Fazzoletto - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul fazzoletto, pezzo di stoffa di forma quadrata che si usa per soffiarsi il naso o per asciugarsi il sudore. Oggi il fazzoletto di stoffa è sostituito dai fazzolettini di carta, tipo usa e getta. Oltre ai "fazzoletti da naso", esistono fazzoletti di stoffa da portare nel taschino o attorno al collo o in testa (come foulard). Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul naso, il raffreddore e le lacrime.
Faccio un nodo al mio fazzoletto per ricordarmi che esisto.
(Alexandre Arnoux)
Fazzoletto
© Aforismario

Quali che siano le lacrime che piangiamo, vanno sempre a finire in un fazzoletto.
Marcel Achard (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un fazzoletto che cade può essere per il poeta la leva con la quale solleverà tutto l’universo.
Guillaume Apollinaire, Lo Spirito nuovo e i poeti, 1917

Faccio un nodo al mio fazzoletto per ricordarmi che esisto.
[Je fais un noeud à mon mouchoir pour me rappeler que j'existe].
Alexandre Arnoux (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Fazzoletto. Piccolo quadrato di seta o di lino, usato per vari e ignobili servizi nella zona del viso; è particolarmente utile ai funerali per nascondere la mancanza di lacrime.
Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911

Ho visto persone piangere, mentre gli altri se ne stavano a guardarle, perplesse, imbarazzate. Capita che qualcuno porga un fazzoletto, ma è raro che elargisca un abbraccio.
Leo Buscaglia, Amore, 1972

Anelli e altri gioielli non sono doni, ma scuse per doni. L'unico dono è una parte di te stesso. Tu devi versare sangue per me. Cosi il poeta porta la sua poesia, il pastore l'agnello, il contadino il grano, il minatore una gemma; il marinaio conchiglie e corallo, il pittore un quadro, la fanciulla un fazzoletto ricamato con le proprie mani.
Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841/44

Cara, sei davvero una bambina. Credi, dicendo mi dispiace, di cancellare il passato. Su, prendi il mio fazzoletto. Pare impossibile, ma nei momenti più gravi non hai mai il fazzoletto.
Clark Gable, in Victor Fleming, Via col vento, 1939

Non vi scoraggiate, ci sta sempre rimedio. E se no, quando muore quello che fa i fazzoletti, non ci possiamo più soffiare il naso?
Erri De Luca, Il giorno prima della felicità, 2009

Non si vuole anco, soffiato che tu ti sarai il naso, aprire il moccichino [1] e guatarvi entro, come se perle o rubini ti dovessero esser discesi dal cielabro, che sono stomachevoli modi et atti a fare, non che altri ci ami, ma che se alcuno ci amasse, si disinnamori.
[Non è bene, una volta che ti sei soffiato il naso, aprire il fazzoletto e guardarvi dentro come se ti fossero scesi dal naso perle o rubini, che sono modi e atti disgustosi da fare, non che qualcuno ci ami, ma se qualcuno ci amasse, si disinnamorerebbe],
Giovanni della Casa, Galateo overo de' costumi, 1558

Chi ruba un fazzoletto, è un ladro; chi un regno, un conquistatore.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Mai prestare un fazzoletto a chi si piange addosso.
Roberto Gervaso, La vita è troppo bella per viverla in due, 2015

Conoscevo un industriale che era felicissimo quando tutti mettevano il naso nei suoi affari. Produceva fazzoletti.
Groucho, in Tiziano Sclavi, Dylan Dog, 1986/...

Sputagli in faccia e porgigli quindi un fazzoletto per asciugarsi, così ancora ti ringrazierà.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Il vero amore s'addolora o va in estasi per un guanto perduto o per un fazzoletto ritrovato, eppure ha bisogno dell'eternità per la sua devozione e per le sue speranze. Esso si compone insieme dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

– Perché fai il nodo al fazzoletto?
– Per ricordarmi che domattina devo svegliarmi alle 7.
– Ma non hai la sveglia?
– Si, ma non posso mica fare il nodo alla sveglia.
Macario (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nel cielo passano le nuvole / che vanno verso il mare, / sembrano fazzoletti bianchi / che salutano il nostro amore. / Dio come ti amo / non è possibile / avere fra le braccia / tanta felicità.
Domenico Modugno, Dio, come ti amo, 1966

La vita che sembrava / vasta è più breve del tuo fazzoletto.
Eugenio Montale, Le occasioni, 1939

Anche in un fazzoletto da naso può esserci un firmamento, basta sapercelo vedere.
Aldo Palazzeschi, Scherzi di gioventù, 1956

Per quanto possediamo un sogno, mai si possiede un sogno così completamente come quando si possiede il fazzoletto che abbiamo in tasca, o, se vogliamo, come si possiede la nostra propria carne.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

In campo sentimentale, [...] non dovresti mai offrire consigli o soluzioni... Solo un fazzoletto pulito al momento giusto.
[En materia sentimental, [...] no hay que ofrecer nunca consejos ni soluciones... Sólo un pañuelo limpio en el momento oportuno].
Arturo Pérez-Reverte, La tavola fiamminga, 1990

Sfuggiamo alla tirannia dell'individuazione, che ci segna perfino nell'abbigliamento! Che gli architetti rinuncino alle tinte pastello, al papillon e al fazzoletto nel taschino; che i professori rompano col loro liso decoro; che gli artisti abbandonino il loro estro trascurato. Diventiamo, almeno in questo, irriconoscibili!
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

I gabbiani nascono dai fazzoletti che si agitano alla partenza della nave.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Fazzoletto. Poiché asciuga le lacrime, fu ritenuto - ed è ritenuto ancora dalle persone più intelligenti - un oggetto che porta sfortuna. In realtà, con la sua innocente ipocrisia - nelle partenze e nei funerali - non ha mai recato danno a nessuno, ad eccezione dell'infelice Desdemona.
Renzo Sertoli Salis, Dizionario delle idee sbagliate, 1955

Non mi piacciono gli addii, ho imparato a scantonarli; non esiste nulla di definitivo figuriamoci gli addii e i fazzoletti e le strizzate di mano.
Pier Vittorio Tondelli, Pao Pao, 1982

Il fazzoletto è l'unico che non si lamenta se viene preso per il naso.
Anonimo

Le banconote asciugano le lacrime meglio del fazzoletto.
Anonimo (attribuito a Antonio Fogazzaro)

Ti vitti alla funtana chi lavavi / e lu me' cori si linchìu d'amuri: / quandu li panni a la sipala ampravi, / jeu t'arrobbai lu mègghiu muccaturi.
[Ti ho vista alla fontana che lavavi / e il mio cuore si è riempito d'amore / quando stendevi i panni  sulla siepe / ti rubai il più bel fazzoletto].
Anonimo, Calabrisella mia, Canto popolare calabrese, XX sec.

La bella lavanderina che lava i fazzoletti / per i poveretti della città. / Fai un salto, fanne un altro, / fai la riverenza, fai la penitenza, / guarda in su guarda in giù / dai un bacio a chi vuoi tu.
Filastrocca

Proverbi sul Fazzoletto
  • Bel fazzoletto, testa matta.
  • Chi non ha naso risparmia i fazzoletti.
  • Chi raccoglie un fazzoletto raccoglie un guanto. [1]
  • Fazzoletto porta lacrime.
  • Un fazzoletto asciuga molte lacrime.
Note
  1. Chi raccoglie un fazzoletto raccoglie un guanto.: era segnale d’invito da parte di una donna lasciar cadere il fazzoletto che l’uomo raccoglieva e riportava iniziando così la reciproca conoscenza; gettare il guanto significa lanciare una sfida e raccogliere il guanto accettarla. Quando la donna scende apertamente in lizza, si scopre, lancia una sfida, sta all'uomo accettarla con tutti i rischi che questa comporta. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Naso - Raffreddore - Lacrime

Nessun commento: