Servitori - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sui servitori. Nelle seguenti citazioni il termine "servitore" è usato soprattutto per indicare un addetto ai servizi domestici in una casa privata (anche se oggi il termine è sostituito da domestico o cameriere).
Per frasi sui servitori considerati con altro significato, vedi la raccolta sui servi. [Il link è in fondo alla pagina]. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla servitù, il maggiordomo, le casalinghe e i camerieri.
Fortunata la casa e felice il padrone quando ha un servo accorto, che ascolta
sì le sue parole, ma non le segue e fa piuttosto a suo senno! (Fratelli Grimm)
Servitori
© Aforismario

Il servo intelligente di un padrone sciocco pensa che è meglio così, poiché a ruoli invertiti non saprebbe cosa farsene di un servo sciocco. 
Edoardo Albinati, Orti di guerra, 2007

Indovinello. Un servo sciocco, infedele, bugiardo, che alla fine ci abbandona, nudi vermi di niente, senza un saluto... Il corpo.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Dammi la vita di un bambino la cui madre è una infermiera, sarta, lavandaia, cuoca, insegnante, angelo e santa, tutte in una, e il cui padre è guida, esempio e amico. Nessun servitore che si interponga tra loro. Questi sono i ragazzi che sono nati con la più grande fortuna.
Andrew Carnegie (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Trattare i dipendenti come colleghi, senza atteggiamenti di superiorità, senza imposizioni, senza rimproveri. Essi sono i vostri collaboratori, dopo tutto, non i vostri servitori o i vostri migliori amici. Perciò trattateli di conseguenza.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

La Natura ha benignamente provveduto a che ciascuno sia un eroe per il suo servitore, altrimenti bisognerebbe che gli eroi si spazzolassero gli abiti da sé.
Joseph Conrad, L'agente segreto, 1907

Non punire i servi sotto l’effetto del vino: altrimenti, sembrerai comportarti in modo sconveniente a causa dell’ubriachezza. 
Cleobulo, Frammenti, VI sec. a.e.c.

Anche il servitore comanda il proprio padrone al rispetto delle regole di servizio.
Carlo Dante, Minime pervenute, 2010

Chi affida un segreto a un servitore ne fa il proprio padrone.
John Dryden (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Si può parlare della fedeltà di un servo solo quando egli non usa questa virtù come arma di ricatto.
Franz Fischer, Aforismi, 1979

Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Luca, I sec.

Un servo non è più grande del suo padrone. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Giovanni, I sec.

Non v'è eroe, si dice, per il suo servitore. Ma questo semplicemente perché l'eroe può venire riconosciuto solo dall'eroe. Il servitore, del resto, saprà probabilmente apprezzare i suoi pari.
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809

So io ho un servitore, avrò in casa un nemico e mi potrò difendere; ma se ho dieci servitori, avrò in casa dieci nemici, e allora come più sarà possibile che io mi difenda?
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Fortunata la casa e felice il padrone quando ha un servo accorto, che ascolta sì le sue parole, ma non le segue e fa piuttosto a suo senno!
Ludwig e Wilhelm Grimm, Il servo accorto, Fiabe, 1812/57

Non c'è eroe per il suo servitore, è una nota massima; io ho aggiunto – e Goethe lo ha ripetuto dieci anni più tardi –, non perché l'eroe non è un eroe, ma perché il servitore è un servitore.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Lezioni sulla filosofia della storia, 1837 (postumo)

Quando io era fanciullo, diceva talvolta a qualcuno dei miei fratellini, tu mi farai da cavallo. E legatolo a una cordicella, lo venia conducendo come per la briglia e toccandolo con una frusta. E quelli mi lasciavano fare con diletto, e non per questo erano altro che miei fratelli. Io mi ricordo spesso di questo fatto, quando io vedo un uomo (sovente di nessun pregio) servito riverentemente da questo e da quello in cento minuzie, ch'egli potrebbe farsi da se, o fare ugualmente a quelli che lo servono, e forse n’hanno più bisogno di lui, che alle volte sarà più sano e gagliardo di quanti ha dintorno. E dico fra me, né i miei fratelli erano cavalli, ma uomini quanto me, e questi servitori sono uomini quanto il padrone e simili a lui in ogni cosa; e tuttavia quelli si lasciavano guidare benché fossero tanto cavalli quant'era io, e questi si lasciano comandare; e tra questi e quelli non vedo nessun divario.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Era uno di quelli che vogliono fare le cose sempre meglio di quanto richiesto: una qualità orribile in un servo.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Prima di farti amico qualcuno, fatti amici i suoi servitori; al bisogno corrompili coi soldi, e ti venderanno la pelle del loro padrone.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Non puoi mai star sicuro che uno (anche paggio o servitore) non vada a raccontare in giro la parola un po' troppo familiare o volgare che ti sia sfuggita davanti a lui; anzi è probabile che ci ricami sopra e ti faccia la peggior pubblicità.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Ciò che possono fare i tuoi servitori, compreso infliggere rimproveri e castighi, non farlo tu; tieni in serbo il tuo intervento personale per i casi della massima importanza.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Se inferiori o servitori ti presentano richieste, digli che le mettano per scritto, così potrai pensarci meglio. Però tu da' solo risposte orali.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Coltiva buoni rapporti con la servitù del tuo amico, fino all'ultimo sguattero, perché altrimenti quelli potrebbero darsi da fare per intaccare pian piano la vostra amicizia; da tener presente quando sei ospite o convitato in casa altrui. Se tratti i servitori con familiarità, ti disprezzano; se stai troppo sulle tue, ti odiano; se li tratti con gentilezza distaccata, ti adorano.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Pochi uomini sono stati ammirati dai loro servitori.
[Peu d'hommes ont été admirés par leurs domestiques].
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

I dittatori nascono nelle case dove non si osa dare un ordine alla serva. 
Henry de Montherlant, Il paradiso all'ombra delle spade, 1924

Il comandare fa piacere come l’obbedire, la prima cosa quando non è ancora diventata un’abitudine, la seconda invece quando è diventata un’abitudine. Vecchi servitori sotto nuovi comandanti si incoraggiano reciprocamente nel farsi piacere.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

La moglie ha la sua posizione sociale segnata fra la serva e l'amante. Un po' più in su della serva e un po' più in giù dell'amante.
Giuseppe Prezzolini, Codice della vita italiana, 1921

Sulla scena uno fa la parte del principe, un altro del consigliere e un terzo del servitore, o del soldato o del generale, eccetera. Queste distinzioni però sussistono soltanto all'esterno, e nell'intimo di tutti sta nascosta sempre la stessa cosa, come nucleo di un simile fenomeno, cioè un povero commediante, con i suoi tormenti e le sue miserie. Nella vita è lo stesso. Le differenze di posizione e di ricchezza forniscono a ciascuno la sua parte da rappresentare, ma a tutto ciò non corrisponde affatto una differenza intima di felicità e di benessere.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

I servi domestici, facendo dei loro padroni dei bambini viziati, sono costretti a intimidirli affinché siano in grado di vivere con essi.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Se i servi domestici sono trattati come esseri umani, non val la pena di tenerli.
George Bernard Shaw, ibidem

Per il servitore non può esistere il grand'uomo, perché il servitore ha un concetto tutto suo della grandezza.
Lev Tolstoj, Guerra e pace, 1865/69

Servitore che fa i suoi servigi attorno a voi o troppo adagio o troppo in furia, non v'ama.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

La serva serve, soprattutto se è bona, serve eccome!
Totò (Antonio De Curtis), in Totò a colori, 1952

Non fare attenzione a tutte le dicerie che si fanno, per non sentir che il tuo servo ha detto male di te, perché il tuo cuore sa che anche tu hai detto tante volte male degli altri.
Ecclesiaste, Antico Testamento, IV-III sec. a.e.c.

Fa' lavorare il tuo servo, e potrai trovare riposo, lasciagli libere le mani e cercherà la libertà. Giogo e redini piegano il collo; per lo schiavo cattivo torture e castighi. Fallo lavorare perché non stia in ozio, poiché l’ozio insegna molte cattiverie. Obbligalo al lavoro come gli conviene, e se non obbedisce, stringi i suoi ceppi. 
Siracide, Antico Testamento, ca. 180 a.e.c.

Per l'amore di una rosa, il giardiniere è servitore di mille spine.
Anonimo

Proverbi sulla Serva
  • A che serve una serva che non serve, la qual serva solo serve, come serva, se ha una serva che la serve?
  • Chi s'innamora della serva, divien suo servo.
  • Di una serva non si fa mai una dama.
  • La serva entra come il topo e esce come la gatta.
  • La serva mangia il tordo e la gatta prende le legnate.
  • Le serve pigre fanno lavorar la lingua.
  • Meglio serva in casa propria che padrona in casa d’altri.
  • Quando la padrona folleggia la serva donneggia.
  • Quando la serva si mangia l'arrosto, il gatto ne paga il fio.
  • Quando litigano le serve si scoprono parecchi altari.
  • Serva baciata, serva padrona.
  • Serva che risponde e padrona che parla latino, non valgono un lupino.
  • Serva giovane, cucina di convento.
  • Serva ripigliata è come minestra riscaldata.
  • Serva tornata non fu mai buona.
  • Serve di preti, mule di mugnai e figlie d’osti, non te ne impicciare.
  • Si bacia la serva per baciar la padrona.
  • Si conversa con la padrona e si bacia la serva.
Proverbi sul Servo e il Servitore
  • Chi non ha servitori non ha peccati.
  • Chi si sposa per interesse diventa servo della moglie.
  • Dopo il fratello il tuo nemico è il servitore.
  • È male avere un cattivo servo, ma è peggio esserne senza.
  • I servitori hanno orecchi di lepri.
  • I servitori sono nemici pagati.
  • Il buon servitore deve avere: orecchie di lepre, bocca di pesce e gambe di cervo.
  • Il servitore è come il tamburo che fa per gli altri e per sé tiene le battiture.
  • Molti servitori, molti rumori.
  • Nessuno è un eroe per il suo servitore.
  • O servi come un servo o fuggi come un cervo.
  • Ogni servo gallonato, è un ozioso affaccendato.
  • Paggi e servitori ladri e mangiatori.
  • Più d’un re è finito servo.
  • Quanti sono i servi, sono altrettanti i nostri nemici.
  • Quattro cose non si devono prestare: cavallo servitore, fucile e moglie.
  • Servitori e can da caccia in vecchiaia ognun li scaccia.
  • Servo stolto ingrassa il cane, il gatto e il garzone.
  • Tanti servitori, tanti nemici.
  • Vino, amico e servitore invecchiando diventa migliore.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Servi - Servitù - MaggiordomoCasalinghe - Camerieri

Nessun commento: