Voce Umana - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di frasi e aforismi sulla voce umana, con diverse citazioni sull'alzare la voce e sulle voci sensuali. Come introduzione a questa raccolta raccolta, riportiamo un bella quanto significativa riflessione dello psicologo Raffaele Morelli su quella che è la prima e indelebile voce che tutti noi udiamo, quella della nostra mamma:
"La fiducia in se stessi, cioè la percezione soddisfacente del proprio valore e delle proprie capacità, nasce nei primissimi mesi di vita in base a un'originaria rudimentale deduzione inconscia: se la mamma mi accetta e mi vuol bene, vuol dire che sono accettabile e buono, quindi posso fidarmi di me, così come mi fido di lei. A guidarla è la voce tenera e amorevole della mamma. Crescendo, però, troppe volte ne perdiamo ogni traccia e non la sentiamo più, sommersa com'è dalle sirene del mondo che ci ossessionano con gli inviti a cambiare, a "migliorarci", a modellarci sugli stereotipi con cui ci hanno imbottito la testa, a negare e disprezzare la nostra originalità in nome di una presunta e irreale "perfezione". Col tempo le voci matrigne diventano sempre più forti, caustiche, ossessive, fino a farci perdere la fiducia in noi stessi. Ma la traccia della voce materna non può mai essere cancellata: è ancora lì, da qualche parte, e in ogni momento possiamo ritrovarla. [Il sesso è amore, 2008].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla voce interiore, sul canto, il parlare e la comunicazione non verbale.
Niente abbassa tanto il livello della conversazione quanto l'alzare la voce.
(Stanley Horowitz)
Voce
© Aforismario

Basta ascoltare la voce di una donna al telefono per capire se essa è bella. Nel timbro della voce si concentrano e si riflettono, assumendo l'aspetto della sicurezza di sé, della naturalezza e della disinvoltura, dell'abitudine e della capacità di ascoltarsi, tutti gli sguardi di ammirazione e di desiderio che le sono stati rivolti nel corso degli anni. Essa esprime il doppio significato della parola latina "grazia", che designa insieme la riconoscenza e il favore.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

Non credo che alzare la voce aumenti il grado di verità di un'idea.
Giulio Andreotti [1]

Se sei un uomo sincero devi portarlo scritto in fronte, deve risuonare subito nella tua voce e vedersi nei tuoi occhi.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Cantanti − che a forza di raccomandarsi alla critica son rimasti senza voce la sera del debutto.
Bruno Barilli, Capricci di vegliardo e taccuini inediti, 1901-1952

Stasera, mentre guardavo il tramonto, m’è ritornata in mente Melissa. Melissa! Dio, com'era bella! Ma la cosa che in lei m’incantava di più era la voce. Una voce dolce e ammaliatrice come quella di una sirena! Non mi stancavo mai di ascoltarla. Ogni sera me la prendevo sulle ginocchia e l’ascoltavo, interminabilmente! Ma d’improvviso tutto mi crollò addosso! Ella, infatti, una sera mi confessò che quella voce, quella voce meravigliosa che mi faceva impazzire non era la sua! Era la mia! Io, capite? ero un maledetto ventriloquo!
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

Il mio vicino di casa Oreste è un uomo mite, timido, remissivo, che tutti zittiscono. Eppure, certe volte anche lui alza la voce: quando viene a trovarlo suo fratello sordo.
Romano Bertola, Includetemi fuori, 2003

Talvolta ascolto le voci senza farmi distrarre dalle parole che contengono. È allora che ascolto le anime. Ciascuna ha la propria vibrazione. Alcune emettono solo note stonate: bisognerebbe che un Dio tendesse le loro corde, come un cieco accorda un pianoforte.
Christian Bobin, Resuscitare, 2001

Una voce di donna sulla soglia del deserto ha un suono straordinariamente fresco. Come una fontana. Mette sete.
Giuseppe Antonio Borgese, Le belle, 1927

Come posso dire se la tua voce è bella / So soltanto che mi penetra / e mi fa tremare come una foglia / e mi lacera e mi dirompe.
Karin Boye, Poesie, XX sec.

Quando rispondi al telefono sorridi. Chi chiama lo capirà dalla voce.
H. Jackson Brown Jr,: Vita: istruzioni per l'uso, 1991

Il telefono cellulare non serve solo per parlare con altri. Usato appropriatamente consente anche di parlare da soli ad alta voce per strada senza essere presi per matti.  
Carlo Bucci, La scatola azzurra, 2008 

− Qual è la prima cosa che la colpisce in una donna?
− Il colore della voce.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Le voci degli uomini sono il pane di Dio.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

L’EIAR stava potenziando le voci, quando subentrò la RAI e fu il trionfo della voce radiodiffusa, potentissima, finché non arrivò l’immagine televisiva, e le voci persero forza e bellezza, sovranità, potere... Stavano diventando troppo potenti
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Io canto / le mani in tasca canto / la voce in festa canto / la banda in testa canto / corro nel vento e canto.
Riccardo Cocciante, Io canto, 1979

Colui che sa essere costante, che sa perseverare, che ha misura nelle parole e autocontrollo, che mai alza la voce, ebbene, costui si avvicina all'elevazione.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Per l'arte del canto occorrono, dunque, due strumenti, la voce e l'espressione: come due grandi fiumi che scaturiscano da due sorgenti diverse, ma confluiscano in un solo magico momento della rappresentazione teatrale o dell'esecuzione concertistica di un pezzo classico o di una canzone napoletana (quest'ultima, poi, costituisce il banco di prova di tutti i grandi cantanti). Perché l'arte del canto consiste proprio nel colorire la parola con espressione, dominando il proprio strumento naturale, la voce.
Giuseppe Di Stefano, L'arte del canto, 1989

Dolce è la voce di una sorella nella stagione del dolore, e saggio è il consiglio di coloro che ci amano.
Benjamin Disraeli, Alroy, 1833

Prego madre natura di infradiciarti di emorroidi, di darti emicranie continue e nausea dirompente, di farti sordo, muto ma non per sempre, minchia, muto ma non per sempre. Che la voce ti venga sporadicamente per pochi secondi nei quali tu spari delle cazzate immani!
Alex Drastico (Antonio Albanese) (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un amico è una persona davanti alla quale posso pensare ad alta voce.
Ralph Waldo Emerson [1]

Una brutta voce, sgraziata, stridula, gracchiante può rendere respingente anche la donna più avvenente. Una bella voce, calda o argentina o registrata su toni maliziosi, può riscattare un viso e un corpo qualunque. Una voce sensuale in una donna bella e sensuale spalanca le porte dell'Inferno.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Ascolta la voce di chi tace.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Incominciò a farmi domande con quella sua voce bassa e conturbante. Era il tipo di voce che l'orecchio segue in tutte le modulazioni come se ogni parola fosse un raggruppamento di note che non verrà mai più ripetuto.
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

La sua voce aveva una vitalità che gli uomini che l'avevano amata trovavano difficile dimenticare: era un invito modulato, un «ascoltami» bisbigliato, che prometteva per l'ora seguente cose gaie e interessanti come quelle vissute un minuto prima.
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

Quando lei gli disse qualcosa all'orecchio, le si avvicinò in uno slancio di emozione. Credo che quella voce lo avvincesse col suo calore fluttuante e febbrile soprattutto perché non poteva superare il sogno: quella voce era un canto immortale.
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

La sua voce giungeva dal filo come qualcosa di fresco e umido, come se una zolla erbosa del campo da golf entrasse al volo dalla finestra dell'ufficio,
Francis Scott Fitzgerald, ibidem

Il gorgheggio stimolante della sua voce fu un gran tonico, nella pioggia. Dovetti seguirne l'eco per un momento, su e giù, con l'orecchio soltanto, prima che mi giungessero le parole.
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

Aveva preso un raffreddore, e questo le rendeva la voce più roca e incantevole che mai,
Francis Scott Fitzgerald, ibidem

Ha una voce piena di monete. [...] Era proprio così. Non l'avevo mai capito prima. Piena di monete: era questo il fascino inesauribile che in essa si alzava e cadeva, il tintinnio, il canto di cembali...
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

La voce dell'intelligenza è una voce sommessa, ma non tace finché non ha trovato ascolto.
Sigmund Freud (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Alza pure la voce quando stai discutendo e hai ragione tu. Anche chi ha torto, solitamente grida. E non vale la pena di compromettere il proprio vantaggio per una questione di buone maniere.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

La voce umana non potrà mai raggiungere la distanza coperta dalla sottile voce della coscienza.
Mohandas Gandhi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Più il demagogo fa la voce grossa, più la folla si fa piccola.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Pensa ad alta voce per timore che qualcuno dubiti che pensi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta e il battito del cuore di chi ascolta.
Kahlil Gibran, Il Profeta, 1923

In verità noi parliamo solo a noi stessi, ma talvolta lo facciamo a voce abbastanza alta perché gli altri ci possano udire.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Com'eri bella, ieri al telefono...
Sacha Guitry [1]

Tutto diventa un po' diverso appena lo si dice a voce alta.
Hermann Hesse [1]

Il canto è meraviglioso appunto perché doma ciò che solitamente è puro organo dell’egoismo: la voce umana.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Niente abbassa tanto il livello della conversazione quanto l'alzare la voce.
[Nothing lowers the level on conversation more than raising the voice].
Stanley Horowitz (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Si alza la voce, quando invece si dovrebbero rafforzare i propri argomenti.
[You raise your voice when you should reinforce your argument].
Samuel Johnson [1]

Per cantare ci vuole anche la voce, ma è l'uso che se ne fa quello che conta. 
Alfredo Kraus [1]

Circonlocuzione: «Con la sua voce mi riempie tutto l'orecchio!» ella disse del cantante.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Un bel volto è il più bello di tutti gli spettacoli; e l’armonia più dolce è il suono della voce di colei che amiamo.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non c'è meno eloquenza nel tono della voce, negli occhi e nell'atteggiamento che nella scelta delle parole.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Chiamo al telefono D. dopo molti sforzi per non farlo. Odo la sua voce bassa, cupa. Stacco il ricevitore. È come se avessi preso un fernet. L'antipatia che ho per lui mi rinfranca.
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

Navi che passano nella notte e passando si parlano; si dà soltanto un segnale, e una voce distante nell'oscurità; così nell'oceano della vita noi passiamo e ci parliamo l'un l'altro, solo uno sguardo e una voce; poi di nuovo l'oscurità, e il silenzio.
Henry Wadsworth Longfellow (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Spesso il tono di voce o lo sguardo di una persona hanno un impatto maggiore delle parole che pronuncia.
Alexander Lowen, Bioenergetica, 1975

Aveva una voce soffice e calda. E non solo la voce.
Daniele Luttazzi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cercherò di alzare la voce. Ma se qualcuno là in fondo non sente, si consideri fortunato.
Boris Makaresko [1]

Le tre di notte. La sveglia suona. Gemendo e bofonchiando, si siede sul letto, ferma la sveglia. Sbadiglia. Muore di sonno. Ad occhi chiusi, afferra un thermos già preparato sul comodino e beve, a canna, mezzo litro di caffè. Brontola, forse bestemmia. Va alla finestra, l'apre, respira, scatarra. Si lava la faccia. Finalmente è sveglio. Sono le tre e dieci. Si avvicina al telefono, compone un numero. "Pronto... cara, sei tu? Scusami se ti ho svegliata... ma non potevo dormire... dovevo sentire la tua voce."
Marcello Marchesi, Diario futile, 1963

La sua voce è roca e profonda. Una volta ho sentito dire a una delle ragazze che aveva la voce di un dio del sesso, ma siccome non abbiamo mai sentito com'è la voce di un dio del sesso, non posso verificarlo.
[His voice is deep and gravelly. I once heard one of the girls say that he had the voice of a sex god, but because We never really heard what a sex god sounds like, I can't verify that].
Melina Marchetta, Saving Francesca, 2003

Una sola voce produce tanti suoni mentre tante voci producono un solo rumore.
Kosta Mariano (Aforismi inediti su Aforismario)

La sua voce era esile come il fruscio del ragno sulla tela.
George R.R. Martin, Tempesta di spade, 2000

Il mio nome pronunciato da lui, con la sua voce roca e fonda, il mio nome che nasceva dalla sua pancia e passava attraverso la sua gola era il più bello del mondo. Infondeva coraggio alla mia misera persona, scivolava dentro di me e mi definiva, mi dava luogo e tempo, e un'origine certa.
Margaret Mazzantini, Splendore, 2013

Voce dal sen fuggita più richiamar non vale; non si trattien lo strale quando dall'arco usci.
Pietro Metastasio, Ipermestra, 1744

Urlare a voce bassa è un’arte che conosce solo chi vive in un condominio. Di solito viene trasmessa dai genitori. Fa parte del corredo genetico.
Gianni Monduzzi, Falliti e contenti, 2013

Non è necessario utilizzare la tua voce in nessuna maniera particolare per sembrare sexy. Se pensi a qualcosa di sexy, allora la tua voce ti seguirà spontaneamente.
Marilyn Monroe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se vuoi offendere un avversario, lodalo a gran voce per le qualità che gli mancano.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Un grembo o una culla o un braccio caldo attorno al collo… Una voce che canta sottovoce e sembra volere farmi piangere… Il crepitio del fuoco acceso nel focolare… Un calore nell'inverno… Un debole smarrimento della mia coscienza… E poi in silenzio, un sogno calmo in uno spazio enorme, come la luna che fa il giro fra le stelle…
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

La vera solitudine è in un luogo che vive per sé e che per voi non ha traccia né voce, e dove dunque l'estraneo siete voi. 
Luigi Pirandello, Uno, nessuno e centomila, 1925

La voce del maestro è molto più decisiva di qualsiasi libro.
Platone [1]

Il silenzio è la voce di chi ha finito le parole.
Paola Poli (Aforismi inediti su Aforismario)

Tutti quelli che non hanno niente di importante da dire parlano ad alta voce.
Enrique Jardiel Poncela, Massime minime, 1937

Si scoprono al telefono le inflessioni di una voce che non si distingue finché non è dissociata da un viso in cui si oggettiva la sua espressione.
Marcel Proust, Albertine scomparsa, 1927 (postumo)

Un gesto, un'inflessione di voce, presto o tardi, tradiscono gli amanti più prudenti. 
Raymond Radiguet, Il diavolo in corpo, 1923

Non alzo la voce con chi non vuol sentire; parlo con toni pacati a chi resta in silenzio per ascoltare.
Prabha Cristina Ranchicchio (Aforismi inediti su Aforismario)

Russare è dormire ad alta voce.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Il potere si assuefà alla propria voce. Quando l'assuefazione è completa, la scambia per la voce di Dio.
Alberto Asor Rosa, L'ultimo paradosso, 1985

Fortunato quanto gli dèi a me pare colui che siede di fronte a te e da vicino ode la tua voce e il riso melodioso.
Saffo, Frammenti, VI sec. a.e.c.

Non basta dire ad alta voce, di certa gente, che la si disprezza. Il silenzio soltanto è sovrano disprezzo. − E quello che ho detto qui è già troppo. 
Charles Augustin de Sainte-Beuve, I miei veleni, 1926 (postumo)

Presta l'orecchio a tutti, ma a pochi la tua voce.
William Shakespeare, Amleto, 1602

Heu dolor quam miser est, qui in tormento vocem non habet.
[Ahimè quanto è triste il dolore che nel tormento non ha voce].
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Non leggeva mai a voce alta per non disturbarsi.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La falsità del prete si rivela soprattutto nella voce impostata. 
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003 

Ripetere una frase che dicono in molti ti fa sentire tranquillo come se la tua voce fosse in un coro. Si è protetti dalla voce degli altri.
Fabio Volo, Un posto nel mondo, 2006

Lo strumento più bello, il più antico, il più vero, la vera origine alla quale la nostra musica deve la sua esistenza, è la voce umana.
Richard Wagner, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il linguaggio deve essere intonato come un violino, e allo stesso modo che troppe o troppo poche vibrazioni nella voce del cantante o lo stridere di una corda renderanno la nota falsa, così troppe o troppo poche parole potranno alterare il messaggio.
Oscar Wilde, De Profundis, 1897 (postumo, 1962)

La parola scritta mi ha insegnato ad ascoltare la voce umana.
[La lettre écrite m'a enseigné à écouter la voix humaine].
Marguerite Yourcenar, Memorie di Adriano, 1951

Lo stolto alza la voce mentre ride; ma l'uomo saggio sorride appena in silenzio.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Abbassa il volume della voce e alza il tono del cuore.
Anonimo

Un uomo non può sapere come la voce umana possa cambiare fino a quando non sente una donna interrompere un litigio per rispondere al telefono.
Anonimo

Il telefono. La tua voce
Anonimo (slogan pubblicitario della Sip)

Uomo che ha voce di donna, e donna che ha voce d'uomo guardatene.
Proverbio

Voce d’uno voce di nessuno.
Proverbio

Quando una famiglia litiga troppo ad alta voce, i vicini di casa se la ridono.
Proverbio cinese

Gli occhi dell'innamorato vedono nella fidanzata la concubina più bella dell'impero; le orecchie dell'innamorata sentono nella voce del fidanzato quella del più impavido eroe.
Proverbio cinese

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Voce InterioreCanto - Parlare - Comunicazione non Verbale 

Nessun commento: