Alfred Jarry - Frasi e citazioni patafisiche

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Alfred Jarry (Laval 1873 - Parigi 1907), scrittore e drammaturgo francese. La fama di Alfred Jarry è legata indissolubilmente al personaggio di sua invenzione chiamato Ubu e alla pseudo-scienza della patafisica, definita da Jarry come "La scienza di ciò che si sovrappone alla metafisica, sia in sé, sia altro da sé, estendendosi così lontano al di là di questa quanto questa al di là della fisica. Es.: essendo l’epifenomeno sovente l’accidente, la patafisica sarà soprattutto la scienza del particolare, quantunque si dica che non v’è scienza se non del generale. Essa studierà le leggi che reggono le eccezioni e esplicherà l’universo supplementare a questo; o meno ambiziosamente descriverà un universo che si può vedere e che forse si deve vedere al posto del tradizionale, le leggi che si è ritenuto di scoprire dell’universo tradizionale essendo anche delle correlazioni di eccezioni, sebbene più frequenti, in ogni caso fatti accidentali che, riducendosi a delle eccezioni poco eccezionali, non hanno neppure l’attrattiva della singolarità".
Le seguenti citazioni di Alfred Jarry sono tratte da alcune delle sue opere più note, tra cui: L'amore assoluto (L'Amour absolu, 1899), Ubu incatenato (Ubu Enchained, 1900), Il supermaschio (Le Surmâle, 1902), Gesta e opinioni del dottor Faustroll patafisico (Gestes et Opinions du Docteur Faustroll Pataphysicien, 1911).
Alfred Jarry
L'amore assoluto
L'Amour absolu, 1899

Oh la disperazione di Pigmalione, che avrebbe voluto creare una statua e fece soltanto una donna!

Ubu incatenato
Ubu Enchained, 1900

La libertà sta nel non arrivare mai in orario.

L'indisciplina cieca e di ogni attimo è la forza principale degli uomini liberi.

Non dimentichiamo che il nostro dovere è essere liberi.

Non si deve permettere agli uomini liberi di prendersi troppe libertà.

Il supermaschio
Le Surmâle, 1902

I baci sono come una sosta in un paese diverso dove si scopre sempre qualcosa di meglio.

Il secondo bacio, meglio assaporato, è come la rilettura di un libro amato.
[Le second baiser, mieux savouré, est comme la relecture d'un livre aimé].

Io credo solo in ciò che è credibile.
[Je ne crois qu'à ce qui est croyable].

L'amore è un atto senza importanza, dal momento che si può farlo all'infinito.
[L'amour est un acte sans importance, puisqu'on peut le faire indéfiniment].

Non c'è niente di meno virile di un alcolizzato.
Il corpo è un veicolo tanto più necessario dato che
sostiene gli abiti, e con gli abiti, le tasche. (Alfred Jarry)
Gesta e opinioni del dottor Faustroll patafisico
Gestes et Opinions du Docteur Faustroll Pataphysicien, 1911 (postumo)

La patafisica è la scienza delle soluzioni immaginarie, che accorda simbolicamente ai lineamenti le proprietà degli oggetti descritti per la loro virtualità.
[La pataphysique est la science des solutions imaginaires, qui accorde symboliquement aux linéaments les propriétés des objets décrits par leur virtualité].

Dio è la via più breve da zero all'infinito, in un senso o nell'altro.
[Dieu est le plus court chemin du zéro à l' infini, dans un sens ou dans l' autre].

Dopo i santi e i miracolati che hanno navigato in conche di pietra o su dei mantelli di stoffa grezza e il Cristo, che camminava sul mare a piedi nudi, io non conosco, all'infuori di me, che la nepa filiforme e le larve di zanzare che, da sopra o da sotto, si servono della superficie degli stagni come di un pavimento solido.

La morte non è che per i mediocri.

Il consenso universale è già un pregiudizio molto miracoloso e incomprensibile. Perché ognuno afferma che la forma di un orologio è rotonda, cosa che è manifestamente falsa, dato che si vede di profilo una figura rettangolare stretta, ellittica per tre quarti, e perché diavolo s’è notata la sua forma solo al momento in cui si guarda l’ora? Forse sotto il pretesto dell’utile.

Il corpo è un veicolo tanto più necessario dato che sostiene gli abiti, e con gli abiti, le tasche.

La candela verde
La Chandelle verte, 1969 (postumo)

Il coraggio è uno stato di calma e di tranquillità in presenza di un pericolo, stato rigorosamente simile a quello in cui si è quando non c'è pericolo.

Libro di Alfred Jarry consigliato
Ubu
Ubu re - Ubu cornuto - Ubu incatenato - Ubu sulla collina 
Traduzione:  B. Candian; C. Rugafiori 
Editore: Adelphi, 2014

Ubu è ormai una delle rare figure indistruttibili del teatro, l’unica che in pochissimi anni sia riuscita ad allinearsi familiarmente ai grandi personaggi classici, intorno ai quali si crea una leggenda. Concepito negli anni 1888-1889 sui banchi del liceo di Rennes, dove Jarry, insieme a qualche suo compagno, ebbe l’ispirazione di un’epopea burlesca fondata sulle vicende di questo re straripante e risibile, Ubu avrebbe accompagnato la vita del suo autore sino alla fine, diventando una geniale figura mitologica, l’emblema di un nuovo teatro – forse il primo radicalmente moderno – e la prima messa in atto della patafisica, quella «scienza delle soluzioni immaginarie» che rimane il perno di tutto l’universo fantastico di Jarry e gli ha permesso di stravolgere il nostro mondo stravolto in visioni scorticanti e ultimative.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Lautréamont

Nessun commento: