François-René de Chateaubriand - Frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di François-René de Chateaubriand (Saint-Malo 1768 - Parigi 1848), scrittore e diplomatico francese, considerato il fondatore del Romanticismo letterario francese. Parlando di Chateaubriand, ha affermato Charles Augustin de Sainte-Beuve: "Noi siamo tuoi figli! Le tue idee, le tue passioni, i tuoi sogni non sono più solo i nostri, ma tu ci hai indicato la strada e seguiamo le tue tracce".
La maggior parte dei seguenti pensieri di François-René de Chateaubriand sono tratti da Genio del Cristianesimo (Génie du Christianisme, 1802), Memorie d'oltretomba (Mémoires d'outre-tombe, 1849-1850 - postumo) e Pensieri, riflessioni e massime (Pensées, réflexions et maximes).
François-René de Chateaubriand
Saggio storico sulle rivoluzioni antiche e moderne
Essai historique, politique et moral sur les révolutions anciennes et modernes, 1797 

L'orgoglio è la virtù dell'infelice.
[L'orgueil est la vertu du malheur].

Genio del Cristianesimo
Génie du Christianisme, 1802 - Selezione Aforismario

Il Cristianesimo è perfetto; gli uomini sono imperfetti. Ora, una conseguenza perfetta non può procedere da un principio imperfetto. Il Cristianesimo dunque non è venuto dagli uomini. Se non è venuto dagli uomini, non può essere venuto che da Dio. Se è venuto da Dio, gli uomini non hanno potuto conoscerlo che per mezzo della Rivelazione. Dunque il Cristianesimo è una religione rivelata.

Più profittevole al mondo è chi abbia lasciato un solo precetto di morale, una sola sentenza riguardante la vita, che non un geometra, avesse egli pure scoperte le più belle proprietà del triangolo.

Quand'anche si negassero al cristianesimo le sue prove soprannaturali, resterebbe ancora nella sublimità della sua morale, nell'immensità de' suoi benefici, nella bellezza delle sue pompe quanto basta a provare sufficientemente ch'esso è il culto più divino e più puro che gli uomini abbiano mai praticato. 

La gloria è nata senz'ali, e quando vuole volare su in cielo, bisogna che essa le accatti dalle muse.

Lo scrittore originale non è quello che non imita nessuno, bensì quello che nessuno può imitare.
[L'écrivain original n'est pas celui qui n'imite personne, mais celui que personne ne peut imiter].

Si abita, con un cuore pieno, un mondo vuoto; e senza aver utilizzato nulla, siamo disillusi da tutto.
[On habite, avec un cœur plein dans un monde vide ; et sans avoir usé de rien, on est désabusé de tout].

Tre sorta di nemici assalirono in ogni tempo il cristianesimo da che esso comparve sulla terra: gli eresiarchi, i sofisti e quella razza d'uomini che paiono frivoli perché tutto distruggono celiando.

Un Cristiano possiede in supremo grado le qualità che un antico scrittore richiede nello storico... "Certo buon senso per le bisogna del mondo, ed una piacevole dicitura".

Sono diventato cristiano. Non ho per nulla ceduto, lo ammetto, a delle grandi forze soprannaturali; la mia convinzione è uscita dal mio cuore: ho pianto e ho creduto.

Scritti letterari
Mélanges littéraires, 1834

Abbandonate la piccola e facile critica dei difetti per la grande e difficile critica delle bellezze.

Saggio sulla letteratura inglese
 Essai sur la littérature anglaise, 1836

Il gusto è il buon senso del genio.
[Le goût est le bon sens du génie].

Memorie d'oltretomba
Mémoires d'outre-tombe, 1849-1850 (postumo) - Selezione Aforismario

È il dovere che crea il diritto e non il diritto che crea il dovere.

La vera felicità costa poco: se è cara, non è di buona qualità.
[Le vrai bonheur coûte peu; s'il est cher, il n'est pas de bonne espèce]. 

Quasi sempre, in politica, il risultato è contrario alle previsioni.

In questi tempi difficili, è opportuno concedere il nostro disprezzo con parsimonia, tanto numerosi sono i bisognosi.

Ci sono parole che dovrebbero servire una volta sola.
[Il est des paroles qui ne devraient servir qu'une fois].

Nella società democratica, basta che voi sproloquiate sulla libertà, la marcia del genere umano e l'avvenire delle cose, aggiungendo ai vostri discorsi qualche croce d'onore, e sarete sicuri del vostro posto; nella società aristocratica, giocate al whist, spacciate con aria grave e profonda luoghi comuni e frasi eleganti preparate prima, e la forma del vostro genio è assicurata.

Quando, nel silenzio dell'abiezione, si sente rimbombare soltanto la catena dello schiavo e la voce del delatore; quando tutto trema di fronte al tiranno, e incorrere nel suo favore è altrettanto pericoloso che meritarne la disgrazia, appare lo storico, incaricato della vendetta dei popoli. Invano Nerone prospera, nell'impero è già nato Tacito.

Raramente il cielo fa nascere insieme l'uomo  che vuole e l'uomo che può.

Una passione vera e infelice è un lievito avvelenato che resta in fondo all'anima e che guasterebbe il pane degli angeli.

Dopo la sventura di nascere, non ne conosco di più grandi che quella di dare la vita a un essere umano.
Dopo la sventura di nascere, non ne conosco di più grandi che quella
di dare la vita a un essere umano. (Francois-Rene de Chateaubriand)
Pensieri, riflessioni e massime
Pensées, réflexions et maximes, XIX sec. - Selezione Aforismario

Bisogna aver un cuore elevato per versare certe lacrime: la sorgente dei grandi fiumi si trova sulla cima dei monti che s’avvicinano al cielo.

Ci riconciliamo con un nemico che ci è inferiore per le qualità del cuore o dello spirito, ma non perdoniamo mai a chi ci supera nell'anima e nel genio.

Ciascuno, morendo, consegna il peso della vita a un altro; a ogni sepoltura, c’è un uomo che riceve il fardello dalla mano di chi va a riposare: il nuovo messaggero porta a sua volta tale fardello sino alla prossima tomba.

È bene prosternarsi nella polvere quando si è commessa una colpa, ma non è bene restarci.

Hai dei dispiaceri? Fissa lo sguardo su un bambino che dorme e non è tormentato da nessuna preoccupazione, né turbato da pensieri: imparerai qualcosa da quell'innocenza e ti sentirai completamente sollevato.

I grandi dolori, come le grandi gioie, paiono abbreviare le ore: tutto quel che preoccupa fortemente l’anima impedisce di contare gli istanti.

I piaceri della nostra giovinezza, riproposti dalla nostra memoria, somigliano a rovine viste alla luce d’una fiaccola.

Il verme della tomba comincia a rodere la coscienza del malvagio prima di divorargli il cuore.

L’anima dell’uomo è trasparente come acqua di fonte finché non vengono smossi i dispiaceri che le stanno sul fondo.

L’uomo non prova, in fondo all'anima, nessuna avversione nei confronti della morte; c’è pure un certo piacere nel morire. La lampada che si spegne non soffre.

La malignità è la più facile fra tutte le forme di spirito. Niente è più comodo dello scorgere un aspetto ridicolo o un vizio e farsene beffe: occorrono invece qualità superiori per capire il genio e la virtù.

La semplicità viene dal cuore, l’ingenuità dallo spirito. Un uomo semplice è quasi sempre un uomo buono; un uomo ingenuo può essere un farabutto: e perciò l’ingenuità è sempre naturale, mentre la semplicità può essere effetto dell’arte.

Se vi danno uno schiaffo, restituitene quattro, non importa su che guancia.

Una buona azione è una lezione insolente per tutti coloro che non hanno il coraggio di farla.
[Une bonne action est une leçon insolente pour ceux qui n'ont pas le courage de la faire].

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Charles Joseph de Ligne - Alfred de Musset - Charles Augustin de Sainte-Beuve

Nessun commento: