Jorge Luis Borges - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Jorge Luis Borges (Buenos Aires 1899 - Ginevra 1986), scrittore, saggista, poeta e filosofo argentino, considerato uno dei più importanti scrittori del XX secolo. Le seguenti citazioni di Jorge Luis Borges sono tratte da alcune delle sue opere più importanti, tra cui: Finzioni (Ficciones, 1944), L'Aleph (El Aleph, 1949), Altre inquisizioni (Otras inquisiciones, 1952), Elogio dell'Ombra (Elogio de la sombra, 1969), Il manoscritto di Brodie (El informe de Brodie, 1970).
Jorge Luis Borges
Discussioni
Discusión, 1932

La letteratura è l'arte che sa profetizzare quel tempo in cui sarà ammutolita.

Ormai stanno scomparendo i lettori, nel senso ingenuo della parola, giacché tutti sono critici potenziali.

Luna di fronte
Luna de enfrente, 1925

Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare.
[El mar es un antiguo lenguaje que ya no alcanzo a descifrar].

Il mondo è un certo numero di tenere imprecisioni.

Storia universale dell'infamia 
Historia Universal de la Infamia, 1935

Leggere è un'attività successiva a quella di scrivere: più rassegnata, più civile, più intellettuale. 

La biblioteca di Babele
La biblioteca de Babel, 1941

La meno perspicace fra le passioni: il patriottismo. 

Esame dell'opera di Herbert Quain
Examen de la obra de Herbert Quain, 1941

I tratti essenziali di ogni gioco: la simmetria, le leggi arbitrarie, il tedio.

Finzioni
Ficciones, 1944 - Selezione Aforismario

L'uomo vive nel tempo, nella successione del tempo, e il magico animale nell'attualità, nell'eternità costante.

La gloria è una forma d'incomprensione, forse la peggiore. 

Il censurare e il lodare sono operazioni sentimentali che nulla hanno a che vedere con la critica.

Il mondo è un labirinto dal quale è impossibile fuggire.

I tratti essenziali di ogni gioco: la simmetria, le leggi arbitrarie, il tedio.

Dormire è distrarsi dal mondo.

Gli specchi, e la copula, sono abominevoli, perché moltiplicano il numero degli uomini.

Pensare significa dimenticare differenze, significa generalizzare, astrarre.

La mia impresa non è difficile, nella sostanza. Mi basterebbe essere immortale per condurla a termine.

Un uomo può essere nemico di altri uomini, di altri momenti di altri uomini, ma non d’un paese: non di lucciole, di parole, di giardini, di corsi d’acqua, di tramonti.
La morte è un'usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.
(Jorge Luis Borges)
L'Aleph
El Aleph, 1949 - Selezione Aforismario

Accettiamo facilmente la realtà, forse perché intuiamo che nulla è reale.

C'è chi cerca l'amore di una donna per dimenticarsi di lei, per non pensare più a lei.

Chi ha scorto l'universo, non può pensare a un uomo, alle sue meschine gioie o sventure, anche se quell'uomo è lui. Non gl'importa la sorte di quell'altro, non gli importa la sua azione, poiché egli ora è nessuno.

Come tutti coloro che possiedono una biblioteca, [...] si sapeva colpevole di non conoscerla completamente

È più facile morire per una religione che viverla assolutamente.

Essere immortale è cosa da poco: tranne l'uomo, tutte le creature lo sono, giacché ignorano la morte; la cosa divina, terribile, incomprensibile, è sapersi immortali.

La morte (o la sua allusione) rende preziosi e patetici gli uomini. Questi commuovono per la loro condizione di fantasmi; ogni atto che compiono può esser l'ultimo; non c'è volto che non sia sul punto di cancellarsi come il volto d'un sogno.

Nei linguaggi umani non c'è proposizione che non implichi l'universo intero.

Non c'è piacere più complesso del pensiero.

Non si ha bisogno di erigere un labirinto, perché l'universo già lo è.

Il passato è la sostanza di cui è fatto il tempo; perciò questo diviene subito passato.

Tutto, tra i mortali, ha il valore dell'irrecuperabile e del casuale.

Altre inquisizioni
Otras inquisiciones, 1952

Chi dice che l'arte non deve propagandare dottrine si riferisce di solito a dottrine contrarie alle sue.

Il libro non è un ente chiuso alla comunicazione: è una relazione, è un asse di innumerevoli relazioni. 

L'originale è infedele alla traduzione.
[El original es infiel a la traducción].

La notte ci piace perché, come il ricordo, sopprime i particolari oziosi.

L'opera che perdura è sempre capace di un'infinita e plastica ambiguità; è tutto per tutti […]; è uno specchio che svela tratti del lettore ed è insieme una mappa del mondo.

La vita è troppo misera per non essere anche immortale.

L'artefice
El hacedor, 1960

Noi possiamo menzionare o alludere ma non esprimere.

Salutarsi è negare la separazione, è dire: "oggi giochiamo a separarci ma ci vedremo domani". 

L'altro, lo stesso
El otro, el mismo, 1964

Ogni scrittore, ogni uomo deve vedere in tutto ciò che gli accade, ivi compreso lo scacco, l'umiliazione e la sventura, uno strumento, un materiale per la sua arte, da cui deve trarre profitto.

Elogio dell'Ombra
Elogio de la sombra, 1969 

Felice il povero senza amarezza o il ricco senza superbia.

Io non parlo di vendette né di perdoni; la dimenticanza è l'unica vendetta e l'unico perdono.

La poesia non è meno misteriosa degli altri elementi dell'Universo.

Nulla si edifica sulla pietra, tutto sulla sabbia, ma dobbiamo edificare come se la sabbia fosse pietra.

Il manoscritto di Brodie
El informe de Brodie, 1970

Gradiva le differenze: forse per questo viaggiò tanto.

La letteratura non è altro che un sogno guidato.

I funzionari di polizia si divertono a parlare in gergo, come i bambini della quinta elementare.

L'unica cosa senza mistero è la felicità, perché si giustifica da sé. 

La moneta di ferro
La moneda de hierro, 1976

Mi conosco affatto indegno di opinare in materia politica, ma forse mi sarà consentito di aggiungere che diffido della democrazia, questo curioso abuso della statistica.

Storia della notte
Historia de la Noche, 1977 

Un volume di versi non è altro che una successione di esercizi magici. 

La rosa di Paracelso
1977-1980

Credi che la divinità possa creare un luogo che non è il Paradiso? Credi che la Caduta sia qualcosa di diverso dal non sapere che siamo in Paradiso?

Nove saggi danteschi
Nueve ensayos dantescos, 1982

Innamorarsi è dar vita a una religione il cui dio è fallibile.

Atlante 
Atlas, 1984

Per non vedere non è obbligatorio essere ciechi o chiudere gli occhi.

Non c'è una sola cosa al mondo che non sia misteriosa.

Conversazioni
1984

Dovere di ogni cosa è essere felicità, se non son tali le cose sono inutili o dannose.

Fonte sconosciuta
Selezione Aforismario

Beati coloro che non hanno fame di giustizia, perché sanno che la nostra sorte, avversa o benigna, è opera del caso, che è inscrutabile.

Ciò che più apprezzo è l'intelligenza, perché l'onestà e il coraggio di una persona a volte non servono per il dialogo.

Finché dura il pentimento, dura la colpa.

Il dubbio è uno dei nomi dell'intelligenza.

Ho sempre immaginato che il Paradiso fosse una sorta di biblioteca.
[Siempre imaginé que el Paraíso sería algún tipo de biblioteca].

L'idea di un Dio, un essere onnisciente, onnipotente, e che inoltre ci ama, è una delle più azzardate creazioni della letteratura fantastica.

La morte è un'usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.

La vita stessa è una citazione.
[Life itself is a quotation].

Nessun problema è tanto intimamente connesso alla letteratura e al suo modesto mistero quanto quello posto da una traduzione.
[Ningún problema tan consustancial con las letras y con su modesto misterio como el que propone una traducción].

Non c’è adulto che, esaminato bene, non sia nevrotico.

Ogni persona che passa nella nostra vita è unica. Sempre lascia un po’ di sé e si porta via un po’ di noi. Ci sarà chi si è portato via molto, ma non ci sarà mai chi non avrà lasciato nulla.

Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada, lì ricomincia la storia del calcio.

Questa idea di frontiere e nazioni mi sembra assurda. L'unica cosa che ci può salvare è essere cittadini del mondo.

Un bravo attore non fa mai la sua entrata prima che il teatro sia pieno.

Viviamo in un'epoca molto ingenua; per esempio, la gente compra prodotti la cui eccellenza è vantata dalle stesse persone che li vendono.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: José Ortega y Gasset

Nessun commento: