Evoluzionismo - Frasi sull'Evoluzione delle Specie

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'evoluzionismo, sulla teoria evoluzionistica delle specie e sul darwinismo. Il termine "evoluzione" è qui inteso in senso biologico come sviluppo progressivo e graduale degli organismi viventi nel corso del tempo, che conduce all'acquisizione di nuovi caratteri trasmessi ereditariamente e al passaggio da forme semplici e primitive a forme più elevate e complesse, per adattarsi all'ambiente in continua trasformazione.
La teoria secondo la quale le specie animali e vegetali derivano dalla trasformazione di organismi viventi più semplici esistiti in epoche passate, si deve alle scoperte dello scienziato e naturalista inglese Charles Darwin, che le pubblicò nel 1859 nella sua opera principale: L’origine delle specie.
Quanto l'evoluzione umana sia stata complessa, graduale e per nulla scontata, si rileva chiaramente da questo brano del biologo e paleontologo Giorgio Manzi: "Anche l'evoluzione umana, come quella di ogni altro essere vivente su questa Terra, è una storia naturale: lunga e complessa. Attraverso il dispiegarsi delle fronde del nostro albero evolutivo (o filogenetico), ogni volta che scopriamo un rametto nuovo o un'intera nuova diramazione, capiamo meglio che il percorso degli eventi avrebbe ben potuto prendere un'altra piega. Come ha detto un grande antropologo dei nostri tempi, Ian Tattersall [...]: «ci sono stati molti modi di essere umani». Gli ominidi estinti, membri della nostra famiglia zoologica, mostrano infatti - sempre più, man mano che ne scopriamo di nuovi - che la strada che ha portato alla comparsa della nostra specie ha visto molte biforcazioni, vicoli ciechi, percorsi paralleli. Mostrano anche che le nostre caratteristiche non sono state acquisite tutte in una volta, che non sono un bagaglio che abbiamo messo insieme secondo un piano prestabilito, subito prima di metterci in viaggio. Piuttosto, le abbiamo raccolte mentre il nostro cammino procedeva, passo dopo passo, talvolta inciampando, mai sapendo in anticipo quale bivio avremmo poi incontrato e quale strada avremmo preso". [L'evoluzione umana [il Mulino, 2007].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'evoluzione considerata in generale, sulla "parentela biologica" tra gli umani e le scimmie, sui fossili e la paleontologia.
L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una
creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo
discendente degli animali. (Charles Darwin)
Evoluzionismo
© Aforismario

L’evoluzione procede per mutazioni casuali di cui sopravvivono quelle che producono individui capaci di adattarsi al proprio ambiente e di riprodursi in concorrenza con gli altri. Un progressivo gioco di mutazioni e selezioni il cui risultato è stato, per caso o per necessità, l’uomo, ma avrebbe potuto essere qualcosa d’altro e, forse, sarà così nel futuro.
Francesco Alberoni, Valori, 1993

L’evoluzione è come una straordinaria corsa a ostacoli per la vita, una corsa in cui vince chi riesce a superarli, in cui viene perciò premiato chi merita, e il premio coincide con la sopravvivenza.
Francesco Alberoni, Valori, 1993

Quando Darwin ha dimostrato la continuità della evoluzione biologica dagli esseri unicellulari alle scimmie e all'uomo, la reazione è stata violentissima. Perché significava annullare lo sforzo compiuto da generazioni e generazioni, nel corso di migliaia di anni, per differenziarsi dall'animale, per costruire un regno dello spirito e dei fini dove imperasse non l’istinto, la necessità, ma la libertà.
Francesco Alberoni, Valori, 1993

Ripudio i principi stessi della scienza, ma riconosco il mio debito verso l’evoluzionismo: preferisco cento volte essere fatto ad immagine e somiglianza di uno scimpanzé, che di un dio.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

La Teoria dell'Evoluzione propagata con successo presso ignari insegnanti delle scuole elementari non tende che a giustificare il materialismo contemporaneo, considerato come il grado più elevato e il compimento della civiltà.
Alexandre Barivault, Aforismi di un credente, 1966

Tutta questa «pastorale d'insieme», è ben fatta per il gregge delle scimmie «evolute» che si suppone. Per disgrazia la teoria dell' evoluzione biologica dal primate all'Homo progressius, elaborata dai teologi progressisti in soccorso degli imbecilli pedanti materialisti, non quadrerà mai con la natura umana. È un'invenzione di laboratorio, diventata una sinistra buffoneria.
Alexandre Barivault, Aforismi di un credente, 1966

Coloro che ancora oggi mettono in dubbio la validità della teoria dell'evoluzione biologica fanno semplicemente ridere.
Edoardo Boncinelli, su Le scienze, 2007

Per molte scimmie le teorie di Darwin sono una diffamazione.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Darwin deriva l'uomo dalla scimmia, Dio dal fango.
Rinaldo Caddeo, Etimologie del caos, 2003

E se quelli che rimangono fossero sempre i peggiori? Darwinismo capovolto.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Antipatia per la teoria dell'evoluzione. Dovunque la incontro, sento una sorta di paralisi. Mi sembra non meno inverosimile di una qualsiasi teoria della creazione, e comunque più incolore. Tutto viene ascritto a tempi lunghissimi, con intervalli che noi non riusciremo mai a percepire. Perché possano affermarsi le forme nuove di vita, è posta come molla la sopravvivenza, in modo che la morte di massa risulta utile e funzionale. Affinché possa nascere qualcosa di nuovo, la vita deve perire un numero infinito di volte, idea mostruosa che scaturisce in realtà dalla sfera del potere.
Elias Canetti, La tortura delle mosche, 1992

Quando Darwin scoprì che gli uomini discendono dalle scimmie, l'umanità si offese. Avrebbero dovuto offendersi le scimmie.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Sono pienamente convinto che le specie non sono immutabili; ma che tutte quelle che appartengono a ciò che chiamasi lo stesso genere, sono la posterità diretta di qualche altra specie generalmente estinta.
Charles Darwin, L'origine delle specie, 1859

Dalla guerra della natura, dalla carestia e dalla morte, nasce la cosa più alta che si possa immaginare: la produzione degli animali più elevati. Vi è qualcosa di grandioso in questa concezione della vita, con le sue molte capacità, che inizialmente fu data a poche forme o ad una sola e che, mentre il pianeta seguita a girare secondo la legge immutabile della gravità, si è evoluta e si evolve, partendo da inizi così semplici, fino a creare infinite forme estremamente belle e meravigliose.
Charles Darwin, L'origine delle specie, 1859

L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.
Charles Darwin, L'origine dell'uomo e la selezione sessuale, 1871

L'evoluzione non ha un obiettivo a lungo termine. Non c'è un bersaglio lontano, nessuna perfezione finale funge da criterio per la selezione, anche se la vanità umana accarezza la nozione assurda che obiettivo finale dell'evoluzione sia la nostra specie. Nella vita reale il criterio della selezione è sempre a breve termine: o la semplice sopravvivenza o, più in generale, il successo riproduttivo.
Richard Dawkins, L'orologiaio cieco, 1986

L'evoluzione si verifica a causa delle lievi differenze che, in generazioni successive, si presentano nello sviluppo embrionale. Queste differenze sono la conseguenza di cambiamenti («mutazioni»: è questo il piccolo elemento casuale nel processo di cui sto parlando) nei geni che controllano lo sviluppo.
Richard Dawkins, L'orologiaio cieco, 1986

La teoria dell'evoluzione per selezione naturale cumulativa è l'unica teoria a noi nota che sia capace in linea di principio di spiegare l'esistenza della complessità organizzata. Quand'anche le prove empiriche non la favorissero, essa sarebbe ancora la teoria migliore disponibile! In realtà però, le prove empiriche la favoriscono. Ma questa è un'altra storia.
Richard Dawkins, L'orologiaio cieco, 1986

L'unica cosa che fa dell'evoluzione una teoria così meravigliosa è che essa ci spiega in che modo la complessità organizzata possa derivare dalla semplicità primordiale.
Richard Dawkins, L'orologiaio cieco, 1986

In biologia nulla ha senso se non alla luce dell'evoluzione.
Teodosio Dobzhansky (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Possiamo interpretare l'evoluzione come un continuum: a un'estremità, gli animali inferiori, dotati di una struttura nervosa oltremodo primitiva e muniti di un numero di neuroni relativamente ridotti; all'altra estremità, l'Homo sapiens, dotato di una struttura cerebrale più ampia e più complessa, e soprattutto di un neopallio che ha dimensioni tre volte maggiori di quelle dei nostri antenati primati, e di un numero di connessioni interneuroniche davvero stupefacente. In base a questi elementi, la specie umana può essere definita come un gruppo di primati che sono emersi nel momento dell'evoluzione in cui la determinazione istintuale ha raggiunto un minimo e lo sviluppo del cervello un massimo.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Se Darwin avesse ragione, a quest'ora il mio cane avrebbe dovuto imparare a usare l'apriscatole.
Ricky Gervais (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'evoluzionismo sbaglia pretendendo di essere una scienza. È come se gli archeologi volessero imporre una teoria scientifica sulla caduta degli imperi: possono dare soltanto qualche spiegazione parziale.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

L'evoluzionismo è per i moderni la dottrina fondamentale dell'esistente. Allora debbono spiegarmi: perché accade che 1'umanità, culmine dell'esistente evoluto, si vada involvendo in un'accozzaglia fisica e morale di crimini, rischi apocalittici, minacce, spaventi planetari?
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Strano: tante, troppe cose peggiorano nel mondo (lo denunciano anche i progressisti di ieri) e tuttavia non si mette in dubbio la teoria dell'evoluzione - verso il meglio, per principio.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Il testo della "Creazione" - questa estrema composizione di Haydn - ha una paternità incerta, forse plurima, e inoltre lo si giudica troppo enfatico. Però contiene brani che non sfigurano al paragone con la musica e che meritano di essere ricordati. Mi emoziona la descrizione di Adamo: "Pieno di dignità e nobiltà, dotato di bellezza, vigore e coraggio, eretto verso il cielo, ecco qui l'uomo, signore e re della natura. La sua fronte ampia ed elevata mostra un profondo senso di saggezza, e dal suo vivo sguardo s'irradia lo spirito, soffio e immagine del Creatore." È un ritratto vero e bello, in cui preferisco rispecchi armi piuttosto che nello scimmione di Darwin (anche se allo scimmione ci stiamo avvicinando nell'odierna devoluzione).
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012
Darwin: l'uomo che calunniò la scimmia.
E se dall'uomo pian piano fosse venuta fuori la scimmia? Dubbio estraneo agli evoluzionisti e prova sperimentale che, con l'evoluzionismo, stupidità e arroganza degli umani si sono evolute.
Nunzio La Fauci, Questo quasi nulla, 2008

Evoluzionismo, teoria volgare quanto quella delle «magnifiche sorti e progressive» .
Stefano Lanuzza, Disjecta membra, 1989

Arrivo a credere nell'evoluzione degli animali. Verrà ad esempio un tempo in cui la pulce e il leone saranno uguali. Non so però se ciò avverrà tramite il rimpicciolimento del leone o l'elefantiasi della pulce.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Il Papa ha ammesso la validità delle teorie evoluzionistiche di Darwin. Anche Cristo deriva dalla scimmia, quindi. Permangono invece le forti riserve all'idea che la Terra non sia piatta. 
Daniele Luttazzi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'evoluzione biologica non è da considerarsi una teoria, ma piuttosto un fatto. Le evidenze a riguardo si sono accumulate da almeno un paio di secoli, dopo l'epoca cioè in cui Linneo iniziò a mettere ordine nei regna tria della natura. Le conoscenze acquisite sono oggi tali da non poter essere nascoste o messe in discussione, se non in base ad atteggiamenti preconcetti tutt'altro che razionali e, tanto meno, scientifici.
Giorgio Manzi, L'evoluzione umana, 2007

Un animale è felice quando fa quello che l'evoluzione l'ha portato a fare in natura.
Jeffrey Moussaieff Masson, Nel regno dell'armonia, 2007

La Biologia è, per l'uomo, la più significativa di tutte le scienze, quella che ha già contribuito, forse più di ogni altra, alla formazione del pensiero moderno, profondamente sconvolto e irreversibilmente segnato in tutti i campi – filosofico, religioso e politico – dall'avvento dell'evoluzionismo.
Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970

Vai avanti, cretino! disse la scimmia all'uomo che s’incamminava verso l’Evoluzione…
Enzo Raffaele, Aforismi sovrani, 2014

L'uomo è un prodotto dell'evoluzione darwiniana. La sua struttura mentale e le sue categorie logiche sono state profondamente influenzate dalla lotta per la sopravvivenza nella natura in cui si è evoluto. In particolare, conosciamo in maggiore dettaglio ed intuitivamente quelle leggi naturali e quelle regole matematiche che ci permettono di sopravvivere.
Tullio Regge, Infinito, 1995

«Nello stato selvaggio, le specie sono più belle, perché è il maschio più forte che scaccia gli altri e gode la femmina.» Così, prima di Darwin, Rivarol esprimeva l'idea della selezione naturale.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L'ondata di resistenze che accolse la teoria dell'evoluzione e della derivazione della specie umana dagli animali, rivela fino a che punto le concezioni speciste fossero arrivate a dominare il pensiero occidentale.
Peter Singer, Liberazione animale, 1975

I creazionisti che respingono la teoria dell'evoluzione come non adeguatamente supportata dai fatti sembrano dimenticare che la loro stessa teoria non è supportata proprio da alcun fatto.
Herbert Spencer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'evoluzione, in fondo, è il modo in cui Dio crea.
Giuseppe Tanzella-Nitti, intervista di Luigi Dell'Aglio, su Avvenire, 2009

Nella società attuale ho considerato che "domina" l'Homo prostratus: forse era questo un altro «anello» dell' evoluzionismo ipotizzato da Charles Darwin.
Giuseppe Valente, Aforismi senza "ismi", 2011

Come è assurdo sostenere che l'uomo sia un solitario abitatore degli infiniti universi, così è assurdo pensare che l'uomo sia al sommo della scala evolutiva.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

L'evoluzione è così creativa. È per questo che ci sono le giraffe.
[Evolution is so creative. That's how we got giraffes].
Kurt Vonnegut (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La mia teoria dell'evoluzione è che Darwin fu adottato.
[My theory of evolution is that Darwin was adopted].
Steven Wright (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Come la Bibbia ci insegna, Dio non poteva spiegare i dettagli della creazione, e per non dilungarsi troppo con le teorie dell’evoluzione, preferì sintetizzarli nella celebre “settimana” lavorativa.
Valentino Zeichen, Aforismi d'autunno, 2010

Anche le teorie sull'evoluzione si sono evolute.
Anonimo

Darwin: l'uomo che calunniò la scimmia.
Anonimo

Le tappe dell'evoluzione: Homo habilis, Homo erectus, Homo sapiens, Homo scemens.
Anonimo

Se Darwin avesse conosciuto certi esemplari contemporanei della specie umana non avrebbe trovato tanta opposizione alla sua teoria secondo la quale l'uomo discende la scimmia.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Biologia - Uomo e Scimmia - Umani e Animali - Fossili e Paleontologia

Nessun commento: