Julien de Valckenaere - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Julien de Valckenaere (Abrikoosstraat 1898 - Nekkersputstraat 1958), poeta e aforista olandese. Julien de Valckenaere è autore di due libri di aforismi, purtroppo mai tradotti in italiano: Levenskunst (1949) e Zonneburg (1954). Altre raccolte aforistiche di Valckenaere sono state pubblicate postume. 
Alcuni dei seguenti aforismi di Julien de Valckenaere sono tratti dal web e da varie antologie, altri sono stati tradotti in italiano da Aforismario.
Julien de Valckenaere
Aforismi
Selezione Aforismario

Adulterio: incollare altrove ciò che si è rotto in casa.  

Aforista: scrittore che con una manciata di parole vuole far concorrenza a un libro intero, e con un piccolo libro a una biblioteca. 
[Aforist: auteur die tracht met enkele woorden een heel boek of met één boekje een hele bibliotheek te overtroeven].

Anche Dio non sarebbe sicuro se la gente sapesse dove si nasconde. 

Antipatia: incontrare qualcuno per la prima volta e capire che una volta è già troppo.
[Antipathie: voor de eerste maal iemand ontmoeten en beseffen dat het reeds éénmaal te veel was].

Beneficenza: la sola possibilità che induce alcuni a rinunciare ai vestiti usati e alle scarpe vecchie. 

Chi ha inventato il bacio? Un uomo che non aveva altri modi per far tacere una donna - almeno per qualche istante.

Chi vuole far cadere gli dèi, ne ha uno nuovo in tasca. 

Cinismo: nella mela più bella cercare anzitutto il baco.
[Cynisme: in de blozendste appel eerst het wormpje zoeken].

Conditio sine qua non per essere dichiarato santo: essere morto.

Esame: prova mediante la quale le teste gonfiate vengono svuotate premendone una goccia.

Esperto: uno che può sbagliare nella sostanza a condizione che i dettagli siano incontestabilmente esatti. 
[Expert: iemand die zich mag vergissen wat de hoofdzaak betreft op voorwaarde dat de details onbetwistbaar juist zijn].

Eternità: spazio necessario per soddisfare i nostri desideri.
[Eeuwigheid: tijdruimte die nodig is om onze wensen te verwezenlijken].

Fallo e vedi se puoi fare di meglio.

Felicità: ciò che si getta continuamente in mare per poterlo pescare nuovamente. 

Hobby: biberon per adulti.  

Il progresso tecnico non fa in tempo a creare un bisogno che la gente ne ha già bisogno.

L'aforisma si inserisce nella bottega letteraria come una margherita in una mostra floreale.  
[Het aforisme past in de letterkundige winkel - als een madeliefje op een bloemententoonstelling].
Aforista: scrittore che con una manciata di parole vuole far concorrenza
a un libro intero, e con un piccolo libro a una biblioteca.
(Julien de Valckenaere)
L'invidioso non riesce a sopportare che tu faccia il passo più lungo della sua gamba. 

L'umorismo è il sorriso di chi sa quanto poco ci sia da ridere. 
[Humor is de glimlach van iemand die weet hoe weinig er te lachen valt].

L'umorismo non risolve i problemi, ma aiuta.

L'uomo è l'unico animale che si vergogna di esserlo.

La calunnia offende soprattutto quando non è completamente inventata.

La risata ammutolisce quando l'eco non risponde.

La variabilità della moda dimostra che nulla è immutabile quanto la variabilità delle donne.

La verità sarà trovata quando nessuno la cercherà più.

Le leggi sono opera di avvocati per fornire lavoro agli avvocati.

Matrimonio: nodo gordiano che, appena intrecciato, nessuna spada riesce a spezzare, ma che con un po' di pazienza si allenta da solo.  
[Huwelijk: Gordiaanse knoop die, pas gelegd, met geen zwaard is door te hakken en met een beetje geduld vanzelf losraakt].

Non farti più amici di quanti non possa tenerne il cuore.

Padre, perdona loro anche se conoscono fin troppo bene quello che fanno.

Quando tutti ti lodano, il tuo funerale è in corso.
[Wanneer iedereen u prijst is uw begrafenis aan de gang].

Saggezza: provare una gioia più grande nel vedere dieci uccelli nel cielo che nel tenerne uno in pugno.

Scetticismo: credo di non credere più.

Se il porco è uno solo si grida allo scandalo, se sono dieci non si dice più nulla, se sono venti si dubita di sé stessi, se sono ancora di più si grugnisce beatamente nel coro.
[Bij één zwijn schreeuwt men verontwaardigd, bij tien verstomt men, bij twintig twijfelt men aan zichzelf, bij wat daar boven gaat, knort men genoeglijk mee in koor].

Secondo alcuni, gli aforismi non costituiscono un genere letterario: non consentono di nascondere la mancanza di pensieri.

Un buon aforisma racchiude un pensiero come un semplice indumento il corpo di una bella donna.

Villaggio: parte del cimitero dove riposa il vivente.

Libro di Julien de Valckenaere
Zonneburg
Editore: De Pen, 1954

Zonneburg è il secondo e ultimo libro di aforismi pubblicato in vita da Julien de Valckenaere nel 1954; esso segue alla sua prima pubblicazione aforistica: Levenskunst del 1949. Altre raccolte di aforismi dello scrittore fiammingo uscite postume sono: Gij, ik en de anderen (1960) e Steentjes des aanstoots (1961).

Nessun commento: