Axel Oxenstierna - Aforismi, massime e riflessioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Axel Oxenstierna conte di Södermöre (1583 - 1654), politico svedese. Axel Oxenstierna, tra i più vicini collaboratori del re Gustavo Adolfo e della regina Cristina, è considerato uno dei più importanti personaggi della storia svedese; è stato membro del Consiglio Reale di Svezia dal 1609 e Alto Cancelliere di Svezia dal 1612 fino alla sua morte. Axel Oxenstierna è ricordato anche per essere stato uno dei protagonisti politici durante la Guerra dei trent'anni (1618 - 1648).
La frase più celebre di Axel Oxenstierna è quella scritta in una lettera del 1648 al figlio Johan impegnato nella negoziazione della Pace di Westfalia: "An nescis, mi fili, quantilla prudentia mundus regatur?" (Non sai, figlio mio, con quanto poco discernimento è governato il mondo?).
Axel Oxenstierna
Riflessioni e massime
1645 - Selezione e traduzione a cura di Aforismario

A cinquant'anni si comincia a stancarsi del mondo, e a sessant'anni il mondo si stanca di voi.

Chi apprezza il denaro più del proprio onore è indegno dell'uno e dell'altro.

Chi ascolta la propria coscienza trova una guida sicura e meno infallibile di tante opinioni.

Chi ha conservato la fede in Dio non ha perduto niente, quand'anche avesse perduto il resto del mondo.

Chiunque faccia del bene solo in vista della riconoscenza è l'essere più infame del mondo.

Ci sono azioni che valgono più di chi le compie.

Ci sono persone il cui odio e il cui disprezzo fanno più onore delle loro lodi e della loro amicizia.

Di tutte le disposizioni dell'animo, la semplicità è ciò che conduce a una vita felice.

È meglio diventare che nascere illustre.

È molto meno raro trovare uomini senza virtù che uomini senza difetti.

Il corpo dell'uomo è un vascello sul quale l'anima si imbarca per attraversare un mare tempestoso.

Il disprezzo è la migliore risposta all'ingiuria.

Il futuro è il giocattolo della speranza.

Il mondo è un vasto teatro in cui ognuno interpreta la sua parte con la maschera sul naso. 

In questo mondo c'è qualcosa di più raro dell'oro, è un vero amico.
Ci sono persone il cui odio e il cui disprezzo fanno più onore
delle loro lodi e della loro amicizia. (Axel Oxenstierna)
L'esperienza quotidiana ci rende consapevoli in ogni occasione della malvagità dell'uomo.

L'ignoranza e l'ostinazione si tengono per mano.

L'infedeltà è nelle promesse infrante, non nei sentimenti estinti.

L'occasione favorevole è madre della fortuna.

L'uomo fondamentalmente malvagio trova la propria felicità nella disgrazia altrui.

La calunnia è l'unica cosa in questo mondo che si fa gratuitamente e senza interessi.

La critica non è che un frutto dell'invidia.

La curiosità è stata fonte di sventura per il genere umano: costò cara ad Eva e provoca ancora oggi un'infinità di disgrazie ai mortali.

La diffidenza è madre della sicurezza e figlia della prudenza.

La fortuna è capricciosa; una negligenza, una disattenzione, un niente può irritarla.

La moda è il grande idolo delle donne.

La moda è l'idolo della gioventù, la più ridicola e la più rovinosa di tutte le vanità.

La parola dell'uomo è solo la maschera che nasconde la sua vera personalità.

La pazienza è la migliore delle scienze. 

La pazienza è sostenuta dalla speranza, essa ignora ogni sorta di disperazione.

La pigrizia è il trono del peccato.

La pigrizia prende spesso in prestito il nome di riposo.

La prova più certa di una mente giudiziosa è l'ammissione della propria ignoranza.

La riconoscenza è un frutto che può essere prodotto solo dall'albero della benevolenza.

La testimonianza di una buona coscienza ci porta a guardare con disprezzo alle follie del mondo.

Non si deve mai disprezzare un consiglio prima di averci ben riflettuto sopra.

Ogni uomo è soggetto a debolezze, e pochissimi sono privi di malizia.

Preferisco una scimmia che mi diverte a uno scienziato che mi annoia.

Tendere le mani al proprio destino è un modo infallibile per addolcirne i rigori.

Tutto ciò che non contribuisce in niente alla tranquillità dell'animo è indegno della nostra attenzione.

Un buon consiglio, in certe situazioni, è una grazia del cielo mandataci da Dio.

Un corpo senz'anima è un cadavere, e un uomo senza onore è un uomo morto.

Un grande merito attrae molti ammiratori, ma pochi amici, e raramente dei benefattori.

Una promessa non mantenuta è un bell'albero senza frutti.

Note
Le riflessioni di Axel Oxenstierna sopra riportate, sono state tradotte da Aforismario dalla loro versione in francese.

Nessun commento: