Resilienza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla resilienza, termine che in psicologia indica la capacità di resistere alle avversità, alle crisi e agli stress psicologici per un tempo necessario al loro superamento, mantenendo intatta e persino rinforzata la propria integrità psichica. Il vocabolo "resilienza" deriva dal campo della fisica, e in particolare in quello nella tecnologia dei materiali, dove è usato per indicare sia la resistenza alla rottura da parte di un corpo sottoposto a urti e sollecitazioni, sia l’attitudine di filati e tessuti di riprendere l’aspetto originale dopo aver subito varie deformazioni.
Come notano Andrew Zolli e Ann Marie Healy: "Definire in modo più preciso la resilienza non è semplice perché si tratta di un termine usato in svariati ambiti con significati leggermente differenti. In ingegneria, con «resilienza» si indica in genere la capacità di una struttura (come un ponte o un edificio) di resistere a un urto improvviso senza spezzarsi. Nella gestione delle emergenze, il termine si riferisce alla rapidità con cui i sistemi critici possono essere ripristinati dopo un terremoto o un’inondazione. Nel campo dell’ecologia, connota la capacità di un ecosistema di sfuggire a un livello irreversibile di degrado. In psicologia, denota l’abilità di un individuo di superare in modo efficace un trauma. Nel mondo degli affari, viene spesso usato in relazione alla pratica di predisporre sistemi di backup (di dati e risorse) al fine di proseguire nelle operazioni anche qualora si verifichi un disastro (naturale o provocato dall'uomo). Pur ponendo l’accento su aspetti diversi, ciascuna definizione si fonda su uno dei due caratteri essenziali della resilienza: la capacità di andare avanti e riprendersi in seguito ai cambiamenti. [...] Con termini mutuati dall'ecologia e dalla sociologia, la descriviamo come la capacità di un sistema, di un’impresa o di una persona di conservare la propria integrità e il proprio scopo fondamentale di fronte a una drastica modificazione delle circostanze". [Resilienza, Rizzoli, 2010].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla tenacia, la perseveranza, la determinazione, la resistenza e il farcela. Inoltre, se sei interessato a questo tipo di argomenti, su Aforismario trovi anche una grande raccolta di frasi motivazionali e incoraggianti per non mollare mai. [I link sono in fondo alla pagina].
La resilienza non è una condizione ma un processo:
la si costruisce lottando. (George Vaillant)
Resilienza
© Aforismario

In psicologia il concetto di resilienza oltrepassa la semplice idea di capacità di "resistenza" a prove difficili della vita, connotandosi per un carattere più dinamico che implica un processo di adattamento, ovvero la possibilità per le persone in difficoltà di riorganizzarsi, riparare le ferite e possibilmente ricostruirsi.
Cristina Castelli (a cura di), Tutori di resilienza, 2013

La resilienza fa lottare, evita che si rinunci a priori per sfiducia, diffidenza o paura, e invita a dire a se stessi: “ho tentato, ci ho provato, ho fatto ciò che ho saputo e potuto”.
Consuelo Casula, La forza della vulnerabilità, 2011

Qualunque sia l'evento accaduto – un terremoto o uno tradimento – la resilienza invita a non sentirsi vittime impotenti o passive, a non farsi istupidire dal dolore, o rimpicciolire dalle difficoltà.
Consuelo Casula, La forza della vulnerabilità, 2011

Resilienza è l’abilità di superare le avversità, di affrontare i fattori di rischio, di rialzarsi dopo una crisi, più forti e più ingegnosi di prima: è l’abilità di superare le ingiustizie della vita senza soccombere.
Consuelo Casula, La forza della vulnerabilità, 2011

La parola resilienza è associata ai concetti di tensione, stress, ansietà, cioè a tutte quelle situazioni più o meno traumatiche che ci colpiscono durante la vita e si riferisce alla capacità insita nella natura umana, ma che non sempre si mette in atto, di reagire positivamente alle difficoltà.
Annalisa De Filippo, Stress e resilienza, 2009

La resilienza [...] è la capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà. Le difficoltà infatti sono intrinseche della vita e quindi del lavoro, non bisogna eliminarle ma occorre potenziare le risorse positive dell'individuo al line di promuovere uno stato di benessere.
Annalisa De Filippo, Stress e resilienza, 2009

La resilienza indica un aspetto fondamentale per tutti gli esseri umani: la capacità di fronteggiare situazioni di crisi attivando energie e risorse al fine di proseguire lungo una traiettoria di crescita. Un punto particolarmente significativo è che la resilienza non viene intesa come una qualità statica, bensì come il risultato di un'interazione dinamica tra l'individuo e l'ambiente. Come altre abilità, la resilienza può essere acquisita attraverso un processo di apprendimento che deve essere sostenuto e incoraggiato dalle istituzioni formative
Annalisa De Filippo, Stress e resilienza, 2009

La resilienza non è solo la voglia di sopravvivere a tutti i costi, ma anche la capacità di usare l'esperienza maturata in situazioni difficili per costruire il futuro.
Andrea Fontana, Lo stress che ci fa bene, 2002

La resilienza non dipende da ciò che ti accade, ma da come reagisci, rispondi e recuperi da ciò che ti succede.
Jeffrey Gitomer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dalla scuola di guerra della vita. − Quel che non mi uccide, mi rende più forte.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

La resilienza comporta un prezzo da pagare: non è vero che le persone resilienti sono felici. La resilienza non ha nulla a che vedere con l'invulnerabilità o con il successo sociale: essa presuppone di morire in un primo momento, affrontare le prove prima di superarle e solo in seguito uscirne rinforzati.
Fabio Sbattella e Marilena Tettamanzi, Fondamenti di psicologia dell'emergenza, 1994

La resilienza difende dalla auto-commiserazione e consente di arrischiare, ricorda che siamo esposti al pericolo in quanto mortali e nel contempo fa affrontare ciò che ostacola per vincere con saggia audacia. La resilienza fa comprendere il significato del detto aristotelico "chi non conosce i propri limiti, tema il destino".
Dan Short e ‎Consuelo Casul, Speranza e resilienza, 2004

Resilienza è sia fare i conti con la propria impotenza sia vincere la paura del domani.
Dan Short e ‎Consuelo Casul, Speranza e resilienza, 2004

L'individuo resiliente presenta una serie di caratteristiche psicologiche inconfondibili: è un ottimista e tende a «leggere» gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; ritiene di possedere un ampio margine di controllo sulla propria vita e sull'ambiente che lo circonda; è fortemente motivato a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato; tende a vedere i cambiamenti come una sfida e come un'opportunità, piuttosto che come una minaccia; di fronte a sconfitte e frustrazioni è capace di non perdere comunque la speranza.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007 [1]

La resilienza psicologica è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi sfidanti, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà e gli altri eventi negativi che si incontreranno sul cammino. Il verbo «persistere» indica l'idea di una motivazione che rimane salda.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007 [1]

Per un metallo la resilienza rappresenta il contrario della fragilità. Così anche in campo psicologico: la persona resiliente è l'opposto di una facilmente vulnerabile.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007

Quando la vita rovescia la nostra barca, alcuni affogano, altri lottano strenuamente per risalirvi sopra. Gli antichi connotavano il gesto di tentare di risalire sulle imbarcazioni rovesciate con il verbo «resalio». Forse il nome della qualità di chi non perde mai la speranza e continua a lottare contro le avversità, la resilienza, deriva da qui.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007 [1]

A volte nel cervello delle persone improvvisamente scatta qualcosa che permette di vedere in quella che a tutti gli effetti appariva come una sconfitta rovinosa un’opportunità per trasformarla in qualcosa di meglio. Si tratta di una delle dimensioni cognitive della resilienza, la capacità di ristrutturare la propria valutazione cognitiva.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007 [1]

Saper incassare e stringere i denti, incamerare delusioni e sconfitte perseverando, patire disagi del corpo e della mente senza battere ciglio: sono capacità sempre più rare nella società attuale. Eppure rappresentano la quint’essenza della resilienza.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007 [1]

La resilienza non è una condizione ma un processo: la si costruisce lottando.
George Vaillant (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Solo perché sei forte e resiliente non significa che tu non abbia mai bisogno di qualcuno che ti stia vicino, che si prenda cura di te.
Tammara Webber (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La resilienza psichica personale è più diffusa e perfezionabile di quanto pensiamo, e si può insegnare. Questo perché essa non si radica soltanto nelle convinzioni e nei valori che nutriamo, nel nostro carattere, nelle esperienze che facciamo e nei nostri geni, ma anche – fatto essenziale – nelle nostre abitudini mentali, che possiamo coltivare e cambiare.
Andrew Zolli e Ann Marie Healy, Resilienza, 2010

Anche i soggetti più forti non possono farcela da soli: la nostra resilienza è infatti radicata in quella dei gruppi e delle comunità in cui viviamo e lavoriamo. E al cuore della resilienza sociale stanno due fattori [...]: la cooperazione e la fiducia.
Andrew Zolli e Ann Marie Healy, Resilienza, 2010

Qualche fallimento regolare di modesta portata è di fatto essenziale per molte forme di resilienza, in quanto permette a un sistema di liberarsi di alcune delle sue risorse in modo da poterle riorganizzare. Qualche modesto incendio in una foresta, per esempio, determina una ridistribuzione delle sostanze nutritive e crea opportunità per la crescita di nuove piante, senza distruggere l’intero sistema.
Andrew Zolli e Ann Marie Healy, Resilienza, 2010

Come la vita stessa, la resilienza è caotica, imperfetta e inefficiente. Però sopravvive.
Andrew Zolli e Ann Marie Healy, Resilienza, 2010

I sistemi resilienti falliscono con eleganza: adottano strategie per aggirare le circostanze pericolose, individuare le intrusioni, minimizzare e isolare i danni ai singoli componenti, diversificare le risorse che consumano, operare a livelli ridotti in caso di necessità e autoorganizzarsi per ristabilirsi dopo un danneggiamento. Nessuno di questi sistemi è sempre perfetto: al contrario, quello in apparenza perfetto è spesso anche il più fragile, mentre uno dinamico, soggetto a occasionali fallimenti, può rivelarsi il più robusto.
Andrew Zolli e Ann Marie Healy, Resilienza, 2010

La resilienza è sempre provvisoria (per quanto sia esasperante) e la sua insistenza sull'olismo, sul pensiero a lungo termine e sull'efficienza inferiore al massimo teorico rappresentano reali sfide politiche. Molti tentativi di rafforzarla falliranno, e anche quelli coronati da maggior successo finiranno per sbiadire di fronte all'affacciarsi delle nuove forze di cambiamento che prima o poi verranno a incidere sul sistema. La resilienza va sempre ravvivata e cercata daccapo. Ogni sforzo che facciamo per raggiungerla non dà la certezza, ma un altro giorno, un’altra occasione. E ogni giorno è un nuovo inizio.
Andrew Zolli e Ann Marie Healy, Resilienza, 2010

Note
  1. Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono © Corbaccio, 2007 
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: TenaciaLottare - Farcela - Cadere e RialzarsiFrasi Motivazionali

Nessun commento: