Lettera - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sulla lettera, con varie citazioni che riguardano, in particolare, lo scrivere e il ricevere una lettera, le lettere d'amore, le lettere anonime e le lettere di raccomandazione. Inutile dire che dopo l'avvento di internet, le vecchie lettere cartacee sono state sostituite in gran parte dalle email, ma non ne hanno certo lo stesso fascino. Su Aforismario trovi anche una raccolta di frasi epistolari di personaggi celebri e una di frasi d'amore di autori famosi [Trovi i link in fondo alla pagina].
Una lettera è una gioia della Terra − essa è negata agli dèi.
(Emily Dickinson)
Lettera
© Aforismario

La bellezza è la migliore lettera di raccomandazione.
Aristotele, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Una persona che sa scrivere una lunga lettera con facilità non può scrivere male.
[A person who can write a long letter with ease, cannot write ill].
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

A ogni lettera di creditore, scrivere cinquanta righe su un argomento extraterrestre e sarete salvi.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

C'è una prova molto semplice per vedere se una lettera è bella. Se leggendola ci sembra di sentir parlare chi l'ha scritta, vuol dire che è bella.
Arthur Christopher Benson, Along the Road, 1926

Busta. È la bara di un documento, il fodero per una fattura, il guscio di un mandato di pagamento e la camicia da notte di una lettera d'amore.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Poscritto. La sola parte della lettera di una signora che valga la pena di leggere, se si va di fretta.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Non c'è come sigillare la busta per farsi venire nuove idee.
Arthur Bloch, Legge della lettera, La legge di Murphy II, 1980

La lettera d'amore che ti sei finalmente deciso a spedire arriverà sufficientemente in ritardo per permetterti di fare lo scemo di persona.
Arthur Bloch, Leggi di Arthur sull'amore, La legge di Murphy II, 1980

Se non scrivi per lamentarti, il prodotto che hai ordinato non arriverà mai. Se scrivi per lamentarti, il prodotto arriverà prima che la tua lettera giunga a destinazione.
Arthur Bloch, Legge di Savignano sul mailing, La legge di Murphy II, 1980

Ti ricorderai di imbucare una lettera nel posto più lontano da tutte le cassette delle lettere della città.
Arthur Bloch, Legge di Howden, La legge di Murphy III, 1982

Quando non ricevi mai lettere d'amore, devi far finta che qualsiasi cosa sia una lettera d'amore. 
Charlie Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000

Come la lettera rubata di Poe, la verità di un aforisma era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno ci aveva guardato.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

La maggior parte della gente è molto più brava a dir le cose per lettera che a voce, e alcuni scrivono lettere artistiche, piene di inventiva, ma quando attaccano una poesia o un racconto o un romanzo diventano pomposi.
Charles Bukowski, Donne, 1978

Uno dei piaceri del leggere vecchie lettere, è sapere che non occorre rispondere.
George Gordon Byron, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una persona che non ha mai ricevuto una lettera.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Quanto abbiamo perso quando abbiamo smesso di scrivere lettere. Non riesci a rileggere una telefonata.
Liz Carpenter (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una lettera, che richiede un'ora per essere scritta, richiede solo 3 minuti per essere letta!
Lewis Carroll (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Epistula non erubescit.
[La lettera non arrossisce].
Marco Tullio Cicerone, Epistulae ad familiares (Lettere ai familiari), I sec. a.e.c.

Comincio e ricomincio una lettera, non vado avanti, segno il passo: che dire e come? Non so neanche più a chi fosse destinata. Solo la passione e l'interesse trovano subito il tono giusto. Per sventura, il distacco è indifferenza al linguaggio, insensibilità alle parole. Ora, proprio perdendo il contatto con le parole si perde il contatto con gli esseri.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Il pensiero della precarietà mi accompagna in ogni circostanza: stamane, imbucando una lettera, mi dicevo che era indirizzata a un mortale.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Un monaco egiziano, dopo quindici anni di solitudine completa, ricevette dai parenti e dagli amici un grosso pacco di lettere. Invece di aprirle, le gettò nel fuoco, per sfuggire all'aggressione dei ricordi. Non si può rimanere in comunione con se stessi e i propri pensieri se si permette ai fantasmi di palesarsi di imperversare. Il deserto non significa tanto una vita nuova quanto la morte del passato: si è finalmente evasi dalla propria storia. Nel mondo, non meno che nelle tebaidi le lettere che scriviamo, come quelle che riceviamo, testimoniano che siamo incatenati, che non abbiamo spezzato alcun legame, che siamo solo schiavi e meritiamo di esserlo.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Una lettera degna di questo nome si scrive sotto l’effetto dell’ammirazione o dello sdegno, dell’esagerazione insomma. Si capisce perché una lettera sensata è una lettera abortita.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

«Sono stupito che un uomo così notevole sia potuto morire» ho scritto alla vedova di un filosofo. Mi sono accorto della stupidità della mia lettera solo dopo averla spedita. Inviargliene un’altra sarebbe stato rischiare una seconda gaffe. In fatto di condoglianze, tutto ciò che non è formula rasenta la sconvenienza o l’aberrazione.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Avevo scritto due righe assai moderate, molto urbane a qualcuno che non lo meritava affatto. Prima di inviarle, vi ho aggiunto alcune allusioni vagamente intinte nel fiele. Infine, proprio mentre imbucavo la lettera, sentii cogliermi la rabbia e, con essa, un disprezzo per il mio nobile impulso, per il riprovevole accesso di distinzione.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Non possediamo neppure una lettera di Shakespeare. Non ne ha scritta nessuna? Ci sarebbe piaciuto sentire Amleto lagnarsi dell’abbondanza di posta.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Dalla seconda lettera ai Corinti: "Cari Corinti, potevate almeno rispondere alla prima…".
Giobbe Covatta, Parola di Giobbe, 1991

Una casa senza libreria è una casa senza dignità, − ha qualcosa della locanda, − è come una città senza librai, − un villaggio senza scuole, − una lettera senza ortografia. 
Edmondo De Amicis, Pagine sparse, 1874

Le lettere anonime sono una provvidenza. Data la fondamentale vigliaccheria umana, è provvidenziale che si possa far risapere una cosa o dare un consiglio senza arrischiar nulla.
Federico De Roberto, Documenti umani, 1888

Una lettera è una Gioia Terrena − essa è negata agli Dèi.
[A Letter is a Joy of Earth - It is denied the Gods].
Emily Dickinson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una Lettera mi è sempre parsa come l'immortalità, perché è la mente da sola, senza compagno corporeo.
Emily Dickinson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se capisci che la Bibbia è questa lettera di Dio, che parla proprio al tuo cuore, allora ti avvicinerai ad essa con la trepidazione e il desiderio con cui un innamorato legge le parole della persona amata.
Bruno Forte, La Parola per vivere, 2007

Il presentimento è una lettera anonima allarmante che inviamo segretamente a noi stessi.
Angelo Frattini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È incredibile quanto l’e-mail ci abbia cambiato la vita. Recentemente avete ricevuto una lettera scritta a mano nella posta? “Cos'è ’sta roba? È stato rapito qualcuno?”.
Jim Gaffigan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il pericolo di certe lettere d'amore è che ci facciano innamorare davvero.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La lettera anonima ha questo di bello: si fa rileggere.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Le vecchie lettere d'amore si possono anche rileggere, ma guai a rivedere chi ce le scrisse.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Se debbo scrivere una lettera (e sempre mi convinco che debbo), mi avvicino con reverenza alla piccola impresa. È un piacere scegliere parole e frasi che stabiliscano un buon contatto con il corrispondente, parole e frasi che suppliscano al vuoto della distanza e dell'invisibilità. Scrivere una lettera è una piccola, delicata operazione magica. L'interlocutore non c'è, non è presente, come non ci sono l'ambiente dell'incontro, i gesti del dialogo, il sorriso reciproco. Tutto si crea e si ricrea modellando le parole.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Internet: sostituzione di lettera, penna e abbracci.
Santy Giuliano (Aforismi inediti su Aforismario)

Le lettere d'amore si nutrono di lontananza.
Carlo Gragnani, Si fa per dire..., 1992

È difficile avere tante sensazioni da poter scrivere più di una lettera al giorno.
Peter Handke, Il peso del mondo, 1978

Un astrologo di un giornale popolare londinese una volta fu licenziato dal direttore con una lettera che cominciava così: «Come lei avrà senza dubbio previsto...».
Christopher Hitchens, Dio non è grande, 2007

Non ho potuto partecipare al funerale, ma ho inviato una bella lettera per dire che l'ho approvato.
Ebenezer Rockwood Hoar, cit. su Boston Post, 1884 [in occasione della morte dell'abolizionista Wendell Phillips - attribuito erroneamente a Mark Twain]

Che cos'è la Sacra Scrittura, se non una specie di lettera dal Dio onnipotente alla sua creatura?
Gregorio Magno, VI sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La Bibbia è una lettera personale, indirizzata da Dio Padre a ciascuno dei suoi figli.
Jelien Green (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il fuoco d’amore è talmente verboso che le lettere ardenti sono fatte per essere bruciate.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Scrivere lettere significa denudarsi davanti ai fantasmi che ciò attendono avidamente. Baci scritti non arrivano a destinazione, ma vengono bevuti dai fantasmi lungo il tragitto.
Franz Kafka, Lettere a Milena, ca. 1920-1923

Credo che le parentesi siano di gran lunga le parti più importanti di una lettera che non sia d'affari.
David Herbert Lawrence, lettera a Blanche Jennings, 1908

Ci facciamo impietosamente beffa di chi ricopia lettere d'amore dagli appositi "manuali" ecc., ma non di chi ogni giorno comunica con Dio con le stesse litanie composte da altri.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Il moralista borghese è l'uomo della lettera anonima.
Mario Mariani, Per l'ultima volta, 1922

La lettera anonima è una forma di prezioso artigianato, si comincia da bambini con i fogli di quaderno, fino ad arrivare a esemplari pregiati, vergati da mani maestre.
Marcello Mastroianni, in Pietro Germi, Divorzio all'italiana, 1961

Se si vogliono rileggere delle vecchie lettere d'amore, è meglio farlo in una stanza senza specchi.
Mignon McLaughlin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

A cominciare da una certa età, ogni parola mordace pronunziata, ogni lettera anonima inviata, ogni calunnia propalata ti fa guadagnare mesi sulla tomba perché esaspera la tua vitalità. La cattiveria conserva, come l'alcool.
Henry de Montherlant, Gli scapoli, 1934

Bevvi il mio caffè del mattino e non ebbi nessun brutto presentimento. / Suonò il campanello. Di nuovo non avvertii il male avvicinarsi. / Il postino mi consegnò una lettera. Non sentii trepidazione, la aprii. / Non recava alcuna orribile notizia. / “Aaah!”, urlai. Le mie sensazioni non mi avevano ingannato.
Erich Mühsam, Il presagio, XX sec.

La lettera è una visita inaspettata, e il postino è il mediatore di scortesi sorprese. Si dovrebbe avere per le lettere un'ora ogni otto giorni, e poi farsi un bagno.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Negli Stati Uniti la rete di conoscenze è sì importante, ma bisogna soprattutto essere in gamba. In Italia invece, nessuno crede che coloro che si affidano alla raccomandazione abbiano anche competenza e merito. È questa la differenza tra una lettera di raccomandazione e una “raccomandazione”. In America, chi scrive la lettera di referenze, si prende la responsabilità di segnalare una persona preparata, non un idiota.
Marco Pacetti, su Washington Post, 2012

C'è più verità in una lettera anonima che in un proverbio cinese.
Nicola Parigi (Giuseppe Maffioli), in Ettore Scola, Il commissario Pepe, 1969

Questa [lettera] mi è venuta più lunga del solito perché non ho avuto tempo di farla più breve.
[Je n'ai fait celle-ci plus longue que parce que je n'ai pas eu le loisir de la faire plus courte].
Blaise Pascal, Lettere a un provinciale, 1657

Lettera dal confino. "Ti scrivo sotto dittatura". 
Gino Patroni, Ed è subito pera, 1959

Lettera d'amore di dentista. Mia caria...
Gino Patroni, Un giorno da beone, 1969 

Mai rispondere a una lettera anonima.
Laurence Peter (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lettera dal campeggio: «Carissimo papà, mi $to divertendo un $acco, ma avrei bi$ogno di qualco$a. $e ti viene in mente co$a, $pedi$cimela pre$to, grazie. $aluti$$imi, Jay. La risposta: «Carissimo Jay, soNO contento che tu ti diverta. NOn hai idea di quanto NOi siamo orgogliosi di un figlio così saNO e robusto. Se fai caNOa o giochi a nascondiNO, divertiti un po’ per NOi. Ti salutaNO tutti, Papà.
Bob Phillips (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dovevo lasciare la mia famiglia per andare all'università. Eh sì, i miei genitori organizzarono una gran festa d’addio per me. Secondo quel che dice la lettera.
Emo Philips (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La lettera di raccomandazione è quella che consegniamo a un nostro scocciatore, perché vada a scocciare un altro.
Pitigrilli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una lettera d'amore. Nessun genere epistolare è meno difficile: ci vuole soltanto dell'amore. 
Raymond Radiguet, Il diavolo in corpo, 1923

Perché una lettera d'amore sia ciò che deve essere, bisogna cominciarla senza sapere che cosa si dirà e terminarla senza sapere che cosa si è scritto.
[Pour qu'une lettre d'amour soit ce qu'elle doit être, il faut la commencer sans savoir ce qu'on dira et la finir sans savoir ce qu'on a dit].
Horace Raisson, Le livre de l'amour, 1858

Le lettere d'amore provocano emozione solo nel cuore che ispira e condivide il fuoco che le ha dettate.
George Sand,  La contessa di Rudolstadt, 1843

La bellezza è una lettera di raccomandazione aperta, che ci accattiva anticipatamente gli animi.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Clii desidera scoprire il proprio autentico atteggiamento nei riguardi di una persona, stia attento alla prima impressione che gli produce una lettera non ancora aperta, arrivata per posta dalla persona in questione.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Se i ritratti dei nostri amici assenti ci sono graditi, perché rinnovano il ricordo e alleviano la nostalgia con un falso ed effimero conforto, tanto più ci è gradita una lettera, che porta le vere tracce, i veri segni dell'amico assente.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

La sensazione più dolce che si prova alla presenza di un amico, il riconoscerlo, ce la dà l'impronta della sua mano nella lettera.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Le lettere d'amore possono essere lette solo da due persone.
Ivan Turgenev, Una lettera, 1856

Il desueto – ma neppure tanto – “egregio” col quale si usa iniziare certe missive, suscita il sospetto che il mittente, in maniera un po’ ipocrita, consideri il destinatario come individuo che si distingue dal gregge; di sicuro, è la sua ingenua ammissione del fatto che egli considera la maggior parte della gente nient’altro che gregge.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

In generale, è una regola: più la carta e l'ortografia sono cattive, più la busta è sporca, più il contenuto è serio e importante.
Lev Tolstoj (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi scrive bene una lettera di raccomandazione, non sempre riesce bene a a dettarne una di consiglio.
Giansante Varrini, in Opere del conte Giulio Perticari, 1856 (prefazione)

Analfabeta: "Devo scrivere una lettera di carta...".
Totò [che per campare scrive lettere su dettatura] Lei è ignorante?
Analfabeta: "Sì".
Totò: "Bravo! Viva l’ignoranza! Tutti così dovreste essere! E se ha dei figlioli non li mandi a scuola per carità! Li faccia sguazzare nell'ignoranza!
Analfabeta: "Io tengo un nipote... Devo scrivere una lettera a lui!".
Totò: "Quanti anni ha questo compare?".
Analfabeta: "Quarantacinque...".
Totò: "Quarantacinque? (tira fuori una lettera già scritta) Questa va benissimo... Vede, noi le lettere le scriviamo prima, di modo che quando arriva una persona guadagniamo tempo... Lui ha quarantacinque anni?".
Analfabeta: "Sì".
Totò: "Perfetto! Questa lettera io l’ho scritta tre anni fa per un signore che ne aveva quarantadue".
Totò (Antonio De Curtis), in Miseria e nobiltà, 1954

Un sogno non interpretato è come una lettera non letta.
Talmud,  I-V sec.

Eccellentissimo, Eminentissimo, Illustrissimo, Onorevole: tutti aggettivi da non prendere alla lettera.
Anonimo

Una lettera d'amore non arrossisce.
Anonimo [cfr. citazione di Cicerone]

C'è più verità in una lettera che in cento discorsi.
Anonimo

Un gran signore, che stimavasi buon pensatore, soleva dire: «A persona mal nota darei piìi volentieri una lettera di cambio che non una lettera di raccomandazione. Con la prima esporrei solo il mio credito; con la seconda impegnerei l'onore».
Anonimo

Proverbi sulla Lettera
  • Bocca chiusa e lettera sigillata non tradiscono segreti.
  • Chi ha cuore ha anche carta.
  • La lettera non ride.
  • La lettera parla.
  • Lettera fatta, fante aspetta.
  • Lettere, preghiere e pianti bucano cuori duri come diamanti.
  • Un bel vestito è una lettera di raccomandazione.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Frasi Epistolari di personaggi celebri - Lettere d'Amore di autori famosi

Nessun commento: