Erma Bombeck - Frasi e battute divertenti

Selezione delle frasi più belle e delle battute più divertenti di Erma Bombeck, nata Erma Louise Fiste (Bellbrook 1927 - San Francisco 1996), scrittrice e umorista statunitense. Oltre a collaborare con varie riviste e giornali, Erma Bombeck ha pubblicato anche quindici libri, la maggior parte dei quali diventati dei bestseller. I suoi libri fanno spesso riferimento alla vita domestica e ai rapporti familiari visti in chiave umoristica.
Erma Bombeck
Ho perso tutto nella depressione post-Natale
I Lost Everything in the Post-Natal Depression, 1974

Non c'è niente di più triste in questo mondo che svegliarsi la mattina di Natale e non essere un bambino.

Se la vita è un piatto di ciliege, perché a me solo i noccioli?
If Life is a Bowl of Cherries, What Am I Doing in the Pits?, 1978 - Selezione Aforismario

È una sensazione spaventosa svegliarsi una mattina e scoprire che mentre si dormiva si è passate di moda.

Ho visto bambini andare in bicicletta, correre, giocare a palla, andare in altalena, fare la guerra, nuotare e correre per otto ore... e poi pretendere di essere accompagnati in macchina al bidone della spazzatura.

Il mondo non è fatto per le coppie senza figli. I servizi da tavola sono per sei o per dodici, le sedie della cucina per quattro, le gomme da masticare cinque per pacchetto.

Secondo il mio punto di vista, la famiglia ha cominciato a degenerare nel momento in cui i genitori si sono messi in mente di comunicare con i figli. Quando abbiamo cominciato a «mettere le carte in tavola», a «scambiarci i punti di vista», a «vuotare il sacco». Tutte cose alle quali le madri non erano abituate e che avrebbero preferito lasciar perdere.

Subito dopo il brodo di pollo caldo, le ancore tatuate sul petto e la penicillina, per me la luna di miele è una delle cose più sopravvalutate del mondo. È un'esperienza strana e imbarazzante, si ha l'impressione che per tutti gli altri sia stata molto più divertente, ma si è troppo orgogliosi per ammetterlo.

Maternità
Motherhood, 1983

In generale, i miei figli si rifiutano di mangiare tutto ciò che prima non ha ballato in TV.

Maternità: la seconda più antica professione.

Famiglia
Family - The Ties that Bind ... and Gag!, 1987

La famiglia. Eravamo una strana piccola banda di personaggi che arrancavano attraverso la vita condividendo malattie e dentifrici, bramando gli uni i dolci degli altri, nascondendo shampoo, prestandoci denaro, bloccandoci a vicenda fuori dalle nostre camere, infliggendoci dolore e baci di guarigione nello stesso istante, amando, ridendo, difendendoci e cercando di capire il filo comune che ci univa.

Quando in vacanza la tua faccia comincia a somigliare alla foto sul passaporto, è ora di tornare a casa
When You Look Like Your Passport Photo, It's Time to Go Home, 1991- Selezione Aforismario

Sulla carta le vacanze sono sempre fantastiche. Dovrebbero servire a salvare il matrimonio, a rimettervi in salute, a promuovere la pace mondiale, a conferire uno splendore nuovo alla pelle... La verità è che, se le trascorrete nel modo giusto, sono peggio del lavoro. Sono come una crociera con la diarrea. Si spendono un sacco di soldi per dormire negli aeroporti, trascinarsi dietro valigie che pesano il doppio di noi, mangiare cibo impossibile da identificare e affidare la nostra incolumità a gente mai vista prima.

"Pomeriggio libero per gli acquisti". È una contraddizione in termini. Lo shopping è un lavoro, se lo si fa con impegno.

Il vantaggio di trascorrere le vacanze in casa sta nel fatto che ciascuno è libero di fare quello che gli pare. Non esiste una vacanza più rilassante.

La domanda che bisogna porsi non è se i genitori debbano portare i figli con sé in vacanza o lasciarli a casa, ma a quale età possano lasciarli a casa.

Le vacanze non sono altro che una serie di “momenti”. Si tratta d’istanti magici di cui si conserva il ricordo tra un trasferimento faticoso e l’altro.

Le vacanze sbiadiscono in fretta. I ricordi che lasciano vengono cancellati dalle piccole beghe quotidiane.

Un marito e una moglie cominciano a rendersi conto di quanto sono diversi solo quando devono preparare le valigie per un viaggio. [...] Antico assioma del viaggiatore: “Porta via la metà dei vestiti e il doppio dei soldi che intendevi prendere”.

Vengono in mente le cose più strane, quando si è in punto di morte. Non è affatto vero che si corre in cerca degli album di fotografie, e non è vero neppure che ci s’inginocchia a pregare. Io pensai alle donne che, a bordo del Titanic, avevano rifiutato il dessert quella famosa notte perché il vestito che indossavano gli andava troppo stretto.

Cos'hanno in comune serpenti e iene con i tuoi migliori amici
1995 - Selezione Aforismario

I miei figli da neonati mangiavano tutta la notte e dormivano tutto il giorno. Da più grandicelli, rientravano quando io mi alzavo e uscivano quando io andavo a letto.

Le donne negli anni Novanta dovrebbero portare appesi al collo cartelli con la scritta “In ristrutturazione”, oppure “Scusate il disagio. Stiamo lavorando per voi”. Per restare giovani, si fanno risucchiare il grasso dalle cosce e dalle braccia, si fanno togliere le occhiaie, tirare su il mento, stirare la pancia e ridurre o aumentare il seno (dipende se riescono o meno a vedere il piatto quando si siedono a mangiare).

[Oggi] lo shopping, come tutto quanto nel nostro Paese, è diventato più aggressivo e violento. Le donne in guanti bianchi che si dilettavano a girellare per i grandi magazzini esaminando pigramente la merce si sono trasformate in tori da combattimento.

Ci sono cose che una donna con i capelli sporchi non può fare: partorire, per esempio, o sposarsi, accompagnare a scuola il figlio, indugiare sulla scena di un incidente, rispondere al telefono quando dall'altra parte c’è una vecchia fiamma del marito.

Gli uomini non possono capire il legame che si crea tra una donna e il suo parrucchiere. Loro non considerano i capelli una delle grandi religioni del mondo.

La cura della propria chioma è qualcosa di tipicamente femminile. L'escursione al salone di bellezza non sarà arrestata né dalla batteria della macchina che si è scaricata, né da un tempo da lupi, né dal serbatoio che segnala zero benzina, né da una baby-sitter che dà forfait e neppure da una bomba sganciata sul salone di bellezza stesso.

Si sa di un tale che è sopravvissuto dopo essersi intromesso tra madre e figlia, ma non mettetevi in testa di tenere una donna lontana dal suo parrucchiere.
Dio, se non puoi farmi dimagrire, fa' almeno che i miei amici ingrassino!
(Erma Bombeck)
Fonte sconosciuta
Selezione Aforismario

Io non sono una mangiona − sono un'esploratrice del cibo.

La gente sceglie il costume da bagno con più cura di quanto non faccia per la scelta di un marito o di una moglie. I criteri sono identici. Trovare qualcosa di comodo − e che ti lasci sufficiente spazio per crescere.

La sola ragione per cui comincerei a fare jogging è che così almeno posso sentire di nuovo un respiro affannoso.

Mai andare da un dottore le cui piante d’ufficio sono morte.

Mai prestare la tua auto a qualcuno che hai messo al mondo.

Oh Dio, se non puoi farmi dimagrire, fa' almeno che i miei amici ingrassino. 
[Lord, if you can't make me thin, then make my friends look fat!].

Per anni io e mio marito siamo stati a favore delle vacanze separate, ma i nostri figli sono sempre riusciti a trovarci.

Quando i mie figli diventano ingovernabili e indisciplinati, mi servo di un box, molto carino e del tutto sicuro. Quando hanno finito, esco.

Quando tua madre ti chiede: "'Vuoi un consiglio?'" si tratta di una pura formalità. Non importa se rispondi sì o no, te lo darà comunque.

Quando un uomo guarda tre partite di calcio di fila, dovrebbe essere dichiarato legalmente morto.

Salimmo a esaminare l’interno della roulotte. «La cucina sembra piuttosto piccola», osservai. «Dov'è il frigorifero?» «È nascosto dietro la sua borsetta. Per aprire lo sportello è necessario che tutti scendano a terra. Tranne lei, è chiaro. Lei salterà nel lavello.»

Sciare? Io non pratico nessuno sport con delle ambulanze ai piedi della collina.

Solo dopo aver visto i guidatori in Indonesia si capisce perché la religione abbia un ruolo così fondamentale nella loro vita.

Sono a dieta permanente da almeno vent'anni. Ho perso in totale 345 kg. In teoria dovrei essere appesa a un braccialetto.

Tutto ciò che cade in bagno finisce nel gabinetto.

Un tale di St. Louis diretto a Dallas, domandò alla ragazza del check-in: «Può far passare il mio bagaglio da Honolulu, Passaic e New Jersey, prima di mandarlo a destinazione?» Quando la ragazza rispose che era impossibile, lui commentò: «Strano. La settimana scorsa ha fatto proprio quel percorso».

Libro di Erma Bombeck consigliato
Se la vita è un piatto di ciliege, perché a me solo i noccioli?
Traduzione: Marisa Caramella
Editore: TEA, 1988

Una delle più note e amate autrici umoristiche americane ci invita a soffermarci su alcuni aspetti quotidiani della nostra vita e a sdrammatizzarli con una salutare risata. Una carrellata di scenette esilaranti proprio perché profondamente vere: mariti che russano e odiano il trapano, miti e leggende su luna di miele e gioie della maternità, vacanze coi figli, casalinghitudine e dipendenza da telequiz, le vene varicose, il terrore della caloria, mode e manie. Una divertentissima saga tragicomica della famiglia moderna, per affrontare e superare col sorriso i piccoli drammi di ogni giorno.

Note
Vedi anche frasi e battute divertenti di: Geppi CucciariLuciana LittizzettoRita Rudner

Nessun commento: