Nome - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sui nomi (riferiti a persone) e sui cognomi. Il nome di battesimo è l'appellativo che designa individualmente una persona. Come recita l'articolo 22 della Costituzione Italiana: "Nessuno può essere privato, per motivi politici, della capacità giuridica, della cittadinanza, del nome. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui nomi di cose, sul nome di Dio e sul battesimo. Inoltre, nella sezione "Frasi utili", trovi una raccolta di frasi per fare gli auguri di onomastico. [I link sono in fondo alla pagina].
Ho scordato il mio nome: ho perduto i miei passaporti
in paese nemico. (Giovanni Boine)
Nome di Persona
© Aforismario

Quando una attrice si ostina a non rivelare per anni il nome del padre di suo figlio è proprio perché non lo sa.
Antonio Amurri (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È importante vedere come la gente sceglie i nomi. Morire e dare nomi – non si fa altro di sincero, probabilmente, per tutto il tempo che si campa.
Alessandro Baricco, Questa storia, 2005

Ho scordato il nome di quella baldracca... Ah! bah! lo ritroverò al giudizio universale.
Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859/66 (postumo 1887/1908)

Battezzare. Infliggere con grandi cerimonie un nome a un povero bambino incapace di difendersi. Il rito richiede fra l'altro che il bambino venga bagnato in modo che il nome gli si appiccichi. 
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il mio nome è oggi, e la mia via si chiama smarrita. Non ci sono insegne ai bivi dell'andare mio e non so s'io abbia imboccato a man dritta.
Giovanni Boine, Frantumi, 1918

Ho scordato il mio nome: ho perduto i miei passaporti in paese nemico.
Giovanni Boine, Frantumi, 1918

Talvolta quando al tramonto passeggio stanco pel Corso (ch' è vuoto), uno che incontro dice, forte, il mio nome e fa: «buona sera!». Allora d'un tratto, lì sul Corso ch'è vuoto, m'imbatto stupito alle cose d'ieri e sono pur io una cosa  col nome.
Giovanni Boine, Frantumi, 1918

− Quando ero piccolo avevo un tacchino e gli avevo dato un nome e... non riesci a mangiare uno che chiami per nome.
− Magari me lo avessero detto qualche anno fa, avrei dato un nome al gelato.
Albert Brooks e Meryl Streep, Prossima fermata: Paradiso, 1991

Mi piace parlare del mio nome perché è uno di quei bei nomi italiani che contengono mezzo alfabeto. Si scrive B-u-s-c-a-g-l-i-a e si pronuncia come Dio vuole.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

Vorremmo vedere tutto il mondo e conoscere tutti. Ma non abbiamo visto bene nemmeno la nostra città ed è molto se conosciamo di nome l'inquilino del piano di sotto.
Vittorio Buttafava, La vita è bella nonostante, 1975

Quando mi chiamano per nome mi vorrei nascondere.
Rinaldo Caddeo, Etimologie del caos, 2003

Il mio nome mi ride alle spalle.
Rinaldo Caddeo, ibidem

Le lettere del proprio nome hanno una terribile magia, come se il mondo fosse composto di esse. Sarebbe pensabile un mondo senza nomi?
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Ricordatevi che per una persona il suo nome è il suono più importante e più dolce, in qualsiasi lingua.
Dale Carnegie (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'alfabeto appartiene a tutti e chiunque è padrone di servirsene per creare una parola e farsene il proprio nome.
Giacomo Casanova, Storia della mia vita, 1789/98 (postumo, 1825)

Perché gli uragani hanno nomi femminili? Perché quando arrivano sono bagnati e scatenati, e quando se ne vanno si prendono la casa e la macchina.
Ray Castro (Luis Guzmán), in Traffic, 2000

Chi parla a nome degli altri è sempre un impostore. I politici, i riformatori e tutti coloro che si appellano a un pretesto collettivo sono dei truffatori.
Emil Cioran, Sommario di decomposizione, 1949

Una forma invidiabile di gloria, forse tra le più belle: legare il proprio nome al crollo di una religione.
Emil Cioran, Quaderni, 1957-1972, (postumo, 1997)  

La risonanza di un nome nella memoria degli imbecilli: questa è la vera gloria.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Pronuncia sempre con riverenza questo nome – maestro – che dopo quello di padre, è il più nobile, il più dolce nome che possa dare un uomo a un altro uomo.
Edmondo De Amicis, Cuore, 1886

Sulla lapide di marmo nascosta da una fitta siepe nell'angolo più lontano di un cimitero dimenticato vorrei inciso un solo nome: Appartata.
Ilma Derini (pseudonimo di Ildo Cigarini e Mauro Degola), Ciliegie sotto spirito, 2011

Tale, narrando fatterelli scandalosi diceva sempre il cognome del protagonista, osservando che è proibito di dire il nome del peccatore, ma non il cognome.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Molte donne si fanno un nome semplicemente cambiando il cognome.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Fondamentalmente i nomi sono l’unica cosa che resta ai morti.
Jonathan Safran Foer, Molto forte, incredibilmente vicino, 2005

Non è il nome a rendere unica una persona, ma la persona a rendere unico il nome!
Lucia Gaianigo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le persone hanno dei nomi. Questo perché non sanno chi sono. Noi gatti invece sappiamo chi siamo, quindi non abbiamo bisogno di nomi.
Neil Gaiman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cada pure il mio nome nel nulla. Ma, almeno, se ne senta il tonfo.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Ho posseduto donne di cui non ricordo neppur il nome. E che certamente hanno dimenticato il mio.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Un nome è difficile farselo. Un cattivo nome, toglierselo.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Perché le donne, quando sono con l'amante, chiamano il marito per nome, mentre gli uomini dicono sempre "mia moglie"?
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

II «vile anonimo» è quello che scaglia il sasso e nasconde la mano. Noi siamo tutti un po' anonimi, non foss'altro perché nascondiamo il vero nome nostro e lo strozzino si fa chiamar banchiere, il letterato si fa chiamar poeta e il demagogo si fa chiamare padre della patria.
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

E pensare che non si conosce il nome del primo maiale che ha trovato un tartufo!
Edmond e Jules de Goncourt, Diario, 1851-1896 (postumo, 1956)

Per un po' forse continuerò ad urlare il tuo nome a me stesso, nel cuore. Ma alla fine la ferita si cicatrizzerà.
David Grossman, Che tu sia per me il coltello, 1998

Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi.
[Forgive your enemies, but never forget their names].
John Fitzgerald Kennedy (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)
Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi.
(John Fitzgerald Kennedy)
Di tante persone c’è soltanto il nome che valga qualche cosa. Viste da molto vicino, sono meno di niente; da lontano impressionano.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Farsi un nome con un'opera perfetta non è così facile come far valere un'opera mediocre con il nome che ci si è già fatti. 
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non c'è al mondo un mestiere penoso quanto quello di farsi un grande nome: la vita giunge al suo termine e si è appena abbozzata la propria opera.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Poche relazioni sono segrete: molte donne non son meglio designate dal nome del marito che da quelli degli amanti.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Se talvolta si finge di non ricordare certi nomi ritenuti di umile estrazione, e se si ostenta di corromperli nel pronunciarli, lo si deve alla buona opinione che si ha del proprio.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Un nome qualunque non esiste, per così dire non si dà in natura. Ogni nome reca una certa carica di destino.
Tommaso Landolfi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per la prima volta ci siamo accorti che la nostra lingua manca di parole per esprimere questa offesa, la demolizione di un uomo. In un attimo, con intuizione quasi profetica, la realtà ci si è rivelata: siamo arrivati al fondo. Più giù di così non si può andare: condizione umana più misera non c'è, e non è pensabile. Nulla più è nostro: ci hanno tolto gli abiti, le scarpe, anche i capelli; se parleremo, non ci ascolteranno, e se ci ascoltassero, non ci capirebbero. Ci toglieranno anche il nome: e se vorremo conservarlo, dovremo trovare in noi la forza di farlo, di fare sì che dietro al nome, qualcosa ancora di noi, di noi quali eravamo, rimanga.
Primo Levi, Se questo è un uomo, 1947

Le donne non hanno più nessun nome nelle braccia degli amanti. 
Pierre Louÿs, Afrodite, 1896

Il mio nome pronunciato da lui, con la sua voce roca e fonda, il mio nome che nasceva dalla sua pancia e passava attraverso la sua gola era il più bello del mondo. Infondeva coraggio alla mia misera persona, scivolava dentro di me e mi definiva, mi dava luogo e tempo, e un'origine certa.
Margaret Mazzantini, Splendore, 2013

Lascia agli altri nome e gloria; tu cerca solido potere.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Adamo è un nome un po' comico, Eva mena all'orgasmo.
Luigi Meneghello, Le carte, 1999

La virtù è il primo titolo di nobiltà; io d'un uomo non bado al nome ma alle azioni.
Molière, Don Giovanni, 1665

Non dobbiamo mai dimenticare i nomi di chi ci dimentica.
Sandro Montalto, L'eclissi della Chimera, 2005

Fino a tredici anni credevo che il mio nome fosse "Zittotu".
Joe Namath (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nessuno è il mio nome, Nessuno mi chiamano padre e madre e tutti gli altri compagni.
Omero, Odissea, VI sec. a.e.c.

Mutato nomine de te fabula narratur.
[Cambiato il nome la favola parla di te].
Quinto Orazio Flacco, Satire, I sec. a.e.c.

Gli uragani fanno un sacco di rumore e un sacco di danni; inoltre l’uomo non ha ancora trovato il modo di controllarli. Non c’è da meravigliarsi che diano loro nomi di donne.
Robert Orben (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il nome di uno scrittore è quasi una piuma che il soffio d’un momento può mandare ai sette cieli o mandar giù nel fango, in un cantone.
Luigi Pirandello, Le rime della selva, 1915

Jas Gawronski è l’unico al mondo il cui nome già corrisponde al suo codice fiscale.
Antonio Ricci (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il mio nome è Sarebbe-potuto-essere; mi chiamo anche Non-più, Troppo-tardi, Addio.
Dante Gabriel Rossetti, La casa della vita, 1870

Alcuni nomi famosi sono sopravvissuti all'oblio. Con il tempo, l’oblio li avrà tutti.
Marty Rubin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non c'è nulla che stimoli il processo creativo di un matematico quanto il pensiero dell'immortalità che conferisce il fatto di avere il proprio nome associato a un teorema.
Marcus du Sautoy, L'enigma dei numeri primi, 2003 

Il nome di uno scrittore, il titolo di un libro, possono a volte, e per alcuni, suonare come quello di una patria.
Leonardo Sciascia, Porte aperte, 1987

Ecco la differenza tra il buon nome e la gloria: la gloria risulta del giudizio di molti; il buon nome di quello dei galantuomini.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Oh Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo? Rinnega tuo padre, e rifiuta il tuo nome! O, se non lo vuoi, tienilo pure e giura di amarmi, e io non sarò più una Capuleti.
William Shakespeare, Romeo e Giulietta, ca. 1596

Se hai un amico o solo uno che ne porta il nome, te lo chiarirà la sventura.
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

A ogni uomo basterà volgere lo sguardo verso il proprio passato per accorgersi che i momenti più felici di tutta la sua vita sono quasi sempre legati al nome di una donna.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

A ogni uomo basterà volgere lo sguardo verso il proprio passato per accorgersi che i momenti più infelici di tutta la sua vita sono quasi sempre legati al nome di una donna.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Anche solo da un punto di vista “quantitativo”, un grande scrittore non si misura certo dal numero di libri venduti in qualche anno, ma, casomai, dal numero di anni durante i quali i suoi libri continueranno a essere letti e il suo nome ricordato.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La noia di una donna ha sempre un nome: quella dell'uomo con cui vive.
André Suarès, Ecco l'uomo, 1906 

Il nome della prima adultera? Moglie.
Italo Tavolato, Giubbe Rosse, 1913

Il pigro senza ambizione si rifiuta interamente alla lotta e decreta a sé stesso il nome di filosofo.
William Makepeace Thackeray, Le memorie di Barry Lyndon, 1844

Lei di cognome fa Grancassa? Ah sì... come trombone.
Totò (Antonio de Curtis), in Totò cerca casa, 1949

Cara, di cognome ti chiami Ranocchia? Vieni, andiamo a fare un girino.
Totò (Antonio de Curtis), in Totòtarzan, 1950

A Napoli ho conosciuto una famiglia che di cognome faceva Ossobuchi: era importata da Milano.
Totò (Antonio de Curtis), in Siamo uomini o caporali?, 1955

Elena di Troia... Troia... Troia: questo nome non mi è nuovo.
Totò (Antonio De Curtis), in Totò contro Maciste, 1962

Augurati di avere un bel nome, perché te lo dovrai tenere.
Simone Tramontana (Aforismi inediti su Aforismario)

Il mio nome è Bond... James Bond.
[My name is Bond... James Bond].
James Bond, 1954/...

− Ma mettiamo che... 'Stu figlio... Cioè mettiamo che io 'stu figlio... Cioè comme 'o chiamasse?
− Ma... Io non ci ho ancora pensato... Massimiliano.
− No, no, no, no pe' carità, quale Massimiliano, no, guarda 'o chiamammo... Cioè si se decide che 'stu figlio è... Cioè che po'... Cioè, io avevo pensato Ugo.
− Come tuo padre?
− Eh sì, ma no pe' mio padre, cioè a me nun me 'mporta proprio e 'sta cosa. No, è proprio perché accusì 'o guaglione viene cchiù educato.
− Ma perché, Massimiliano?
− Massimiliano viene scostumato. Cioè siente... Eh, lo so, è proprio 'o nomme che è scostumato, perché Massimiliano, je sento sempre per esempio: Massimiliano sta vicino 'a mamma, sta 'o guaglion', e se move pe gghi' a quacche parte, 'a mamma prima che 'o chiamma "Ma-ssi-mi-lia-no!" [allungando le vocali] 'o guaglione già chissa addò sta, che sta facenno. Non ubbidiscono perché è troppo luongo, invece Ugo, tu lo chiami Ugo... chillo come sta vicino 'a mamma che se sta pe' move, "Ugo!" 'o guaglione non ha nemmeno 'o tiempo, capito? Po' fa 'nu passo, però "Ugo!", adda' turna' pe' forza perché 'o sient' 'o nome. Al massimo proprio ecco volendo 'o 'putimmo chiamma' Ciro: è cchiù luongo, eh, ma proprio pe' nunn' 'o fa' veni' troppo represso... sino... però Ciro tene 'o tiempo 'e piglia' 'nu poco d'aria.
Massimo Troisi e Fiorenza Marchegiani, in Ricomincio da tre, 1981

Aquila: nome che spesso le oche danno al loro piccolo.
Michel Zamacoïs (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Hic cineres, ubique nomen.
[Qui son le ceneri, dappertutto è il nome].
Epitaffio di Napoleone Bonaparte

Qui giace uno il cui nome fu scritto nell'acqua.
[Here lies one whose name was written in water].
Epitaffio di John Keats

Buon nome è un secondo patrimonio.
Proverbio

Fatti un buon nome, e poi fai quello che vuoi.
Proverbio

Il buon nome è la migliore eredita.
Proverbio

Nomen omen.
[Un nome un destino].
Detto latino

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Nomi di Cose - Nome di Dio - BattesimoFrasi per Auguri di Onomastico

Nessun commento: