Yves Lecomte - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Yves Lecomte (Pallanza 1930-2012), poeta e aforista francese. Nato in Italia da genitori francesi, Yves Lecomte nel 1939 si trasferisce con la famiglia in Francia, prima in provincia e poi a Parigi. Ha pubblicato diversi libri di poesie, tra cui: Bal masqué (1961), Le jeu des Osselets (1965,), tradotto in italiano da Salvatore Quasimodo, Danza dei mosaici (1980), Il Soggetto e il Verbo (1985), Percorso (2008). Nel 2001 ha pubblicato anche un romanzo autobiografico intitolato Francese d'Italia
Le seguenti frasi di Yves Lecomte, tutte di tono umoristico, sono tratte da Aforismi, pubblicato in Italia nel 2004 dall'editore Dadò.
Yves Lecomte
Aforismi
© Dadò 2004 - Selezione Aforismario

Amico. L'unico amico fidato: Fido.

Amori. I grandi amori sono come i nostri cani: di solito muoiono molto prima di noi.

Anchor man. Lo dice la donna insaziabile.

Animalisti. Alcuni sono più feroci degli animali.

Apparenze. Si dice «salvare le apparenze» ma spesso sono loro che ci salvano.

Atti gratuiti. Possono costare molto caro.

Avarizia. Istinto di conservazione.

Ben pensante. Uno che la pensa come te.

Cambiare. Quando si dice che una persona è molto cambiata è quasi sempre in peggio.

Campane. Ascoltare due campane è sicuramente utile ma terribilmente assordante.

Coscienza. Oggi la chiamano complesso di colpa.

Décolleté. Silicon Valley.

Discoteca. Locale da sballo.

Donna interessante. Spesso chiamiamo così quella che s'interessa a noi.

Donna rifatta. A dover scegliere è meglio che una donna mal fatta.

Entusiasmo. Non c'è niente di più stancante che l'entusiasmo degli altri.

Esattore. Uno che ti conosce come le tue tasche. 

Evidenza. Convinzione che gli altri si rifiutano spesso di condividere.

Felice. Quando si dice che uno ha tutto per essere felice, è spesso sull'orlo del suicidio.

Fortuna. Se non avesse gli occhi bendati non sorriderebbe a certa gente.

Grazie. Parola difficilissima da pronunciare.
Gli anni di matrimonio non si contano; si scontano. (Yves Lecomte)
Immigrati. Non sempre grati.

Inumana. Un'azione estremamente crudele è definita inumana. È un sistema usato comunemente dall'uomo per scagionare e assolvere se stesso.

Invecchiamento. Un'uomo appena diventato padre sembra di colpo un po' più vecchio come un'automobile appena consegnata all'acquirente.

Leggerezza. Alla lunga pesa.

Linea. Le donne tengono a conservare la linea, anche al telefono.

Linguaggio. Oggigiorno gli industriali hanno imparato a parlare come gli economisti, gli artisti come i critici e i pazienti come i medici. 

Livello. Spesso per voler mettersi allo stesso livello degli altri, si finisce più in basso.

Matrimonio. Gli anni di matrimonio non si contano; si scontano.

Mentalità. In certe persone è talmente aperta che c'entra di tutto.

Pazienza. La perdi facilmente soprattutto se non ne hai.

Regali. J regali dei rompiscatole sono sempre ingombranti.

Rimpianti. Passatempo per la vecchiaia.

Salmoni. Fra i pochi che oggi vanno contro corrente.

Schivare. Invece di porgere l'altra guancia sarebbe meglio imparare a schivare.

Scorciatoia. Il modo più sicuro per perdersi.

Timidezza. Bisogna diffidare delle persone che dicono di essere timide.

Libro di Yves Lecomte consigliato
Aforismi
Edizione italiana e francese 
Editore Dadò, 2004 

"L'aforisma è una specie di sentenza che nasce dall'esperienza?". "Più che sentenze gli aforismi sono delle riflessioni molto brevi basate sull'osservazione e sull'esperienza personale. Per quanto mi riguarda, le sentenze le lascio volentieri ai giudici".
Lecomte naviga a largo, lontano dalla barzelletta e dallo chic. La sua ironia è senza baldanze e non offre fianchi all'affondo del banale; la sua verve ha un esprit français: una garanzia di rigore intellettuale di tradizione.

Nessun commento: