Pugnale - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul pugnale (letteralmente: "arma che si tiene in pugno"). Il pugnale è un'arma bianca costituita di una lama corta a due tagli e punta acuta, diritta o leggermente curva, e d’una impugnatura di fogge diverse.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle pugnalate, il coltello, la spada e le armi.
Quel che sta nel cuore lo sanno Dio e il pugnale. (Proverbio)
Pugnale
© Aforismario

La società dell'odio genera solo odio, perché tutti sono nemici fino a prova contraria, e avere una dimostrazione di amicizia veramente sicura è impossibile, perché anche chi divide il tuo letto e sta compiendo gesti d'amore può estrarre un pugnale ed ucciderti.
Vittorino Andreoli, Le nostre paure, 2010

Se lo stupro, il veleno, il pugnale, l'incendio, non hanno ancora ricamato con le loro forme piacevoli il canovaccio banale dei nostri miseri destini, è perché non abbiamo, ahimé, un'anima sufficientemente ardita.
Charles Baudelaire, Al lettore, I fiori del male, 1857/61

Misericordia. Pugnale che nelle guerre medioevali era usato dal fante per ricordare al cavaliere disarcionato che anche lui era mortale.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Scrivere a colpi di pugnale o respiro per respiro?
Elias Canetti, Il cuore segreto dell'orologio, 1987

Quando ogni momento del tempo si avventa su di noi come un pugnale, e la nostra carne, sollecitata dai desideri, rifiuta di pietrificarsi - come sopportare che un solo istante si aggiunga alla nostra sorte?
Emil Cioran, Sommario di decomposizione, 1949

Quando anche la musica è impotente a salvarci, un pugnale luccica nei nostri occhi; niente più ci sostiene se non il fascino del crimine.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

La coscienza è molto più della scheggia, è il pugnale nella carne. 
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Il nemico non è colui che ti affronta a viso aperto, con la spada stretta in una mano, bensì la persona che procede al tuo fianco, con un pugnale nascosto dietro la schiena.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Nessuno può evitare gli incontri con individui che lo tradiranno e lo calunnieranno. Ma tutti possediamo la forza di scacciare gli esseri maligni, prima che mostrino il loro vero volto - spesso un comportamento eccessivamente gentile è indizio di un pugnale nascosto, pronto per essere utilizzato.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

L'italiano è infido, bugiardo, vile, traditore, si trova più a suo agio col pugnale che con la spada, meglio col veleno che col farmaco, viscido nella trattativa, coerente solo nel cambiar bandiera a ogni vento. 
Umberto Eco, Il cimitero di Praga, 2010

In senso strettamente scientifico Dio è al fondo sia del bene sia del male. Dirige il pugnale dell'assassino non meno del coltello del chirurgo. Ma ciò nonostante, il bene e il male sono, a causa delle intenzioni umane, distinti e incompatibili l'uno con l'altro, essendo simboli della luce e delle tenebre, di Dio e di Satana.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Sono molti gli uomini che maledicono con astio i giorni morti della loro gioventù; molte sono le donne che esecrano gli anni sprecati con lo stesso furore della leonessa che ha perso i suoi cuccioli; e molti sono i giovani e le fanciulle che usano i loro cuori soltanto per affondare i pugnali degli amari ricordi del futuro, ferendosi per ignoranza con le frecce acuminate e velenose dell’isolamento dalla felicità.
Kahlil Gibran, Segreti del cuore, 1947 (postumo)

La parola può essere di più maniere; pugnale non dev'essere.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

In ogni storia cerchiamo di insegnarvi una piccola lezione o di indicarvi una morale, cose come quelle che diceva la mamma: «Cammina piano e portati sempre dietro un pugnale»; «Prima spara, poi chiedi», cose di questo tipo.
Alfred Hitchcock (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La paura è un pugnale con il quale l'ipocrisia uccide l'anima.
[Fear is a dagger with which hypocrisy assassinates the soul].
Robert Green Ingersoll, Lectures, 1898

«Come il pugnale non può uccidere il pensiero», cosi la disperazione non può distruggere l'eterno, l'io, che sta a fondamento della disperazione.
Søren Kierkegaard, La malattia mortale, 1849

I giornalisti ti battono continuamente la mano sulla spalla: sempre alla ricerca del punto dove conficcare il pugnale più facilmente.
Robert Lembke (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Come bisogna togliere pistole e pugnali a certe persone quando sono ubriache, così bisognerebbe togliere la borsa a lui, affinché non faccia troppo bene.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Anche l’ uomo che di soppiatto nel più buio della notte rompe le tue finestre e viene a derubarti è tuo fratello, e ad esso tu avresti steso la mano se lo avessi incontrato per via povero e languente; ma se tu lo sorprendi col pugnale in mano, respingi la forza colla forza, cosi come il Cristo scacciava collo staffile i mercanti che nel suo tempio erano entrati ad offenderlo.
Paolo Mantegazza, Il bene e il male, 1861

Dirti .di amare tua madre, tuo padre, tua moglie, tuo figlio, i tuoi fratelli sarebbe offenderti mortalmente: ti dirò solo che queste persone ti devono esser sante, e che un dolore recato da te ad alcuna di esse deve pungerti più di un pugnale. inflitto nella parte più sensibile del cuore.
Paolo Mantegazza, Il bene e il male, 1861

Nello stato di odio le donne sono più pericolose degli uomini ; innanzi tutto perché esse, una volta che il loro sentimento ostile sia suscitato, non sono trattenute da nessun riguardo di equità e lasciano invece crescere indisturbato il loro odio fino alle ultime conseguenze ; poi perché sono esercitate a trovare punti deboli (che ogni uomo, ogni partito ha) e a colpire in essi: nella qual cosa il loro intelletto, affilato come un pugnale, rende loro eccellenti servigi (mentre gli uomini alla vista delle ferite si trattengono e divengono spesso magnanimi e concilianti).
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Oggi la crudeltà si è affinata e le sue forme più antiche sono ormai di pessimo gusto: invece sono le ferite e le torture inflitte con la parola e lo sguardo a raggiungere in tempi di corruzione la loro estrema compiutezza - soltanto oggi si crea la malignità e il piacere della malignità. Gli uomini della corruzione sono arguti e calunniatori: sanno che vi sono ancora altri modi d'uccidere oltre il pugnale e l'aggressione.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Che uno non possa difendersi e di conseguenza nemmeno lo voglia, ai nostri occhi non torna ancora a suo disdoro : ma scarsa è la nostra stima per colui che non ha né la capacità né la buona volontà di vendicarsi, sia egli indifferentemente uomo o donna. Potrebbe una donna tenerci (o come si dice, «incatenarci»), se non la ritenessimo capace di sapere all'occorrenza maneggiare il pugnale (una qualsiasi specie di pugnale) contro di noi - oppure contro di sé?
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

La miseria è la principale cagione, la sorgente inesauribile di tutti i mali della società, voragine spalancata che ne inghiotte ogni virtù. La miseria aguzza il pugnale dell'assassino; prostituisce la donna; corrompe il cittadino; trova satelliti al dispotismo. 
Carlo Pisacane, La rivoluzione, 1858

Un fiore e un infinito di pugnali. E solo un fiore uccide. È superfluo un infinito di pugnali.
Antonio Porchia, Voci, 1943

L’unica certezza è quella del pugnale.
Louis Scutenaire, Le mie iscrizioni, 1945/90

L'eloquenza ha i suoi pericoli come ha la sua utilità; tutto dipende dall'uso che se ne fa; essa è lo scudo dell' innocenza, la spada del coraggio, il pugnale della calunnia.
Louis-Philippe de Ségur, Pensieri e massime, 1823

Pensa che tanto un bandito che un nemico possono puntarti un pugnale alla gola; in assenza di un'autorità più grande ogni servo ha potere di vita o di morte su di te. Voglio dire: chiunque disprezzi la propria vita, è padrone della tua.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Non porto con me nessun pugnale per scannare dormienti, ma una spada vendicatrice al mio fianco.
William Shakespeare, Enrico VI, ca. 1592

Oh, pugnale felice, questa è la tua guaina! Arrugginisci qui dentro e fammi morire.
William Shakespeare, Romeo e Giulietta, 1594/96

Chi s’indurrebbe a sopportare / le frustate e i malanni della vita, / le angherie dei tiranni, / il borioso linguaggio dei superbi, / le pene dell’amore disprezzato, / le remore nell’applicar le leggi, / l’arroganza dei pubblici poteri, / gli oltraggi fatti dagli immeritevoli al merito paziente, / quand’uno, di sua mano, d’un solo colpo / potrebbe firmar subito alla vita / la quietanza, sul filo d’un pugnale?
William Shakespeare, Amleto, ca. 1602

È un pugnale questo che mi vedo davanti, col manico verso la mia destra? Vieni, lascia ch'io ti afferri. Non ti sento in mano, eppur ti vedo ancora. Fatale visione, non sei dunque sensibile al tatto come alla vista? o sei soltanto un pugnale dell'immaginazione, un parto menzognero del cervello eccitato dalla febbre? Ti vedo ancora e in una forma palpabile, come questo che or traggo. Tu mi guidi, come un araldo, a quella via per la quale io stesso mi mettevo; e tale, qual tu sei, è lo strumento ond'io dovevo servirmi. Gli occhi miei sono ludibrio degli altri sensi, o altrimenti essi valgono più di tutti loro messi insieme: io ti vedo ancora; e sulla tua lama e sull'impugnatura vedo stille di sangue che prima non v'erano. No, non c'è nulla di simile. E' l'atto sanguinoso che sto per compiere, il quale prende corpo, così, davanti agli occhi miei.
William Shakespeare, Macbeth, ca. 1606

Ogni perfezione che voi aggiungete alla corona dell'oggetto che amate, e che forse ne ama un altro, lontano dal procurarvi un godimento celeste, vi rivolge un pugnale nel cuore. Una voce vi grida: Questo piacere così affascinante, è il tuo rivale che ne godrà.
Stendhal, Sull'amore, 1822

Con una mano sollevò il pugnale, e con l'altra gli disse...
[D'une main il leva son poignard, et de l'autre il lui dit...[.
Pierre Alexis Ponson du Terrail, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quando il miope è stufo del mondo, non ha bisogno di procurarsi del veleno o un pugnale. Basta che si tolga gli occhiali.
Thaddaus Troll (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Di solito sono le canaglie a guidare i fanatici e a mettere loro in mano il pugnale.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Finché la terra avrà pugnale o veleno, finché gli uomini potranno lottare e le donne ingannare, tu non fuggirai alla vendetta.
Oscar Wilde, Vera, o i Nichilisti, 1880

La lingua è il pugnale delle donne.
Proverbio

Lo sdegno ferisce gli altri con l'ago e sé stesso col pugnale.
Proverbio

Quel che sta nel cuore lo sanno Dio e il pugnale.
Proverbio [1]

I pensieri dei ciechi sono più affilati di un pugnale.
Proverbio cinese

Pugnali e lance sono meno taglienti delle lingue.
Proverbio malese

Note
  1. Quel che sta nel cuore lo sanno Dio e il pugnale: Quello che è nascosto nel cuore non lo sa neppure colui al quale il cuore batte nel petto, perché un sentimento di amore può nascondere un odio, e viceversa, e cosi di ogni altro sentimento. Quindi solo Dio sa che cosa sta nel cuore o, per paradosso, il pugnale quando vi penetra dentro. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Pugnalate - ColtelloSpada - Armi

Nessun commento: