Solletico - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul solletico, sensazione cutanea provocata dallo sfioramento di alcune zone sensibili del corpo (per esempio le ascelle o la pianta dei piedi), che si accompagna al riso e spesso a reazioni di difesa delle parti interessate. Robert Provine, professore di psicologia e neuroscienze dell'Università del Maryland, che ha studiato a fondo ciò che suscita la risata, ipotizza che nell'uomo, così come in alcuni primati, il solletico abbia rappresentato un metodo educativo atavico utilizzato dai genitori per insegnare ai piccoli a difendersi.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul ridere, il piacevole e il fastidioso.
Il solletico va fatto al cervello, non sotto le ascelle. (Renato Rascel)
Solletico
© Aforismario

Sono felice se qualcuno mi fa il solletico, perché è segno certo che mi vuole bene.
Vittorino Andreoli, L'uomo di vetro, 2008

Qualunque idiota venga sorpreso a fare il solletico sotto i piedi di un lattante fino a farlo svenire, o a buttarlo in aria appena mangiato, incorrerà in severissime pene pecuniarie.
Erma Bombeck, Se la vita è un piatto di ciliege, perché a me solo i noccioli?, 1978

Utilizzato come esercizio di sollecitazione alla difesa, il solletico è una reazione molto più di testa che di pelle ed è un retaggio di tempi remoti.
Roberto Burchielli e Antonio Sellitto, Perché le donne vanno in bagno in due e altre domande inevitabili, 2015

La barzelletta è un aforisma con il solletico.
Rinaldo Caddeo, Etimologie del caos, 2003

Il ridere della donna incinta: il bambino le fa il solletico nel ventre.
Elias Canetti, La rapidità dello spirito, 1994

Ride come se le facessero il solletico nei punti sbagliati, sempre lì vicino.
Elias Canetti, La rapidità dello spirito, 1994

Se la vita non ti sorride, falle il solletico!
Giulia Carcasi, Ma le stelle quante sono, 2005 

Il corpo animato, venendo toccato, verbigrazia, sotto le piante de’ piedi, sopra le ginocchia o sotto l’ascelle, sente, oltre al comun toccamento, un’altra affezione, alla quale noi abbiamo imposto un nome particolare, chiamandola ῾solletico’: la quale affezione è tutta nostra, e non punto della mano; e parmi che gravemente errerebbe chi volesse dire, la mano, oltre al moto ed al toccamento, avere in sé un’altra facoltà diversa da queste, cioè il solleticare, sì che il solletico fosse un accidente che risedesse in lei.
Galileo Galilei, Il Saggiatore, 1623

L'umorista fa il solletico alla vita per renderla meno arcigna.
Roberto Gervaso, Aforismi, 1994
Se la vita non ti sorride, falle il solletico! (Giulia Carcasi)
Un gioco di parole è una pistola all'orecchio, non una piuma per solleticare l'intelletto. 
Charles Lamb, Ultimi saggi di Elia, 1833

L'effetto della grazia non è di sublimar l'anima, o di riempierla, o di renderla attonita come fa la bellezza, ma di scuoterla, come il solletico scuote il corpo.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Coccolare, massaggiare, pizzicare e solleticare sono forme di contatto che tutti i cuccioli adorano.  Attraverso il tatto si rafforza il legame con il proprio bambino, ci si conosce e ci si diverte... Ridere insieme unisce grandi e piccini come solo poche cose riescono a fare!
Giulia Lino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il punto G l'aveva scovato un ginecologo tedesco che di nome faceva Grafemberg. «Grafemberg? Mi sembra più il nome di un Emmenthal. Che ne sapeva lui, che era un maschio, di quale fosse il punto di maggior piacere in una donna?» Infatti. Forse era solo un mitomane che credeva di far impazzire le femmine a letto sfiorandole sempre nello stesso punto. Magari loro gridavano per il solletico.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

I teschi ridono sempre. Sentono ancora il solletico dei vermi.
Marcello Marchesi, Il sadico del villaggio, 1964

Il pudore, come il solletico, si manifesta con stimoli lievi. Quando la vita ti strofina forte, i pudori vanno a farsi fottere.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Niente solletica se non punge.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Stupenda questione quella del solletico: per Spinoza fenomeno capace di impegnare il corpo nella sua interezza, laddove per Cartesio era lo starnuto ad assorbire tutte le funzioni dell’anima, è l’atto gratuito per eccellenza, e già per Platone pienezza di un piacere che non è negazione di nessun dolore. Sarà per questo che non ci si può fare il solletico da soli?
Sandro Montalto, L'eclissi della Chimera, 2005

Con narici beate respiro di nuovo la libertà dei monti! Il mio naso è infine liberato da ogni odore di umanità! Solleticata da arie frizzanti, come da vini spumanti, l’anima mia starnutisce - starnutisce e si augura giubilando: salute!
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Il solletico va fatto al cervello, non sotto le ascelle.
Renato Rascel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se mi gratto le ascelle con la punta delle dita, sento soltanto una pressione che mi struscia la pelle. Se qualcun altro mi gratta le ascelle con la punta delle sue dita, non riesco a trattenere le risate. Il contatto con qualcun altro è una catastrofe comica. Le mie ascelle soffrono il solletico, uno dei tanti sintomi con cui si manifesta la malattia dell’intimità.
Tiziano Scarpa, Corpo, 2004

Le portinaie raccontano che si può far morire un paziente a furia di solletico sotto la pianta dei piedi; e le comari del vicinato lo credono. Inoltre colui che teme il solletico - così si credeva un tempo - sarebbe persona gelosa. Gelosia e geloni hanno infatti una comune radicale e... danno entrambi una specie di prurito!
Renzo Sertoli Salis, Dizionario delle idee sbagliate, 1955

Sei solletico d’amore, la tua essenza accarezza come ali di una farfalla le pareti del mio cuore.
Mirko Sbarra, Come battiti del mare. 2017

Chi ti vuole bene conosce quattro cose di te: il dolore dietro al tuo sorriso, l’amore dietro alla tua rabbia, le ragioni del tuo silenzio… E dove soffri il solletico.
Snoopy, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950-2000

I paradossi sono solletico per il cervello.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Oh, a noi non mancano i mezzi di persuasione... lasciami pensare... l'olio bollente... uh... la pece... il solletico...
Capitan Uncino, in Le avventure di Peter Pan, 1953

Pensa, se gli uccelli dovessero soffrire il solletico per via delle piume, ne vedresti degli interi stormi in preda a un riso isterico.
Steven Wright (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La coscienza è come il solletico: chi la sente e chi non la sente.
Proverbio

La vergogna è come il solletico: c'è chi la prova e chi non la prova.
Proverbio

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ridere - Piacevole - Fastidio

Nessun commento: