinvolti nel vero processo decisionale rispondono meglio di quelli che non lo sono.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

I dipendenti convinti che la loro organizzazione è interessata al loro benessere e comprende i loro bisogni sono quelli che, con ogni probabilità, rispondono lavorando indefessamente e sforzandosi di contribuire al conseguimento degli obiettivi dell'organizzazione stessa.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Interessatevi ai vostri dipendenti e fateglielo sapere.
Dale Carnegie, ibidem

Trattare i dipendenti come colleghi, senza atteggiamenti di superiorità, senza imposizioni, senza rimproveri. Essi sono i vostri collaboratori, dopo tutto, non i vostri servitori o i vostri migliori amici. Perciò trattateli di conseguenza.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Riconoscete la condizione umana che è propria di ogni membro dell'organizzazione. Chi si atteggia a grande boss non motiva gli altri ma genera solo risentimento nei subordinati.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Tutti quei dipendenti che sentono che i loro contributi sono riconosciuti e rispettati, realizzano risultati sbalorditivi.
Dale Carnegie, ibidem

Fare in modo che i dipendenti si sentano apprezzati, prestare la massima attenzione alle loro buone idee, invitarli a partecipare a presentazioni ufficiali di nuovi prodotti solitamente riservate ai quadri direttivi, dire: “Grazie. Sappiamo che lei è un impiegato modello. Apprezziamo molto lei e il suo lavoro." È da qui che si inizia a creare una efficace motivazione.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Il tiro peggiore che la fortuna possa giocare ad un uomo di spirito è metterlo alle dipendenze di uno sciocco.
Giacomo Casanova, Storia della mia vita, 1789/98 (postumo, 1825)

Il borghese consulente disprezza profondamente i dipendenti delle aziende per cui lavora.
Paolo Costa, Aforismi borghesi, 2007

Trattate sempre i vostri dipendenti esattamente come volete che essi trattino i vostri migliori clienti.
Stephen Covey, Le sette regole per avere successo, 1989

Quando siamo benevoli nei confronti degli altri otteniamo in cambio altrettanta benevolenza. Un capoufficio che maltratta i dipendenti riceve scarsa collaborazione da questi ultimi e quando siamo scortesi nei confronti dei bambini questi tentano di farcela pagare, anziché ubbidirci. Se ci comportiamo con benevolenza la riceveremo indietro moltiplicata.
Wayne Dyer, Il potere dell'intenzione, 2004

Come mai il bene dell’azienda coincide così spesso col male dei dipendenti?
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Assunse un sacco di dipendenti, ma solo perché gli mancava l’esperienza di licenziarli.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Prendetevi cura dei vostri dipendenti, e l'azienda si prenderà cura di sé stessa.
Bill Geppert (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nessuna organizzazione può aspettarsi che i suoi dipendenti le offrano la propria fedeltà emotiva se non sono trattati con giustizia e rispetto. Quanto più i dipendenti si sentono sostenuti dalla propria azienda, tanto maggiori saranno la fiducia, l'attaccamento e la lealtà che riporranno in essa.
Daniel Goleman, Lavorare con intelligenza emotiva, 1995

I dipendenti dovrebbero essere trattati come membri della vostra famiglia.
Joyce Harvey (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il novantotto percento dei dipendenti sono tali perché gli manca la capacità di decidere e di progettare il futuro professionale. Per loro, un imprenditore vale l'altro.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

I datori di lavoro che conoscono la natura umana motivano i dipendenti non con le critiche, ma con suggerimenti costruttivi.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Il capo che si arroga tutti gli onori guadagnati anche grazie agli sforzi dei suoi dipendenti può star sicuro di venire odiato. Chi è davvero bravo non pretende onori, si accontenta di veder gratificare i suoi impiegati, perché sa che gli uomini si impegnano di più se, oltre alla paga, ricevono lodi e ringraziamenti.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Contrariamente a quanto potreste pensare, la vostra azienda sarebbe molto più produttiva se vi rifiutaste di accettare la competitività tra i vostri dipendenti.
Alfie Kohn (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il nocciolo del management è l'arte di mobilitare e riunire le risorse intellettuali di tutti i dipendenti della società.
Konosuke Matsushita (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tieni un registro degli amici e dei dipendenti. Per ciascuno, compila quattro colonne: 1. quali danni ti ha portato; 2. che cos'hai fatto per lui e con quanta fatica; 3. che cos'ha fatto lui in cambio; 4. il normale incomodo che gli dai e le prestazioni straordinarie che gli hai chiesto. Così, se viene a lamentarsi, sai che cosa rispondere; e prendi tu stesso periodicamente l'iniziativa di farne un bilancio con lui.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Tieni un registro dei tuoi dipendenti da rivedere periodicamente (per esempio ogni tre anni): qui fai un licenziamento, là dai una promozione, distribuisci gratifiche, valuta se accogliere istanze. Però fa' sapere che le istanze devono essere presentate personalmente; quelle fatte per interposta persona saranno tutte respinte.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Siate gentili coi vostri dipendenti e trattateli con rispetto. Investite generosamente in loro, e non aspettatevi che questo produca automaticamente nuovi profitti. Piuttosto, approfittate pienamente delle vostre risorse umane rivalorizzate, stabilendo nuovi obiettivi ambiziosi per i vostri dipendenti, obiettivi che si traducano in prestazioni straordinarie a beneficio dei clienti e quindi incrementino i profitti.
David McDonald, citato in Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Ci sono sempre due clienti: il vero cliente e il dipendente.
Rudolf Miele (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le aziende che hanno successo sono quelle in cui la gente è fatta segno a rispetto e dignità, in cui i dipendenti sono visti come partner, non come strumenti.
Anthony Robbins, Come ottenere il meglio da sé e dagli altri, 2000

Se siete alla testa di un'azienda, motivare i vostri dipendenti è quasi certamente una vostra preoccupazione di fondo; e se non lo è, è probabile che non restiate a lungo in affari.
Anthony Robbins, Come ottenere il meglio da sé e dagli altri, 2000

Non c'è niente che deprima di più una persona delle critiche di un superiore gerarchico. Io non critico mai nessuno. Incentivo i dipendenti e sono tanto propenso a lodare quanto restio a trovare difetti. Se voglio che una cosa sia fatta, non ho paura di abbondare in sincera approvazione e lodi.
Charles Schwab, citato in Dale Carnegie, Come godersi la vita e lavorare meglio, 1987 (postumo)

Se un'istituzione vuole essere adattiva, deve rinunciare almeno in parte al controllo e fare in modo che i dipendenti lavorino nel modo giusto sulle cose giuste.
Robert B. Shapiro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Com'è potuto accadere che un qualunque ministro (da minus, ‘meno’) – in origine un dipendente, un
sottoposto che assisteva un suo superiore –, da umile servitore dello Stato sia giunto – e in Italia forse piú che altrove – a considerarsene un privilegiatissimo padrone?
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Vi è almeno un dipendente che si orienta permanentemente verso i clienti: l’antitaccheggiatore.
Reinhard Sprenger (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È necessario fornire l'ambiente adatto, l'obiettivo dell'azienda e un incoraggiamento tali da indurre i dipendenti a sentirsi, come individui e come gruppi d'individui, migliori di qualsiasi altro gruppo, e tali da convincerli che otterranno senza dubbio un soddisfacente riconoscimento.
Ray Stata, citato in Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Karl Marx, che fu un grande visionario, scoprì che si poteva controllare molto meglio uno schiavo se si riusciva a convincerlo che era solo un dipendente.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

La differenza fra gli schiavi dell'Impero romano e dell'Impero ottomano da un lato e i dipendenti di oggi dall'altro è che gli schiavi non avevano bisogno di adulare il loro capo.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Impiegati - OperaiLavoratori

Nessun commento: