Libertinaggio - Frasi e citazioni sui Libertini

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sui libertini e sul libertinaggio (o libertinismo). Il significato moderno del termine "libertino" deriva da quello datogli nel XVII secolo, spesso in tono polemico, a quegli intellettuali che assumevano posizioni critiche e non conformiste rispetto alle tradizioni  e ai valori etico-religiosi. Oggi, il temine libertinaggio è usato soprattutto per indicare una condotta di vita dissoluta e dedita ai piaceri sessuali.
Come si legge nel libro di Didier Foucault Storia del libertinaggio e dei libertini [Editore Salerno, 2009]: "I libertini, scaltri, dissoluti, spesso eruditi, desiderosi di comprendere il mondo senza ricorrere al conforto della religione e ai suoi dogmi; sostituiscono alla colpevolizzazione cristiana del desiderio, al peccato originale e alla provvidenza, un'ars vivendi edonista, perché la vera saggezza insegna la via della felicità, del piacere, del godimento terreno, e contribuiscono così alla definizione di nuove norme di comportamento e di etica laiche".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul vizio, sugli atei, i playboy e gli spiriti liberi.
Nulla riesce a limitare il libertinaggio, e il vero modo di estendere e
moltiplicare il desiderio è volergli imporre un limite. (François de Sade)
Foto: Jean-Honoré Fragonard, Confessione d'amore, 1771
1. Libertini
© Aforismario

Ho incontrato la mia ex moglie in un ristorante e siccome sono un libertino mi sono avvicinato a lei fluttuando e le ho chiesto esitando: «Che ne dici di tornare a casa e fare l'amore ancora una volta?» E lei mi ha risposto: «Sul mio cadavere!» Io allora ho replicato: «Perché no, è come lo abbiamo sempre fatto».
Woody Allen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Libertino. Letteralmente un uomo liberato, che pertanto è libero di essere schiavo delle sue passioni.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Ciò che tiene a freno molti libertini non è di certo la morale religiosa, la vera responsabile è la morale economica che è ancora più restrittiva ed autoritaria.
Carl William Brown, Aforismi contro il potere e l'autorità della stupidità, 2015

Soltanto il vero libertino conosce quanto vi sia di orribile nella donna.
Arrigo Cajumi, Pensieri di un libertino, 1947/50

Dalle mie parti puttana non è qualunque donna che cede il suo corpo ai voleri di qualche ricco ed esigente signore; puttana è qualunque donna che nel modo di vestire e negli atteggiamenti appaia, per così dire, libertina.
Lara Cardella, Volevo i pantaloni, 1989

C'è più moralità in un libertino che in un bigotto.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

L'amore di un libertino fa molto in fretta a raffreddarsi se non viene opportunamente nutrito e le donne un po' sperimentate lo sanno.
Giacomo Casanova, Storia della mia vita, 1789/98 

Sono numerose le ragazze che sognano di essere lo spettacolo, il giocattolo, il capolavoro libertino di un uomo maturo. È una brutta voglia [...] che va di pari passo con le nevrosi della pubertà, 1'abitudine di sgranocchiare il gesso e il carbone, bere l'acqua dentifricia, leggere libri sconci e affondarsi gli spilli nel palmo della mano.
Colette, Il mio noviziato, 1936

Il goloso si scava la fossa coi denti. E con che cosa, la libertina?
Hippolyte Domont (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni borghese, nell'ardore della giovinezza, fosse pure per un giorno, per un attimo, s'è creduto capace di immense passioni e di straordinarie gesta. Il più incapace dei libertini ha sognato delle sultane, ogni notaio porta in sé i ruderi d'un poeta.
Gustave Flaubert, Madame Bovary, 1856

Il libertino è uno che non s'accontenta mai di se stesso.
Roberto Gervaso, Aforismi, 1994

I partigiani della religione designano per lo più gli increduli col nome di «libertini». Può darsi benissimo che molti increduli abbiano una condotta scostumata; tale condotta è dovuta al loro temperamento, non alle loro opinioni. Ma che danno reca la loro condotta alle loro opinioni? Un uomo scostumato non può forse essere un buon medico, un buon architetto, un buon geometra, un buon logico, un buon metafisico, un buon ragionatore? E d'altra parte, con una condotta irreprensibile, si può essere ignoranti su molte cose e ragionare malissimo.
Paul-Henri Thiry d’Holbach, Il buon senso, 1772

Che cos'è un libertino? Uno che ha ancora dello spirito là dove altri hanno solo corpo.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

L'etica cristiana è riuscita a trasformare le etere in suore. Disgraziatamente è riuscita anche a trasformare i filosofi in libertini. E grazie a Dio la prima metamorfosi non è poi tanto sicura.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Esistono due tipi di libertini: i libertini, quelli che perlomeno credono di esser tali; e gli ipocriti o falsi devoti, ossia quelli che non vogliono esser creduti libertini: questi ultimi, in questo genere, sono i migliori.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Se i libertini, che vogliono credere solo a quanto possono comprendere, non ammettono la propria stravaganza e la propria follia, siano almeno consapevoli della loro presunzione e sconsideratezza.
Marguerite Hessein de La Sablière, Massime cristiane, 1705 (postumo)

Se il primo amore sembra, in genere, più onesto o come si dice più puro, se va avanti tanto lentamente non è, come si pensa, per sensibilità o timidezza, ma perché il cuore stupito da questo sentimento sconosciuto si ferma, per così dire, a ogni passo per godere dell'incanto che prova e questo incanto è così sconvolgente per un cuore ancora intatto che lo riempie tutto, al punto da fargli dimenticare ogni altro piacere. Tutto ciò è così vero che anche un libertino se è innamorato, posto che un libertino possa innamorarsi, diventa, da quel momento, meno ansioso di godere.
Pierre Choderlos de Laclos, Le relazioni pericolose, 1782

La ricerca della donna giusta è il miglior alibi del libertino.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Il libertino è uno che apprezza i vantaggi del matrimonio (altrui).
Gianni Monduzzi, ibidem

Ci sono tre modi per rapportarsi alle proprie fantasie erotiche: realizzarle, rimuoverle o sublimarle. Chi le realizza è un libertino, chi le rimuove è un moralista e chi le sublima è un artista.
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Per capire che esser gelosi carnalmente è una sciocchezza bisogna essere stati libertini
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Tutti i libertini sono sentimentali. Anzitutto, nasce dalla lunga finzione verbale di esserlo; poi, dalla consuetudine delle donne, che avvezza appunto alle fini mollezze formali. Ma soprattutto nasce dal considerare i rapporti tra uomo e donna un campo non di doveri ma di emozioni.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

L'amor di sé fa più libertini che l'amore.
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

L'amore è sconosciuto ai libertini cosi come alle donne di malaffare; la crapula indurisce i cuori, rende impudenti, grossolani, brutali, crudeli coloro che vi si abbandonano, il loro sangue impoverito, spogliato da quel vitale spirito che porta dal cuore al cervello le dolci immagini da cui nasce l'ebbrezza d'amore, non concede loro, per l'abitudine, altro che l'acre stimolo del bisogno, senza aggiungervi quelle dolci impressioni che rendono la sensualità viva e tenera.
Jean-Jacques Rousseau, Rousseau giudice di Jean-Jacques, 1780/82 (postumo)

Chi può definire l'anima di un libertino! Da tempo si sa che è un enigma della natura, ed essa non ce lo ha ancora rivelato.
Donatien Alphonse François de Sade, Justine o le disavventure della virtù, 1791

Il vero libertino ama persino il disonore, persino il marchio dell'infamia e anche che gli siano rinfacciati i suoi esecrabili comportamenti; la sua anima perversa ne gode.
Donatien Alphonse François de Sade, La nuova Justine, 1797

Esaminate un uomo veramente libertino: lo vedrete sempre intento o a quel che ha fatto o che ha in animo di fare. Completamente indifferente a ciò che non sia il suo piacere, lo vedrete pensoso, concentrato in se stesso, quasi temesse di dare libero accesso a un impulso che potrebbe distrarlo anche solo un attimo dalle idee libidinose che lo bruciano; si direbbe che una volta incatenato al culto di questo dio, diventa per lui assolutamente impossibile commuoversi a qualsiasi altra cosa e nulla riesce a distrarre la sua anima dalla deliziosa passione che lo tiene prigioniero.
Donatien Alphonse François de Sade, La nuova Justine, 1797

Raccomandate la castità a un libertino, la temperanza a un ubriacone, la pietà a un malvagio; la natura, più forte delle vostre raccomandazioni e delle vostre leggi, spezzerà qualsivoglia freno che avrete imposto; e sarete costretto ad ammettere che una virtù che ostacola o combatte le passioni non può che essere molto pericolosa.
Donatien Alphonse François de Sade, La nuova Justine, 1797

Le donne non annettono teoricamente alla loro virtù un atomo di quella importanza che vi annettono gli uomini semplici e coscienziosi. Esse conoscono meglio di noi il valore di ciò che danno. È difficile che un uomo onesto possa essere tanto ammirato e desiderato da esse come un libertino.
Iginio Ugo Tarchetti, Pensieri, 1869

Fa' buona guardia a una figlia libertina, perché non ne approfitti, se trova indulgenza.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

2. Libertinaggio
© Aforismario

Nulla vi è di più insolente, né più immorale dello scandaloso libertinaggio di un monarca: è meno funesta a un regno una guerra sfortunata, minor flagello è la peste. La corruzione è contagiosa se discende dal trono: la corte e i cittadini seguono a gara l'esempio e la religione ne è gravemente pregiudicata.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

Milioni di persone sviluppano tutt'oggi complessi di inferiorità a causa dell'errata concezione secondo cui avere un erotismo accentuato è una maledizione. Questo comunque non vuol essere una giustificazione per il libertinaggio. L'emozione sessuale è una virtù solo se usata con intelligenza e con discernimento. La si può adoperare male, come spesso accade, al punto da renderla degradante per il corpo e la mente.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Se qualche volta il libertinaggio, che non ragiona, conduce all'irreligione, l'uomo moralmente sano può avere motivi del tutto legittimi per esaminare la religione e per bandirla dal suo spirito.
Paul-Henri Thiry d’Holbach, Il buon senso, 1772

Troppo spesso si ignora che un'esistenza dedicata al libertinaggio esige concentrazione e disciplina.
Jean Josipovici, Citera, 1989

Le opere della carne sono ben note: fornicazione, impurità, libertinaggio, idolatria, stregonerie, inimicizie, discordia, gelosia, dissensi, divisioni, fazioni, invidie, ubriachezze, orge e cose del genere; circa queste cose vi preavviso, come già ho detto, che chi le compie non erediterà il regno di Dio.
Paolo di Tarso, Lettere, ca. 50/60 e.c.

Pochi sono i veri cristiani, anche per quanto concerne la fede. Molti credono, si, ma per superstizione; molti non credono, ma per libertinaggio: pochi stanno tra questi due estremi.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Libertinaggio. Quando si sente poco, o male, si raddoppiano le dosi. Ecco Semiramide; ecco Messalina.
Umberto Saba, Scorciatoie e raccontini, 1946

Disgraziatamente è fin troppo comune vedere il libertinaggio estinguere la pietà nell'uomo; solitamente il suo effetto è di indurirlo; sia perché la maggior parte delle violazioni richiede l'apatia dell'anima, sia perché la scossa violenta che questa passione imprime al sistema nervoso diminuisce la forza della sua azione, fatto sta che raramente un libertino è un uomo sensibile.
Donatien Alphonse François de Sade, Justine o le disavventure della virtù, 1791

Così avviene in tutte le trasgressioni del libertinaggio: più si invecchia, più diventano violente; dagli antichi delitti nascono nuovi desideri, e da questi desideri nuovi crimini.
Donatien Alphonse François de Sade, ibidem

Se esiste a questo mondo una cosa veramente deliziosa, certamente è il libertinaggio. Dove trovare una passione che mantenga tutti i nostri sensi in un'eccitazione più lasciva? cos'altro sulla terra può rendere più felici? Il libertinaggio, che spezza il dentaruolo dell'infanzia; che accende la fiaccola della ragione, che dà energia all'uomo: e, se ciò è vero, come non dedurne che per tale unico piacere l'ha creato la natura?
Donatien Alphonse François de Sade, La nuova Justine, 1797

I freni posti al libertinaggio dall'uomo sono pungolo al libertinaggio medesimo: il pudore, primo di questi freni, non è un attivo stimolante a questa passione?
Donatien Alphonse François de Sade, La nuova Justine, 1797

Non si immagina quale ventaglio di possibilità possa avere il libertinaggio. Non si ha idea di quanto riesca a degradare l'uomo che non ascolta se non le piccanti passioni suggerite dall'incantevole vizio.
Donatien Alphonse François de Sade, Storia di Juliette, ovvero La prosperità del vizio, 1801

Nulla riesce a limitare il libertinaggio, e il vero modo di estendere e moltiplicare il desiderio è volergli imporre un limite.
Donatien Alphonse François de Sade, Le 120 giornate di Sodoma, ovvero Le scuola di libertinaggio 1785 (postumo, 1904)

Troppo libertinaggio in gioventù inaridisce il cuore, e troppa continenza intasa la mente.
Charles Augustin de Sainte-Beuve, I miei veleni, 1926 (postumo)

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: VizioSpirito Libero - Atei e Ateismo - Playboy e Dongiovanni

Nessun commento: