Paesaggio - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul paesaggio (in francese: paysage; in inglese: landscape). Il paesaggio è la veduta, la parte di territorio che si abbraccia con lo sguardo da un punto determinato. Ammirare un bel paesaggio è un piacere per l'anima, ed è ciò che rende un viaggio in terre lontane così affascinante.
Come nota Guido Morselli. "Il valore essenziale che acquistano per noi e soprattutto nel ricordo certi aspetti del paesaggio rimane affatto inesplicabile se non ammettiamo che veramente la natura è soltanto una prospettiva fatta esteriore e sensibile dalla nostra interna vita sentimentale. Quel tratto di paesaggio quegli alberi quel cielo sono in un certo istante, e si mantengono di poi, la vivente allegoria di uno stato d’animo nostro. Direi di più, che qualche volta [...] in un aspetto della natura si esteriorizza tutto un capitolo della nostra storia (della nostra storia più vera che è quella del sentimento)". [Diario, 1938/73 - postumo 1988].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla natura, il mare, la montagna e il tramonto.
Un paesaggio è uno stato d'animo. (Henri Frédéric Amiel)
Paesaggio
© Aforismario

Il pensiero senza poesia e la vita senza infinito sono come un paesaggio senza cielo: vi si soffoca.
Henri-Frédéric Amiel, Grani di miglio, 1854

Ogni paesaggio è uno stato d'animo.
[Un paysage quelconque est un état de l'âme].
Henri Frédéric Amiel, Diario intimo, 1839/81 (postumo, 1976/94)

L'esistenza di umani che appendono in salotto puzzle incorniciati di paesaggi svizzeri confuta la grandezza della percezione romantica della natura?
Alessandro Baricco, I barbari, 2006

L’amore nasce come il sole su una grande pianura, illumina tutto ciò che prima non si vedeva e, dopo la lunga notte di buio, finalmente ci permette di ammirare il paesaggio.
Romano Battaglia, Oltre l'amore, 2010

«Un paesaggio è uno stato d’animo», hanno inventato i romantici. Oggi crediamo che un paesaggio debba essere l’invenzione di uno stato d’animo.
Joë Bousquet, in Adriano Marchetti (a cura di), Moralisti francesi, 2008

Io: un paesaggio che m'è venuto a noia.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987 

Corriamo così in fretta che non ci resta il tempo di dare una occhiata al paesaggio. E non vedendolo non ce ne rimane la nostalgia. In un prossimo avvenire non si proverà nemmeno rammarico nell'abbandonare la vita.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Lasciando una città straniera o percorrendo rapidamente in auto o in treno un paesaggio con la certezza che non avremo più occasione di rivederlo, si prova la stravagante, perché illogica, impressione che la città e il paesaggio cesseranno di esistere non appena scomparsi dietro le nostre spalle.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Per ottant'anni non si sforzò mai di alzare il capo per dare una occhiata al paesaggio. All'ultimo, quando sollevò gli occhi, il paesaggio non esisteva più.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

È stata simile a un viaggio in treno, quando si passa il tempo leggendo i giornali, pensando alla stazione da cui siamo partiti e a quella cui dobbiamo arrivare, e gettando di tanto in tanto con disattenzione lo sguardo sul paesaggio che scorre, come cosa che non ci riguarda. Non aver capito che quel paesaggio era la nostra vita.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Banditi e malaria hanno fatto il paesaggio italiano (borghi e città in luoghi elevati, difendibili e salubri); altra malaria e altri banditi si dirà lo disfecero.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Talvolta, un albero umanizza un paesaggio meglio di quanto farebbe un uomo.
Gilbert Cesbron, Diario senza data, 1963

Il paesaggio e la natura in genere sono soltanto una fuga fuori dal tempo. Da ciò la sensazione che niente sia mai esistito, ogni volta che ci abbandoniamo a quel sogno della materia che è la natura.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

La scomparsa degli animali è un fatto di una gravità senza precedenti. Il loro carnefice ha invaso il paesaggio; non c'è posto che per lui. L'orrore di vedere un uomo là dove si poteva contemplare un cavallo!
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

La nostra vita è un viaggio ininterrotto, dalla nascita alla morte. Si trasforma il paesaggio, variano le persone, mutano le necessità, ma il treno prosegue la sua corsa. La vita è il treno, non la stazione ferroviaria.
[Nossa vida é uma constante viagem, do nascimento à morte. A paisagem muda,as pessoas mudam, as necessidades se transformam, mas o trem segue adiante, a vida é o trem, não a estação].
Paulo Coelho, Aleph, 2010

Io vivo di paesaggio, riconosco in esso la fonte del mio sangue. Penetra per i miei occhi e mi incrementa di forza. Forse la ragione dei miei viaggi per il mondo non è stata altro che una ricerca di paesaggi, i quali funzionavano come potenti richiami.
Giovanni Comisso, Veneto Felice, a cura di Nico Naldini, 1984

Forse vi è in me ancora di quell'istinto che doveva dominare le razze emigratrici, istinto che era sete di paesaggi nuovi e meravigliosi, prima ancora di essere istinto di preda e di conquista.
Giovanni Comisso, ibidem

Nel paesaggio è il primo segno delle mani di Dio e giustifico certi esseri sensibili che nel mezzo dei paesaggi più belli attestano d’aver veduto l’apparizione della divinità. L’altro segno è l’uomo, ma l’uomo si forma e cresce in rapporto al paesaggio: è uno specchio del paesaggio.
Giovanni Comisso, Veneto Felice, a cura di Nico Naldini, 1984

Per me, le molteplici dimensioni della coscienza costituiscono un paesaggio mentale, simile al paesaggio fisico del nostro pianeta. Mi dà piacere esplorare il paesaggio della coscienza.
Michael Crichton, Viaggi, 1988

Non c'è nulla di più difficile da consolare di un paesaggio desolato.
Pierre Dac (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi si lamenta dell'angustia dell'ambiente in cui vive pretende che siano gli avvenimenti, i vicini, i paesaggi a fornirgli la sensibilità e l'intelligenza che la natura gli ha negato.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Ogni diversa condizione sociale comporta una diversa visione del mondo. La visione non è un fascio di luce proiettato sul mondo dall'ideologia di ciascuna condizione, ma un paesaggio oggettivo che si scorge solo da una determinata condizione.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

C'è chi fa parte del problema, chi della soluzione e chi del paesaggio.
Robert De Niro, in John Frankenheimer, Ronin, 1998

Sarà estate finalmente... / Signore con gli ombrellini, / oziosi signori con bastoni da passeggio / e bambine con le bambole / tingeranno il pallido paesaggio / come un vivace mazzo di fiori.
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Al km 110 il paesaggio allargava le cosce.
Ennio Flaiano, Diario degli errori, 1976 (postumo)

Contrariamente a ciò che succede quando sono in macchina, dove il paesaggio si dà a vedere e non a essere, in bicicletta io ci sono seduto dentro.
Paul Fournel, Bisogno di bici, 2001

Si è spesso parlato dell'influenza del paesaggio sui sentimenti, ma non credo si sia mai parlato di quest'influenza su un atteggiamento morale.
Jean Genet, Diario del ladro, 1949

Di notte, anche il paesaggio riposa.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Il paesaggio non è soltanto uno spettacolo, è un enigma.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Ciò che in un paesaggio vien detto romantico è un tranquillo senso del sublime sotto forma di passato o, il che è lo stesso, di solitudine, assenza, distacco.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

- Che cosa è un deserto? - ...? - Un paesaggio senza donne!
Beni Sascha Horowitz, L'occhio del girasole, 2001

Le primule e i paesaggi hanno un grave difetto: sono gratuiti. L'amore per la natura non fa lavorare le fabbriche.
[Primroses and landscapes, he pointed out, have one grave defect: they are gratuitous. A love of nature keeps no factories busy].
Aldous Huxley, Il mondo nuovo, 1932

La vita è come un paesaggio. Ci vivi in mezzo, ma puoi descriverlo solo da un punto di vista distante.
[Life is like a landscape. You live in the midst of it but can describe it only from the vantage point of distance].
Charles Lindbergh (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lasciate libero il paesaggio.
Marcello Marchesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il legno sul quale poserà il mio lungo sonno in un paesaggio a me ignoto ora si scuote al vento.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Uno stupendo paesaggio non è più tale se in primo piano lo attraversa una bestia infelice. La Bellezza è solitaria e non conosce misericordia. Il Dio che noi amiamo è forse lontano dalla Bellezza.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Un uomo senza un paesaggio è molto vulnerabile. Una specie di infermo.
[Un homme sans paysage est bien démuni. Une sorte d'infirme].
Patrick Modiano, Accident nocturne, 2003

Un paesaggio può esserci caro anche se lo abbiamo incontrato di sfuggita durante un viaggio.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)

Le mal du pays, è francese. Grosso modo significa «nostalgia di casa», o «malinconia», ma se vuoi una definizione piú precisa potrebbe essere «la tristezza senza ragione che il paesaggio infonde nel cuore degli uomini».
Haruki Murakami, L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, 2013

Se non scali la montagna non ti potrai mai godere il paesaggio.
Pablo Neruda (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Noto che tutti i paesaggi che mi piacciono durevolmente hanno, nonostante ogni varietà, uno schema semplice di linee geometriche. Senza un tale sostrato matematico, nessun paesaggio diventa qualcosa
di artisticamente allietante.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Stare in casa significa poter assaporare il piacere di sapere che fuori c'è un paesaggio meraviglioso e, quando vuoi, apri la porta o la finestra e lo guardi. Deve esserci lo sforzo del gesto. Il desiderio va centellinato, perché sia più profondo.
Roberto Peregalli, I luoghi e la polvere, 2010

Eterni viandanti di noi stessi, non esiste altro paesaggio se non quello che siamo.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

È in noi che i paesaggi hanno paesaggio. Perciò se li immagino li creo; se li creo esistono; se esistono li vedo.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Che allegro paesaggio la semplice pioggia sulla strada...
Fernando Pessoa, ibidem

Faccio paesaggi con ciò che sento. Faccio ferie delle sensazioni.
Fernando Pessoa, ibidem

I veri paesaggi sono quelli che noi stessi creiamo, perché così, quali loro dèi, li vediamo come veramente sono, cioè come sono stati creati.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Viaggiare? Per viaggiare basta esistere. Passo di giorno in giorno, come di stazione in stazione, nel treno del mio corpo, o del mio destino, affacciandomi su strade e piazze, sui gesti e sui volti, sempre uguali e sempre diversi, come, in fondo, sono i paesaggi.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Il solo vero viaggio, il solo bagno di Giovinezza, non è quello d’andare verso nuovi paesaggi, ma d’avere occhi diversi, di vedere l’universo con gli occhi di un altro, di cento altri, di vedere i cento universi che ciascuno di essi vede, che ciascuno di essi è.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

Il sublime e il kitsch non sono lontani tra loro: quando lo splendore di un paesaggio diventa quasi insostenibile, a che cosa mai si può pensare se non a una cartolina?
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

La bellezza paesaggistica di un luogo dipende in massima parte dalla varietà degli oggetti naturali che vi si trovano riuniti, e poi dal fatto che questi si distinguano nettamente, spicchino chiaramente e si presentino tuttavia in conveniente combinazione e alternanza.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Quel che per un bel paesaggio è un raggio di sole che all'improvviso irrompe dalle nuvole, per un bel volto è l'apparire del riso.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La nostra coscienza ha bisogno di una nuova totalità, unitaria, che superi gli elementi, senza essere legata ai loro significati particolari ed essere meccanicamente composta da essi − questo soltanto e il paesaggio.
George Simmel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutti i paesaggi di montagna contengono storie: quelle che leggiamo, quelle che sogniamo e quelle che creiamo.
[All mountain landscapes hold stories: the ones we read, the ones we dream, and the ones we create].
George Michael Sinclair Kennedy, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La terra appartiene ai suoi proprietari, ma il paesaggio appartiene a chi sa apprezzarlo.
Upton Beall Sinclair, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ai nostri giorni quasi ogni cosiddetto miglioramento a cui l'uomo possa por mano, come la costruzione di case e l'abbattimento di foreste e di alberi secolari, perverte in modo irrimediabile il paesaggio e lo rende sempre più addomesticato e banale. Ah, se la gente cominciasse a bruciare le staccionate e lasciasse vivere le foreste!
Henry David Thoreau, Camminare, 1863

La neve conferisce al paesaggio il suo puerile incanto.
Michel Tournier, Diario estimo, 1993-2000

Più le cose ci diventano familiari, più perdono di significato: è l’effetto dell’abitudine. Questo vale anche per i paesaggi. Di tanto in tanto bisogna cambiare prospettiva ai nostri occhi o intonacare l’esperienza che abbiamo fatta, altrimenti la nostra vita rischia di diventare un atto unico e a scena fissa.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Lasciamo a ciascuno la libertà di guardare la vita dal suo punto di vista, anche a chi non voglia o non possa muoversi dal proprio. Ma restare fermo in un solo aspetto delle cose è un errore, perché limita la visione. Un paesaggio visto da più parti si può apprezzare meglio nella sua completezza.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

L'aspetto delle cose cambia secondo il punto di vista da cui si guardano. Come in un paesaggio, scegli il punto di vista migliore, che è certamente quello spirituale.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), ibidem

Quando guardo un paesaggio, non posso fare a meno di notarne tutte le pecche; ma per noi, comunque, è una fortuna che la natura sia così imperfetta, perché altrimenti non esisterebbe l’arte. L’arte è la nostra vivace protesta, il nostro valoroso tentativo di additare alla natura il posto che le spetta.
Oscar Wilde, La decadenza della menzogna, 1889

La natura imita ciò che l'opera d'arte le propone. Avete notato come, da qualche tempo, la natura si è messa a somigliare ai paesaggi di Corot? 
Oscar Wilde, Intenzioni, 1891

Il paesaggio è come un verso di poesia che crea sé stesso.
Virginia Woolf, citato in Evelyn Juers, La casa dell'esilio, 2011 [1]

Un bel paesaggio una volta distrutto non torna più e se durante la guerra c'erano i campi di sterminio, adesso siamo arrivati allo sterminio dei campi.
Andrea Zanzotto, citato su Varese News, 2006

Il paesaggio non ha linguaggio e la luce non ha grammatica, eppure milioni di libri cercano di raccontarli.
Anonimo

Note
  1. Nel testo originale, la frase di Virginia Woolf si riferisce al paesaggio di Siena.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Natura - Mare - Montagna - Tramonto

Nessun commento: