Fascisti - Frasi e Slogan

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sui fascisti. In appendice è riportata anche una raccolta di slogan fascisti. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul fascismo e contro il fascismo, sulla dittatura e l'autoritarismo.
I fascisti, in Italia, sono una trascurabile maggioranza. (Ennio Flaiano)
Fascisti
© Aforismario

Bisogna che i topi, come i fascisti, ritornino nelle fogne.
Aldo Busi, a Otto e mezzo, su La7, 2010

Nel macabro cerimoniale in cui gli incamiciati di nero, preceduti dai loro osceni gagliardetti, andavano solennemente a spezzare i denti di un sovversivo o a verniciargli la barba o a somministrargli, tra sconce risa, la purga ammonitrice, c'era già, ostentata come un programma di dominio, la negazione della persona umana. Il primo passo, la rottura di una conquista millenaria, fu quello: il resto doveva fatalmente venire.
Piero Calamandrei, discorso al Teatro Lirico di Milano, 1954

I fascisti non sono esseri umani. Un serpente è più umano di un fascista.
Hugo Chávez, su BBC NEWS, 2007

L'Italia è un Pese con poche centinaia di cittadini, e con 45 milioni di sudditi.
Winston Churchill [giudizio sul ventennio fascista]

La storia di un uomo che non prende posizione: è attraversato da tutte le posizioni. Alla mattina, quando si sveglia per andare a lavorare, è comunista perché ha nel sangue il padre partigiano; è fascista in mezzo al traffico, perché per arrivare prima vorrebbe farsi strada con un missile; per fare carriera di fronte al capufficio diventa un leccapiedi socialista, se per strada incontra un africano è subito cattolico, peccato che se quel nero si permette di toccare sua figlia si trasforma in leghista arrabbiato.
Dado (Gabriele Pellegrini), su Corriere della Sera, 2009

Non dimenticare mai | che i meno fascisti | tra i fascisti | sono sempre | fascisti.
Roque Dalton, Poesie clandestine, XX sec.

I fascisti non sono mica come i funghi, che nascono così, in una notte. No. I fascisti sono stati i padroni a seminarli, li hanno voluti, li hanno pagati. E coi fascisti i padroni hanno guadagnato sempre di più, al punto che non sapevano più dove metterli i soldi. Così hanno inventato la guerra. Ci hanno mandato in Africa, in Russia, in Grecia, in Albania, in Spagna! Ma chi paga siamo sempre noi! Chi paga: il proletariato, gli operai, i contadini, i poveri!
Gérard Depardieu, in Bernardo Bertolucci, Novecento, 1976

Il merito del fascista è stato anzitutto di aver rialzato in Italia l'idea di Stato, di aver creato le basi per un governo energico, affermando il puro principio dell'autorità e della sovranità politica.
Julius Evola, Il fascismo, 1964

Il fascista è disposto a tutto purché gli si conceda che lui è il padrone, il padre.
Ennio Flaiano, Diario degli errori, 1976 (postumo)

Famiglia romana con padre liberale e figlio maggiore comunista, minore fascista, zio prete, madre monarchica, figlia mantenuta: si sfidano tutti gli eventi.
Ennio Flaiano, Diario degli errori, 1976 (postumo)

I fascisti, in Italia, sono una trascurabile maggioranza.
Ennio Flaiano (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'alibi del fascista: la libertà sarebbe bellissima se non fosse necessaria la dittatura.
Raffaello Franchini, 99 aforismi, 1976

In Italia ha ragione chi per primo dà del fascista all'altro.
Roberto Gervaso (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un vero fascista è chi vuole togliermi l'aria condizionata o costringermi ad andare in bicicletta.
David Harsanyi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le etichette politiche - come monarchico, comunista, democratico, populista, fascista, liberale, conservatore, e cosi via - non sono mai criteri fondamentali. La razza umana si divide politicamente in coloro che vogliono controllare la gente e in coloro che non hanno tale desiderio. I primi sono idealisti che agiscono spinti dai migliori motivi, per il massimo bene del più gran numero di persone. I secondi sono tipi acidi, sospettosi e privi di altruismo. Ma sono vicini meno scomodi di quelli dell’altra categoria.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Al fascista è difficile rivolgersi. Che un altro prenda la parola, gli appare già come un'interruzione sfrontata. È inaccessibile alla ragione, poiché la vede solo nella capitolazione dell'altro.
Max Horkheimer e Theodor Adorno, Dialettica dell'illuminismo, 1947

Fascista è chiunque non è d'accordo con noi.
John Koski (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

[I nazisti e i fascisti] hanno dimostrato per tutti i secoli a venire quali insospettate riserve di ferocia e di pazzia giacciano latenti nell'uomo dopo millenni di vita civile, e questa è opera demoniaca.
Primo Levi, L'asimmetria e la vita (Articoli e saggi 1955-1987 a cura di Marco Belpoliti), 2002 (postumo)

Mussolini ha sempre ragione.
Leo Longanesi, Vade-mecum del perfetto fascista, 1926

Quando era fascista abusava di verbi al tempo futuro; ora, democratico, si serve del condizionale.
Leo Longanesi, La sua Signora, 1957

«Suo figlio studia?» No, ora fa il fascista.
Leo Longanesi, La sua Signora, 1957

L'Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze.
Indro Montanelli, su la Repubblica, 2001

Noi fascisti non intendiamo andare al potere per la porta di servizio; noi fascisti non intendiamo di rinunciare alla nostra formidabile primogenitura ideale per un piatto miserevole di lenticchie ministeriali!
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

Dividiamo gli italiani in tre categorie: gli italiani «indifferenti», che rimarranno nelle loro case ad attendere; i «simpatizzanti», che potranno circolare; e finalmente gli italiani «nemici», e questi non circoleranno.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

Vogliamo insomma fascistizzare la nazione, tanto che domani italiano e fascista, come presso a poco italiano e cattolico, siano la stessa cosa.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

Ci debbono essere gli italiani del fascismo, come ci sono, a caratteri inconfondibili, gli italiani della Rinascenza e gli italiani della latinità.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

Quando la nostra violenza è risolutiva di una situazione cancrenosa è moralissima, sacrosanta e necessaria. Ma, o amici fascisti, e parlo ai fascisti d'Italia, bisogna che la nostra violenza abbia dei caratteri specifici, fascisti. La violenza di dieci contro uno è da ripudiare e da condannare. La violenza che non si spiega deve essere ripudiata. C'è una violenza che libera ed una violenza che incatena; c'è una violenza che è morale ed una violenza che è stupida e immorale. Bisogna adeguare la violenza alla necessità del momento, non farne una scuola, una dottrina, uno sport.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

Per noi fascisti la vita è un combattimento continuo, incessante, che noi accettiamo con grande disinvoltura, con grande coraggio, con la intrepidezza necessaria.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

O fascisti degni di questo glorioso nome, degni di questo movimento fatale, serbate intatta negli animi la piccola fiaccola della purissima fede!
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914-1939

Tutti gli italiani si possono dare dei «fascisti» a vicenda, perché in tutti gli italiani c'è qualche tratto fascista.
Pier Paolo Pasolini, Lettere luterane, 1976 (postumo)

Con i fascisti non si discute. Con ogni mezzo li si combatte.
Sandro Pertini, intervista, XX sec.

Ogni donna ama un fascista.
[Every woman adores a Fascist].
Sylvia Plath, Daddy, 1962

La differenza tra fascista e delinquente sta in questo, che mentre il delinquente è isolato e solitario – e questa solitudine è il suo dramma, il suo eroismo, la sua poesia – il fascista è un delinquente collettivo e 'sociale'. Il fascista isolato perde la sua qualità di fascista, la sua forza di delinquente 'svapora' ed egli diventa apparentemente un uomo innocuo – un uomo qualunque.
Alberto Savinio, Nuova enciclopedia, 1977 (postumo)

Il fascismo, in Europa, è al bando. La sua apologia, in Italia, è fuori legge. Questo non basta, ovviamente, a impedirne le varie forme di reviviscenza. Ma basta, almeno, a far capire a fascisti e nazisti che non sono bene accetti nella pur larga famiglia democratica.
Michele Serra, su la Repubblica, 2013

La cosa dannosa del fascismo è che induce gli imbecilli a credersi molto furbi. Quanto più uno è idiota, tanto più il fascismo lo fa sentire orgoglioso di sé. Ci sono iniziative da tutte le parti, inaugurazioni, bandiere, preti, fútbol e molto silenzio. Ti tranquillizza non dover pensare, e finisci schiavo di un principe fantoccio.
Osvaldo Soriano, Fútbol, 1998

Non sono fascista. Sono un prete. I fascisti si vestono di nero e vanno in giro a dare ordini alle persone. Mentre i sacerdoti...
Padre Ted (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Era di così estrema destra, che faceva di ogni erba un fascio.
Anonimo

Slogan fascisti
  • All'armi siam fascisti terror dei comunisti.
  • A noi!
  • Ardisco ad ogni impresa.
  • Autorità, ordine e giustizia.
  • Beffo la morte e ghigno.
  • Bisogna essere forti, bisogna essere sempre più forti.
  • Bisogna soprattutto osare.
  • Boia chi molla.
  • Camminare e costruire e se necessario combattere e vincere.
  • Chi non è con noi è contro di noi.
  • Chi non è pronto a morire per la sua fede non è degno di professarla.
  • Chi si ferma è perduto.
  • Col Duce fino alla morte.
  • Combattere e vincere.
  • Credere, obbedire, combattere.
  • Datevi all'ippica.
  • Dei sacri confini guardia sicura.
  • Diffida di tutto. Non fidarti di nessuno.
  • Dio e Patria.
  • Disciplina, concordia e lavoro per la ricostruzione della Patria.
  • Duce a noi.
  • Duce mia luce.
  • È l'aratro che traccia il solco, ma è la spada che lo difende.
  • È meglio vivere un giorno da leone, che cento anni da pecora.
  • Fascismo è libertà.
  • Fede illumina. Amore abita. Pace amministra. Onore adorna.
  • Fedeltà è più forte del fuoco.
  • Fermarsi significa retrocedere.
  • Fino alla vittoria.
  • Forte come la morte.
  • Il Duce ha sempre ragione.
  • Il nemico del Fascismo è il tuo nemico: non dargli quartiere.
  • Il numero è potenza.
  • La libertà senza ordine e disciplina significa dissoluzione e catastrofe.
  • La pace riposa sulle nostre forze armate.
  • Lavorare e tacere.
  • Libro e moschetto fascista perfetto.
  • Marciare per non marcire.
  • Me ne frego!
  • Meglio lottare insieme che morire da soli.
  • Meglio vivere un giorno da leone, che cento anni da pecora.
  • Molti nemici, molto onore.
  • Mussolini ha sempre ragione.
  • Noi tireremo dritto.
  • Non basta essere bravi bisogna essere i migliori.
  • Non siamo gli ultimi di ieri ma i primi del domani.
  • O con noi o contro di noi.
  • O Fascismo o antifascismo.
  • O l'amicizia preziosa o l'ostilità durissima.
  • Osare, durare, vincere.
  • Per l'Italia ora e sempre.
  • Pronti, ieri, oggi, domani al combattimento per l'onore d'Italia.
  • Ricordare e prepararsi.
  • Ricordatevi che Roma doma.
  • Roma doma.
  • Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi, se mi uccidono vendicatemi.
  • Sempre Avanti.
  • Si tiene duro e si dura.
  • Sposi della vita, amanti della morte.
  • Tacete! Il nemico vi ascolta.
  • Tutto nello Stato, niente al di fuori dello Stato, nulla contro lo Stato.
  • Vincerà chi vorrà vincere.
  • Vincere e vinceremo.
  • Vincere o morte.
  • Vivere è la lotta, il rischio, la tenacia.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Fascismo - AntifascismoDittatura - Tirannia - Totalitarismo

Nessun commento: