Georges Clemenceau - Frasi e citazioni celebri

Selezione di aforismi e frasi celebri di Georges Clemenceau (Mouilleron-en-Pareds 1841 - Parigi 1929), politico e giornalista francese. Clemenceau, primo ministro dal 1906 al 1909 e dal 1917 al 1920, e uno degli artefici del trattato di Versailles, era dotato di grande ironia. Secondo quanto riferisce Indro Montanelli: "Al tavolo di pace di Versailles, l'anziano prostatico Clemenceau, guardando il nostro Orlando continuamente in lacrime per le umiliazioni che, a suo dire, gli Alleati gl'infliggevano, bofonchiava: «Ah, se io potessi pisciare come lui piange!»".
Le seguenti citazioni di Georges Clemenceau (per la maggior parte tradotte dal francese da Aforismario), sono tratte da interviste, discorsi e dai suoi libri: I più forti (1898) e Nella sera del mio pensiero (1929). 
Georges Clemenceau
Frasi celebri
Selezione e traduzione di Aforismario

Bisogna sapere cosa si vuole. Quando lo si sa, bisogna avere il coraggio di dirlo; quando lo si dice, bisogna avere il coraggio di farlo.
[Il faut savoir ce que l'on veut. Quand on le sait, il faut avoir le courage de le dire ; quand on le dit, il faut avoir le courage de le faire].

Ci sono donne talmente infedeli che provano gioia a tradire i loro amanti con il loro marito.
[Il y a des femmes tellement infidèles qu'elles éprouvent de la joie à tromper leurs amants avec leur marié].

Ciò che chiamiamo verità non è che un'eliminazione di errori. 

Ciò che mi interessa è la vita degli uomini che hanno fallito, perché è il segno che hanno cercato di superare sé stessi.
[Ce qui m'intéresse, c'est la vie des hommes qui ont échoué car c'est le signe qu'ils ont essayé de se surpasser].

È più facile fare la guerra che la pace.
[Il est plus facile de faire la guerre que la paix].

Gli impiegati sono i migliori mariti: quando la sera tornano a casa, non sono stanchi e hanno già letto il giornale. 
In politica, si succede a degli imbecilli e si è rimpiazzati da incapaci.
(Georges Clemenceau)
I cimiteri sono pieni di persone insostituibili, che sono state tutte sostituite. 
[Les cimetières sont pleins de gens irremplaçables, qui ont tous été remplacés]. [1]

I giornalisti sono come le donne: le amanti che non domandano niente sono quelle che costano di più.

I politecnici conoscono tutto, ma nient'altro.

[Il giovane] non ha idee, ma le difende con ardore!

Il governo ha per missione di far sì che i buoni cittadini siano tranquilli, e che quelli cattivi non lo siano. 

Il momento migliore dell'amore è quando si salgono le scale. 
[Le meilleur moment de l'amour, c'est quand on monte l'escalier].

In politica, si succede a degli imbecilli e si è rimpiazzati da incapaci.
[En politique, on succède à des imbéciles et on est remplacé par des incapables].

L'uomo assurdo è quello che non cambia mai.

La democrazia è il potere dei pidocchi di mangiare i leoni.

La guerra è una serie di catastrofi che finisce in una vittoria.

La guerra! È una cosa troppo seria per lasciarla ai militari. 
[La guerre! c'est une chose trop grave pour la confier à des militaires]. [2]

Le donne vivono più a lungo degli uomini, soprattutto quando sono vedove. 
Quando muore un politico, molti partecipano al funerale solo
per assicurarsi che venga sepolto veramente. (Georges Clemenceau)
Non c'è riposo per i popoli liberi: il riposo è un'idea monarchica.

Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia.
[On ne ment jamais tant qu'avant les élections, pendant la guerre et après la chasse]. [3]

Non temete mai di farvi dei nemici; se non ne avete, significa che non avete fatto niente.

Quando muore un politico, molti partecipano al funerale solo per assicurarsi che venga sepolto veramente.

Quella che chiamiamo verità non è altro che un'eliminazione di errori.
[Ce que nous dénommons vérité n'est qu'une élimination d'erreurs].

Tutti amano il bello. Pochi possono permetterselo.

Tutti possono commettere degli errori e darne la colpa agli altri: ciò è fare politica.
[Tout le monde peut faire des erreurs et les imputer à autrui: c'est faire de la politique].

Tutto è assurdo e splendido simultaneamente. Delle lacrime in un sorriso: è l'aspetto più bello dell'umanità.

Una vita è un'opera d'arte. Non c'è poesia più bella che vivere pienamente. 
[Une vie est une oeuvre d'art. Il n'y a pas de plus beau poème que de vivre pleinement].

Note
  1. "I cimiteri sono pieni di persone insostituibili, che sono state tutte sostituite". Frase attribuita anche ad Alphonse Allais e a Charles de Gaulle.
  2. "La guerra! È una cosa troppo seria per lasciarla ai militari". Frase attribuita già a Talleyrand.
  3. "Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia". Frase attribuita anche a Otto von Bismarck.

Nessun commento: