Mario Gennatiempo - Aforismi inediti

Selezione dei migliori aforismi di Mario Gennatiempo (Cinquefrondi 2001), giovanissimo scrittore di aforismi. Mario Gennatiempo vive a Eboli ed è impegnato negli studi classici. Ha iniziato a scrivere all'età di cinque anni e fin da subito si è cimentato nel genere poetico. All'età di sei anni scriveva così i primi componimenti in rima baciata, mentre al settimo anno aveva già sperimentato i versi sciolti. Ha cominciato poi a partecipare ad alcuni concorsi letterali, classificandosi al secondo posto ne "I giovani e l'arte" - concorso internazionale di poesia - nel 2014. Dal 2015 ha deciso di dare spazio alla narrativa, pubblicando "Vita in uno specchio" - edito  da Centro Culturale Studi Storici "Il Saggio" - all'età di soli quattordici anni. Attualmente, è impegnato nella produzione di alcune sillogi poetiche.
Nella vita, il problema reale non è cadere, ma sapere come atterrare.
(Mario Gennatiempo)
Aforismi inediti
© Mario Gennatiempo - Selezione Aforismario

Non riusciamo a comprendere cosa sia l'amore fin quando si fa vivo il suo relitto.

La solitudine è il miglior modo per apprezzare l'amicizia.

Siamo dei burattini di cui le emozioni ne fanno i fili.

Ciò che ci viene meglio è essere ciò che non siamo.

L'unica cosa più veloce della luce è la nostra immaginazione.

La vera forza sta nel pensare, non nell'agire.

Siamo razionali quel tanto che basta ad identificarci come essere umani.

Ogni cicatrice è prova della nostra esistenza.

Nella vita occorre esperire, non sperare.

Tanti passeranno, ma solo pochi lasceranno il segno.

Il silenzio è parte del linguaggio dell'anima.

Siamo perfetti nella nostra imperfezione.

La vita è una lunga fase d'iniziazione.

Nella vita possiamo scegliere di esserne i protagonisti o semplicemente comparse.

Le lacrime ci rendono più forti, facendoci sembrare più fragili.

Siamo nient’altro che la vita dei nostri ricordi.

Nulla è più superfluo di un posto abitato dai rimorsi.

Com'è strano costatare che più la felicità ha colmato i nostri attimi, più la nostalgia li ricopre di vane tristezze.

Nessuno vince in questa vita, al massimo si patta.

Il rischio è ciò che rende la tua esistenza "vita".

Si nasce inesperti, si muore inconsapevoli.

Rispetto tutti, ma temo solo Dio e me stesso.

La fortuna non esiste. È soltanto il nome che il fallito ha creato assistendo ai successi degli altri.

Moriamo ogni qualvolta perdiamo il perché della nostra esistenza.

L'equilibrio è la condizione di chi ha raggiunto la pace tra i numerosi contrasti della vita.

La fine non esiste. È solo la materializzazione dei nostri limiti.

I pregi ci rendono preziosi, i difetti unici.

La vita di ognuno di noi corrisponde al modo in cui ovviamo alle nostre paure.

Non esiste allegoria più grande della nostra vita.

Ci dimostriamo liberi di fronte agli altri, nonostante siamo vittime di noi stessi.

La vita è un gioco. Chi gioca, può perdere. Chi non gioca, ha già perso in partenza.

Il coraggio è proprio dell'uomo che affronta i propri limiti.

Ognuno di noi trova se stesso solo quando si rende conto di essere unico e diverso.

Si può voltare pagina, ma non si potrà cambiare il passato.

Ad accontentare gli altri, si finisce sempre a rendere infelici se stessi.

La solitudine non esiste. Al massimo si resta con se stessi.

L'incoerente non esiste. È solo l'uomo che ha rivelato agli altri entrambe le facce.

Il cuore arriva a vedere cose che gli occhi non riescono neppure a scrutare.

Nella vita si cambiano più volti che vestiti.

Il cuore ricorda ciò che la mente spesso dimentica.

Si nasce per qualcosa, si vive per qualcuno.

Tutti hanno un vuoto, che nessuno è mai riuscito a colmare.

Non esistono punti di arrivo. Ci sono solo nuove partenze.

Le opportunità più importanti ci si offrono sempre sotto forma di imprevisti.

Si vuole tutto, ma si ama solo ciò che può essere nostro.

Anche la vita è una forma d'arte.

Ogni conclusione nasconde in sé un nuovo inizio.

Si impiegano anni per capire gli altri, ma ci vuole una vita per comprendere appieno una parte infinitesimale di se stessi.

Non conosco nulla di più inconoscibile di me stesso.

Abbiamo bisogno degli altri quando noi non ci bastiamo. E noi, da soli, non saremo mai abbastanza.

Non c'è nulla di più costante dell'incostanza umana.

Raramente tendiamo a conoscere le persone. Normalmente, ci limitiamo alle loro ombre.

Il momento giusto non esiste. Ogni istante è un’opportunità per dare prova di sé.

Ognuno di noi è l’architetto dei propri sogni.

Chi tace ha più parole da dire rispetto a chi parla.

La nostra crescita è direttamente proporzionale ai nostri fallimenti e inversamente proporzionale ai successi ottenuti.

Chi perde se stesso, perde anche gli altri. Ma chi ha perso gli altri, ha appena trovato se stesso.

Tenetevi stretto il cuore, perché è l'unica cosa che continua a funzionare, nonostante venga di tanto in tanto fatto a pezzi.

Non ce ne accorgiamo, ma sono proprio le cose che abbiamo sottovalutato a cambiare il senso della nostra vita.

Meno grande è un'idea, più possibilità si hanno di realizzarla.

Nella vita si sceglie spesso la strada più semplice, nonostante quella più ardua da affrontare porti a risultati migliori.

Si passa metà della vita a capire chi siamo e l'altra metà a rimpiangere cosa saremmo potuti essere.

Si nasce unici. Si cresce adattandosi. Si finisce per essere identici.

Dal modo in cui sorridiamo si capisce come affrontiamo la vita.

Le persone sbagliate capitano sempre al momento giusto.

Il giorno più bello è quello ancora da vivere.

Il prezzo è direttamente proporzionale al valore di ogni cosa, eccetto che alla dignità umana.

A volte è incredibile come verità e menzogna siano la stessa cosa.

Un uomo pieno di ferite è un soldato che ha scelto di affrontare la vita.

È così semplice essere complicati ed è così complicato essere semplici.

Per errore, si fanno sempre numerose cose giuste.

La competizione ci vivifica e strugge allo stesso tempo.

Anche il disordine è un modo di disporre le cose.

La felicità è un fiore. A te spetta farlo sbocciare oppure lasciarlo appassire.

Ammettere i propri errori è anche un modo per conoscersi.

Il prezzo più alto da pagare è sacrificarsi per un'altra persona quando non ne vale la pena. E questo accade troppo spesso.

Anche le emozioni pretendono la loro parte di ragione.

Sii sempre ciò che vuoi essere e mai la pedina che gli altri prendono tu sia.

I rimorsi sono sempre molto più strazianti delle ferite.

Sappi camuffarti bene nel carnevale della vita.

Non occorre essere originali per avere carattere. Anche essere camaleonti significa avere un tipo di personalità.

Spera, perché non esiste inizio senza speranza né essa ha un limite.

Diventa ciò che vuoi. Tanto, il tempo mostrerà prima o poi chi sei.

Nessuno è sano. Ognuno di noi ha un cuore malato d'odio e d'amore.

Crediamo sia così semplice essere nei panni degli altri quando ci dimostriamo incapaci di stare nei nostri.

Abbraccia la follia quando la ragione non ti porta da nessuna parte.

La paura è indispensabile perché è proprio nei momenti di terrore che capisci quanto tieni a te stesso.

È più semplice trovare le risposte che saper porre le domande.

È difficile essere ambiziosi senza diventare degli illusi.

Abbi tanti progetti per la vita, ma non ridurre mai la tua vita a un progetto.

Chi sogna in grande è colui che non si si è saputo realizzare neanche nel piccolo.

Nella vita, il problema reale non è cadere, ma sapere come atterrare.

Abbi il caos dentro di te e la quiete agli occhi degli altri.

Due corpi che si amano non saranno mai lontani, quanto distanti.

Prendi la Luna e la Terra e capirai che l'attrazione che esiste tra due corpi è superiore alla loro distanza.

Ci consegniamo al destino appena la vita smette di darci ciò che speravamo ci consegnasse.

Spesso, la testa trova nel cuore il capro espiatorio per gli errori di calcolo commessi.

Vivi con la stessa saggezza di un anziano e il cuore simile a quello di un bambino.

Niente tace. Persino il silenzio ha sempre qualcosa da dire.

Fai della tua esistenza l'illusione che vorresti vivere.

Note
  1. La proprietà intellettuale degli aforismi presenti in questa pagina è di Mario Gennatiempo. È vietata la loro riproduzione integrale. Se desideri, puoi comunque condividere alcuni di questi aforismi, citando sempre il nome dell'autore. Grazie.
  2. Vedi tutti gli altri Autori di aforismi inediti e tutte le informazioni su come inviare i tuoi aforismi.

Nessun commento: