Sedia - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi, proverbi e battute divertenti sulla sedia, con diverse citazioni sulla sedia a dondolo, la sedia a sdraio e la sedia a rotelle. Per frasi sulla sedia elettrica, vedi la raccolta sulla pena di morte. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla poltrona, il divano, l'arredamento e il sedersi.
L'uomo non fu creato per rimanere inchiodato a una sedia.
Ma forse non meritava di meglio. (Emil Cioran)
Sedia
© Aforismario

La sedia è l'ideale per chi è tanto / stanco e vuole riposare / è giusta la poltrona per chi vuole far / salotto e chiacchierare / è comoda l'amaca per restare all'aria / aperta a dondolare / fantastico il divano per star li / sdraiati avanti alla TV / ma il materasso il materasso / il materasso è il massimo che c'è / ma il materasso il materasso / il materasso è la felicità
Renzo Arbore e Claudio Mattone, Il materasso, 1985

Avrai una donna acerba e un giovane dolore / viali di foglie in fiamme ad incendiarti il cuore / avrai una sedia per posarti e ore vuote come uova di cioccolato / ed un amico che ti avrà deluso tradito e ingannato.
Claudio Baglioni, Avrai, 1982

Prendi le ferie, parti per il mare, trovi una spiaggia, ti spogli quasi del tutto, apri una sedia a sdraio, ti ci adagi, chiudi gli occhi. Incomincia il mistero. Cosa si fa quando non si sta facendo nulla?
Stefano Bartezzaghi, Sedia a sdraio, 2011

Il cinema è composto da due cose: uno schermo e delle sedie. Il segreto sta nel riempirle entrambe.
Roberto Benigni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quanti cristi inchiodati a una sedia o a un letto la gente scavalca, per inchinarsi a un cristo di legno. Quanti sacrifici dimenticati, per ricordarne uno. Se mi facessero entrare in una chiesa, griderei: smettete di guardare quell'altare vuoto. Adoratevi l'un l'altro.
Stefano Benni, Achille piè veloce, 2003

Com'è brutto invecchiare. Mio padre è ormai un rudere. Che pena! Quando mi spinge sulla mia sedia a rotelle, dopo dieci metri ha già il fiato grosso.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

Molti passano la vita sulla sedia a dondolo: si muovono di continuo, ma restano sempre nella stessa posizione e allo stesso posto.
Enzo Bianco [1]

Non riusciranno a concepire come si possa sedere senza una sedia, cacare senza un cesso e lavorare senza un macchinario.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Ero così pigro che mia madre, quando era incinta di me, aveva la placenta a forma di sedia a sdraio.
Pino Campagna [1]

L'uomo non fu creato per rimanere inchiodato a una sedia. Ma forse non meritava di meglio.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Le famiglie "minuscoli teatri in cui attori scadenti continuano a mettere in scena la stessa pessima rappresentazione, davanti a spettatori ammanettati alle loro sedie". 
Andrea De Carlo, Leielui, 2010

se qualcuno entra in una stanza in cui ci sono una lavagna e, di fronte a essa, delle sedie disposte in stile “anfiteatro”, molto probabilmente interpreterà il contesto come quello tipico di una “presentazione” e sarà preparato a doversi sedere passivamente e a disporsi in ascolto. Se invece quella stessa persona entra in una stanza in cui c’è un gruppetto di sedie disposte in circolo, probabilmente interpreterà questa disposizione come contesto appropriato a una “discussione” e si disporrà ad essere più proattivo e partecipativo.
Robert Dilts, Il manuale del Coach, 2003

Un tavolo, una sedia, un cesto di frutta e un violino; di cos'altro necessita un uomo per essere felice?
[A table, a chair, a bowl of fruit and a violin; what else does a man need to be happy?].
Albert Einstein (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cosa sono realmente le gambe lo sapevano bene in epoca vittoriana quando, con opportuna pudicizia, coprivano anche quelle delle sedie. 
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Non occupate sedie con il culo, occupatele con il cervello.
Carla Fracci [1]

La persona sempre scontenta non trova mai una sedia comoda.
Benjamin  Franklin [1]

Ho la sensazione che la gente agisca sempre meno e parli sempre di più. Su qualunque questioncina ci si scontra, si discute, ma poi, quando c’è da spostare una sedia, non la sposta nessuno!
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

La mia stanza ha il vuoto che le lasci. Non le manca la sedia, ma il tuo posto.
Alfonso Gatto, La stanza, in Poesie d’amore, Mondadori, 1973

Se gli si offre una poltrona [...], lui si mette a sedere su una sedia. Così si sente moralmente più a posto.
Ernest O. Hauserm, Un creatore del nostro tempo, su Reader's Digest, 1964

A torto si è voluto fare della borghesia una classe. La borghesia è semplicemente la parte soddisfatta del popolo. Il borghese è l'uomo seduto. Una sedia non è una casta.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

A che pro muoversi, quando si può viaggiare così magnificamente su di una sedia?
Joris Karl Huysmans, Controcorrente, 1884

Per quante sedie riusciate a procurarvi, i vostri ospiti finiranno regolarmente per sedersi sull'orlo di un tavolino da caffè versandovi lo sherry sul tappeto.
Paul Jennings (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una sedia è troppo grande per due amanti.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Era semidisteso su una sedia a sdraio alla sinistra del vialetto di cemento, a contemplare il cielo con le gambe accavallate e l'espressione assorta di chi sta cercando di decidere se la nuvola che passa in quel momento somiglia più a un cavallo o a un unicorno.
Stephen King, Insomnia, 1994

Quando noi mettiamo sulla ruota un assassino il problema è di vedere se non commettiamo lo stesso errore del bambino che picchia la sedia contro cui ha urtato.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Moto perpetuo. Apro il vocabolario e leggo: «Sedia, vedi seggiola». Cerco seggiola e trovo: «Vedi sedia».
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

Non sono né a favore né contro la pena di morte. Trovo solo imbarazzante essere uccisi da una sedia.
Daniele Luttazzi, Capolavori, 2002

Che cos’è che ti ci lavi i denti e ti ci siedi sopra? Uno spazzolino e una sedia.
Chico Marx [1]

Per il principiante, la cosa più buffa al mondo è un uomo vestito da vecchietta, che precipita giù lungo una discesa su una sedia a rotelle e si schianta contro un muro in fondo alla discesa. Ma per far ridere un professionista, deve essere una vera vecchietta.
Groucho Marx (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'importante è sedersi. Non perdere mai la sedia.
Clemente Mastella, citato su Corriere della Sera, 2006

La sedia è quella cosa composta da un po’ di gambe, un sedile e uno schienale / la sedia è un ingombro spaziale dentro tutte le case / la sedia è quella cosa che ti aspetta ogni mattina in agguato / la sedia è un ordigno per fare conversazione / la sedia è l’asse cartesiano dell’uomo occidentale…
Alessandro Mendini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dica, è sua moglie quella vicino a lei, o le hanno vomitato sulla sedia?
Leslie Nielsen, in  Zucker-Abrahams-Zucker, Quelli della pallottola spuntata, 1982

Questa è la bellezza dell'essere umano, dell'essere una persona; questa è la dignità dell'uomo: il suo non essere come una sedia. Non è possibile classificarlo. Quando hai finito di classificarlo è già cambiato. Un santo può diventare un peccatore nel giro di un momento, perché è una sua decisione, e un peccatore può diventare un santo. Per cui rimani aperto. Le sedie sono chiuse. La sedia era una sedia ieri. La sedia è una sedia oggi. La sedia sarà una sedia domani. Una sedia non cresce. È ferma li. Questa è la definizione di un oggetto. Una persona è apertura. Chi può dire cosa sarai domani? Neppure tu puoi dirlo, perché non conosci il domani e ciò che ti porterà.
Osho, Discorsi, 1953/90

Un uomo, se possiede la vera sapienza, sa godere dell’intero spettacolo del mondo da una sedia, senza saper leggere, senza parlare con nessuno, solo con l’uso dei sensi e con l’anima che non sappia essere triste.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

L'ansia è come una sedia a dondolo: sei sempre in movimento, ma non avanzi di un passo.
[Anxiety's like a rocking chair. It gives you something to do, but it doesn't get you very far].
Jodi Picoult, L'altra famiglia, 2011

Il riposo completo su di una sedia a sdraio, quando tutte le membra e tutte le fibre sono così completamente rilasciate che non si sentono più, è una cosa eterea. Il corpo diviene d'una leggerezza che confina con l'impressione della sua scomparsa, e non resta veramente altra sensazione, e anche solo appena vaga e accennata, che quella puntuale dell'esistenza senza rapporti col prima, col poi, col fuori. Sarebbe questa una premonizione della dolcezza della morte? 
Giuseppe Rensi, Lettere spirituali, 1943 (postumo)

Impiegati - La classe sedia
Antonio Romano, Sedotto e abbottonato, 2004

Sono entrata in quella fase della vita nella quale quando ti alzi da una sedia, il tuo culo rimane seduto.
Alessandra Sarno (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una casa in cui non c'è una sedia confortevole sulla quale sedersi è senz'anima.
[A house that does not have one warm, comfy chair in it is soulless].
May Sarton [1]

Più frequentiamo le mostre d'arte moderna, più tutto sembra assomigliare a un'opera d'arte, compresi la sedia dell'addetto alla sorveglianza e l'estintore.
Brian Sewell (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Opportunista. È come la sedia del barbiere, che è adatta per tutte le natiche.
William Shakespeare, Tutto è bene quel che finisce bene, 1602/03

Io non me ne intendo, ma ho un'idea per una delle vostre pubblicità. Si potrebbe mostrare una falegname che fabbrica una bella sedia eppoi uno dei vostri robot arriva e fa una sedia migliore in metà del tempo. E mettete una grande scritta sullo schermo: "U.S.R.: l'uomo medio fa cagar". E qui c'è una dissolvenza.
Del Spooner (Will Smith), in Alex Proyas, Io, robot, 2004

Avevo tre sedie in casa mia; una per la solitudine, due per l'amicizia, tre per la compagnia.
['I had three chairs in my house; one for solitude, two for friendship, three for society].
Henry David Thoreau, Walden o Vita nei boschi, 1854

Non mi sono insediato: qui non ci sono sedie.
Totò (Antonio De Curtis), Fermo con le mani, 1937

Mi sono seduto su una sedia che aveva un chiodo sul fondo e mi sono fatto male ai paesi bassi.
Totò (Antonio De Curtis), Un turco napoletano, 1953

Come sarebbe una sedia se le ginocchia si piegassero al contrario?
[What would a chair look like if your knees bent the other way?].
Steven Wright [1]

Sai quando sei seduto su una sedia e ti sporgi all'indietro fino a restare in equilibrio sulle due gambe della sedia e poi ti sporgi troppo e stai quasi per cadere ma all'ultimo momento riesci a riprenderti? Io mi sento sempre così.
Steven Wright (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Volevo fare qualcosa di carino così ho comprato una sedia a mia suocera. Adesso però non vogliono farmi inserire la spina.
Henny Youngman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

- La sedia, è la sedia, visione globale dell’oggetto. Generalmente è di legno, faggio evaporato, noce nei casi migliori, talvolta di vimini, caso limite, non globale. La sedia serve per sedersi, e se di vimini stride alla pressione dei culi obesi pesanti sempre seduti. Fenomenologia dell’oggetto, già, ma chi si siede? Qui il discorso si fa più difficile, occorre un’analisi più profonda alla luce della quale emerge una verità sconcertante: si siede chi ha la sedia
- Chi non ce l’ha?
- Chi non ce l’ha è costretto a stare in piedi. Se ne deduce che inevitabilmente la sedia opera nell’umanità una piccola divisione.
- Ma chi ha la sedia è gentile e la cede a chi è in piedi?
- No, chi ha la sedia se la tiene e ci sta comodamente seduto.
- Ma allora cosa ci rappresenta il prego si accomodi?
- Prego si accomodi è un modo di dire signorile e democratico, che fa notare le differenze, ma con gentilezza. Meglio sarebbe sostituirlo con, prego, stia pure in piedi. Ugualmente gentile, però più vero.
- Io la sedia ce l’ho, però sto in piedi
- No mi dispiace, questo caso non è previsto
- Come non è previsto? Cercate di prevederlo, perché io sono uno in piedi, con la sedia
- Bè, allora diciamo che soggettivamente, sei uno di quelli che stanno in piedi, ma oggettivamente...
Giorgio Gaber, La sedia, in Dialogo tra un impegnato e un non so, 1972

La paura è come la sedia a dondolo: ti dà qualcosa da fare, ma non ti porta in nessun posto.
Anonimo

Sai, il tuo vestito starebbe molto bene sulla sedia della mia camera da letto.
Anonimo

− Oggi a scuola abbiamo imparato parole nuove.
− Come avete fatto?
− Abbiamo messo puntine da disegno sulla sedia del maestro.
Anonimo

Proverbi sulla Sedia
  • Bella sedia trova subito il culo.
  • Chi sta sulla sedia alta spesso traballa.
  • Chi non ha sedia stia sopra la panca.
  • Chi sta in politica deve saper sedere su due sedie.
  • Chi vende il culo non trova sedia adatta.
  • La sedia è fatta per un culo solo.
  • Le sedie diventano sgabelli.
  • Prendi la sedia e siediti in terra.
  • Tra due sedie il culo va per terra.
Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Poltrona e Divano - Arredamento e Mobili - Sedersi

Nessun commento: