Georges Duhamel - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Georges Duhamel (Parigi 1884 - Valmondois 1966), scrittore e medico francese. Le seguenti citazioni di Georges Duhamel sono state tradotte dal francese a cura di Aforismario.
Georges Duhamel
Civiltà 
Civilisation, 1918

Se la civiltà non è nel cuore dell'uomo, ebbene, essa non è da nessuna parte.
[Si la civilisation n'est pas dans le coeur de l'homme, eh bien! elle n'est nulle part].

Vita e avventure di Salavin 
Vie et aventures de Salavin, 1920-1932

Il mondo è stato creato per essere ricreato.
[Le monde est créé pour être recréé].

Io non ho mai tradito mia moglie. Nessun merito: la amo.

Saggio sul romanzo
Essai sur le roman, 1925

Il romanzo è la storia del presente, mentre la storia è il romanzo del passato.
[Le roman est l'histoire du présent, tandis que l'histoire est le roman du passé].

Liti di famiglia
Querelles de famille, 1932

Ogni civiltà ha la spazzatura che si merita.
[Chaque civilisation a les ordures qu'elle mérite].

Cronaca dei Pasquier
Chronique des Pasquier, 1933-1945 - Selezione Aforismario

Il romanziere è lo storico del presente, mentre lo storico è il romanziere del passato.

Il desiderio di ordine è il solo ordine del mondo.
[Le désir d'ordre est le seul ordre du monde].

In un mondo così incoerente, l'esistenza di Dio non sarebbe una cosa più folle della sua non esistenza.

L'anima di un uomo è un dominio segreto e difficilmente accessibile.
[L'âme d'un homme est un domaine secret et difficilement accessible].

L'uomo è incapace di vivere da solo, ed è incapace anche di vivere in società.
[L'homme est incapable de vivre seul, et il est incapable aussi de vivre en société].

Lo Stato è governato dalla feccia di tutte le carriere onorevoli.

Nessun dubbio: l'errore è la regola: la verità è l'accidente dell'errore.
[Nul doute: l'erreur est la règle : la vérité est l'accident de l'erreur].

Non manca mai il coraggio per dire ciò che tutti pensano.

Preferisco l'inferno al niente. L'inferno è la vita che dura.

Rispetto troppo l'idea di Dio per renderlo responsabile di un mondo così assurdo.
[Je respecte trop l'idée de Dieu pour le rendre responsable d'un monde aussi absurde].

Per lavorare, per creare serenamente un'opera, una grande opera, bisognerebbe non vedere nessuno, non interessarsi a nessuno, non amare nessuno, ma allora per quale ragione fare un'opera?
[Pour travailler, pour faire sereinement une oeuvre, une grande oeuvre, il faudrait ne voir personne, ne s’intéresser à personne, n’aimer personne, mais alors quelle raison aurait-on de faire une oeuvre?].
Se la civiltà non è nel cuore dell'uomo, ebbene, essa non è da nessuna parte.
(Georges Duhamel)
Discorso alle nuvole
Discours aux nuages, 1934

Un popolo è grande quando produce grandi uomini.
[Un peuple est grand quand il produit de grands hommes].

Note sulle memorie immaginarie
Remarques sur les mémoires imaginaires, 1934

Come tutte le persone serie, non credo alla verità storica, ma credo alla verità leggendaria. 

Difesa delle lettere 
Défense des Lettres, 1937

Nella lettura solitaria, l'uomo che cerca sé stesso ha qualche possibilità di trovarsi.
[Dans la lecture solitaire, l'homme qui se cherche lui-même a quelque chance de se rencontrer].

L'umorismo è la gentilezza della disperazione.
[L'humour est la politesse du désespoir].

I rifugi della lettura
Refuges de la lecture, 1954

L'odio per la stupidità non è sufficiente per fare una filosofia.
[La haine de la sottise ne suffit pas à faire une philosophie].

Fonte sconosciuta
Selezione Aforismario

Cristo ha parlato come se il mondo fosse composto solo di buoni e di cattivi; egli ha dimenticato gli sciocchi.

L'amore è una vita dello spirito che cerca di prendere forma.

L'azione non sostituisce la meditazione.

La cultura è ciò che trasforma una giornata di lavoro in un giorno di vita.

Note
  1. Le citazioni di Georges Duhamel riportate in questa pagina sono state tradotte dal francese a cura di Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: François Mauriac - André Malraux - Henry de Montherlant

Nessun commento: