Pagina - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla pagina, cioè ciascuna delle due facce di un foglio di carta. I seguenti pensieri fanno riferimento, in particolare, alle pagine di un libro o di un giornale, e al terrore della pagina bianca di certi scrittori.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle pagine della vita, il voltar pagina, la pagina bianca, i libri, la lettura e lo scrivere.
Ci sono scrittori che riescono a esprimere già in venti pagine cose
per cui talvolta mi ci vogliono addirittura due righe. (Karl Kraus)
Pagina
© Aforismario

Una bella fotografia racconta una storia, rivela un luogo, un evento, uno stato d'animo, è più potente di pagine e pagine scritte.
Isabel Allende, Ritratto in seppia, 2001

Ciò che si "tace saggiamente" è più artistico di ciò che si "esprime loquacemente". No? Sì, io amo il "metodo abbreviato" lo "stile telegrafico dell'anima"! Vorrei descrivere un uomo in una frase, un'esperienza dell'anima in una pagina, un paesaggio in una parola! 
Peter Altenberg, Ciò che mi porta il giorno, 1901

Perché dire con un intero libro ciò che può essere detto in due pagine? Perché dire in due pagine ciò che può essere detto in due righe? Perché dire in due righe ciò che può essere detto in due parole? Perché dire?
Vannuccio Barbaro, Scartafacci, 2012 (postumo)

Un aforisma non è mai un frammento. Che bel frammento può essere un romanzo di 880 pagine!
Dino Basili, Tagliar corto, 1987

Dalle passeggiate nel bosco si può imparare molto di più che dalle pagine dei libri.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

Era un paese così piccolo che c'era una sola pagina gialla.
Orson Bean [1]

Quando un libro di duecento pagine ne contiene dieci istruttive e suggestive, dobbiamo ringraziare l'autore e far conto che il resto non sia stato scritto.
Henri Bergson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Concedete a chiunque una mezza pagina in un giornale e quello si crederà padrone del mondo.
Jeffrey Bernard [1]

Nessun libro potrà mai contenere le istruzioni per la felicità, fosse anche di tremila pagine a sciorinare tutti i possibili perché.
Massimo Bisotti, La luna blu, 2012

Un buon libro è quello che quando arrivi all'ultima pagina, sfogli quella successiva con la speranza di trovare altre parole.
Bramante, Il suono del mare, 2017

Ero seduto sopra un giornale sulla metropolitana. Mi si avvicina un tale e mi chiede: «Lo sta leggendo?». Non sapevo che dire, ho risposto: «SÌ». Poi mi sono alzato, ho voltato pagina e mi sono seduto di nuovo.
David Brenner (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I soli che oggi leggano un libro senza saltarne una pagina sono i pazienti in attesa nelle anticamere dei dentisti.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Non conosco voluttà più pungente del leggere, non già un libro da cima a fondo, ma, pescando a caso, qui una pagina lì un rigo, ritti in piedi, dinanzi alle cascate prodigiose d'una biblioteca.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Fare sulla pagina con la parola quel che fanno i pittori sulla tela con l’ombra portata.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Il mio primo romanzo copriva oltre mille pagine fitte: la megalomania dei principianti.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Non sono mai riuscito a completare la lettura di un libro senza aver compulsato in anticipo l'ultima pagina ed essermi accertato del finale. Questo mi sottrae ogni sorpresa, ma mi consente di procedere a una lettura assai più attenta e calibrata del testo, più penetrante nel meccanismo stilistico, più spassionata nel giudizio di quel che sarebbe davanti a pagine intonse: sono più vicino allo spirito di chi le ha scritte. Se avessimo la possibilità di conoscere fin dal principio il finale dell'esistenza, saremmo nelle condizioni psicologiche più adatte per assaporarla nel suo svolgimento. O per rifiutarla.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

L'arte di scriver storie sta nel saper tirar fuori da quel nulla che si è capito della vita tutto il resto; ma finita la pagina si riprende la vita e ci s'accorge che quel che si sapeva è proprio un nulla. 
Italo Calvino, Il cavaliere inesistente, 1959

Quante pagine, quanti libri che furono per noi fonti di emozione e che rileggiamo solo per studiare la qualità degli avverbi o la proprietà degli aggettivi!
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quando ci si rifiuta di fare del lirismo, riempire una pagina diventa un supplizio: a che serve scrivere per dire esattamente quello che si aveva da dire?
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Ogni volta che apri un libro scopri un nuovo segreto della tua anima nascosto tra le sue pagine.
Carmine Colella, Aforismi, 2013

Per capire la differenza che esiste tra leggere un racconto su internet o su un libro, basta chiudere gli occhi e mettere il palmo della mano, prima sullo schermo e poi sulla pagina del libro. Il contatto con la carta, anche detto "libridine", ci fa capire la differenza.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

C'è più verità in una carezza che in tutte le pagine dei libri
Raz Degan, in Ermanno Olmi, Centochiodi, 2007

Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell'arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle.
Denis Diderot, Sulle donne, 1772

I bibliofili possessori di biblioteche di cui non volgono una pagina, si possono paragonare agli eunuchi in un harem.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Povere mie pagine chi vi leggerà? Nate per parlare, tacerete eternamente.
Andrea Emo, Quaderni, 1927-1981 (postumo 2006)

Leggo sempre l’ultima pagina di un libro per prima, così se dovessi morire so almeno come è andato a finire.
Nora Ephron (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Trovo un libro stampato nel 1928 e scopro che dopo una decina di capitoli le pagine non sono tagliate. Ho l'impressione di impersonare quello sconosciuto lettore: al punto che invece di por mano al tagliacarte, le lascio anch'io intonse ...
Carlo Ferrario, L'allegro e il pensieroso, 2009

Il vero problema dello scrivere non è tanto di sapere ciò che dobbiamo mettere nella pagina, ma ciò che da questa dobbiamo togliere.
Gustave Flaubert (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I libri potenti si ricordano come se fossero d'una pagina sola.
Angelo Gatti, Le massime e i caratteri, 1934

In queste pagine che sto scrivendo giorno dopo giorno si condensa l'eco di tutte le pagine del mondo, anche di quelle che non ho letto.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

L'arte di leggere consiste nel saper saltare le pagine.
Philip Hamerton [1]

Mi piacciono moltissimo i libri usati che si aprono alla pagina che l'ignoto proprietario precedente apriva più spesso.
Helene Hanff, 84, Charing Cross Road, 1999

Conosco un uomo tormentato dalla maledetta ambizione di mettere tutto un libro in una pagina, tutta una pagina in una frase e tutta una frase in una parola; sono io.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Ci sono certi scrittori che riescono a esprimere già in venti pagine cose per cui talvolta mi ci vogliono addirittura due righe.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Se si tolgono a molte opere di morale l’avvertenza al lettore, l’epistola dedicatoria, la prefazione, l’indice, le autorizzazioni, restano a malapena abbastanza pagine per meritare l’appellativo di libro.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Ha annotato il suo vuoto su mille pagine.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Non c'è donna che valga una pagina scritta con piacere.
Paul Léautaud, Entretiens avec Robert Mallet, 1951

È inganno tipografico, che una pagina abbia lo spessore esiguo su cui, su entrambi i lati, si stampa. Direi che la pagina comincia da quella esigua superficie in bianco e nero, ma si dilunga e si dilata e sprofonda, ed anche emerge e fa bitorzoli, e cola fuori dai margini.
Giorgio Manganelli, Pinocchio: un libro parallelo, 1977

Il testo elettronico che non ha bisogno di pagine può tranquillamente accompagnarsi alla pagina che non ha bisogno di elettricità; l'uno non deve necessariamente escludere l'altra per servirci al meglio. L'immaginazione umana non è monogama né deve esserlo. 
Alberto Manguel, La biblioteca di notte, 2006

Non so se accade a tutti. Ma quando apro un libro a caso, ritrovo sempre la stessa pagina.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il semicieco è il nemico mortale di tutti gli autori che si lasciano andare. Questi dovrebbero conoscere la rabbia con cui egli chiude di scatto un libro, nel quale si scorge che l'autore ha bisogno di cinquanta pagine per comunicare cinque pensieri: la rabbia per il fatto di aver messo in pericolo, quasi senza compenso, il resto dei suoi occhi.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Essere in prima pagina oppure in trentesima dipende solo dal fatto che la stampa abbia paura di te. È tutto qui.
Richard Nixon (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tre righe valgono tre pagine; tre pagine valgono tre volumi. Lo spazio è una cretina illusione; e perciò s'impone la svalutazione del grande, del mastodontico; che è inevitabilmente imbottito di stoppa discorsiva, logica, letteraria, – impoetica.
Arturo Onofri, La Voce, 1915

Quale pagina? Oggi? No, signora... Dove? Come, chi? Eh? Mi fa un favore, signora? Faccia di nuovo l'appello per vedere se sono presente!
Piperita Patty, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950-2000

Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Lo scrittore stempera in dieci pagine quel che dovrebbe esser raccolto in uno sguardo.
Luigi Pirandello, Arte e scienza, 1908

Il talento è una questione di quantità. Talento non è scrivere una pagina, e scriverne trecento.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Sapersi limitare all'essenziale; centocinquanta pagine sono bastate a rendere immortali vari moralisti. Le stesse idee giuste espresse in centocinquanta romanzi brutti o mediocri non li avrebbe fatti uscire dal nulla. È il talento di saper prendere le proprie misure e di attenervisi.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

Inganno dell’apparenza: i libri più lunghi non sono quelli col maggior numero di pagine, ma quelli più noiosi.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Le pagine di certi libri sembrano scritte semplicemente per fare volume.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Un filosofo che si rispetti è capace di dire in venti pagine ciò che altri non riuscirebbero a dire in più di venti righe, e per giunta senza farsi comprendere!
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

A caccia di idee tra le pagine di un libro come in cerca di funghi tra gli alberi di un bosco.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Che un autore scriva pagine su pagine senza aver nulla da dire è comprensibile, ma che lo dica anche male è imperdonabile.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Quel che non si capisce di certi autori – per non parlare di certi “autoroni” – è perché per esprimere un paio di concetti debbano sprecare trecento pagine, o per scrivere qualche frase a effetto debbano per forza tessergli tutt'intorno degli inutili e noiosissimi racconti.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Come già illustri intenditori hanno fatto notare, per giudicare un libro, a un lettore esperto non serve leggerlo dall'inizio alla fine, gli è sufficiente scorrere qualche pagina; cosí come a un sommelier, per giudicare un vino, non serve scolarsi l’intera bottiglia ma basta qualche sorso.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Un libro con un nutrito numero di pagine è un libro. Un libro con un piccolo numero di pagine, è un libretto. Con un numero ancora minore di pagine è un opuscolo. Per questo motivo i libri contengono tante cose inutili e occorre leggere tante parole prima di trovarne una sensata: perché gli editori hanno l'ambizione di stampare solo dei libri.
Pietro Tartamella, Quisquiglie di perla, 2010

Quando leggi un libro che ti piace, quelle pagine un po' ti cambiano; quando rileggi, sei tu che cambi loro.
Fabio Volo, Il tempo che vorrei, 2009

Sono sempre felice di poter iniziare una nuova pagina.
Ludwig Wittgenstein, Diari, 1930-1937

Sto scrivendo un libro. Ho già tutti i numeri delle pagine.
Steven Wright [1]

Ecologista: uno che scrive un libro di seicento pagine, chiedendosi dove sono finiti gli alberi.
Anonimo

Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro.
Proverbio cinese

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Pagine della Vita - Voltare Pagina - Pagina BiancaLibro - Leggere

Nessun commento: