Giobbe Covatta - Frasi e battute divertenti

Selezione di frasi e  battute divertenti di Giobbe Covatta, pseudonimo di Gianni Maria Covatta (Taranto 1956), comico, attore e scrittore italiano. Giobbe Covatta è nato a Taranto, ma all'età di tre anni si è trasferito definitivamente a Napoli con la sua famiglia. Giobbe Covatta è un testimonial di AMREF (African Medical and Research Foundation)) e Save the Children.
Le seguenti citazioni di Giobbe Covatta sono tratte dai suoi libri più noti e divertenti: Parola di Giobbe (Salani, 1991), Pancreas - Trapianto del libro Cuore (Salani, 1993), Sesso? Fai da te! (Zelig Editore, 1996), Dio li fa e poi li accoppa (Zelig Editore, 1999).
Giobbe Covatta
Parola di Giobbe
© Salani 1991 - Selezione Aforismario

Questo libro è dedicato a Don Ginepro, il prete di quand’ero bambino, che per evitare che ci toccassimo, ci toccava lui. Bontà divina.

All'inizio era il Verbo... il complemento oggetto venne molto dopo. 

In sei giorni il Signore aveva creato tutte le cose: il sole, la luna, quello scemo di Maradona, i puffi, la forfora, e tutti gli animali del creato, tranne Andreotti, che era già suo segretario da tempo immemorabile.

Il piccolo Dio creò la luce. La fece dodici ore sì e dodici ore no, perché il papà gli aveva detto: “Poi la bolletta la pago io!”. E dopo la luce creò acqua, gas e telefono.

Dio creò un animale che stava sempre zitto, e disse: “Questo è muto come un pesce” e lo chiamò pesce.

E Dio creò la settimana corta, perché questa volta ci aveva messo solo quattro giorni per fare tutto, e disse: “Sto migliorando…”.

Il Signore disse: “Orsù, prendiamo del fango. Orsù, impastiamolo. Poi ci sputò sopra, e nacque Adamo. E Adamo, asciugandosi il viso, disse: “Cominciamo bene!”.

Il Signore [...] li mise entrambi in un posto così bello che si chiamava come un cinema a luci rosse: Eden. E allora il Signore disse: “Qui potete mangiare di tutto: carne, pesce, pane e Nutella, fritto misto, pizza margherita, ma non le mele, le mele no, LE MELE NO!”.

Eva si trovava vicino a un albero; a un tratto si girò e vide un serpente. E disse: “Che schifo!” “Sei bella tu!” rispose il serpente, che era permaloso.

E il Signore disse: “Donna, tu partorirai con gran dolore. Uomo, tu lavorerai con gran sudore, ammesso che troverai lavoro. E la Terra produrrà spine e sofferenze”. E Adamo disse: “Ma santo Dio, tutto questo per una mela? Domani te ne porto un chilo…” “Non è per la mela,” disse il Signore “ è una questione di principio: oggi la mela, domani la collezione di francobolli...

E il Signore disse: “Per punizione farete la partenza intelligente ad agosto, e vi alzerete alle due di notte per non trovare traffico, e vi accorgerete che tutti sono partiti alle due di notte per non trovare traffico, e vi troverete con quattro milioni di intelligenti al casello dell’autostrada, e gli unici cretini saranno i ladri che in città ripuliranno tutti gli appartamenti…”.

E Adamo ed Eva abbandonarono il Paradiso terrestre, e affittarono una caverna: due stanze, servizi e cucina abitabile, contratto uso foresteria. E Adamo chiese a Eva: “Ti ha detto nulla la mamma?”, ma subito aggiunse: “Ah già, la mamma sono io!” E dovettero procedere per tentativi: prima un dito nell'occhio, poi un piede in bocca, poi un ginocchio nell'orecchio… Fin quando si conobbero in senso biblico. E Adamo disse: “E stato un piacere conoscerti, bambola, e a te cosa è sembrato?” “Certo meglio di quando mi hai infilato il gomito sotto l’ascella… Comunque, per essere uno appena uscito dall'eternità, ci hai messo proprio un attimo!”. E quella notte Eva rimase incinta. E Adamo disse: “Che iella, alla prima botta!”. Ed Eva disse: “Potevi starci almeno attento, pensi solo a te stesso!”. E fu così che fu gettato il seme del primo uomo e anche quello della prima incomprensione.

È lecito chiedersi come Caino e Abele abbiano potuto generare l’umanità. Un pastore e un agricoltore, anche tenuti in cattività insieme per quarant’anni, non avrebbero mai potuto farcela, anche se il pastore fosse stato un brasiliano operato.

E cominciò a piovere. Dapprima piovve poco, e fu il pediluvio. Poi cominciò a piovere che Dio la mandava e quello fu veramente il diluvio.

Noè, colui che tanto ha fatto per il genere umano e pure per quello animale. Egli era il prediletto dal Signore: viveva nel deserto divorato dalla sete e dai pidocchi.

E l’Arca atterrò sul monte Arafat, e intorno era tutto fango. E Noè disse: “Signore, ma qui è tutto fango!” E il Signore rispose: “Dove pensavi di arrivare? A Porto Cervo?”.

Il Signore dettò a Mosè i Comandamenti. E Mosè stenografò tutto con lo scalpello sulle pietre, poi tornò a valle e disse al popolo ebraico: “Popolo!” E il popolo disse: “Viva Mosè”. “E Mosè disse: “Ho portato la Legge!” “E il popolo disse: “Viva Mosè”. E Mosè disse: “Non si può più fornicare…” E il popolo picchiò Mosè con un grosso randello.

Mosè: quest’uomo che tanto ha dato al ciclismo in Italia e nel mondo… Questo grande profeta era il prediletto del Signore. Appena nato tentarono di affogarlo.

Dalla seconda lettera ai Corinti: "Cari Corinti, potevate almeno rispondere alla prima…".

Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell’anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, e infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti.

Pancreas: trapianto del libro Cuore
© Salani 1993 - Selezione Aforismario

Chi va con lo zoppo va piano piano.

Era così povera che quando si mangiava le unghie apparecchiava la tavola. 

Le donne dal ’68 a oggi non hanno mai smesso di lottare: allora per i diritti civili, oggi contro la cellulite. Allora bruciavano i reggiseni in piazza, oggi i grassi in clinica.

Pane e Nutella: antico cibo ebraico, costituito da pane azzimo su cui venivano spalmate una crema di latte di cammella e bacche di cacao. Per motivi religiosi, si mangiava attorno alle cinque del pomeriggio.

Piove sui ricchi e sui poveri in egual modo, solo che i ricchi tengono l’ombrello.
Quando i due partner sono di sesso diverso il rapporto è detto eterosessuale
e tutti sono tranquilli, quando invece sono dello stesso sesso si parla di
OMOSESSUALITÀ e tutti gridano allo scandalo. (Giobbe Covatta)
Sesso? Fai da te!
© Zelig 1996 - Selezione Aforismario

Chi è l'omosessuale femminile, ovvero la "lesbica"? Una buongustaia che, come me, ama le donne.

Durante il periodo delle mestruazioni la donna non è feconda, quindi si potrebbero fare quelle cose là con tranquillità, ma siccome tiene le mestruazioni non si possono fare: non ne va bene una!

È curioso constatare come tra i peccati la Chiesa contempli la lussuria e non annoveri il traffico di armi, il traffico di stupefacenti, il sequestro di persona, la corruzione di pubblico ufficiale e la corruzione di minorenne. Tutto questo dimostra come la Chiesa ha sempre avuto una particolare idiosincrasia per il sesso.

Esistono alcuni inestetismi delle gambe che è molto difficile mimetizzare. Prendiamo ad esempio la "cellulite": essa è da sempre considerato il peggior dramma dell'umanità dopo la fame nel mondo e la menopausa.

Feticismo. È questa la perversione di chi preferisce un reggiseno o una scarpa alla persona che la indossa. Tale comportamento comporta grandi vantaggi pratici: è molto più facile infatti procurarsi un reggiseno vuoto che un reggiseno pieno.

Gli spermatozoi sembrano dei girini ma fanno molto più danno. Quando tali animaletti escono scodinzolano, probabilmente per la felicità di incontrare una donna, ma nella stragrande maggior parte dei casi si scamazzano contro una parete di caucciù o dentro un kleenex.

I testicoli sono più comunemente detti coglioni dal nome del loro scopritore che, a giudicare da come lo chiamavano, non doveva essere un'aquila. Essi sono saldamente legati al corpo del maschio, ma capita spesso di incontrarne alcuni liberi per strada. 

Il maschio dell'uomo è molto orgoglioso delle proprie erezioni, anche se a volte sono solo virtuali, come quelle della mattina, quando è un fatto puramente idraulico: comunque è bene non farsi sfuggire l'occasione, questo è un consiglio dell'autore. Questo orgoglio viene meno in alcune circostanze, ad esempio al mare quando sei in costume e l'erezione si trasforma automaticamente in brutta figura.

Il profilattico è entrato ormai nel costume, si vende anche al supermercato, a metri: si taglia la misura desiderata, si fa un nodo e via.

L'omosessuale maschile è detto anche "gay", ovvero gaio, forse perché ottimista, visto che in Cina gli fanno l'elettroshock e da noi nella migliore delle ipotesi lo sfottono. In paesi con più larghe vedute della Cina lo arrestano e lo chiudono in prigione con una serie di altri uomini. Da questo punto di vista la prigione non fa bene neanche agli eterosessuali: provate infatti a chiudere per vent'anni in una pasticceria uno che non ama i dolci: può capitare che prima o poi un bignè lo assaggia.

La discriminazione di cui sono oggetto le persone omosessuali dimostra l'assoluta arbitrarietà della morale comune: meno male che non hanno inventato un'etica per cui chi mangia gli spaghetti alle vongole debba essere punito, perché a me gli spaghetti alle vongole piacciono assai.

La durata dell'erezione è limitata nel tempo, quindi se sentite qualcuno dire «l'ho fatta ululare per tutta la notte», sta parlando della sirena dell'antifurto.

La fusione di una cellula uovo con uno spermatozoo può avvenire mediante il sesso ma bisogna essere molto iellati.

Le bambine hanno durante la pubertà la loro prima mestruazione. Questo fenomeno fisiologico assumerà per tutta la vita una duplice funzione: la prima è quella di rendere le lenzuola croccanti, la seconda quella di procurare malattie cardiache quando non arrivano.

Le "insicure ottimiste" sono quelle che cercano di convincere il maschio del loro stato di grazia, con frasi tipo: «Non ho molti peli, vero?», «Non sono ingrassata troppo, vero?», «La cellulite mi è sparita quasi del tutto, vero?», mostrando una porzione di coscia che si differenzia da un Buondì Motta solo perché il Buondì non ha il reggicalze.

Malattie psicologiche: esse non hanno una base biologica, ma possono ugualmente avere una pesante influenza sulla vostra vita sessuale. La più comune e terribile di queste affezioni è il "mal di testa": antico e universale disturbo tipico delle donne che, quando ce l'hanno, vero o inventato che sia, non te la fanno neanche vedere da lontano, manco se ti tagli le vene.

Mentre una donna in biancheria fa il suo bell'effetto, l'uomo in mutande canottiera e calzini è inguardabile. Se poi la canottiera viene tenuta dentro la mutanda e fatta fuoriuscire dalle cosce è ancora peggio. Quindi, in presenza femminile, consigliamo di spogliarsi in fretta e nascondersi sotto il lenzuolo in silenzio, senza fare troppo gli spiritosi.

Nella donna il periodo refrattario non esiste, per cui se essa è stimolata adeguatamente può sperimentare orgasmi multipli: però è molto difficile per lei eccitarsi con accanto un uomo che russa e le rovina la concentrazione.

Non bisogna sottovalutare le gambe, che da sempre rappresentano una validissima arma di seduzione, soprattutto se le donne hanno l'accortezza di usare il "reggicalze", un accessorio che, come sanno bene gli uomini, non tiene su soltanto le calze.

Non c'è bisogno di test per rendersi conto di quando una donna resta incinta, infatti dopo 2 minuti e 18 secondi dal concepimento alla mamma viene la nausea e comincia a vomitare. Continuerà a farlo per nove mesi. Anche al papà viene la nausea, ma solo dopo che la mamma gli ha comunicato la bella notizia.

Parlando di calze, quelle più erotiche sono probabilmente le "calze a rete". Esse però sono consigliate solo a chi ha le gambe magre, onde evitare l'effetto mortadella. E bene anche essere depilate, perché la fuoriuscita da ogni maglia di un ciuffetto di pelazzi crea solo l'illusione di aver pescato un koala.

Per alcuni genitori l'interrogativo più angosciante è: sarebbe peggio un figlio omosessuale o un figlio negro? Sarebbe bello che un giorno il loro ragazzo sposasse un negro.

Quando il tradimento avviene all'interno di una coppia sposata, si parla di adulterio: un peccato punito gravemente dalla società, ma solo quando si tratta di un'adultera. Da sempre infatti vige una simpatica convenzione per cui quando chi tradisce è il marito, lui è un furbacchione e lei un'ingenua, mentre quando accade il contrario lui è un cornuto e lei una zoccola.

Quando i due partner sono di sesso diverso il rapporto è detto eterosessuale e tutti sono tranquilli, quando invece sono dello stesso sesso si parla di OMOSESSUALITÀ e tutti gridano allo scandalo.

Se a Dio non piacesse il sesso ci avrebbe fatto come la Barbie e Big Jim.

Se si vive in castità fin dalla nascita si rimane vergine: vergine è una persona che giammai ha avuto rapporti coniugali; extra-vergine è una persona che giammai ha avuto rapporti extraconiugali.

Si può tradire col pensiero o col corpo, ma mentre per gli uomini è importante solo il secondo caso, per le donne hanno lo stesso valore. Sappiate infatti che la vostra lei vi crocifiggerà non solo se la tradirete ma anche se penserete di farlo. Quindi, visto che il risultato non cambia, tanto vale...!

Tradimento: pratica per cui sia al militare che in amore si rischia la fucilazione.

Un'ora di educazione sessuale è lunga e stancherebbe chiunque, per cui spesso i maestri preferiscono tenere la lezione più breve ma dare i compiti a casa.

Ultimamente anche gli uomini, di fronte allo spiegamento di mezzi e tattiche utilizzati dalle donne, hanno iniziato a darsi da fare per valorizzare il proprio fascino, anche se la lotta è assolutamente impari. Ad esempio, nel campo della biancheria intima l'uomo può scegliere solo tra calzettini, mutanda e canottiera: tutti indumenti senza una grande dignità.

Un disturbo sessuale molto diffuso tra gli uomini è l'eiaculazione precoce. Si definisce così l'eiaculazione che avviene prima che la vostra partner possa fare in tempo a fingere di provare un orgasmo.

Un uomo si trova sempre bene con una lesbica, perché può parlare del suo argomento preferito: le donne. Una lesbica tifosa di calcio sarebbe il massimo.

Un valido aiuto per migliorare le forme femminili e contrastare la forza di gravità, è fornito dalla "biancheria intima", ovvero un insieme di impalcature, contrafforti e strutture che servono ad alzare, comprimere e compattare in modo direttamente proporzionale all'età.
La democrazia è anche questo.
Garantire a chiunque il diritto di dire e fare cazzate.(Giobbe Covatta) 
Dio li fa e poi li accoppa
© Zelig 1999 - Selezione Aforismario

Ai poveri non serve la dieta: basta la cassa integrazione.

Al mondo c'è gente talmente povera, da essere costretta ad emigrare in Albania per cercare lavoro!

Gli spermatozoi: questi animaletti che sono peggio dei cinesi, perché in un millimetro cubo di seme ce ne sono trecento milioni! E di tanti che sono, solo uno arriva all'ovulo, nonostante molte scuole abbiano scioperato contro il numero chiuso!

Ho cominciato a sognare l'amore, ma sono arrivato solo a capire che il bacio è l'apostrofo rosa tra le parole "Ce l'hai il preservativo?".

Il bimbo recepisce sempre più stimoli esterni, e già nella pancia riesce a farsi un'idea del papà, della mamma e dell'ambiente che lo aspetta. E siccome non è fesso, dopo nove mesi di stress ecco che avviene il parto, che si chiama così proprio perché il bambino cerca di partire ed andarsene il più lontano possibile. Ma di solito lo riacchiappano appena viene alla luce e da quel momento è tutto un casino, perché i figli nascono senza il libretto delle istruzioni e non ci si capisce niente.

Il neonato ha proprio questa caratteristica: è inversamente proporzionale ai genitori, e come questi dormono lui si sveglia e urla.

"Io sono l'Onnipresente!" "Stai ovunque?" "Sì". "In ogni luogo?" "Sì". "Pure al bagno mentre uno fa la pipì?" "Sì". "...Maronna, e che invadenza!".

La democrazia è anche questo. Garantire a chiunque il diritto di dire e fare cazzate.

Non capisco l'elettronica: i computer che dovrebbero aiutare a risolvere i problemi, e nella maggior parte dei casi il problema sono loro! Sono come la mia ex moglie: metà dello stipendio per comprargli gli accessori, e ogni errore che fai lo fanno diventare un'enormità e lo memorizzano per sempre.

Non capisco perché, quando compro un telefonino cellulare, il giorno dopo ne esce uno molto più bello che costa la metà.

Queste donne isteriche che dopo essere state in bagno aprono la finestra e per venti minuti non ti fanno entrare: lo so che anche le donne fanno la cacca, l'ho scoperto a quarant'anni ma lo so!

Questi uomini che non alzano la tavoletta, non abbassano la tavoletta, non tirano l'acqua, non chiudono il dentifricio: se non ci sapete andare, al cesso, state a casa vostra!

Se la bugia è utile per rompere il ghiaccio all'inizio di un rapporto, essa diventa poi strumento indispensabile per la sopravvivenza all'interno di una coppia.

Signore: i peli eliminali alla nascita! Le nuove donne falle tutte con la pelle liscia, senza peli e senza cellulite: non importa il colore, l'importante è che sia pelle e non alcantara, e che sia tesa come uova sode, e non come frittate come adesso!

Uniti o divisi, c'è sempre un prezzo da pagare. Quando sei in coppia e vivi l'amore, devi pagare un costo in schiavitù; quando sei solo e vivi la libertà, devi pagare un costo in solitudine. Hai solo l'imbarazzo della scelta. Ma può anche andare peggio: puoi essere in coppia e pagare un costo sia in schiavitù che in solitudine!

L'incontinente bianco
© Zelig 2002 (con Paola Catella)

Case farmaceutiche: fanno ricerca in Africa ma i brevetti li usano solo nei Paesi industrializzati.

Libro di Giobbe Covatta consigliato
Parola di Giobbe 
Editore Mondadori, 2009 

Come hanno potuto Caino e Abele generare l'umanità? Quando è stato creato Andreotti? E i puffi? Perché il Signore distrusse Gomorra? Gesù era bravo a fare le moltiplicazioni. Ma le somme? I Corinti hanno mai risposto a San Paolo? A questi e ai mille altri dubbi che ci hanno assillato fin dalle prime lezioni di catechismo risponde Giobbe Covatta, con l'aiuto delle illustrazioni di Stefano Disegni. Traduzione di Paola Catella dall'originale napoletano "Dicette Giobbe".

Note
Vedi anche frasi e battute divertenti di: Luciano De CrescenzoAlessandro SianiMassimo Troisi

Nessun commento: