Coccodrillo - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sui coccodrilli e sulle cosiddette lacrime di coccodrillo. Il coccodrillo è un rettile molto vorace e di grandi dimensioni che vive nei fiumi e nelle paludi delle zone tropicali. I coccodrilli sono comparsi circa 90 milioni di anni fa, e da allora continuano a popolare la Terra con caratteristiche fisiche e comportamentali inalterate; a causa di ciò, il coccodrillo può essere considerato un vero e proprio fossile vivente.
L?espressione "lacrime di coccodrillo" indica il pentimento di chi, dopo aver fatto del male, se ne rammarica ipocritamente. L'espressione deriva dalla credenza popolare secondo la quale  il coccodrillo verserebbe lacrime dopo aver divorato un uomo.
A mo' d'introduzione, riportiamo una simpatica descrizione del coccodrillo redatta da Manlio Cecovini: "Coccodrillo - dicono i vocabolari - è parola di etimo incerto, a significare quel grosso rettile tropicale, dal corpo lungo e poderoso e lunga robusta coda, il tutto ricoperto da una salda corazza di scudi ossei. L'enorme bocca è piena di denti aguzzi che gli servono per mangiare gli incauti che gli capitano a tiro. Dopo colazione si mette a piangere: dal che, la locuzione "lacrime di coccodrillo", a indicare che non si salva l'anima facendo il male e poi pentendosene. Comunque è di bocca buona e democratica, perché mangia neri e bianchi senza discriminazioni e non rigettando neppure le scarpe, quando ci sono. È anche servizievole e galante, considerando che, dopo ammazzato, consente che dalla sua pelle si traggano borsette e scarpe per signora. [Dizionarietto di filosofia quotidiana, 2002].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sugli animali, i dinosauri, i serpenti e le tartarughe.
Devi attraversare il fiume prima di dire al coccodrillo
che ha un cattivo alito. (Proverbio cinese)
Coccodrillo
© Aforismario

Gli zoo ingannano i loro visitatori per il modo in cui sono collocate le diverse specie. Gli uccelli sono naturalmente nel reparto uccelli, mentre i coccodrilli vengono sempre segregati nel reparto rettili con le altre bestie squamose, sprovviste di penne. In questo modo, il visitatore torna a casa totalmente persuaso che i coccodrilli sono rettili, mentre gli uccelli rappresentano un gruppo completamente diverso caratterizzato dal volo e dal piumaggio — tratti "non-rettiliani". Ma i corpi di un tacchino e un coccodrillo, messi l'uno accanto all'altro sul tavolo di un laboratorio, sarebbero in grado di evidenziare quanto torto hanno gli zoo, nel momento in cui venissero aperti i rispettivi stomaci. L'anatomia dei loro ventrigli è una prova robusta della stretta parentela tra i due animali e del fatto che essi andrebbero messi insieme nella classificazione zoologica, se non nei giardini zoologici.
Robert T. Bakker, The Dinosaur Heresies, 1986

Nessuno, sia nel diciannovesimo secolo che nel ventesimo, ha mai formulato un'ipotesi convincente che dimostrasse che i dinosauri in generale erano più simili ai coccodrilli rettiloidi che agli uccelli a sangue caldo. Nessuno l'ha fatto perché non si può fare.
Robert T. Bakker, The Dinosaur Heresies, 1986

Lo spirito umano è sorto come arma di morte e come tremendo strumento di vendetta, non già come flemma dei democratici: serviva alla lotta contro i coccodrilli dei mari preistorici e contro i rettili squamati delle caverne - non come piumino da cipria!
Gottfried Benn, Lettera a Gertrud Hindemith, 1930

In America lo sai che i coccodrilli vengon fuori dalla doccia? / E che le informazioni meteo sono prese pari pari dalla Bibbia? / Non dirmi che non ci sei stata mai / che non vorresti esserci nata mai che preferisci rimanere solo qua nella provincia denuclearizzata a sei chilometri di curve dalla vita...
Samuele Bersani, Coccodrilli, 1997

Per rallegrare l’atmosfera, la direzione dell’albergo ha organizzato un veglione mascherato. Il mio costume da coccodrillo è stato un successo. Ma non è stata poi una grande idea. Infatti, tutta la notte gli altri di là nel salone a ballare e a fare festa, io invece mi sono annoiato a morte disteso in due dita d’acqua in quella stupida vasca da bagno.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

L'uomo può soffrire per la sua intelligenza, proprio come il coccodrillo per la sua preziosa pelle.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Da quando i coccodrilli non sono sacri, ne facciamo portafogli.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Nella palude se sarva solo er coccodrillo.
Franco Califano, Il cuore nel sesso, 2000

La vespa che vola e la bocca del coccodrillo sono l'emblema del Delitto e di tutto quel che nuoce (Horapollon II, 22). Giro per Roma, per Milano o Parigi: incontro sciami di vespe, dappertutto si spalancano bocche di coccodrillo.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

La persona troppo accomodante non fa che nutrire un coccodrillo nella speranza di essere divorata per ultima.
Winston Churchill (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Poi [Dio] creò il coccodrillo, e subito dopo la maglietta. Così mise il coccodrillo sulla maglietta, e fu un grande successo. Poi Dio mise un coccodrillo da una parte e una iena dall'altra: e uno piangeva, piangeva, piangeva, e piangeva lacrime di coccodrillo; e l’altra rideva, rideva, rideva e rideva come una iena.
Giobbe Covatta, Parola di Giobbe, 1991

Ho comprato un acquario, avevo dentro due coccodrilli: s'è rotto l'acquario, non trovo più mia moglie.
Fichi d'India [1]

Si può evitare che si formino le paludi. Ma non si può evitare che nelle paludi nascano i coccodrilli.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

I coccodrilli sono diretti. Cercano di ucciderti e mangiarti. Le persone sono più ambigue. A volte, prima simulano di esserti amiche.
Steve Irwin [1]

Il coccodrillo è terribile a chi fugge e vilissimo a chi lo caccia.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Signori, sappiatelo: l’uomo nudo coi calzini sotto il ginocchio fa senso quasi quanto un coccodrillo che mangia una zebra.
Luciana Littizzetto, Madama Sbatterflay, 2012

Si dice mangi troppo, | non metta mai il cappotto, | che con i denti punga, | che molto spesso pianga, | però quand'è tranquillo | come fa 'sto coccodrillo? | Il coccodrillo come fa, | non c'è nessuno che lo sa. | Si arrabbia ma non strilla, | sorseggia camomilla | e mezzo addormentato se ne va.
Carlo Andrea Masciadri e Gabriele Patriarca (testo di Oscar Avogadro), allo Zecchino d'Oro, 1993

Non è tutto duro nel coccodrillo. I polmoni sono spugnosi, e lui sogna sulla riva.
Henri Michaux, Face aux verrous, 1954

Non è al coccodrillo che occorre gridare «Attenzione al coccodrillo!».
Henri Michaux, Face aux verrous, 1954

C’è un’alleanza fra l’uccellino chiamato scricciolo e il coccodrillo: lo scricciolo serve di sentinella a quel grande animale; e se l’icneumone, suo nemico, si avvicina per assalirlo, quell'uccellino, per paura che lo sorprenda addormentato, col suo canto e a colpi di becco lo sveglia e lo avverte del pericolo; esso vive degli avanzi di quel mostro che lo accoglie familiarmente nella sua bocca e gli permette di beccare fra le mascelle e fra i denti, e di raccogliervi i pezzi di carne che vi sono rimasti; e se vuole chiudere la bocca, lo avverte prima perché ne esca, serrandola a poco a poco senza schiacciarlo e ferirlo.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Ah, ma non mi piacciono i coccodrilli; li ho assaggiati una volta, sono... sono... stoppacciosi!
Obelix, in Le dodici fatiche di Asterix, 1976

Il coccodrillo... Chi mai crederebbe a un coccodrillo? Uno che sta tutto il giorno nudo sulla spiaggia.. con la bocca aperta...
Leo Ortolani, Il Rat-Man enigmistico, 2009

Avete mai pensato che forse Adamo ed Eva non erano altro che gli animaletti domestici di Dio, cacciati di casa perché non avevano imparato a farla nella sabbietta? Forse gli esseri umani sono solo cuccioli di coccodrillo che Dio ha buttato nel cesso.
Chuck Palahniuk, Ninna nanna, 2002

Coccodrillo. Animale che comincia a rendersi utile solo nell'ultimo stadio della sua metamorfosi, quando diventa valigia.
Pitigrilli (pseudonimo di Dino Segre), Dizionario antiballistico, 1953

Il coccodrillo è una valigia che viaggia tutta sola.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Venne ad accadere che un uomo che vendeva camicie fu colpito dalla cattiva sorte. Non riusciva a piazzare le sue merci, né tanto meno a guadagnare. E pregò e disse: “Signore, perché mi lasci soffrire così? Tutti i miei nemici vendono le loro merci e io solo no. Ed è anche alta stagione. Le mie camicie sono delle buone camicie. Da’ un’occhiata a questo raion. Ne ho con il colletto abbottonato e con il colletto aperto e non vendo niente. Eppure ho osservato i Tuoi comandamenti. Perché io non riesco a guadagnare da vivere mentre mio fratello minore fa soldi a palate nel settore abbigliamento per bambini e pre-maman?” E il Signore sentì l’uomo e disse: “A proposito delle tue camicie...” “Sì, Signore,” l’uomo disse, cadendo in ginocchio. “Metti un coccodrilletto sulla tasca.” “Scusa, Signore?” “Fa' esattamente quel che ti dico. Non te ne pentirai.” E l’uomo cucì un piccolo coccodrillo su tutte le sue camicie e guarda caso, improvvisamente la sua merce si vendette in modo pazzesco e ci fu molto giubilo mentre tra i suoi nemici ci furono gemiti e stridor di denti.
Woody Allen, Citarsi addosso, 1975

Coccodrillo: animale che può trasformarsi in un paio di scarpe.
Anonimo

Anche col cuore guardingo e gli occhi curvati dall'attenzione, un uomo metterà il piede sul dorso del coccodrillo che sonnecchia credendolo del muschio galleggiante, e calpesterà la coda di un rettile velenoso non vedendoci che foglie ingiallite, se non avrà dato retta ai sogni e ai presagi che l’avvertivano prima di entrare nella foresta.
Parabola africana

Il coccodrillo insegue chi lo fugge e fugge chi lo insegue.
Proverbio italiano

L'ipocrita è fratello del coccodrillo.
Proverbio italiano

La lucertola dice d’essere parente del coccodrillo.
Proverbio italiano

Nel bel mezzo del lago non si prende in giro il caimano.
Proverbio africano

Non importa quanto tempo un tronco sta nell'acqua, non per questo diventa un coccodrillo.
Proverbio africano

Devi attraversare il fiume prima di dire al coccodrillo che ha un cattivo alito.
Proverbio cinese
Nella palude se sarva solo er coccodrillo. (Franco Califano)
2. Lacrime di Coccodrillo
© Aforismario

La saggezza dei coccodrilli, che versano lacrime quando vorrebbero divorare.
Francis Bacon (Bacone), Saggi, 1597-1625

Il cinico è l'antibuonista, il quale sa che il mondo è una valle di lacrime e non crede al regno di Saturno e di Bengodi. Se ti deve pugnalare, ti pugnala al petto lealmente. A differenza del buonista, che ti pugnala alle spalle dopo averti abbracciato. Che si avvicina a te per colpirti meglio. Solo lui piange lacrime di coccodrillo sul tuo sangue. Lacrime "politicamente corrette".
Roberto Gervaso, La vita è troppo bella per viverla in due, 2015

Una sera, sulle rive del Nilo, una iena incontrò un coccodrillo. Si fermarono entrambi, e si salutarono.
La iena parlò e disse: «Come va la vita, signore?». E il coccodrillo rispose dicendo: «Va male per me. A volte sono in pena, soffro e piango, ma non c’è nessuno che non dica, immancabilmente: “Sono solo lacrime di coccodrillo”. E ciò mi ferisce oltre ogni dire». Disse allora la iena: «Tu parli di pena e di dolore per te, ma pensa a me per un momento. Sto a contemplare la bellezza del mondo, le sue meraviglie e i suoi miracoli, e rido di gioia, di profonda gioia, così come ride il giorno. Ma la gente della giungla dice: “Non è che il riso di una iena”».
Kahlil Gibran, Il vagabondo, 1932 (postumo)

Quanti coccodrilli, che fingono di lamentarsi per divorare chi si lascia commuovere dal loro lamento!
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Per antica credenza, riportata in quasi tutti gli scrittori medievali di cose naturali, si dice che il coccodrillo divori l’uomo e poi lo pianga a calde lacrime, ed è cosi divenuto l’emblema dell’ipocrisia.
Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani, 2006

Il coccodrillo piglia l'omo e subito l'uccide. Poi che l'ha morto, con lamentevole voce e molte lacrime lo piange, e finito il lamento, crudelmente lo divora. Cosi fa l'ipocrita che per ogni lieve cosa s'empie il viso di lacrime, mostrando un cuor di tigre, e rallegrasi nel cuore dell'altrui male con pietoso volto.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Cos'è il rimorso? La paura della responsabilità di ciò che hai fatto o le manette a un attimo vissuto perché vivo? Il rimorso è una tomba su cui piangere lacrime di coccodrillo.
Andrea G. Pinketts, Il vizio dell'agnello, 1994

Me ne andai salutato dal suo pianto. Forse ero io l'ingenuo e le sue lacrime appartenevano al tipo in uso al genere di grandi rettili dei fiumi tropicali. Erano lacrime di coccodrillo.
Andrea G. Pinketts, Il conto dell'ultima cena, 1998

Il coccodrillo divora l’uomo e poi lo piange.
Proverbio italiano

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Dinosauri - Serpenti - Tartarughe - Camaleonti

Nessun commento: