Jane Austen - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Jane Austen (Steventon 1775 - Winchester 1817), scrittrice britannica. Le opere di Jane Austen sono state fonte di ispirazione per scrittori e registi, e a più di due secoli dalla sua morte, la sua popolarità è ancora molto alta, al punto che nel 1996 su Vanity Fair è stato affermato: "Lo scrittore più di moda nello show business non è John Grisham o Michael Crichton, ma Jane Austen".
Le seguenti citazioni di Jane Austen sono tratte dai suoi libri più celebri: Ragione e sentimento (Sense and Sensibility, 1811) Orgoglio e pregiudizio (Pride and Prejudice, 1813), Mansfield Park (1814), Emma (1815), Persuasione (Persuasion, 1818).
Jane Austen
Ragione e sentimento
Sense and Sensibility, 1811

La timidezza non è che la conseguenza di un senso di inferiorità.

Nei periodi di letizia, non v'era carattere più allegro del suo, o più ricco di quella fiduciosa attesa della felicità che è la felicità stessa; ma nel dolore era del pari trascinata dall'immaginazione, e non conosceva conforto, come nella gioia non conosceva moderazione.

Non vorrei mai offendere nessuno, ma sono così stupidamente timido che spesso sembro freddo e indifferente, quando invece sono solo trattenuto dalla mia naturale goffaggine.

Orgoglio e pregiudizio
Pride and Prejudice, 1813 - Selezione Aforismario

A che scopo dobbiamo vivere, se non per essere presi in giro dai nostri vicini e ridere di loro a nostra volta?
[For what do we live, but to make sport for our neighbours, and laugh at them in our turn?].

Anche senza il proposito di agire male o di rendere infelici gli altri, si può sbagliare e causare dolore. Bastano la leggerezza, la mancanza di riguardo verso i sentimenti altrui e una volontà debole.

Che cosa sono gli uomini in confronto alle rocce e alle montagne?
[What are men to rocks and mountains?].

Chi è in collera non sempre riesce a essere saggio.

Coloro che non mutano mai opinione hanno il dovere di giudicare in modo giusto sin da principio.

Credo che in ogni temperamento vi sia una qualche tendenza negativa, un difetto innato che nemmeno la migliore educazione riesce a vincere.

Del passato interessa solo quello che, a rammentarlo, dà piacere. 

È comunque una vera fortuna avere qualcosa ancora da desiderare. Se tutto fosse perfetto dovrei aspettarmi sicuramente qualche delusione.

È mia convinzione [...] che l'orgoglio sia un difetto assai comune. Non solo: tutto ciò che ho letto finora mi insegna che è particolarmente congeniale alla natura umana, e che sono ben pochi coloro che non indulgono a un senso di autocompiacimento sulla base di questa o quest'altra qualità, vera o immaginaria che sia.

È una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di una discreta fortuna ha bisogno di una moglie.

Esiste un uomo che mostrerebbe la debolezza di proporsi una seconda volta alla stessa donna? Non dev'esserci umiliazione peggiore per la sensibilità di un uomo.

Essere troppo prudenti può costituire anche uno svantaggio. Se una donna nasconde i propri sentimenti con tanta cura anche all'oggetto amato, può perdere l’occasione di conquistarlo, e in questo caso sarebbe una ben magra consolazione pensare che nessuno ne ha saputo mai nulla.

I più saggi e i migliori degli uomini, anzi le più sagge e le migliori delle loro azioni, possono essere messe in ridicolo da chi non abbia nella sua vita scopo migliore che fare dello spirito.

Il risentimento implacabile getta un'ombra sul carattere di una persona.
[Implacable resentment is a shade in a character].

In mancanza di piaceri migliori, il vero filosofo approfitta di quelli che gli sono concessi.

L'immaginazione delle donne è molto rapida: balza in un attimo dall'ammirazione all'amore, dall'amore al matrimonio.
[A lady's imagination is very rapid; it jumps from admiration to love, from love to matrimony in a moment].

L'orgoglio [...] è un difetto comune, credo. Anzi, stando a tutto ciò che ho letto, sono convinta che sia comunissimo, che la natura umana vi sia particolarmente incline e che ben pochi non coltivino un certo compiacimento per qualche loro qualità, reale o immaginaria che sia.

La capacità di fare tutto velocemente è sempre molto apprezzata da chi la possiede, spesso non badando affatto all'imperfezione del risultato.

La cosa che piace di più a una ragazza, subito dopo lo sposarsi, è di essere di tanto in tanto un po' contrastata in amore.

La felicità nel matrimonio è solo questione di fortuna. Che i due si conoscano bene prima e che abbiano caratteri simili in partenza non significa affatto che saranno più felici. Continueranno a essere abbastanza diversi da avere la loro parte di dispiaceri, ed è meglio conoscere il meno possibile i difetti della persona con cui si dovrà passare la vita.

La reputazione femminile è tanto fragile quanto preziosa.

La vanità è una debolezza, siamo d'accordo. Ma l'orgoglio... là dove c'è una vera superiorità di intelletto, l'orgoglio sarà sempre al suo posto.

Niente inganna quanto l'apparenza della modestia. [...] Spesso non è che indifferenza per l'opinione altrui e qualche volta un modo indiretto di vantarsi.

Non c'è svago migliore della lettura. Si finisce per stancarsi di tutto, ma mai di un libro. Quando avrò la mia casa, sarò contenta solo se ci sarà una grande biblioteca.

Non è proprio l'indifferenza verso il resto del mondo l'essenza del vero amore?

Non si può mai essere abbastanza caute nei rapporti con l'immeritevole altro sesso.

Non si può stimare veramente istruita una persona che non superi di molto la media. Una donna deve conoscere a fondo la musica, il canto, il disegno, la danza e le lingue moderne, per meritare questo attributo; e oltre a tutto ciò, deve avere un certo non so che nell'aspetto e nell'andatura, nel tono di voce, nel modo di esprimersi e di rivolgere la parola, altrimenti l'aggettivo sarà meritato soltanto per metà.

Non sono capace di dimenticare presto, come dovrei, le follie e i vizi degli altri, e nemmeno le offese fatte a me stesso. I miei sentimenti non ubbidiscono a ogni tentativo di suscitarli. Ho un carattere che si potrebbe definire risentito. E la mia stima, una volta persa, è persa per sempre.

Ognuno di noi s’innamora spontaneamente, ma sono ben poche le persone dal cuore tanto generoso da amare senza essere incoraggiate. In nove casi su dieci, a una donna conviene mostrare ancora più affetto di quello che prova.

Per una donna la perdita della virtù è irreparabile, e un solo passo falso può causare la sua rovina.

Se c'è una cosa ingannevole, è l'apparenza dell'umiltà. Spesso non è che indifferenza per l'opinione altrui, quando non si tratta di una forma indiretta di orgoglio.

Se una donna nasconde i suoi sentimenti con la stessa abilità anche all'uomo che li ha ispirati, può perdere l'occasione di conquistarlo, e sarebbe allora ben magra consolazione sapere che anche il resto del mondo è all'oscuro di tutto.

Sono pochi coloro che hanno abbastanza cuore da innamorarsi veramente senza alcun incoraggiamento. Nove volte su dieci una donna farebbe meglio a mostrare più simpatia di quella che prova.

Sono poche le persone che io amo per davvero e ancora meno quelle delle quali io penso bene. Più conosco il mondo, più ne sono disgustata; e ogni giorno conferma la mia convinzione dell’incoerenza del carattere umano, e della poca fiducia che possiamo riporre in tutto ciò che può apparire merito o intelligenza.

Spesso non è altro che la nostra vanità ad ingannarci. Le donne si immaginano che l'ammirazione significhi più di quanto in realtà non sia: E gli uomini fanno di tutto per incoraggiarle in questa supposizione.

Tutti noi vogliamo insegnare agli altri, anche se riusciamo a trasmettere solo quello che non vale la pena di imparare.

Un avvenimento atteso con tanto impaziente desiderio, quando si verifica non porta mai tutta la soddisfazione che aveva promesso.

Un progetto che promette soltanto delizie non è possibile che riesca; non si evita il disinganno totale se non pagandolo con qualche contrarietà particolare. 

Una persona che sa scrivere una lunga lettera con facilità non può scrivere male.
[A person who can write a long letter with ease, cannot write ill].

Vanità e orgoglio sono cose diverse, benché tali parole siano spesso scambiate per sinonimi. Si può essere orgogliosi senza essere vanitosi. L'orgoglio infatti si rifà piuttosto all'opinione che abbiamo di noi stessi, la vanità a quella che vorremmo che gli altri avessero di noi.
L'immaginazione delle donne è molto rapida: balza in un attimo
dall'ammirazione all'amore, dall'amore al matrimonio. (Jane Austen)
Mansfield Park
Mansfield Park, 1814

I figli di una stessa famiglia, nati da uno stesso sangue, plasmati dalle associazioni e dalle abitudini dei loro primi anni, conoscono gioie che nessuno degli altri, successivi legami può donar loro; e può accadere solo a motivo di un lungo e innaturale estraniamento o di una separazione che nessun legame successivo può giustificare che, a volte, tali preziosi residui dei primissimi affetti vadano completamente perduti. E, ahimè! ciò avviene anche troppo spesso. Quell'amore fraterno che a volte è quasi tutto, si riduce altre volte a meno che niente.

Quando un'opinione è generale, è per lo più corretta.

Sedere al fresco in una bella giornata, e guardare tutto questo verde, è il ristoro più perfetto.
[To sit in the shade on a fine day and look upon verdure is the most perfect refreshment].

Emma
Emma, 1815 - Selezione Aforismario

A Londra è sempre stagione di salute cattiva. Nessuno gode buona salute a Londra, nessuno può goderne.
[In London it is always a sickly season. Nobody is healthy in London, nobody can be].

Ci sono persone che, quanto più si fa per loro, meno fanno per sé stesse.

È solo la povertà che rende il zitellaggio spregevole agli occhi di un pubblico generoso! Una donna sola, con una rendita limitatissima, dev'essere una vecchia zitella ridicola, sgradevole! Lo zimbello di ragazzi e di giovinette; ma una donna sola, facoltosa, è sempre rispettabile.

Gli affari portano denaro, ma l'amicizia quasi mai.

La natura umana è così disposta verso coloro che si trovano in situazioni interessanti, che una ragazza può essere sicura che si parla bene di lei se si sposa o se muore.

Nella riservatezza c'è sicurezza, ma non attrazione. Non si può amare una persona riservata.

Perché aspettiamo per qualsiasi cosa? Perché non afferriamo immediatamente il piacere? Quante volte la felicità viene distrutta dalla preparazione, stupida preparazione.

Più uno invecchia, più importa che le sue maniere non siano cattive, più spicca e riesce disgustosa ogni chiassosità, o grossolanità, o goffaggine. Quel che è tollerabile in un giovane, è detestabile con gli anni.

Quando la vanità opera in una testa debole, produce ogni sorta di guai. Niente di più facile per una giovinetta che collocare troppo in alto le proprie aspettative.

Un carattere ottimista, quantunque sempre si aspetti più bene di quanto non ne capiti, non sconta sempre le sue speranze con un abbattimento proporzionato. Ben presto sorvola sull'insuccesso presente, e comincia a sperare di nuovo.

Una metà del mondo non riesce a capire i piaceri dell'altra metà.
[One half of the world cannot understand the pleasures of the other].

Persuasione
Persuasion, 1818 (postumo)

Ciascuno ha i suoi gusti in materia di rumori così come in ogni altra cosa; e il fatto che i suoni siano del tutto innocui o assolutamente insopportabili dipende più dalla loro qualità che dalla loro quantità.

Fatti e opinioni che devono passare attraverso tante persone per essere mal interpretate dalla stoltezza dell'uno, e dall'ignoranza dell'altro, non possono presumibilmente presentare molta verità alla fine.

La piacevolezza dei modi può valorizzare un bel viso, ma non può mai rendere diverso un viso insignificante.

Quando il dolore è passato, il suo ricordo diventa spesso un piacere.

L'abbazia di Northanger
Northanger Abbey, 1818 (postumo)

L'amicizia è certamente il migliore balsamo per le piaghe di un amore deluso.

Epistolario

Le buone torte di mele sono una parte considerevole della nostra felicità domestica.

Non voglio che la gente sia troppo simpatica: questo mi risparmia il disturbo di volerle molto bene.
[I do not want people to be very agreeable, as it saves me the trouble of liking them a great deal].

Ultime parole
"Non voglio niente, voglio solo morire".
[Ultime tristissime parole rivolte dalla scrittrice alla sorella Cassandra che le chiedeva se desiderasse qualcosa].

Libro di Jane Austen consigliato
Orgoglio e pregiudizio
Editore: Mondadori, 2016

Orgoglio e pregiudizio è l'opera più popolare della Austen, la più perfetta per equilibrio di struttura narrativa e smalto di stile. Intorno al personaggio di Elizabeth, bella senza essere bellissima, intelligente e ferma senza essere dura, viene fuori nella sua verità l'Inghilterra di prima della rivoluzione industriale, col verde dei suoi boschi, col fango delle sue stagioni autunnali, col rosso delle sue uniformi militari.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: George Eliot - George Sand

Nessun commento: