August Strindberg - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di August Strindberg (Stoccolma 1849-1912), scrittore e drammaturgo svedese. Le seguenti citazioni di August Strindberg sono tratte da alcune delle sue opere più note: La camera rossa (Röda rummet, 1879), La signorina Julie (Fröken Julie, 1888), Diario di un pazzo (A Madman’s Diary, 1895), Inferno (Enfer, 1897), Il sogno (Ett drömspel, 1902).
August Strindberg
La camera rossa 
Röda rummet, 1879

Ci sono veleni che ti accecano e veleni che ti aprono gli occhi.

L'educazione fa di ciascuno di noi un pezzo dell'ingranaggio e non un individuo. 

Piccolo catechismo a uso delle classi inferiori
1884

CHI HA INVENTATO IL MATRIMONIO? La donna, che in questo modo crea una nuova classe superiore sottraendosi al lavoro.
CHE COS'È IL MATRIMONIO? Un'istituzione economica in virtù della quale l'uomo è costretto a lavorare per la donna, di cui è diventato schiavo.
QUALE CONSEGUENZA NE RISULTA? Che gli uomini non si vogliono sposare.

L’arringa di un pazzo
En dåres försvarsdal, 1886

Il pessimismo, preso alla lettera dall'uomo comune che lo confonde maldestramente con l’ipocondria, è una visione del mondo a suo modo assai ardita e confortante. Perché tanto baccano, dato che il tutto è un nulla relativo?

Se la verità varia a seconda delle circostanze – si era infatti scoperto di recente che la verità del giorno prima si tramuta nell'idiozia del giorno dopo –, perché logorare le giovanili energie nella ricerca di nuove idiozie?

Era una civetta, una mangiatrice d’uomini, una poligama casta! Ero così disgustato dagli amori da marciapiede, annoiato dalla solitudine della mia mansarda che, in mancanza di meglio, m’innamorai di lei.

Che cos’è una civetta? Una donna che vi adesca! E la civetteria una forma di adescamento. Nient’altro! E la gelosia? Il timore di perdere il bene più prezioso! E il geloso? Un uomo messo in ridicolo per il ridicolo motivo che non gli piace perdere il bene più prezioso!

Esiste un uomo che sia sicuro di essere l’unico amore di una donna? Se passo in rassegna tutti i miei amici di gioventù, ora sposati, ne trovo uno solo che non sia stato in qualche modo tradito! Gli altri, beati loro, non hanno nessun sospetto.

In amore non esistono vie di mezzo.

Geloso! Spregevole parola inventata dalla donna per depistare un uomo tradito o sul punto di esserlo! La donna inganna il marito, e appena questi dà cenni di scontentezza lo abbaglia con questa parola: geloso.

La politica si presentava come un compromesso fra interessi di gruppi o fra interessi personali, e gli ultimi residui della fede in ciò che allora chiamavamo «ideale» degeneravano in princìpi intrisi di amarezza.

Viviamo, dato che l’unica certezza è la morte!

Gli abitanti di Hemsö
1888

Chi va all'altro mondo è un santo e chi si sposa è un diavolo.

Pialla male sul legno stagionato, chi è avvezzo a quello fresco.

La signorina Julie
Fröken Julie, 1888

La vita non è tanto matematicamente idiota che solo i più grandi divorino i piccoli, avviene infatti altrettanto sovente che l'ape ammazzi il leone o quantomeno lo renda furioso. [Prefazione]

Si pretende, con insistenza, la gioia di vivere, tanto che i direttori dei teatri non fanno altro che ordinare farse quasi che la gioia di vivere si riduca a fare gli scemi in scena e a descrivere gli uomini come tanti invasati o idioti. Io trovo invece la gioia di vivere nelle forti crudeli lotte dell'esistenza e godo sempre nell'apprendere qualcosa, nell'istruirmi. [Prefazione]

Verrà, comunque, forse un giorno in cui saremo tanto avanzati, così illuminati, da poter osservare con indifferenza lo spettacolo brutale, cinico, crudele, che ci propone l'esistenza. Allora avremo disinnescato gli strumenti inferiori ed inattendibili di pensiero detti sentimenti, divenuti superflui e nocivi per la maturazione dello strumento di giudizio. [Prefazione]

Bisogna sempre studiare la natura degli altri prima di dare libero sfogo alla propria.
Non bisogna mai gioire della propria giornata
prima di aver indossato il berretto da notte. (August Strindberg)
Diario di un pazzo
A Madman’s Diary, 1895

Disprezzo i proprietari di cani. Sono pusillanimi che non hanno il fegato di mordere la gente di persona.

Inferno
Enfer, 1897

La terra è una colonia penitenziaria dove dobbiamo scontare la pena per i delitti commessi in un'esistenza anteriore.

La saga dei Folkungar
Folkungasaga, 1899 

Quando si hanno vent'anni, si pensa di aver risolto l'enigma del mondo; a trent'anni, si comincia a rifletterci sopra, e a quaranta, si scopre che esso è insolubile. 

Non bisogna mai gioire della propria giornata prima di aver indossato il berretto da notte.

Danza di morte
Dödsdansen, 1900

Mi è capitato di credere che la miseria attiri miseria e che le persone felici evitano la sfortuna degli altri.

L'abbazia 
1902 

Essere felici è un crimine: è dunque necessario che la felicità sia punita.  

Il sogno
Ett drömspel, 1902 - Selezione Aforismario

Cos'è la poesia? Non è la realtà, ma più della realtà... Non è un sogno, ma sognare da svegli...

Tutta la vita è fatta solo di ripetizione...

Tutto può accadere, tutto è possibile e verosimile. Il tempo e lo spazio non esistono. Su una base insignificante di realtà, l'immaginazione fila e tesse nuovi disegni.

Una volta è venuto un liberatore, ma fu inchiodato sulla croce.

Non esistono doveri gradevoli?
Diventano gradevoli quando sono compiuti... Quando non esistono più...
Il dovere è, quindi, tutto ciò che è spiacevole. Cosa è piacevole, allora?
Ciò che è piacevole è peccato.

Fonte sconosciuta
Selezione Aforismario

Chi si sente bene in terra è un porco.

L'antipatia, la diversità di vedute, l'odio, il disprezzo, possono accompagnare il vero amore.

La società è un manicomio e i suoi guardiani sono i funzionari e la polizia.

Libro di August Strindberg consigliato
Il sogno
Curatore: G. Zampa 
Editore: Adelphi, 1994

Scritto nel 1901, questo dramma si pone sulla soglia del secolo come prefigurazione di tutte le audacie del teatro moderno. "Tutto può avvenire, tutto è possibile e probabile. Tempo e spazio non esistono; su base minima di realtà, l'immaginazione disegna nuovi motivi: un misto di ricordi, esperienze, invenzioni, assurdità e improvvisazioni". Così scriveva Strindberg presentando Il sogno. In effetti anche il lettore di oggi rimane stupefatto davanti alla naturalezza con cui Strindberg scavalca tutte le convenzioni teatrali del tempo per addentrarsi in una nuova regione, in una nuova forma, che si potrebbe definire "teatro psichico".

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Knut Hamsun - Henrik Ibsen

Nessun commento: