Volontà di Potenza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla volontà di potenza, con particolare riferimento alla concezione filosofica di Friedrich Nietzsche, che considera la volontà di potenza (in tedesco Wille zur Macht), l'essenza stessa della vita: "Nur, wo Leben ist, da ist auch Wille: aber nicht Wille zum Leben, sondern – so lehre ich's dich – Wille zur Macht!": "Solo dove è vita, è anche volontà: ma non volontà di vita, bensì – così ti insegno io – volontà di potenza!" [Così parlò Zarathustra, 1883/85].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla volontà, la potenza, il superuomo e lo spirito libero.
Ogni volta che ho trovato un essere vivente,
ho anche trovato volontà di potenza. (Friedrich Nietzsche)
Volontà di Potenza
© Aforismario

Una morale che parta dagli interessi e dai bisogni, che vuol favorire la vita, si trova seriamente in difficoltà a considerare buona la rinuncia, la mansuetudine, il puro amore incondizionato. Per poter essere nel mondo, per esistere, persino per poter amare, gli esseri umani si devono prima riprodurre, devono affermare se stessi e la propria società. Per progredire, per crescere, devono concorrere, combattere, innovare. In ogni campo. Nell'economia, nella politica, nella scienza, nel pensiero. La vita, l’evoluzione, il progresso, richiedono che ciascuno cerchi di affermare se stesso, la sua verità, la sua fede, che cerchi di imporsi, di trionfare. Non è questa la Volontà di Potenza di Nietzsche?
Francesco Alberoni, Valori, 1993

Dall’acqua di Talete alla volontà di potenza. In filosofia non c’è stato progresso.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Viviamo all'ombra dei nostri fallimenti e delle ferite al nostro amor proprio. Il nostro appetito di potenza, esacerbato fino alla follia, non può venire soddisfatto in questo mondo.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Gli uomini amano tutte quelle persone, idee, condizioni, azioni in cui vedono una possibilità di sviluppo e di futuro. Amano ogni presente, anche il più tragico, in cui vedono una forza creatrice di futuro, ma aborrono ogni presente, anche il più bello e sereno, in cui non vedono altro che una tendenza a conservarsi indefinitamente. La definizione stessa di azione è: volontà di futuro. Questo stesso vuol dire anche volontà di potenza, di conquista, come ogni volontà; per l'uomo il presente, cioè la sua vita, ha sempre valore strumentale, non mai finale.
Andrea Emo, Quaderni, 1927-1981 (postumo 2006)

La malattia chimerica, di cui la volontà di potenza non è che la giustificazione intellettuale, è la volontà di divinità: ogni uomo sogna di essere dio.
André Malraux, La condizione umana, 1933

Il segreto della potenza è nella volontà.
Giuseppe Mazzini, A Carlo Alberto di Savoia, 1831

Bisogna volere, fortemente volere! Solo con questa potenza di volontà potremo superare ogni ostacolo.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

Quale è la chiave magica che apre la porta alla potenza? La volontà disciplinata.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

Nella natura non è l'estrema angustia a dominare, ma la sovrabbondanza, la prodigalità spinta fino all'assurdo. La lotta per la vita è soltanto un'eccezione, una provvisoria restrizione della volontà di vita; la grande e piccola lotta ruota ovunque attorno al prevalere, al crescere e all'espandersi, attorno alla potenza, conformemente alla volontà di potenza, che è appunto la volontà della vita.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Certo non ha còlto nella verità, colui che per raggiungerla lanciò la parola della "volontà di esistere": questa volontà - non esiste! Infatti: ciò che non è, non può volere; ma ciò che è nell'esistenza, come potrebbe ancora volere l'esistenza! Solo dove è vita, è anche volontà: ma non volontà di vita, bensì – così ti insegno io – volontà di potenza!
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Molte cose per il vivente hanno valore più della vita stessa; ma anche dal suo porre valori parla - la volontà di potenza!
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Ogni volta che ho trovato un essere vivente, ho anche trovato volontà di potenza.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

I fisiologi dovrebbero riflettere prima di stabilire l'istinto di conservazione come istinto cardinale di un essere organico. Un'entità vivente vuole soprattutto scatenare la sua forza - la vita stessa è volontà di potenza: - l'autoconservazione è soltanto una delle indirette e più frequenti conseguenze di ciò.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Tutta quanta la psicologia è rimasta sino a oggi sospesa a pregiudizi e apprensioni morali: essa non ha
osato scendere nel profondo. Concepirla come morfologia e teoria evolutiva della volontà di potenza, come io la concepisco: - questo non è stato da nessuno neppure sfiorato col pensiero.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Vita è precisamente volontà di potenza.
Friedrich Nietzsche, ibidem

Posto che si riuscisse a spiegare tutta quanta la nostra vita istintiva come la plasmazione e la ramificazione di un'unica forma fondamentale del volere - cioè della volontà di potenza, come è la mia tesi -; posto che si potesse ricondurre tutte le funzioni organiche a questa volontà di potenza e si trovasse in essa la soluzione del problema della generazione e della nutrizione - si tratta di un solo problema -, ci si sarebbe con ciò procurati il diritto di determinare univocamente ogni forza agente come: volontà di potenza. Il mondo veduto dall'interno, il mondo determinato e qualificato secondo il suo «carattere intelligibile» - sarebbe appunto «volontà di potenza» e nient'altro che questa.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Lo «sfruttamento» non compete a una società guasta oppure imperfetta e primitiva: esso concerne l'essenza del vivente, in quanto fondamentale funzione organica, è una conseguenza di quella caratteristica volontà di potenza, che è appunto la volontà della vita.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Che cos'è buono? - Tutto ciò che eleva il senso della potenza, la volontà di potenza, la potenza stessa nell'uomo.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Dove manca la volontà di potenza, c'è decadimento. La mia affermazione è che a tutti i valori supremi dell'umanità questa volontà manca − che valori di decadenza, valori nichilistici signoreggiano sotto i nomi più sacri.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Nella grande economia del tutto gli aspetti tremendi della realtà (nelle passioni, nei desideri, nella volontà di potenza) sono incommensurabilmente più necessari di quella forma di piccola felicità, la cosiddetta «bontà»; ci vuole anzi prudenza per concedere a quest'ultima anche solo qualcosa, perché essa è fondata sulla falsità dell'istinto.
Friedrich Nietzsche, Ecce homo, 1888

Volontà di vita? Al suo posto ho sempre e soltanto trovato volontà di potenza.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

La dedizione incondizionata e il soffrir volentieri proprio di chi è amato, il desiderio di essere maltrattato. La dedizione diventa sfida contro se stessi. D'altro canto, colui che è oggetto d'amore e tormenta chi l'ama, gode del proprio sentimento di potenza, e tanto più in quanto, così, tiranneggia sé stesso: è un doppio esercizio di potenza. La volontà di potenza diventa qui sfida a sé stessa.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

La volontà di potenza può manifestarsi solo contro delle resistenze; cerca quel che le si contrappone -
questa la tendenza originaria del protoplasma, quando mette fuori pseudopodi e si tasta intorno. L'appropriazione e l'assimilazione è anzitutto un voler sopraffare, un formare, un modellare e rimodellare, finché il vinto sia passato interamente sotto il potere dell'aggressore accrescendolo. - Se quest'annessione non riesce, la struttura si sfascia; e la dualità appare come conseguenza della volontà di potenza.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Stimo la potenza di una volontà da quanta resistenza, sofferenza, tortura tale volontà sopporta e sa trasformare in proprio vantaggio ; in base a questo criterio dev'essere ben lungi da me il rimproverare all'esistenza il suo carattere malvagio e doloroso; anzi io mi attacco alla speranza che essa diventi un giorno più malvagia e dolorosa di quanto sia stata finora.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Che cosa vuole la volontà di potenza? La volontà di potenza vuole sé stessa – e nient’altro.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

La volontà ti potenzia.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Ogni metafisica è un prodotto della disattenzione. Si vede Nietzsche, per esempio, cosi prevenuto, così attivo contro i fantasmi verbali, arrivare alla volontà di potenza, lui che metteva la volontà, tra virgolette, come le parole sospette, di cui non ci si assume la responsabilità.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: VolontàPotenza - Superuomo - Spirito Libero

Nessun commento: