Estasi - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'estasi e sull'essere estasiati dal piacere. Il termine "estasi" deriva dal latino ecstăsis, a sua volta dal greco ἔκστασις "turbamento, stupore", da ἐξίστημι "essere fuori", "uscire di sé", come sembra accadere nel rapimento mistico dell’anima, che "al culmine della sua esperienza religiosa, perduta la coscienza del mondo fisico e di ogni legame corporeo, si innalza alla contemplazione del divino ed entra in immediata comunione con esso". [Vocabolario Treccani]. Nel linguaggio comune, il termine "estasi" è utilizzato per indicare un piacere intenso, un vivo godimento di qualcosa (una musica, un cibo prelibato, un bacio, ecc.).
Come scrive Milan Kundera: "Estasi significa essere "fuori di sé", come dice l'etimologia della parola greca: uscir fuori dalla propria posizione (stàsis). Essere "fuori di sé" non significa essere fuori dal momento presente, come il sognatore che evade verso il passato o verso il futuro. Significa esattamente il contrario: l'estasi è infatti l'identificazione assoluta con l'attimo presente, oblio totale del passato e del futuro. Quando il passato e il futuro vengono cancellati, l'attimo presente si trova in uno spazio vuoto, fuori dalla vita e dalla sua cronologia, fuori dal tempo e da esso indipendente (perciò è paragonabile all'eternità, anch'essa negazione del tempo). [...] L'uomo desidera l'eternità ma può averne soltanto il surrogato: l'attimo dell'estasi. [I testamenti traditi, 1993].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul pacere, l'orgasmo, l'euforia e la meditazione.
L'arte e la religione sono, dopo tutto, due strade attraverso le quali gli
umani fuggono dalla realtà nel desiderio dell'estasi. (Clive Bell)
Foto: Estasi di santa Teresa, Gian Lorenzo Bernini, XVII sec.
Estasi
© Aforismario

Il mio cuore, mai visitato dall'estasi, / è un teatro in cui si attende / sempre, sempre invano, l'Essere dalle ali di velo!
Charles Baudelaire, L'irreparabile, in I fiori del male, 1857/61

L'arte e la religione sono, dopo tutto, due strade attraverso le quali gli uomini fuggono dalla realtà concreta nel desiderio dell'estasi.
[Art and religion are, then, two roads by which men escape from circumstance to ecstacy].
Clive Bell, Arte, 1914

La fantasia è una forza della natura. Non basta questo a riempire un uomo di estasi? Fantasia, fantasia, fantasia. 
Saul Bellow, Il re della pioggia, 1959

Chi di notte, dormendo, sogna, conosce un genere di felicità ignota al mondo della veglia: una placida estasi e un riposo del cuore che sono come il miele sulla lingua.
Karen Blixen, La mia Africa, 1937

Estasi è il passaggio brusco, istantaneo dalla vita temporale, mobile, composta, imperfetta, alla vita immobile, una, semplice, eterna, perfetta e divina. L'estasi è la riunione dell'anima col suo oggetto.
Émile Boutroux, La natura e lo spirito, 1904

C'è un piacere nei boschi inesplorati, / c'è un'estasi sulla spiaggia desolata, / c'è vita, laddove nessuno s'intromette, / accanto al mare profondo, e alla musica del suo sciabordare: / non è ch'io ami di meno l'uomo, ma la Natura di più.
George Gordon Byron, Il pellegrinaggio del giovane Aroldo, 1812/18

Il vero piacere d'amore è l'estasi di due corpi e due anime che si uniscono in poesia. Quando un uomo ha trovato la compagna ideale deve amarla estaticamente e poeticamente.
Jolan Chang, Il Tao dell'amore, 1977

Ogni forma di estasi sostituisce la sessualità, che non avrebbe alcun significato senza la mediocrità delle creature. Ma dato che queste non hanno altro mezzo per uscire da sé, la sessualità provvisoriamente le salva. L'atto in questione va al di là del suo significato elementare – è un trionfo sull'animalità, perché a livello fisiologico la sessualità è l'unica porta aperta sul cielo.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Ancora poche generazioni e il riso, riservato agli iniziati, sarà impraticabile quanto l'estasi.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Fra la Noia e l’Estasi si svolge tutta la nostra esperienza del tempo.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quasi tutte le opere sono fatte con sprazzi di imitazione, brividi appresi ed estasi plagiate.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Mescolanza di anatomia e di estasi, apoteosi dell’insolubile, alimento ideale per la bulimia della delusione, l’Amore ci guida verso bassifondi di gloria...
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

La lucidità è l'equivalente negativo dell'estasi.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Che misera cosa una sensazione! L'estasi stessa non è, forse, niente di più. 
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La musica esiste solo fintantoché dura l'ascolto, come Dio finché dura l'estasi.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Di notte la musica assume una dimensione straordinaria. L’estasi musicale eguaglia quella mistica. Si prova la sensazione di toccare un estremo, di non poter andare oltre. Non esiste né conta più nient’altro. Ci si trova immersi in un universo di purezza vertiginosa.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Più un Contemplatore ha l'anima sensibile, più si abbandona all'estasi, che risveglia in lui questo accordo. 
Domenico Cirillo, Discorsi accademici, 1787

Dimentichiamo tutto ciò che abbiamo appreso sull'Amore, giacché ogni incontro è diverso dagli altri e apporta momenti di angoscia e di estasi.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Un eremita vive in uno stato d'estasi? La sua mancanza d'agi diventa il benessere supremo: deve abbandonarla. 
Jean Cocteau, Oppio, 1927

Ti sento nei miei sensi e sento che i miei sensi non sanno che obbedire alla tua chiamata. Ora, vedi, ho l'estasi del tuo possesso vero e solitario come volevo e insieme ho l'angoscia di aver perduto una parte di me.
Gabriele D'Annunzio, Lettere ad Alessandra Carlotti di Rudinì, 1903-1907

Nessuna perla è uguale all'altra. Nessuna perla è mai perfettamente simmetrica. E nelle cose di questo mondo meglio tenersi lontani dalla perfezione: la luna quando è piena comincia a calare, la frutta quando è matura cade, il cuore quando è felice già teme di perdere quella gioia, l'amore quando raggiunge l'estasi è già passato. Solo le mancanze assicurano la bellezza, solo l'imperfezione aspira all'eternità.
Alessandro D'Avenia, Cose che nessuno sa, 2011

Le donne spesso accolgono con entusiasmo i benefici del parto indolore, senza minimamente capire che, così facendo, rinunciano all'esperienza del parto e all'estasi del primo contatto col figlio.
Helene Deutsch (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non c'è niente di più toccante che lo sguardo estasiato di un bambino davanti a un fiore, salvo, forse, vedere un adulto che riesce ancora a fare altrettanto.
Yvon Deveault (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Toglietemi tutto, ma lasciatemi l'Estasi | e io sarò più ricca allora, di tutti i miei Simili. | È giusto ch'io viva così riccamente | quando alla mia Porta ci sono coloro che hanno di più, | in abietta povertà?
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

L'Estasi da immaginare, | sarebbe un'attestata Beatitudine | se la Grazia potesse parlare.
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Per ogni estatico istante | dobbiamo pagare un'angoscia | in pungente e tremante rapporto | con l'estasi – || per ogni ora d'amore | aguzze elemosine d'Anni – | amari spiccioli contesi – | e Scrigni colmi di lacrime!
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Il crinale fra estasi mistiche ed estasi erotiche è sottilissimo, sempre che non siano la stessa cosa. Molte sante sono in realtà delle psicopatiche sessuali che hanno sublimato la loro libido in pericolose forme di amore universale
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

L’anima si nutre d’estasi come la cicala di rugiada.
[L'âme se nourrit d'extase comme la cigale de rosée].
Anatole France, Taide, 1890

L'estasi dei sensi ci fa conoscere Dio non meno di quella dell'anima.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

È vero che l'amore platonico sublima i sensi, ma di quante estasi ci priva.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

L'amore? Finché lo si desidera, un sogno; finché dura, un'estasi inquieta; quando finisce, nel migliore dei casi un ricordo, nel peggiore un incubo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Aderisci con attenzione a tutto quello che fai: è una sottile forma di estasi permanente. Anche bere un bicchiere d'acqua è un'esperienza limpida.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Bellezza non è un bisogno ma un’estasi. Non è bocca assetata né una mano vuota protesa, ma piuttosto un cuore infiammato e un’anima incantata.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Se dovessi scegliere tra la capacità di scrivere una poesia e l’estasi di una poesia non scritta, sceglierei l’estasi. È poesia superiore.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Cioccolato! Questa è davvero una parola che evoca estasi indescrivibili. Esiste uomo, donna o bambino che non l'abbia desiderato, che non l'abbia divorato e che, un attimo dopo, non abbia sognato di divorarne ancora?
Elaine Gonzales (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’anima non è mai raccolta, fuorché nell'estasi.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

L'amore è l'unica estasi.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Il vero amore s'addolora o va in estasi per un guanto perduto o per un fazzoletto ritrovato, eppure ha bisogno dell'eternità per la sua devozione e per le sue speranze. Esso si compone insieme dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Fiori di pruno: | è un'estasi | la mia primavera.
Kobayashi Issa, Haiku, XIX sec.

Per un istante raggiunsi l'estasi che avevo sempre desiderato conoscere: consisteva nell'entrare di netto nelle ombre eterne superando il tempo cronologico e nell'osservare stupefatto da lontano lo squallore del regno mortale, nella sensazione della morte che mi incalzava spingendomi ad andare avanti, con un fantasma alle spalle che la incalzava a sua volta, e correvo verso un trampolino dal quale si tuffavano gli angeli per lo volare nello spazio sacro del vuoto della non-creazione, nel potente e inconcepibile fulgore che si sprigionava dalla luminosa Essenza della Mente, con gli innumerevoli regni dell'oblio che si aprivano nel magico firmamento del paradiso.
Jack Kerouac, Sulla strada, 1957

L'uomo desidera l'eternità ma può averne soltanto il surrogato: l'attimo dell'estasi.
Milan Kundera, I testamenti traditi, 1993

La velocità è la forma di estasi che la rivoluzione tecnologica ha regalato all'uomo. 
Milan Kundera, La lentezza, 1995

Estasi: vita comune; fedeltà, vera passione.
Milan Kundera, L'ignoranza, 2001

Il sesso non significa nulla − solo un momento di estasi, che si accende e si spegne in pochi minuti.
Philip Larkin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi muore d'estasi, si guardi dal risorgere.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

C'è un'estasi che caratterizza il culmine della vita e oltre la quale la vita non può innalzarsi. E il paradosso di vivere è tale che questa estasi arriva quando si è sommamente vivi e viene come un totale oblio dell'essere vivi.
Jack London, Il richiamo della foresta, 1903

Il divino in forma umana è l'estasi dell'orgasmo.
Alexander Lowen, Amore e orgasmo, 1965

Fonte d'estasi oggi un limone quanto una venere.
Arturo Martini, La scultura lingua morta, 1945

La bellezza è estasi; è semplice come il desiderio del cibo. Non si può dire altro sostanzialmente, è come il profumo di una rosa: lo puoi soltanto odorare.
William Somerset Maugham (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Durante le estasi ci si denuda per vedere l'assoluto.
Alda Merini, Aforismi e magie, 1999

Contrassegno dei grandi spiriti è di spaziare dal razionale all'estasi.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il corpo è uno strumento che da solo produce musica quando è usato come un corpo. È proprio un'orchestra. E come la musica che attraversa i muri, la sensualità attraversa il corpo e lo porta in cima all'estasi.
Anaïs Nin, Diario, 1966

Mi ci è voluta una vita per imparare che la felicità è nelle cose tranquille, non nelle vette dell' estasi.
Anaïs Nin, Diario, 1966

La realtà non mi impressiona. Io credo solo nell'ebrezza, nell'estasi, e quando la vita ordinaria mi incatena, scappo, in un modo o nell'altro. Nessun muro mi può bloccare.
Anaïs Nin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Solo i battiti uniti del sesso e del cuore insieme possono creare l'estasi.
Anaïs Nin, ibidem

L’amore fa soffrire, ma non evitarlo. Se lo eviti, rinunci alla più grande opportunità di crescita che tu possa incontrare. Penetralo a fondo, soffri le pene dell’amore, poiché attraverso questa sofferenza giungerai a un’estasi infinita. Certo, sarà anche un’agonia, ma è da questa agonia che nasce l’estasi.
Osho, Discorsi, 1953/90

Una volta conosciuta la consapevolezza, nulla può essere più prezioso: hai conosciuto la più grande estasi della vita.
Osho, Discorsi, 1953/90

Quell'estasi che dicono − il vedere, il sognare quando chiavi − non è nulla di più che il piacere di addentare una nespola o un grappolo d'uva. Se ne può fare a meno.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

No: niente legami, neppure con noi stessi! Liberi da noi stessi e dagli altri, contemplativi privi di estasi, pensatori privi di conclusioni, vivremo, liberi da Dio, il piccolo intervallo che le distrazioni dei carnefici concedono alla nostra estasi da cortile.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

La grande arte è fatta per suscitare, creare l'estasi. Più fine la qualità di questa estasi, più fine l'arte. Solo l'arte minore si contenta del piacevole.
Ezra Pound (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'estasi è una tazza di tè e una zolletta di zucchero in bocca.
Aleksandr Puškin, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le donne sono più brave a darsi il tormento che l’estasi.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

V'è una ineffabile eloquenza nel vento, e una melodia nel corso dei ruscelli e nel mormorio delle canne sulle loro sponde, che per la sua inconcepibile relazione con qualcosa entro l'anima nostra, desta gli spiriti a una danza di smarrita estasi.
Percy Bysshe Shelley, On Love, XIX sec.

Perché i poeti han dimenticato / l'estasi e il piacere che dà il cibo? / Che inni han scritto, che lodi cantato / sul miracolo del pane fatto in casa?
Louis Untermeyer, Food and Drink, 1932

Chi ha estasi, visioni, chi prende dei sogni per realtà e la proprie fantasie per profezie, è un fanatico novizio che lascia ben sperare; presto sarà in grado di uccidere per amor di Dio
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

L'estasi era sulle tue labbra / nettare degli dèi fu il tuo dono / tutto nel bacio di una ragazza.
Edgar Wallace (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Piacere - Orgasmo - Euforia -  Meditazione

Nessun commento: