William Somerset Maugham - Frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di William Somerset Maugham (Parigi 1874 - Nizza 1965), scrittore e commediografo britannico. Maugham è noto per il pessimismo e l'ironia, che a volte sfocia nel cinismo, con i quali descrive i vizi e le manie degli uomini e delle donne.
William Somerset Maugham è stato un autore molto prolifico; qui di seguito si riportano le citazioni tratte da alcuni dei suoi romanzi e racconti più famosi, come: La Signora Craddock (Mrs Craddock, 1902), Schiavo d'amore (Of Humane Bondage, 1915), La luna e sei soldi (The Moon and Sixpence, 1919), Ashenden l'inglese (Ashenden: Or the British Agent, 1928) e Il filo del rasoio (The Razor's Edge, 1944).
William Somerset Maugham
La Signora Craddock
Mrs Craddock, 1902 - Selezione Aforismario

È follia comune delle coppie felici non voler avere segreti per l'altro; ciò le porta a un mucchio di disillusioni.

La bellezza [...] forma i tre quarti dell'equipaggiamento necessario per la battaglia della vita. Non potete immaginare la miserabile esistenza di una ragazza veramente insignificante.

Le donne sono come le galline, se schiamazzano non preoccupatevene.

La funzione precisa della donna è di propagare la specie. Se è saggia, sceglierà un uomo forte e robusto come padre dei suoi figli. Mi rifiuto di capire quelle donne che sposano un uomo intelligente. Cosa trovano in un tizio che sa fare degli astrusi calcoli matematici? Una donna ha bisogno di un uomo dalle braccia forti e dallo stomaco di struzzo.

Il pianto riesce a rendere spaventosa anche una bella donna. Se poi è brutta, diventerà addirittura repellente.

Una vecchia zitella può essere scusata soltanto se ha sofferto trent'anni per un uomo adesso sepolto sotto la neve o sposato a un'altra donna.

Questo è uno dei vantaggi delle donne: dopo i venticinque anni sorvolano sui loro compleanni come su cose sconvenienti. Gli uomini invece sono così persuasi dell'intelligenza dimostrata venendo al mondo, che il loro compleanno li interessa sempre; e sono così sciocchi da pensare che interessi anche agli altri.

La giostra
The Merry-go-round, 1904 - Selezione Aforismario

Nessuno scrittore, per quanto violente siano le sue proteste, disdegna sul serio, se gli è chiesto, di leggere un libro ancora non pubblicato; si tratta del suo pupillo e possiede ancora quel fascino che, una volta arditamente stampato e rilegato, viene completamente distrutto.

Quando il piacere ha esaurito l'uomo, questi è convinto di essere stato lui a esaurirlo; allora ti racconta, serio e grave, che non vi è nulla che possa soddisfare il cuore umano.

Più un uomo è un farabutto, più le sue amanti gli sono affezionate. Solo quando un uomo si comporta secondo la decenza e tratta le donne come fossero degli esseri umani, allora passa dei guai. 
La gente ti chiede una critica, ma in realtà vuole soltanto una lode.
(William Somerset Maugham)
Schiavo d'amore
Of Humane Bondage, 1915 - Selezione Aforismario

Aveva sentito parlare con disprezzo del denaro, ma si chiedeva se chi lo disprezzava avesse mai provato a farne senza.

C'è sempre uno che ama e uno che si lascia amare.

Ci sono due cose buone nella vita, la libertà di pensiero e libertà d'azione.

Disprezzo la gente che disdegna il denaro. Sono ipocriti o folli. Il denaro è come un sesto senso senza il quale non si riesce a utilizzare completamente gli altri cinque.

È crudele scoprire la propria mediocrità solo quando è troppo tardi. Non migliora il carattere.

È inutile piangere sul latte versato, perché tutte le forze dell'universo sono state inclini a versarlo.

È un'illusione che la gioventù sia felice, un'illusione di coloro che l'hanno perduta, ma il giovane sa di essere infelice perché è pieno dei falsi ideali che gli sono stati instillati, e ogni volta che entra in contatto con la realtà è colpito e ferito.

Il peccato è un pregiudizio dal quale l'uomo libero dovrebbe sbarazzarsi.

Il vantaggio di vivere all'estero è che, venendo a contatto con le maniere e i costumi di un altro popolo, questi si possono osservare dal di fuori e vedere che non sono così essenziali come li ritengono gli abitanti del paese. Ciò che per uno appare evidente, per lo straniero è assurdo.

Il denaro è come un sesto senso senza il quale non si riesce a utilizzare completamente gli altri cinque.

L'arte è semplicemente un rifugio inventato da gente ingegnosa, che ha già a sufficienza cibo e donne, per sfuggire la noia della vita.

L'opinione comune ritiene giustamente che il peccato consista nell'essere scoperti, ma la coscienza è il traditore che sta all'interno del fortilizio.

La gente ti chiede una critica, ma in realtà vuole soltanto una lode.

La gente ha sempre bisogno di mangiare, di bere e di divertirsi. Perciò si va a colpo sicuro quando si impiega il proprio denaro in ciò che il pubblico ritiene indispensabile.

La mancanza di denaro rende l'uomo meschino e avido, gli inasprisce il carattere e gli fa vedere il mondo da un punto di vista volgare.

L'uomo che muore per il suo paese muore perché questo gli piace, così come un altro mangia cetriolini sottaceto perché gli piacciono. Se gli uomini potessero preferire il dolore al piacere, la razza umana sarebbe spenta da un pezzo.

La pioggia cadeva nello stesso modo sul giusto e sul malvagio; e per nessuno esisteva un perché.

Non c'è niente di più degradante della costante ansia del denaro.

Quando si deve badare al soldo, il denaro assume un'importanza grottesca. Bisogna averne abbastanza per attribuirgli il suo giusto valore.

Segui le tue inclinazioni ma facendo attenzione al poliziotto in fondo alla strada.

Si trae più profitto dagli errori che si fanno per conto proprio che dalle cose giuste fatte perché qualcun altro te le ha imposte.
Segui le tue inclinazioni ma facendo attenzione al poliziotto in fondo alla strada.
(William Somerset Maugham - Foto: Charlie Chaplin, Il monello 1921)
La luna e sei soldi
The Moon and Sixpence, 1919 - Selezione Aforismario

A volte le persone portano con tale perfezione la maschera che si sono imposte, da finire col diventare davvero ciò che volevano apparire.

Il desiderio dell'approvazione altrui è forse l'istinto più radicato dell'uomo civile.

Il più difficile e faticoso di tutti i vizi, l'ipocrisia è un compito ventiquattro ore su ventiquattro.

La coscienza è la custode, nell'individuo, delle norme che la comunità ha messo a punto per la propria conservazione.

Mi domando come si possa vivere quando si è consapevoli della disapprovazione del prossimo.

Non è vero che la sofferenza nobilita il carattere; la felicità a volte lo fa, ma la sofferenza, il più delle volte, rende gli uomini meschini e vendicativi.

Perché le donne affascinanti sposano sempre degli uomini insignificanti? Perché gli uomini intelligenti non sposano le donne affascinanti.

Spesso si osserva che un primo ministro, fuori del suo ufficio, non è altro che un pomposo retore, e il generale senza esercito somiglia al mite eroe di una fiera di villaggio.

Una donna può perdonare a un uomo il male che le fa, ma non gli perdonerà mai i sacrifici che fa per lei.

Il tremito di una foglia
The Trembling of a Leaf, 1921

La tragedia dell'amore è l'indifferenza.

Il velo dipinto
The Painted Veil, 1925

Alcuni di noi cercano la Via nell'oppio e altri in Dio, alcuni nel whisky e altri nell'amore. È sempre la stessa Via e non porta da nessuna parte. 

Ashenden l'inglese
Ashenden: Or the British Agent, 1928

L'artista ha bisogno di pace e di quiete. Come volete che conservi quel distacco di spirito che è indispensabile all'attività creativa, se non è possibile ottenere l'assoluta tranquillità?

Mi piacciono tutte le cose semplici, uova sode, ostriche e caviale, truite au bleu, salmone ai ferri, agnello arrosto (la sella, preferibilmente), fagiano freddo, torta di melassa, budino di riso. Ma di tutte le cose semplici la sola che posso mangiare ogni giorno, non solo senza noia ma con l'avidità di un appetito inalterato dall'eccesso, è la pastasciutta.

Nella vita le cose capitano a casaccio, e così devono capitare in un romanzo; esse non conducono ad alcuna crisi risolutiva – che è un oltraggio alla legge delle probabilità – continuano ad accadere e basta.

Lo scheletro nell'armadio
Cakes and Ale: Or, The Skeleton in the Cupboard, 1930

È difficile essere allo stesso tempo uno scrittore e un gentiluomo.

L'ipocrisia è il vizio più difficile e snervante che ogni uomo possa permettersi; richiede un'incessante vigilanza e un raro distacco spirituale. Non si può praticare, come l'adulterio o la gola, nei ritagli di tempo, è un lavoro a tempo pieno. Richiede anche una certa tendenza al cinismo

Il capofamiglia
The Bread-Winner, 1930

I tasmaniani, presso i quali l'adulterio era sconosciuto, sono oggi una razza estinta.

Acque morte
The Narrow Corner, 1932

Il divario tra quel che un uomo professa e quel che fa è uno degli spettacoli più divertenti offerti dalla vita.

The Summing Up
The Summing Up, 1938

L'amore è solo un brutto tiro giocatoci dalla natura per raggiungere la continuazione della specie.

La grande tragedia della vita non è che gli uomini muoiano, ma che cessino di amare. 

La perfezione ha un grave difetto: ha la tendenza ad essere noiosa.

Vacanze di Natale
Christmas Holiday, 1939

Chi può ottenere il dominio sugli altri se non ottiene il dominio su se stesso?

La generale idiozia dell'umanità è tale che si possono muovere gli uomini a furia di parole.

The Mixture As Before
The Mixture As Before, 1940

Una cosa strana della vita è che se non si accetta che il meglio, molto spesso lo si ottiene. 

Il filo del rasoio
The Razor's Edge, 1944 - Selezione Aforismario

Che cos'è l'individualità, se non l'espressione del nostro egoismo?

È sempre difficile discorrere con un ubriaco; inutile negarlo, chi non ha bevuto si trova in uno stato d'inferiorità.

I filistei, sa, hanno abbandonato da tempo la ruota e il palo per sopprimere le opinioni che temono: hanno scoperto un mezzo di distruzione molto più efficace: la canzonatura.

I fondatori di religioni che subordinano la salvezza alla condizione che si creda in loro mi sono sempre sembrati patetici. È come se per credere in se stessi avessero bisogno della fede degli altri. Mi ricordano quelle vecchie divinità pagane che languivano e s'indebolivano se non erano sostenute dai sacrifici dei devoti.

Io credo che Dio è in me: non saprei concepirlo altrove. Se è così, chi o cosa dovrei adorare: me stesso, forse?

L'amore, se non è passione, non è amore, ma qualcosa d'altro; e la passione si nutre non di appagamento ma di ostacoli. 

La passione non calcola mai il prezzo.
[Passion doesn't count the cost].

La passione distrugge. Distrusse Antonio e Cleopatra, Tristano ed Isotta, Parnell e Kitty O' Shea. E se non distrugge, muore.

Disgraziatamente è impossibile fare quello che si giudica giusto senza rendere infelice qualcuno. 

Niente è più facile che sopportare con forza d'animo le sventure altrui.

Meditare è un lavoro molto faticoso; dopo due o tre ore si è esausti come dopo aver guidato un'automobile per ottocento chilometri, e si desidera solo riposare. 

Negli affari l'astuzia qualche volta riesce, ma in arte l'onestà è non solo la migliore, ma l'unica politica.

In fondo è facile sopportare i propri mali, basta un po' di forza d'animo; i mali insopportabili sono quelli, spesso apparentemente ingiusti, che toccano agli altri.

Quando uno non riesce in nessun'altra cosa, di solito si mette a scrivere.

Un cuore, infiammato dalla passione, inventa ragioni che sembrano non solo plausibili ma definitive per dimostrare come si possa rinunziare al mondo per l'amore. La passione ci convince che è giusto sacrificare l'onore e che la vergogna è un prezzo basso.

Un dio che può essere compreso non è un dio.

Una madre non può che nuocere ai suoi figli se fa di loro l'unico scopo della sua vita.

Una volta mi feci una fama di umorista col semplice sistema di dire la verità. La maggior parte delle persone erano così stupefatte che pensavano che scherzassi.

Uno cerca d'infischiarsene dell'opinione pubblica, ma non è facile. Quando ci è ostile, l'opinione pubblica provoca fatalmente in noi un antagonismo che turba.

Il taccuino dello scrittore
A Writer's Notebook, 1946 - Selezione Aforismario

A un pranzo di gala uno dovrebbe mangiare con saggezza ma non troppo bene, e parlare bene ma non troppo saggiamente.

L'amore che dura più a lungo è l'amore non corrisposto.

Chiunque può dire la verità, ma solo pochi di noi possono comporre epigrammi.

La vita non ha alcuno scopo. Alla natura non importa nient'altro che la continuazione della specie.

Nessun egoismo è così insopportabile come quello del cristiano riguardo alla sua anima.

Una donna di mondo
Racconti, XX sec.

Non c'è niente di peggio che essere disprezzati dall'unica persona la cui approvazione è tutto per noi.

Fonte sconosciuta
La gente mi ha sempre interessato, ma non mi è mai piaciuta.

Sin dai tempi più antichi i vecchi hanno predicato ai giovani che sono più saggi di loro, e prima che i giovani scoprissero di che colossale idiozia si trattava erano già vecchi a loro volta, e faceva loro comodo continuare l'impostura.

Libro di Somerset Maugham consigliato
Schiavo d’amore
Traduzione: Franco Salvatorelli 
Editore: Adelphi, 2007

W. Somerset Maugham non ha mai dovuto dilungarsi troppo a spiegare che cosa fosse il suo secondo e più celebre romanzo, quello che già alla sua uscita, nel 1915, fece di lui uno scrittore immensamente popolare. In diverse occasioni si limitò infatti a precisare che Schiavo d’amore non era «un’autobiografia, ma un romanzo autobiografico» – e che Philip Carey, pur essendo orfano come lui, medico come lui, e come lui attratto dai lati meno dominabili dell’esistenza, era solo il protagonista di una finzione, e non la controfigura del suo autore. Ma se si può anche fingere di credere a quel diabolico illusionista di Maugham quando sostiene di aver prestato a Philip solo i sentimenti, è legittimo sospettare che poche altre volte la menzogna romanzesca – anche la più sofisticata e avvincente, come questa – abbia coinciso in modo tanto fedele e tanto necessario con una quasi feroce autenticità.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Cyril ConnollyAldous Huxley

Nessun commento: