Whisky, Brandy e Rum - Aforismi distillati sull'Acquavite

Raccolta di frasi, aforismi, proverbi e battute divertenti su alcuni degli alcolici più diffusi al mondo: Whisky, Brandy e Rum. Il nome che accomuna le bevande alcoliche citate in questa raccolta è quello di "distillati" o di "acquavite" (dal latino medievale degli alchimisti aqua vitae, cioè "acqua di vita").
L'acquavite si ottiene attraverso la distillazione di liquidi zuccherini fermentati, con contenuto d’alcol che varia dal 40 al 70%. Il carattere che distingue i vari distillati dipende soprattutto dalla materia prima che è stata fatta fermentare. Per cui, ad esempio, vi sono acquaviti di vino (cognac, brandy); di mosti fermentati di sostanze amidacee (whisky, vodka, gin); di vinacce (grappa), di melassa di canna da zucchero (rum).
Brandy è il nome generico dell'acquavite ricavata dalla distillazione del vino, dopo un periodo di invecchiamento in botte. A seconda del luogo di produzione prende un nome diverso (Cognac, Armagnac, ecc.). Il whisky (o whiskey) è una bevanda alcolica ottenuta dalla distillazione di vari cereali fermentati, invecchiata in botti di legno. Il rum (o rhum) è l'acquavite ottenuta dalla distillazione della melassa della canna da zucchero.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'alcol, l'alcolismo, il bere alcolici, il vino e la birra. [I link sono in fondo alla pagina].
Si racconta che il diavolo sia stato il primo a fare l'acquavite.
Per una buona azione sia detto "grazie" anche al diavolo. (Maksim Gorkij)
1. Whisky
© Aforismario

Bevvi il primo whisky della mia vita e per la prima volta sperimentai il suo potere di risuscitare anche i morti.
Muriel Barbery, Estasi culinarie, 2000

Come un’eterea nobildonna, immersi cauto le labbra nel magma torboso e... che reazione violenta! Subito esplode in bocca una deflagrazione di peperoncino ed elementi in tempesta: gli organi cessano di esistere, niente più palato né guance né mucose, soltanto la furiosa sensazione che dentro di noi avvenga uno sconvolgimento tellurico. Rapito, lasciai che il primo sorso mi indugiasse un attimo sulla lingua, mentre ondulazioni concentriche continuarono a sedurla ancora un bel po’. È il primo modo di bere il whisky: assaporarlo con ferocia, per fiutarne il gusto aspro e inoppugnabile.
Muriel Barbery, Estasi culinarie, 2000

Il secondo modo di bere il whisky consiste proprio nel gesto stereotipato del bevitore di acquaviti forti, che manda giù tutto d’un fiato l’oggetto del desiderio, aspetta un attimo, poi chiude gli occhi scioccato ed esala un sospiro soddisfatto e commosso insieme. In questo caso le papille gustative restano quasi insensibili perché l’alcol passa fugacemente in gola, e tutta la sensibilità risiede nel plesso solare, che si trova improvvisamente invaso dal calore di una bomba al plasma etilico. Scalda, riscalda, sconcerta, risveglia, fa bene. È un sole che con i suoi raggi beati assicura al corpo la sua radiosa presenza.
Muriel Barbery, Estasi culinarie, 2000

Oh mefistofelico whisky, ti ho amato dal primo sorso e tradito dal secondo - ma nel giogo di sapori che la mia posizione mi imponeva non ho mai più incontrato una simile esplosione nucleare, capace di incendiare la mascella di felicità...
Muriel Barbery, Estasi culinarie, 2000

Non so quante bottiglie di birra / ho bevuto aspettando che le cose / migliorassero. / non so quanto vino e whisky / e birra / soprattutto birra / ho bevuto dopo aver / rotto con le donne – /  aspettando lo squillo del telefono / aspettando il rumore dei passi,/ e il telefono non squilla mai / se non molto più tardi / e i passi non arrivano mai / se non molto più tardi.
Charles Bukowski, in L'amore è un cane che viene dall'inferno, 1977

Lo scotch non è un liquore a cui ci si affeziona subito. Ma dopo che l'avete bevuto, per un po' fa agire la sua magia su di voi, per così dire. Trovo che abbia un calore speciale che il whisky non ha.
Charles Bukowski, Pulp, 1994

Tu vuo' fa l'americano!/ "mmericano! mmericano!"/ Siente a me, chi t'ho fa fa?/ Tu vuoi vivere alla moda/ ma se bevi "Wisky and soda"/ po' te siente 'e disturba'.
Renato Carosone, Tu vuo' fa l'americano, 1975

Un buon sorso di whisky caldo prima di andare a dormire – non è molto scientifico, ma aiuta.
Alexander Fleming, su News Summary, 1954

Bevi vino e whisky and soda / perché è di moda, perché va giù, / fuma al mattino appena sveglio, non c'è di meglio non c'è di più.
Rino Gaetano, Ok papà, 1977

Non piangere mai sul whisky versato.
Jack Lemmon, in A qualcuno piace caldo, 1959

Mia madre è arrivata a novant’anni, e sapete perché? Non ha mai toccato un bicchiere di whisky... si attaccava direttamente alla bottiglia.
Dean Martin, in Billy Wilder, Baciami stupido, 1964

Il dottore mi ha detto di smettere di bere, cosi ho deciso di non bere più whisky: lo faccio congelare e lo succhio come un lecca-lecca.
Dean Martin, in Billy Wilder, Baciami stupido, 1964

Alcuni di noi cercano la Via nell'oppio e altri in Dio, alcuni nel whisky e altri nell'amore. È sempre la stessa Via e non porta da nessuna parte.
William Somerset Maugham, Il velo dipinto, 1925

Il novanta per cento del mio ingaggio lo spenderei in divertimenti, donne e whisky irlandese. L’altro dieci per cento probabilmente lo sprecherei.
Tug McGraw, su The Sporting News, 1975

Le pubblicità dei whisky sono un proclama sfacciato di come le agenzie pubblicitarie intendono la cultura: i consumatori di whisky costosi, nonché di abiti raffinati, sono anche necessariamente colti.
Marshall McLuhan, La sposa meccanica, 1951

Nessun uomo sposato è davvero felice se deve bere del whisky peggiore di quello che era solito bere da scapolo.
Henry Louis Mencken (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli agenti di argomentazione in una democrazia, in ordine di efficacia, sono (a) whisky, (b) di birra, (c) sigari, (d) lacrime.
Henry Louis Mencken, Un libro burlesco, 1916

Dare soldi e potere a un governo è come dare del whisky e le chiavi della macchina a un adolescente.
Patrick James O'Rourke, Parliament of Whores, 1991

Tutti, che lo vogliano o no, dovrebbero bere whisky o gin in abbondanza. Emanando un forte odore di liquore, si potrà far credere di essere alcolizzati invece che stupidi.
Patrick James O'Rourke (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

E poi ci troveremo come le star / a bere del whisky al Roxy bar / o forse non ci incontreremo mai / ognuno a rincorrere i suoi guai / ognuno col suo viaggio / ognuno diverso / e ognuno in fondo perso / dentro i fatti suoi.
Vasco Rossi, Vita spericolata, 1983

Il whisky americano è l'unica cosa. Se fosse per me, tutto lo champagne di Francia potrebbero gettarlo in acqua. E perché aspettare anni e anni prima di assaggiarne un sorso? Grandi vigneti, grandi botti... lì a invecchiare... Perché poi un povero sciocco lo assaggi, solo perché una donnetta possa dire che quel vino le stuzzica il nasino.
Jessie Stevens (Jessie Royce Landis), in Caccia al ladro, 1955

Il whisky non cambia sapore a seconda della simpatia di chi lo offre.
Tex Willer, in La lunga pista, 2000

Un whisky va bene, due sono troppi, tre sono pochi.
Proverbio scozzese

Non v'è nulla, senza dubbio, che calmi lo spirito come il rum e la vera religione.
(Byron)
2. Brandy
© Aforismario

Brandy. Mistura composta di una parte di tuoni e fulmini, due parti di efferato assassinio, una di morte e dannazione, due di Satana distillato e due di imprecazioni. Tra parentesi, è piuttosto buono.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il vino è il liquore dei ragazzi; il Porto quello degli uomini; ma chi ambisce diventare un eroe deve bere il Brandy.
Samuel Johnson, in James Boswell, Vita di Samuel Johnson, 1791 (postumo)

3. Rum
© Aforismario

Non v'è nulla, senza dubbio, che calmi lo spirito come il rum e la vera religione.
[There's nought no doubt so much the spirit calms as rum and true religion].
George Gordon Byron, Don Giovanni, 1819/24 (incompiuto)

Cogito ergo rum.
Giuliano [1]

Lasciatemi ammettere in tutta sincerità che nel passato americano ci sono macchie vergogne, delle quali la peggiore in assoluto è il rum. Tuttavia, noi abbiamo migliorato il destino dell'uomo e arricchito la sua civiltà con il Rye, il Bourbon e il cocktail Martini. In tutta la storia, quale altra nazione ha fatto altrettanto?
Bernard de Voto, The Hour: A Cocktail Manifesto, 1948

4. Acquavite
© Aforismario

La bottiglia di acquavite affoga i dispiaceri.
Jorge Amado, I padroni della terra, 1944

Soldati valorosi. ma senza esperienza, sono meglio disposti a battere il nemico. Aggiungetevi una razione di acquavite prima di condurli al fuoco, e sarete sicuro della vittoria.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

Si racconta che il diavolo sia stato il primo a fare l'acquavite. Per una buona azione sia detto "grazie" anche al diavolo.
Maksim Gorkij, L'eremita, 1922/24

Le acquaviti troppo forti, non si bevono d'un sol tratto. Si posa il bicchiere, poi si vedrà, la prima goccia già fa riflettere.
Victor Hugo, L'uomo che ride, 1869

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Alcol e Alcolismo - Bere alcoliciVinoBirra

Nessun commento: