Scienziati - Aforismi, frasi e battute

Raccolta di aforismi, frasi e battute sugli scienziati. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla scienza, gli inventori, la ricerca scientifica e sui rapporti tra scienza e religione
Il grande oceano della verità giace del tutto inesplorato davanti a me.
(Isaac Newton)
Scienziati
© Aforismario

Fanno più disastri gli scienziati di quanti ne abbiano combinati gli ignoranti.
Giovanni Arpino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La necessità di isolarsi per dedicarsi al proprio lavoro scientifico è la prima di tutte le necessità di un uomo di scienza.
Thomas Bernhard, Ja, 1978

Gli scienziati possono avere i laboratori più sofisticati, ma non bisogna mai dimenticare che l'"eureka" è stato ispirato in una vasca da bagno.
[Scientists may have sophisticated laboratories, but never forget 'eureka' was inspired in a bathtub].
Toba Beta, Betelgeuse Incident, 2010

Quando un illustre ma anziano scienziato sostiene che qualcosa è possibile ha quasi certamente ragione. Quando sostiene che qualcosa è impossibile, molto probabilmente ha torto.
Arthur Bloch, Prima legge di Clarke, La legge di Murphy, 1977

Se uno scienziato scopre un qualsiasi fatto pubblicabile, quel fatto diventerà centrale alla sua teoria. Corollario: quella teoria, a sua volta, diventerà centrale a tutto il pensiero scientifico.
Arthur Bloch, Legge di Mann, La legge di Murphy II, 1980

L’immaginazione e l’intuizione, considerate nei loro giusti limiti, costituiscono un aiuto indispensabile per lo scienziato che avanza lungo la via dei progresso.
Louis de Broglie, Sui sentieri della Scienza, 1960

C’è qualche poeta tra i nostri scienziati?
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

La differenza tra l'uomo della strada e lo scienziato è dunque questa, che se l'uno riprova lo fa per una immediata necessità, curiosità accidentale, diletto, mentre l'altro lo fa di mestiere.
Silvio Ceccato, Ingegneria della felicità, 1985

Fino a quando l'uomo non sarà in grado di riprodurre un filo d'erba, la natura potrà ridere della sua cosiddetta conoscenza scientifica.
Thomas Edison, cit. in Walter David Walters, Wonderful herbal remedies, 1973

Io credo, con Schopenhauer, che ciò che spinge gli uomini, nell'arte come nella scienza, sia essenzialmente il desiderio di sfuggire alla vita quotidiana, alla sua volgarità insopportabile e alla sua disperante monotonia, e di liberarsi dai ceppi di desideri più banali.
Albert Einstein, discorso per il sessantesimo compleanno di Max Planck, 1918

Lo scienziato trova la sua ricompensa in ciò che Henri Poincaré chiama la gioia della comprensione,
e non nelle possibilità applicative delle sue scoperte.
Albert Einstein, Epilogo a Planck, Where Is Science Going?, 1932

Tra gli scienziati dalla mente più profonda, difficilmente ne troverete uno che sia privo di una sua religiosità, diversa però da quella dell'uomo semplice: per quest'ultimo, Dio è un essere da cui spera protezione e di cui teme il castigo.
Albert Einstein, The Religious Spirit of Science, su Mein Weltbild, 1934

Uno scienziato non capirà mai perché dovrebbe credere in certe opinioni per il semplice motivo che sono contenute in un determinato libro.
Albert Einstein, lettera a J. Lee, 1945

Uno scienziato [...] non crederà mai che i risultati dei suoi tentativi siano definitivi.
Albert Einstein, lettera a J. Lee, 1945

La non cooperazione con l'industria militare dovrebbe essere un principio morale assoluto per tutti i veri scienziati.
Albert Einstein, cit. su Nathan e Norden, 1947

Ho poca pazienza con gli scienziati che prendono un'asse di legno, cercano il punto più sottile e fanno una gran quantità di buchi laddove è più facile farne.
Albert Einstein, cit. in Philipp Frank, Einstein's Philosophy of Science, su Review of Modern Physics, 1949

Troverai la vanità in tanti scienziati. Mi ha sempre addolorato che Galileo non riconoscesse il lavoro di Keplero.
Albert Einstein, lettera a I. Bernard Cohen, 1955

Come in ogni altro campo, nella scienza occorre spianare la strada alle donne. Eppure non lo si prenda male se considero i possibili risultati con un certo scetticismo. Mi riferisco a certi ostacoli nel sistema femminile che dobbiamo considerare dei dati di natura e che ci impediscono di applicare alle donne gli stessi criteri di aspettativa.
Albert Einstein, in Alexander Moszkowski, Conversazioni con Einstein, 1970

Uno scienziato è una mammola quando ha sbagliato lui e un leone ruggente quando scopre l'errore di un altro.
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Gli scienziati lavorano meglio se sono al di fuori di ogni autorità, compresa l'autorità della ragione.
Paul Feyerabend (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande, lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio.
Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

Mi sono sempre chiesto di che cosa parlino i grandi scienziati quando si ritrovano assieme. Si può immaginare il dottor Fahrenheit e il dottor Celsius parlare tra loro. Il dottor Fahrenheit direbbe: «Uh, che caldo che fa qui dentro». E il dottor Celsius: «Non fa poi così caldo».
Dan French (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) [2]

La storia biografica, quale viene insegnata nelle nostre scuole, è ancora in buona parte una storia di zucche vuote: re e regine ridicoli, leader politici paranoici, viaggiatori per mania, generali ignoranti – relitti galleggianti nelle correnti del tempo. Gli uomini che hanno cambiato radicalmente la storia, i grandi scienziati e matematici, sono menzionati raramente o per nulla.
Martin Gardner, su The New York Times, 1976

Quelli di noi che si occupano di scienza, anche i più illuminati, hanno una forte e discutibile tendenza all'arroganza. L’arroganza degli scienziati deriva da una conoscenza e da una valutazione insufficienti del passato. In tal modo, si realizzano e rivendicano scoperte che sono in effetti delle riscoperte, non avanzamenti, ma solo lezioni di storia.
Michael D. Gerhson, Il secondo cervello, 1998

Solo lo scienziato è vero poeta ci dà la luna / ci promette le stelle ci farà un nuovo universo se sarà il caso.
Allen Ginsberg, Kaddish e altre poesie, 1961

Ogni scienziato deve sempre considerarsi come uno che sia chiamato a far parte di una giuria. Egli deve badare soltanto a verificare fino a che punto l'esposizione sia compiuta e confortata da chiare prove. Dopo di che riassume la sua convinzione e dà il suo voto, sia che la sua opinione concordi con quella del relatore, sia che non concordi con essa.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Come possiamo comprendere il mondo in cui ci troviamo? Come si comporta l’universo? Qual è la natura della realtà? Che origine ha tutto ciò? L’universo ha avuto bisogno di un creatore? La maggior parte di noi non dedica troppo tempo a preoccuparsi di simili questioni, ma quasi tutti di tanto in tanto ci pensiamo. Per secoli questi interrogativi sono stati di pertinenza della filosofia, ma la filosofia è morta, non avendo tenuto il passo degli sviluppi più recenti della scienza, e in particolare della fisica. Così sono stati gli scienziati a raccogliere la fiaccola nella nostra ricerca della
conoscenza.
Stephen Hawking e Léonard Mlodinow, Il grande disegno, 2010

Lo scienziato è l'uomo superficiale per eccellenza. Il più delle volte è anzi essenzialmente ottuso.
Hermann von Keyserling, Lo spettro dell'Europa, 1928

Gli scienziati prima inventano le loro teorie e poi vanno a caccia, in modo altamente selettivo, di fatti nuovi che si adattino a queste fantasie.
Imre Lakatos, Dimostrazioni e confutazioni, 1976

Lo scienziato non è l'uomo che fornisce le vere risposte; è quello che pone le vere domande.
Claude Lévi-Strauss, Il crudo e il cotto, 1964

I più accaniti difensori di una scienza, che non possono sopportare il minimo sguardo critico o denigratore di essa, sono di solito quelle persone che non sono mai andate molto avanti in quella scienza e intimamente sono consapevoli di questa deficienza.
Georg Lichtenberg, Scritti postumi, 1800/06

La modestia si addice allo scienziato, ma non alle idee che sono in lui e che egli ha il dovere di difendere. 
Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970

Gli scienziati studiano l'infinitamente piccolo e l'infinitamente grande. Peccato che gli esseri umani sono finiti e di media grandezza !
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Non so come io appaia al mondo, ma per quel che mi riguarda, mi sembra d'essere stato soltanto come un fanciullo sulla spiaggia che si diverte nel trovare qua e là una pietra più liscia delle altre o una conchiglia più graziosa, mentre il grande oceano della verità giace del tutto inesplorato davanti a me.
Isaac Newton, Principi matematici della filosofia naturale, 1687

Se gli scienziati spaziali sono così intelligenti, perché contano sempre all'indietro?
Robert Orben (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Preferisco una scimmia che mi diverte a uno scienziato che mi annoia.
Axel Oxenstierna, Riflessioni e massime, 1645

La luna degli innamorati è piena di luce; quella degli scienziati, piena di ciottoli.
Sandro Pandolfi, Il tempo verticale, 2011

Un vero scienziato, uno che lavora nel suo laboratorio, non scrive scienza con la "S" maiuscola.
Charles Péguy, Quaderni della quindicina, 1900/14

Non il possesso della verità, ma la lotta vittoriosa per conquistarla fa la felicità dello scienziato.
Max Planck, La conoscenza del mondo fisico, 1942

Lo scienziato non studia la natura perché sia utile farlo. La studia perché ne ricava piacere; e ne ricava piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena conoscerla, e la vita non sarebbe degna di essere vissuta. 
Henri Poincaré, Scienza e metodo, 1908

Il genio scientifico è la capacità di restare sorpresi.
Henri Poincaré [1]

Non il possesso della conoscenza, della verità irrefutabile, fa l'uomo di scienza, ma la ricerca critica, persistente e inquieta, della verità.
Karl Popper, Logica della scoperta scientifica, 1934

Se dovessimo contare sull'imparzialità degli scienziati, la scienza, perfino la scienza naturale, sarebbe impossibile.
Karl Popper, Miseria dello storicismo, 1944/45

Guardate le mucche e ricordate che i più grandi scienziati del mondo non hanno mai scoperto come trasformare l'erba in latte.
Michele Pupin, cit. su The Chemurgic Digest, 1955

Mia madre ha fatto di me uno scienziato senza nemmeno volerlo. Ogni altra madre ebrea a Brooklyn avrebbe chiesto al proprio figlio dopo la scuola: "Hai imparato qualcosa oggi?". Ma non mia madre. "Izzy", diceva, "hai fatto una buona domanda oggi?". Questa differenza − fare buone domande − mi ha fatto diventare uno scienziato.
Isidor Isaac Rabi [Premio Nobel per la fisica nel 1944], cit. in Parents Magazine, 1993

È una fortuna, per uno scienziato, non scorgere i fatti che gli impedirebbero di aver ragione.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Il vero piacere dello scienziato è di respirare, di quando in quando, l'aroma impareggiabile della verità allo stato nascente.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Nella storia della scienza, non è un fatto eccezionale che si renda onore ad uno spirito per quello che non avrebbe certamente pensato se avesse pensato più giustamente.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Nulla fa tanto divagare gli scienziati quanto una verità prematura.
Jean Rostand, ibidem

L'essenziale, per uno scienziato, è di veder giusto nel suo campo, e poco importa che Pasteur non abbia creduto all'evoluzione, che Lamarck abbia creduto alla generazione spontanea.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Spesso, quando uno scienziato precorre la propria epoca, lo fa più per ignoranza della verità attuale che per intuizione della verità futura.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Un vero scienziato non crea caste. Sono gli scienziati falliti che, arrivati per vie traverse in qualche stanza dove si esercita il potere, non scientifico ma politico, lo usano a fini di nepotismo. Accade per esempio in strutture accademiche che di scientifico hanno poco o niente.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

Un giorno tutti gli uomini saranno scienziati. Non in quanto tutti faranno esperimenti alle frontiere delle nostre conoscenze bensì in quanto tutti saranno in grado di leggere e di capire i lavori scientifici, così come oggi leggono e capiscono un giornale o un romanzo.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

Riflessione di un topo all'istituto di ricerche: "Sono riuscito a addestrare lo scienziato: ogni volta che percorro il labirinto, lui mi dà qualcosa da mangiare".
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Il grado Fahrenheit è 5/9 di un grado Celsius (cfr. citazione di Dan French).
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Scienza - InventoriRicerca e Progresso scientifici - Scienza, Arte e Filosofia

Nessun commento: